Carmine Calce Capo Delegazione alla XXI edizione del Mondiale universitario di Orienteering Kuortame Finland

Carmine Calce Capo Delegazione alla XXI edizione del Mondiale universitario di Orienteering Kuortame Finland

13 luglio 2018 0 Di redazionecassino1

CASSINO – Altro grande riconoscimento per il Cus Cassino. Il Presidente del Centro Universitario Sportivo della città martire, professor Carmine Calce, è stato infatti nominato Capo Delegazione alla XXI edizione del campionate Mondiale universitario di Orienteering Kuortame Finland che si terrà in Finlandia dal 17 al 22 luglio 2018. Faranno parte della delegazioen gli atleti: Samuele Tait, Anna Giovannelli, Irene Pozzobon e Samuele Cursio oltre che gli accompagnatori Augusto Terranova e Stefano Raus. Si tratta di un nuovo, importante riconoscimento per il presidente del Cus Cassino, che in passato è stato ugualmente designato dal Cusi nazionale come capo delegazione della rappresentativa azzurra universitaria al mondiale universitario di orienteering a Miskolc, in Ungheria. “Ringrazio il presidente del Cusi e l’intero consiglio federale per l’incarico e per la fiducia accordatemi. Si tratta di un incarico importante – commenta il presidente del Cus, professor Carmine Calce –che io proverò a svolgere per il meglio. Sono orgoglioso e contento per la scelta effettuata dal Consiglio del Comitato Universitario Sportivo Italiano. A Cassino prossimamente continueremo con una serie di iniziative nel 2019, in occasione dei quarant’anni dell’ateneo. IlCus proprio in questi giorni – rivela infatti il presidente del Centro Universitario Sportivo – ha avanzato la richiesta di organizzazione dei campionati italiani di Corsa campestre (festival del cross) e dei campionati master di corsa campestre per il 2019, in occasione della ricorrenza dei 40 anni di attività dell’Unicas”. Ancora una buona notizia, dunque, per il Cus Cassino, dopo che gli atleti universitari hanno brillato nei campionati che si sono svolti in Molise. Samuele Cerro, un’atleta cussino cresciuto nell’ atletica Pontecorvo, ha vinto i campionati nazionali universitari  nella gara del salto in lungo con una misura di 7,83 e ha poi fatto doppietta con un oro anche nel salto triplo staccando di parecchio gli avversari con una misura di 16,24. Un altro oro è arrivato da  Francesca Mastrantuono, prima classificata nel taekwondo nella categoria – 67 cintura nera. Un argento è stato invece conquistato da Prisco Casertano nel judo maschile categoria – 81.  Infine un bronzo nella scherma: la medaglia è stata conquistata da Marta Zapparato nella specialità spada. Questi atleti sono stati quindi omaggiati e nuovamente premiati in una cerimonia ad hoc che si è svolta nei giorni scorsi nell’aula magna del Campus Folcara.