Loculi cimeteriali a Cassino, il sindaco interviene: i lavori vanno ripresi e le consegne effettuate

Loculi cimeteriali a Cassino, il sindaco interviene: i lavori vanno ripresi e le consegne effettuate

21 agosto 2018 0 Di admin

CASSINO – “Sulla questione dell’ampliamento del Cimitero di San Bartolomeo interviene l’amministrazione comunale nella persona del sindaco Carlo Maria D’Alessandro”.

Lo si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Cassino.

“Alla luce dei continui solleciti da parte dei cittadini che chiedono spiegazioni sulla sospensione dei lavori decretata dal segretario comunale”.
“Dopo la sospensione dei lavori da parte del segretario comunale – dichiara D’Alessandro nella stessa nota – abbiamo voluto chiedere lumi al direttore dei lavori in quanto l’ampliamento del cimitero rappresenta una necessità impellente, considerando che i loculi sono già stati pagati da molti cittadini ed esiste la necessità di recuperare posti denominati presenza-salma a disposizione del comune. Ieri è infatti pervenuta una dettagliata relazione del direttore dei Lavori con allegati tutti gli elaborati tecnici-contabili inerenti ai lavori attualmente eseguiti e per i quali si renderà necessaria una perizia di variante da depositare agli organi competenti come indicato dalla stessa Direzione dei Lavori cui compete la trattazione tecnica del’intera vicenda. Per questo motivo era stata richiesta alla direzione dei lavori una relazione sullo stato di fatto; sulla ripresa dei lavori è necessario attendere ancora qualche giorno per poter dare dei tempi certi in quanto legata alla predisposizione della perizia di variante, anche se è stato sollecitato il Direttore dei Lavori alla immediata redazione cosicché possano essere abbattuti i tempi di consegna agli organi competenti degli elaborati grafici e riprendere le attività edificatorie entro i primi giorni del mese di settembre. É importante che i lavori riprendano, e che siano consegnati al più presto i nuovi loculi soprattutto a quei cittadini che hanno effettuato il pagamento delle somme dovute già da tempo e che meritano di vedere soddisfatte le loro richieste. La degna sepoltura dei propri cari è una priorità imprescindibile cui ogni amministrazione comunale deve porre la doverosa attenzione”.