Giorno: 10 settembre 2018

10 settembre 2018 0

Maxi sequestro di scarpe da ginnastica sull’A1 a Frosinone

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, all’altezza del km 624 sud, nel territorio del comune di Frosinone, hanno controllato un furgone con a bordo 3 uomini di cui un italiano e due cinesi, tutti residenti a Napoli.

Il primo risultava avere a proprio carico trascorsi giudiziari per contraffazione di prodotti commerciali e pertanto gli agenti hanno approfondito gli accertamenti con l’ispezione del vano di carico del mezzo.

Sono stati così trovati 80 colli contenenti complessivamente circa 2.000 paia di scarpe sportive riproducenti perfettamente quelle di una nota marca.

Gli articoli erano, con ogni probabilità, diretti nel capoluogo campano per la rivendita nel mercato illecito dei marchi contraffatti.

I prodotti sono stati sottoposti a sequestro ed i tre denunciati in stato di libertà.

10 settembre 2018 0

Aggredito e ucciso dal cane a Fondi, il 60enne aveva le chiavi del cancello

Di admin

FONDI – Giovanni Marcone aveva le chiavi del cancello di casa ed era entrato con un amico per prendere delle misure quando si è trovato davanti il pastore tedesco che lo ha aggredito. Il proprietario non era in casa.

Questa sarebbe una prima ricostruzione della tragedia che questa mattina ha avuto il suo epilogo con la morte del medico 60enne. L’uomo era in trattativa per l’acquisto dell’abitazione in località San Magno. Una trattativa ormai avviata tanto che Marcone aveva già le chiavi del cancello che ha varcato, senza temere o non sapendo, della presenza del cane.

Un particolare, questo che appare sostanziale e su cui gli investigatori dei carabinieri della Tenenza di Fondi certamente si soffermeranno. Alcuni però sostengono che l’uomo fosse di casa e che conoscesse l’animale. Pare addirittura che prima dell’aggressione stessero giocando e che poi qualcosa ha innervosito il cane fino all’aggressione. Marcone sarebbe stato morso prima agli avambracci nel tentativo di difendersi, poi sarebbe caduto e il cane si è accanito anche sulla testa.

Ferito anche l’uomo di Gaeta che era con lui e che è intervenuto per allontanare il cane. Marcone, ferito e dopo aver perso molto sangue, è stato elitrasportato a Latina ma le sue condizioni non erano considerate tanto gravi da far temere per la sua vita. Questa mattina, invece, è deceduto e l’autopsia stabilirà se, come si ipotizza, a causa delle ferite riportate.

Ermanno Amedei

10 settembre 2018 0

Maestro della truffa con “allievo” fermati e denunciati a Cassino, raggiravano cassiere ai bar

Di admin

CASSINO – Due truffatori di professione in “servizio” a Cassino sono stati individuati e fermati dai carabinieri. La denuncia aggravata in concorso per truffa è scattata per un 53enne già censito per reati specifici ed un 21enne incensurato, entrambi residenti a Napoli.

I due sono stati intercettati daglòi uomini del capitano Ivan Mastromanno mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di attività commerciali della città martire, non dando alcuna valida giustificazione circa la loro presenza in loco e fornendo dichiarazioni contrastanti sui motivi che li avevano portati in quel centro. Per tale motivo i due sono stati sottoposti a perquisizione personale, a seguito della quale il 53enne è stato trovato in possesso della somma contante di euro 470 in banconote di vario taglio.

Anche in merito alla consistente somma di denaro in possesso, a fronte della sua condizione di disoccupato, l’uomo non ha fornito giustificazioni plausibili, ammettendo, ormai posto davanti all’evidenza, che una parte della somma in denaro era di illecita provenienza. In particolare ha confessato di non essere nuovo alla consumazione di truffe, in particolare quelle in danno di attività commerciali, inducendo in errore per lo più giovanissimi cassieri, percependo da questi, indotti in errore con abilità, un resto non dovuto nell’ordine di 40/45 euro dopo aver effettuato una piccola consumazione. Nella circostanza ha confessato di aver consumato una truffa dello stesso tipo circa un’ora prima, in danno di un bar del posto e da tale illecita attività aveva ricavato la somma di euro 40, dichiarandosi intenzionato a restituirla alla cassiera truffata con tanto di scuse.

Individuato il bar ove era stata consumata la truffa e rintracciata la vittima, la stessa ha confermato quanto confessato dal truffatore ed in particolare del raggiro posto in essere all’atto del pagamento, allorquando il più anziano dei due le aveva contestualmente richiesto di cambiare una banconota da 100 euro e di necessitare di banconote da vario taglio, portando così in confusione la giovane barista. Tale operazione, aveva lasciato perplessa la ragazza la quale, unitamente ai militari operanti, effettuava un riscontro sul denaro in cassa, accertando l’effettivo ammanco di 40 euro del quale non si era resa conto.

L’accaduto è stato ripreso dal sistema di videosorveglianza installato all’interno dell’attività commerciale, documentando dettagliatamente tutte le fasi dell’evento criminoso e facendo emergere il pieno coinvolgimento nella commissione del  reato del giovane accompagnatore.

Dopo aver formalizzato atto di denuncia – querela contro i predetti, è stata restituita all’avente diritto la somma fraudolentemente sottratta ed i due truffatori, ricorrendone i presupposti di legge, venivano proposti per l’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio, per un periodo di anni 3, dal comune di Cassino.

10 settembre 2018 0

Giovane in escandescenza nel centro di accoglienza, poliziotto ferito

Di admin

FROSINONE – E’ andato in escandescenza nella struttura per stranieri che lo accoglieva e il personale è stato costretto a chiamare la polizia. Gli agenti arrivati sul posto hanno tentato di ricondurre il giovane alla ragione ma senza riuscirvi data l’aggressività dello straniero che è arrivato a colpire un poliziotto. Alla fine hanno dovuto chiedere l’intervento del 118.

Il ragazzo è stato sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio e successivamente denunciato per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

Il  poliziotto, aggredito nel frangente convulso,  è stato  refertato presso il locale Pronto Soccorso.

10 settembre 2018 0

Velletri, tenta di incendiare il centro estetico e ruba portafogli a titolare: denunciata 37enne

Di admin

VELLETRI – Si è presentata come una normale cliente chiedendo un appuntamento per un massaggio presso un centro estetico di Velletri. Appena la commessa si è distratta però, ha afferrato un vasetto di crema idratante e si è allontanata velocemente.

La donna è tornata poco dopo,  chiedendo di poter utilizzare i servizi igienici dove, un volta all’interno, si è chiusa a chiave.

Proprietaria e commessa hanno atteso, entrambe inquiete, che la donna uscisse, perché all’interno della toilette era riposto il portafogli della titolare con dentro 1300 euro.

I soldi, da un controllo successivo erano effettivamente spariti, tuttavia la cliente, anche di fronte all’evidenza, ha negato il furto e, alla prima occasione, si è data nuovamente alla fuga.

A rintracciarla gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Velletri, dopo che la vittima si è rivolta a loro per la denuncia di furto.

Accertamenti successivi hanno permesso di ricondurre alla stessa donna anche il tentativo di appiccare il fuoco al locale della vittima, provocando il parziale danneggiamento della saracinesca.

dall’età di 37 anni, originaria di Velletri, la donna è stata denunciata per furto e danneggiamento aggravato seguito da incendio .

La refurtiva recuperata dai poliziotti è stata restituita alla proprietaria .

10 settembre 2018 0

Va per comprare casa a Fondi ma viene aggredito dal cane, muore medico 60enne

Di admin

FONDI – E’ stato azzannato da un cane di grossa taglia ed e questa notte è morto. La vittima è Giovanni Marcone, un medico 60enne di Fondi che ieri pomeriggio, in località san Magno, è stato aggredito da un grosso cane.

Da una prima ricostruzione pare che il medico stata visitando la casa del proprietario del cane quando l’animale gli si sarebbe scagliato contro apparentemente senza motivo.

A dare speranza di sopravvivenza al 60enne sono stati alcuni testimoni che intervenuti hanno allontanato l’animale e soccorso il medico.

Le ferite erano gravi e, per questo, gli operatori del 118 intervenuti hanno richiesto l’intervento di una eliambulanza con la quale l’uomo ha raggiunto un ospedale di Roma dove, questa notte è deceduto. I carabinieri di Fondi stanno indagando sull’accaduto e sul motivo per il quale il cane ha aggredito l’uomo. L’esame autoptico servirà poi a stabilire se il 60enne è deceduto per le ferite riportate o se per altre cause.

Ermanno Amedei

10 settembre 2018 0

La puntura di Ultimo… all’Ue e alla spinta che ha dato all’estrema destra

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “L’estrema destra avanza in tutta Europa. Le disastrose politiche della UE hanno resuscitato idee politiche estreme che la seconda guerra mondiale aveva relegato a percentuali dello zero virgola. I signori che stanno a Bruxelles, seduti sulle loro poltrone vellutate, a 8 mesi dalle elezioni europee, dovranno rendere conto anche di questo”.

Ultimo