Intimidazioni all’Associazione Vittime delle Marocchinate, volgari messaggi in inglese agli italiani

Intimidazioni all’Associazione Vittime delle Marocchinate, volgari messaggi in inglese agli italiani

16 ottobre 2018 0 Di admin

LATINA – “Nelle ultime ore su facebook, il presidente dell’Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate, Emiliano Ciotti, l’avvocato Luciano Randazzo e il responsabile comunicazione stampa Dottor Davide Caluppi, si sono visti in privato su messenger dei messaggi denigratori scritti in inglese”.

Lo si legge ion una nota dell’associazione Vittime delle Marocchinate.

“Nessuna minaccia nello specifico. Anche perché l’autore o gli autori, anzi i “leoni da tastiera” non hanno lasciato nome e cognome. Sono messaggi infamanti che non colpiscono solo l’AN.V.M, ma sono rivolti verso gli italiani, e soprattutto verso le vittime delle Marocchinate colpite da queste violenze e ai loro parenti. La nostra battaglia sta dando fastidio nell’ultimo periodo. In queste ore abbiamo ricevuto numerosi messaggi di vicinanza, di solidarietà nell’andare avanti. E ringraziamo ognuno di voi dell’affetto dimostrato. E questo ci fortifica ancora di più sul cammino da portare avanti. Si riportano in forma integrale i due messaggi arrivati al presidente Emiliano Ciotti con traduzione che lasciano ben capire quale intelligenza si celi dietro questi finti profili web: “Go fuck yourself filthy son of bitch, italians are the biggest rapist of EU so they just got what they deserve”, traduzione: “Vai a farti fottere figlio di pxxxxxa, gli italiani sono i più grandi stupratori dell’EU, quindi avete ottenuto quello che meritavate”. Il secondo messaggio recita: “Go fuck yourelf italian rapist”. Più o meno lo stesso significato del precedente.

L’Associazione si riserva di prendere tutte le varie iniziative del caso. Ma ciò non toglie che non sono dei “semplici” messaggi a fermare la nostra battaglia”.