La Giunta D’Alessandro adotta la “Carta dei diritti della bambina”

La Giunta D’Alessandro adotta la “Carta dei diritti della bambina”

19 novembre 2018 0 Di redazionecassino1

CASSINO – La giunta del Comune di Cassino ha adottato in questi giorni la Carta dei Diritti della Bambina su proposta dell’Assessore alla Cultura, Maria Iannone. Un provvedimento che sta molto a cuore all’amministrazione
comunale e che è stato posto anche all’attenzione della Commissione Cultura, presieduta dal consigliere comunale, Francesca Calvani.
L’annuncio viene fatto proprio in concomitanza della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La data che ricorda il giorno,  in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, il 20 novembre del 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’ associazione FIDAPA BPW Italy, nell’ambito delle proprie finalità statutarie, propone agli Enti Locali l’adozione della Nuova Carta Dei Diritti della Bambina”, per sensibilizzare l’opinione pubblica a un’azione mirata di contrasto alla drammatica emergenza della violenza di genere, per un’educazione delle giovani e dei giovani scevra da pregiudizi, spesso all’origine di episodi di violenza, per promuovere la parità sostanziale fra i sessi e la valorizzazione delle differenze fra bambine e bambini.

La nuova carta aggiorna la versione originale di Reykjavik del 1997 in considerazione delle leggi sopravvenute in tutto il mondo.

“Con l’approvazione del documento ci imponiamo un obiettivo importantissimo. – Ha dichiarato l’Assessore alla Cultura, Maria Iannone – Quello di formare culturalmente le nuove generazioni e garantire quindi il rispetto dei diritti umani e l’esclusione di qualsiasi forma di violenza o discriminazione di genere. Lo spirito con cui è stata
rinnovata la  Carta non è soltanto la protezione della bambina ma è soprattutto la valorizzazione della persona, della sua identità, affinché possa crescere nel pieno dei propri diritti e dei propri doveri. Ringrazio sentitamente la sezione Findapa BpW  di Cassino, il suo presidente Silvia Gallozzi e la referente del Gruppo di lavoro dei diritti della Bambina, Anna Maria Cacciami per la collaborazione e la dedizione con cui lavorano quotidianamente su questi delicatissimi temi”. Ha concluso l’assessore Maria Iannone.