Giorno: 9 Gennaio 2019

9 Gennaio 2019 0

Mike Hall è il nuovo rinforzo della Virtus Cassino

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La Virtus Cassino comunica di aver raggiunto, in data odierna, un accordo con l’entourage dell’atleta Michael Horus “Mike” Hall per l’acquisizione delle prestazioni sportive per il corrente finale di stagione 2018/19.

La società rossoblù, in questo modo, mette a segno il colpo di mercato tanto atteso dall’ambiente cassinate, ed annunciato nella conferenza stampa post-partita dal DS Leonardo Manzari; Mike è un giocatore di esperienza, carisma, un “all-around” perfetto, capace di sistemare tante piccole problematiche in casa Virtus, ma soprattutto un giocatore dalle indiscusse doti tecnico-tattiche.

Classe 1984, di Chicago (Illinois), 203 centimetri per 104 chilogrammi, americano con passaporto irlandese, Mike inizia la sua carriera cestistica alla Alan B. Shepard High School di Chicago (Illinois). Nel 2002 si iscrive alla George Washington University, dove gioca per 4 stagioni. Chiude la sua prima stagione con una media di 9,7 punti e 8,2 rimbalzi in 34,4 minuti a partita, venendo inserito nel quintetto delle migliori matricole. Chiude la stagione 2003-2004 con 10,3 punti e 7,8 rimbalzi in 30,5 minuti di media. Prima della stagione 2004-2005 viene eletto capitano; chiude la stagione con 10,6 punti e 8,0 rimbalzi di media, venendo inserito nel miglior quintetto difensivo e vincendo l’Atlantic 10 West Division e l’Atlantic Conference. Nella stagione 2005-2006 chiude con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi di media e vince nuovamente l’Atlantic 10 West Division. Durante questo periodo forma con il compagno di squadra Pops Mensah-Bonsu una delle coppie più talentuose della lega. Nel 2006, dopo aver disputato il Portsmouth Invitational e la Summer League, viene ingaggiato dai Tulsa 66ers, in D-League. Chiude la stagione con 15,7 punti e 8,5 rimbalzi in 37,2 minuti a partita. Il 28 febbraio 2007 firma un contratto con i Washington Wizards, in NBA, per rimpiazzare gli infortunati Caron Butler e Antawn Jamison. Nell’estate 2007 disputa la Summer League e il training camp con i Wizards, ma non viene confermato nel roster della capitale degli States. In seguito firma nuovamente con i Tulsa 66ers, chiudendo la stagione con 48 presenze e 16,2 punti di media. Nell’aprile 2008 viene ingaggiato dalla Victoria Libertas Pesaro, per poi firmare l’11 agosto 2008 firma con l’Olimpia Milano. Il 12 ottobre 2008 esordisce con la nuova maglia, giocando 23 minuti e segnando 2 punti e 6 rimbalzi. Chiude la stagione con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi a partita, imponendosi come uno dei migliori rimbalzisti di Serie A1, dove Milano arriverà in finale, per poi essere sconfitta dalla Montepaschi Siena. Disputa anche 16 partite in Eurolega con 8,3 punti e 4,1 rimbalzi di media, aiutando la squadra a qualificarsi per le top 16. Durante questa stagione realizza un career-high di 27 punti e 9 rimbalzi in Eurolega e di 23 punti e 15 rimbalzi in Serie A. Nell’agosto del 2010 viene ingaggiato dalla Teramo Basket. Dopo disputa solo 5 partite con 10,8 punti e 8,2 rimbalzi per partita. Nel dicembre 2010 firma con i Dakota Wizards, in D-League, per poi vestire successivamente le maglie dell’Erdemir Zonguldak, in Türkiye 1. Basketbol Ligi, del Baloncesto Fuenlabrada, in Liga ACB, del Maccabi Ashdod, in Ligat ha’Al, del Toros de Aragua, club militante in Liga Profesional de Baloncesto, e del Manresa, facendo ritorno in Liga ACB. Nel 2014 con il Sionista Paraná, club militante in Liga Nacional de Básquet, per poi trasferirsi nel 2015 in Italia, prima a Verona e poi a Biella. Con la formazione piemontese, chiude la stagione con cifre di assoluto valore: poco meno di 15 punti e oltre 13 rimbalzi in 36’ a gara di media in regular season, poco meno di 14 punti e 11 rimbalzi in 40’ a gara di media nei play off a cui vanno aggiunti più di 3 assist per match. A Biella è un idolo e alla fine della stagione viene votato miglior straniero del campionato. Due stagioni in maglia Biella, per poi passare la scorsa annata sportiva a Ferrara, dopo oltre ad essere eletto più volte giocatore del mese, viene votato a fine stagione dagli addetti ai lavori, come ‘miglior giocatore del campionato’, nonchè miglior rimbalzista dell’intera lega. Per lui 16 punti per gara in 36 minuti con 13 rimbalzi. Nella stagione 2018/19 viene riconfermato nel roster di Ferrara, salvo poi lasciare la formazione emiliana dopo 11 partite, con 13.9 ppg in 37 minuti, 12 rimbalzi e 5 assist.

Nel destino del numero 7, adesso, la Virtus Cassino, una vera e propria sfida che Mike ha accettato con entusiasmo e passione.

La soddisfazione del DS Manzari sulla chiusura della trattativa: “Sono estremamente contento di aver portato Mike a Cassino. È esattamente l’identikit di giocatore che cercavamo. Un’atleta totale, un ‘all-around’ che adesso è difficile trovare. Aver portato un giocatore importante come lui, poi, in una città come Cassino, è motivo per me di ancora più orgoglio. Andrà ad impreziosire il nostro roster, e speriamo che possa essere il giocatore che ci possa risolvere quelle problematiche che abbiamo individuato nel nostro roster”.

Allora non ci resta altro che vederlo all’opera sabato, nella prossima gara delle ‘V’ rossoblù, contro la capolista Virtus Roma.

Benvenuto, Mike!

9 Gennaio 2019 0

Viaggia sull’A1 a Cassino con 51 chili di marijuana, abbandona l’auto e scappa

Di admin

CASSINO – Viaggiava in direzione sud sull’autostrada Roma Napoli alla guida di una Nissan X-Trail con 51 chili di marijuana a bordo. Quando il conducente dell’auto si è sentito osservato da una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Cassino, ha fermato la macchina sulla strada ed è fuggito a piedi. Gli agenti hanno pensato prima a mettere in sicurezza l’auto per evitare incidenti, e l’uomo è riuscito così a dileguarsi nei campi. Quando gli uomini del sostituto commissario Giovanni Cerilli hanno perquisito la vettura hanno capito perchè il conducente avesse tanta fretta di dileguarsi. Nel portabagagli infatti sono stati rinvenuti alcuni sacchi in plastica contenenti sostanza stupefacente risultata poi essere  marijuana per un peso di 51,5 chili.

La Nissan X Trail risultava intestata a W.X. di anni 44 di nazionalità cinese e residente in provincia di Trento.

Foto repertorio

9 Gennaio 2019 0

Dopo i litigi nella maggioranza il reparto manutenzione del Comune in attività in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – Ci sono voluti mesi per assopire, ma sono in pochi a crederci, la litigiosità in seno alla maggioranza D’Alessandro. Del resto le vicende degli ultimi tempi non lasciano certo margini ad illusioni sulla tenuta della maggioranza che da oltre due anni amministra Cassino. Dimissioni del Primo cittadino, surroga del consigliere dimissionario Evangelista, rimpasti di assessorati, riunioni di maggioranza che definire ‘turbolenti’ è un eufemismo, insomma uno scenario complessivo non certo edificante per Cassino. Poi gli accordi di partito sembravano aver appianato i malumori tanto che nella relazione di fine anno D’Alessandro annunciava la nomina, proprio di Franco Evangelista a nuovo assessore alla manutenzione e ambiente del Comune. Sembra che la nuova nomina abbia sortito gli effetti. Sono infatti ripresi i lavori di sistemazione di strade e giardini. Questa mattina, inoltre, è ripresa la sistemazione di campo Miranda. I lavori sono iniziati con il taglio delle erbacce e la rimozione dei rifiuti intrappolati da queste nonostante il maltempo. Ma Franco Evangelista ha assicurato che domani i lavori riprenderanno fino al termine e con il ripristino dell’illuminazione adeguata.

Speriamo che i cambiamenti nella compagine amministrativa possano far ritrovare alla città l’attenzione ed il decoro che merita!

F. Pensabene

 

9 Gennaio 2019 0

La Regione Lazio stanzia i primi fondi per il Nocione. Plauso del sindaco al lavoro del consigliere Tauwinkelova

Di redazionecassino1

CASSINO – L’azione pressante e costante che Dana Tauwinkelova ha portato avanti come Assessore all’Ambiente del Comune di Cassino ed oggi Consigliere Comunale sempre pronta sul fronte dell’ambiente e del bene pubblico incominciano a dare i primi frutti. “E’ di questi giorni la comunicazione pervenuta al Comune di Cassino che la Regione Lazio ha deliberato un primo finanziamento di € 214.592,56 per consentire l’avvio delle attività previste dalla normativa vigente in materia di bonifica siti inquinanti.”

Il Consigliere Dana Tauwinkelova, che al momento si sta occupando delle tematiche ambientali su cui ha posto l’attenzione quando era assessore, precisa che tra qualche giorno sarà inviato il piano di caratterizzazione che in questi mesi è stato messo a punto.

“Ottenuti i necessari nulla osta, – continua il consigliere comunale – si procederà con l’affidamento delle attività relative al campionamento ed analisi dei prelievi di campionatura di terreno. L’attività di campionamento delle eventuali potenziali sostanze inquinanti avverrà nelle zone più significative dell’area del Nocione, così come individuata nell’Ordinanza sindacale n° 233/2018. Le indagini che si andranno a fare porranno un punto fermo sull’annosa questione che si trascina da decenni in quanto si dovrebbe riuscire a comprendere le potenziali sostanze inquinanti che interesserebbero la zona permettendo a tutti gli Enti interessati di poter formulare un piano di risanamento supportato da riscontri tecnici oggettivi e dalle necessarie risorse finanziarie. Con questo finanziamento coroniamo l’intento lavoro svolto con la consulta dell’ambiente, le associazioni ambientaliste e tutti gli organi preposti alla tutela ambientale. Questo ci inorgoglisce e ci da ulteriori stimoli a lavorare ancor di più per quanto riguarda queste tematiche”. “Questo finanziamento concesso dalla Regione Lazio con Determinazione G17573 del 24 dicembre 2018, è senz’altro frutto delle importanti azioni che questa amministrazione sta ponendo in atto per tutelare l’ambiente della nostra Cassino. – ha detto il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – Ringrazio il consigliere Dana Tauwinkelova per il lavoro che ha svolto da assessore per quanto riguarda il caso del Nocione. Checche se ne dica continuiamo quotidianamente a dare risposte ai cittadini di un territorio che merita un futuro da protagonista”.

9 Gennaio 2019 0

Il Ninfeo Ponari di Cassino: un monumento da salvare, convegno al Campus della Folcara

Di redazionecassino1

CASSINO – Mercoledì 16 gennaio alle 10, Campus Folcara, Palazzo degli Studi – Aula Salerno 0.02, si svolgerà una mattinata di interventi e riflessioni sulle condizioni e le prospettive di recupero e valorizzazione del Ninfeo Ponari, prezioso resto di una ricca domus decorata con pitture e mosaici e risalente al periodo romano (I sec. a.C. – II sec. d.C.). Il monumento, ubicato sulla via di Montecassino, in prossimità del Museo e dell’Area Archeologica di Cassino, è di proprietà dell’Università di Cassino. Purtroppo questa importante testimonianza dell’epoca romana nel territorio cassinate versa in un preoccupante stato di degrado, dovuto al cedimento del terreno circostante e ai limiti dell’allestimento attuale, inaugurato nel 2001.

Un gruppo di studiosi, funzionari e dirigenti del Ministero per i Beni e le Attività culturali e docenti dell’Ateneo Cassinate si riunirà alla presenza della prof.ssa Mariarita Sgarlata, consigliere del Ministro per i Beni e le Attività culturali, con l’obiettivo di riflettere e discutere sui problemi conservativi del monumento e di proporre soluzioni per un nuovo allestimento accessibile al pubblico. La struttura appare infatti una candidata ideale per un progetto di valorizzazione dal notevole impatto potenziale sulle dinamiche turistiche del comprensorio cassinate, oltre che su un auspicabile processo di riappropriazione del patrimonio culturale da parte del pubblico locale.

 

Pur prestandosi alla visita e all’allestimento museale individuali, il Ninfeo è anche inseribile in un futuro nuovo circuito di visita, comprendente l’attuale area archeologica, il teatro romano e il terreno comunale della ex-Villa Petrarcone, e potrebbe inoltre fare da caposaldo per la realizzazione di un percorso ascensionale della rupe di Montecassino, legato alla celebre Abbazia.