Autore: admin

22 Marzo 2009 0

Il messaggio di Pace all’Europa

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2009/03/ambasciatori_21-3.flv /]

18 Marzo 2009 0

Scoperti tre batteri, ma sono alieni

Di admin

Un pallone aerostatico di 459 chili è stato lanciato da Hyberabad, nel sud dell’India per consentire ai ricercatori di raccogliere campioni ad alta quota, tra i 20 e i 40 chilometri di distanza dal suolo terrestre. Il pallone dell’Indian Space Research Organization ha permesso la scoperta di tre batteri ad oggi sconosciuti che sono stati chiamati Bacillus Isronensis, in onore dell’ISRO, che ha fatto la scoperta. Un altro invece è stato chiamato Janibacter Hoylei, in onore dell’astrofisico Fred Hoyle. I ricercatori sostengono che con molta probabilità i batteri sono evoluzioni di precedenti specie che in passato sono stati lanciati nello spazio da eruzioni vulcaniche, e che si sono adattati alle condizioni di vita “aliene”.

11 Marzo 2009 0

Lavori in chiesa, trovate ossa umane

Di admin

Nell’intervento di ristrutturazione della chiesa sconsacrata di San Giovannello a Pontecorvo, in disuso dal dopoguerra, e più precisamente nella fase di ripavimentazione sono venuti alla luce alcuni resti umani:un teschio ed altre ossa oltre a diversi utensili (guarda il video). L’importante scoperta è stata fatta dagli operai della ditta incaricata della ristrutturazione. Informati i carabinieri e bloccati immediatamente i lavori, ora si dovrà attendere l’intervento della Sovrintendeza ai beni archeologici per datare il materiale ritrovato e permettere la ripresa dei lavori.

9 Marzo 2009 0

Cassino a “caccia” dei play off

Di admin

Un 5 a 2 che esalta il Cassino e che lo lancia all’inseguimento del quinto posto della classifica del girone C – Seconda categoria. Contro il Vigor Lamezia, però, l’ultima in classifica, non è stata una passeggiata. Gli azzurri,  infatti, si sono complicati la vita a causa di una difesa che non è sembrata impeccabile permettendo agli ospiti di riavvicinarsi al pareggio nonostante i tre gol di vantaggio. Sul 3-2 si sono ripresentate le solite paure, fugate poi con le successive marcature nel finale di gara. Buona prova, comunque, per l’undici allenato da mister Patania che è ora a soli 2 punti dai “play off”. CASSINO: Mennella, Pepe, Martinelli, Konè, Di Nunzio, Guzzo, Vianello (84’ Molinaro), Casoli (48’ Cunzi), Morello (77’ Leccese), Giannone, Mezgour. A disposizione: Afeltra, Giannusa, Bianchi, Mucciarelli. Allenatore: Patania. VIGOR LAMEZIA: Panico,  Carraro (74’ Sanso), Marinelli, Cascone, Ciminari, Cacciaglia (41’ Amita), Ciotti, Lopetrone, Sergi, Riccobono, Falco (46’ Ragatzu). A disposizione: Forte, Clasadonte, Angotti, Rindinelli. Allenatore: Pierini. Arbitro: Quartarone di Messina, coadiuvato da Felici di Ciampino e Oliveri di Acireale. Marcatori: 23’ Vianello, 30’ Morello, 38’ Mezgour, 43’ Riccobono, 47’ Ragatzu, 81’ Cunzi, 91’ Leccese. Note: ammoniti Leccese, Ciminari. Angoli 7/4. Spettatori 850 circa, di cui una ventina ospiti. Recupero: 4’ e 5’.

6 Marzo 2009 0

Rete elettrica impazzita, panico nel quartiere popolare

Di admin

Uno sbalzo di tensione ha seminato il panico ieri sera all’interno delle palazzine popolari in Corso della Libertà a San Pietro Infine. Lampadine esplose, elettrodomestici danneggiati sono state le prime avvisaglie di un problema alla rete elettrica dell’intero quartiere. I primi problemi si sono registrati alle 17 circa. Sul posto sono stati chiamati i carabinieri e i vigili del fuoco, allertati anche gli operai dell’Enel. Il timore della gente è cresciuto man mano fino a quando i tecnici non hanno stabilito che il fenomeno era stato causato da uno sbalzo di tensione. L’energia elettrica, amplificata rispetto al normale ha causato il danneggiamento degli elettrodomestici ed il pericolo per i residenti, tant’è che i vigili del fuoco hanno impedito il ritorno nelle case fino a che il guasto non fosse individuato e riparato. Solo alle 21 alcune squadre dell’Enel hanno iniziato a lavorare per risolvere il problema.