Autore: redazionecassino1

12 novembre 2018 0

Crisi al comune di Cassino: dopo il sindaco D’Alessandro se ne va anche il consigliere Evangelista

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Si complica la crisi al comune di Cassino, dopo le dimissioni del sindaco D’Alessandro, arrivano anche quelle del consigliere di maggioranza Francesco Evangelista. L’esponente di Forza Italia molte volte aveva mosso critiche alla maggioranza, aveva anche rimesso la delega a consigliere delegato per la manutenzione, in aperta polemica con l’amministrazione D’Alessandro e con le scelte adottate. Oggi l’annuncio delle sue dimissioni annunciate dallo stesso Evangelista nel corso di un’intervista radiofonica. Per l’esponente forzista la decisione scaturisce dall’essere venuta meno la necessaria serenità amministrativa a conferma che le sue dimissioni vadano lette all’interno di un quadro di maggioranza molto fragile, alla ricerca di un equilibrio precario dopo l’uscita della Lega, che ha ridotto i numeri a sostegno del sindaco. Si fa, dunque, sempre più complicata la crisi amministrativa a piazza De Gasperi; dopo le dimissioni del sindaco Carlo Maria D’Alessandro, questa mattina ha fatto un passo indietro anche Franco Evangelista. Ora bisognerà attendere il tempo necessario per la conferma o il ritiro e tentare di ricompattare e ricomporre la maggioranza. In tutta la vicenda si fanno già i nomi di chi dovrà sostituire Franco Evangelista in Consiglio comunale, infatti, primi dei non eletti sarebbero l’attuale assessore che dovrà scegliere se entrare in Assise comunale oppure rimanere alla guida dell’assessorato all’Ambiente. In quest’ultimo caso ad entrare in Consiglio comunale dovrebbe essere Sara Matera.

F. Pensabene

12 novembre 2018 0

Strisce blu; grattini e abbonamenti attivi dal 22 novembre.

Di redazionecassino1

CASSINO –  Domani, martedì, 13 novembre sarà possibile acquistare gli abbonamenti per la sosta a pagamento (strisce blu) nella città. Gli stessi insieme ai grattini da esporre in modo visibile nell’auto saranno attivi, peŕo, dal 22 novembre. Il giorno 14, invece, le schede per la sosta saranno consegnate agli operatori commerciali che, per evidenti motivi, potranno venderli soltanto a partire dal 22 novembre.

Il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro, insieme all’assessore alla Polizia Locale, Emanuele Dell’Omo e all’assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone hanno incontrato le rappresentanze sindacali e la delegazione degli ausiliari del traffico, tranquillizzandoli sul fatto che il servizio della sosta a pagamento con i grattini sarà gestito temporaneamente dal Comune di Cassino nelle more del bando per l’affidamento del servizio che scadrà il prossimo 21 novembre. Giorno in cui le parti si rincontreranno per verificare le risposte pervenute all’avviso.

“Il servizio transitorio della sosta a pagamento gestito dal Comune è un atto dovuto in base alle direttive della OSL e della Corte dei Conti riguardanti le azioni amministrative tese al maggior introito da parte dell’ente. Gli abbonamenti saranno mensili – ha spiegato l’Assessore Dell’Omo – e potranno essere acquistati in municipio. Inoltre a partire da domani 13 novembre dalle ore 15,30 alle 19 sarà possibile scaricare il modulo per la richiesta dell’abbonamento che avrà tariffe diverse a seconda delle caratteristiche dell’utenza. Ci sono delle differenziazioni per i residenti, i non residenti, e i residenti al di fuori dall’area che riguarda le strisce blu.

Per quanto riguarda i 15 minuti di gratuità del servizio  presenti sulla delibera non saranno praticati per motivi di impossibilità di controllo. Questa modalità sarà attivata quando rientreranno in servizi gli ausiliari dopo l’espletamento di tutti gli  atti inerenti al bando per la gestione della sosta a pagamento del Comune di Cassino”.

12 novembre 2018 0

Riscatto della Longobarda che raggiunge Tordoni in vetta

Di redazionecassino1

L’ottava giornata del torneo di Eccellenza vede il riscatto della Longobarda (nella foto) che raggiunge la capolista Tordoni a quota sedici punti in classifica dopo la vittoria per 3 a contro Cervaro 2012. Piccola battuta d’arresto per la capolista fermata da un pareggio, 1 a 1, nello scontro con Caira. Altro risultato di rilievo la sconfitta casalinga, di misura per 1 a 0, di Collecedro ad opera del Moscuso che consente alla formazione campana di interrompere il trend negativo delle ultime gare. Torna alla vittoria anche Canceglie che supera i padroni casa del Borussia per 1 a 4, risultato che non lascia spazi a dubbi sulla volontà di riscatto della formazione sorana. Il derby pontecorvese fra Isotopi e Atletico si risolve in favore di quest’ultimo per 2 a 4 una vittoria che consente alla formazione di lasciare l’ultimo posto in classifica a Tibia e Peroni battuto 2 a 1 da DS Dodici. Il prossimo turno vedrà incontri importanti per la classifica, soprattutto quello fra la capolista Tordoni e Borussia sua diretta inseguitrice, ma anche quello fra la Longobarda e Moscuso, che potrebbero determinare un cambiamento nelle posizioni di testa della classifica del torneo.

Nel girone “A” di Promozione resta saldamente in testa Janula dopo la vittoria di misura su Felcese Pignataro, su Amatori Aquino che deve recuperare l’incontro con Amatori Pignataro. Per il resto da segnalare le due vittorie esterne di Friends for Football sui padroni di casa di Sordella per 1 a 2 e quello di Villa S. Lucia su Real Nuova Piedimonte con il medesimo risultato.

Nel girone “B” restano immutate le posizioni di vertice della classifica, dove Belmonte resta capolista con una lunghezza di distacco su AM Castelnuovo, formazioni entrambi vittoriose rispettivamente, Belmonte sul terreno di Terelle per 1 a 3 e Castelnuovo per 1 a 4 su Monticelli. Per il resto da segnalare la vittoria quasi scontata di AM Colfelice su Drink Team Duff per 5 a 1 e quella di AM Piedimonte su S. Ambrogio City per 6 a 2.

F. Pensabene

12 novembre 2018 0

Weekend di controlli dei carabinieri in tutto il cassinate

Di redazionecassino1

CASSINO – La Compagnia Carabinieri di Cassino, in occasione del week-end, ha predisposto nel territorio della propria giurisdizione servizi di controllo finalizzati al contrasto e prevenzione dei reati di microcriminalità e allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, con l’impiego di numerose pattuglie, attuando una incisiva attività investigativa con l’effettuazione di Posti di Controllo nelle vie di snodo e nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani.

I militari della locale Stazione, davano corso ad un Ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dal GIP del locale Tribunale a carico di SIMEONE Barbara, di anni 24, originaria del luogo (già censita per reati analoghi) dovendo la stessa espiare una pena di anni 2 e mesi 1, in quanto resasi responsabile del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti continuato”, commesso a Cassino il 2 ottobre 2013.

Al termine delle formalità di rito la donna veniva condotta presso la casa  Circondariale di Roma –Rebibbia, Sezione femminile; i militari del NORM della Compagnia e quelli della Stazione di Piedimonte San Germano, a seguito dei controlli svolti presso i luoghi di ritrovo di giovani, effettuavano numerose perquisizioni personali e veicolari segnalando alla Prefettura di Frosinone, quali assuntori di sostanze stupefacenti, quattro persone dell’hinterland cassinate e precisamente:

–          un 25enne (già censito per lesioni, minacce e reati analoghi) trovato in possesso di gr. 9,838 di marijuana;

–          un 20enne (con precedenti per porto di armi e oggetti atti ad offendere, nonchè già sottoposto a F.V.O.) trovato in possesso di gr. 4,571 di hashish e gr. 0,315 di cocaina;

–          una 27enne (già segnalata in precedenza quale assuntrice di sostanze stupefacenti) trovata in possesso di gr. 0,919 di cocaina;

–          un 51enne (anch’egli già segnalato al Prefetto quale assuntore di stupefacenti) poiché trovato in possesso di gr. 0,170 di cocaina.

Lo stupefacente veniva sottoposto a sequestro; .sempre i militari del NORM della locale Compagnia, proponevano alla Questura di Frosinone, per l’irrogazione della misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio dal suindicato comune, tre persone di nazionalità rumena, un 40enne, un 28enne ed una 27enne, residenti nelle province di Ragusa e Pescara (tutti gravati da precedenti per reati contro il patrimonio e la persona). I prevenuti venivano controllati nei pressi di abitazioni isolate ubicate nel centro

.i militari della locale Stazione, traevano in arresto nella flagranza di reato LA MARRA Leandro, 26enne originario del luogo (già censito per analogo reato, nonchè reati di violenza sessuale, minacce, atti persecutori) per il reato di “evasione”. Il predetto, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari dal GIP del Tribunale di Roma, poichè tratto in arresto, in data 27 luglio 2017, presso il Reparto ostetricia del Policlinico Umberto I° di Roma nella flagranza del reato di violenza sessuale nei confronti di una infermiera, contravveniva alla predetta misura cautelare. Difatti, gli operanti, a seguito del predisposto servizio di controllo, accertatisi che l’uomo non era presente presso il luogo ove stava scontando la pena, si ponevano alla sua ricerca, rintracciandolo nel centro del comune suindicato.

Al termine delle formalità di rito, il prevenuto veniva tratto in arresto e tradotto presso l’abitazione di residenza nuovamente in regime degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima che sarà celebrato lunedì 12 novembre 2018; .i militari della stazione di Picinisco, deferivano in stato di libertà un 65enne del luogo, pensionato, ed un  33enne, residente in provincia di Roma, operaio (gravato da precedenti contro la persona e il patrimonio), rispettivamente per i reati di “violenza privata e minacce” e “violazione di domicilio”.

Gli operanti, intervenivano presso la proprietà dell’abitazione del 65enne, ove il 33enne, operario di una ditta di telecomunicazioni del capoluogo, si era introdotto arbitrariamente, per accedere ad un traliccio Telecom allo scopo di effettuare una riparazione. Il proprietario, infastidito dalla presenza dell’operaio, chiudeva il cancello carrabile della proprietà lasciando l’autovettura di servizio, in uso al 33enne, chiusa all’interno.

A seguito di ciò, l’operaio che accusava un malore, si portava all’esterno della proprietà, ove giungeva altresì il personale del 118, fatto intervenire dal predetto, che prestava all’uomo le cure del caso.

Nell’ambito della predisposta attività, venivano conseguiti i seguenti ulteriori risultati:

– nr. 57 persone identificate, di cui 5 stranieri;

– nr. 35 veicoli controllati;

– nr. 2  contravvenzioni al C.d.S.;

– nr. 5 persone controllate agli  arresti domiciliari;

– nr. 9 perquisizioni personali, veicolari e locali.

12 novembre 2018 0

Frosinone, domenica ecologica: cittadini a passeggio e poche multe

Di redazionecassino1

FROSINONE –  Nel corso della domenica ecologica dell’11 novembre, i cittadini hanno rispettato, in via generale, le esigenze di limitazione del traffico connesse alle misure per la tutela e la salvaguardia dei livelli di qualità dell’aria. Contestualmente, pur svolgendo attività di informazione e prevenzione, gli uomini della Polizia Locale, coordinati dal comandante Donato Mauro, hanno effettuato una serie di controlli su diversi autoveicoli ed elevato circa 20 verbali per le violazioni al codice della strada, in special modo tra gli automobilisti provenienti da fuori territorio. Complessivamente, sono state impiegate nelle attività di controllo 16 unità operative più un ufficiale, che hanno avuto il compito di verificare il rispetto delle ordinanze, emanate per il contenimento dei livelli di PM10 e di PM2,5 presenti in atmosfera. La prossima domenica ecologica è prevista il 25 novembre.

Da lunedì 12 novembre fino al 29 marzo 2019, inoltre, è stato istituito il divieto di circolazione, a targhe alterne, per tutti i veicoli a combustione interna ad uso privato nei giorni di lunedì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 con fascia di pausa fino alle 14.30 e, a seguire, con la limitazione dalle 14.30 alle 22.30, consentendo la circolazione nei giorni di lunedì ai veicoli con targa dispari e nei giorni di venerdì a quelli con targa pari. In deroga, potranno sempre circolare, quindi sia nei giorni pari che dispari, i veicoli a basso impatto ambientale ovvero elettrici, ibridi, a metano, gpl e diesel dotati di filtro antiparticolato (FAP). Dette limitazioni alla circolazione non riguardano veicoli adibiti a pubblici servizi, a servizio di persone invalide e comunque autorizzate dal corpo di Polizia Locale per esigenze speciali.

12 novembre 2018 0

Terelle, 33esima Sagra delle castagne, valori, tradizione e genuità

Di redazionecassino1

TERELLE – Si è svolta ieri a Terelle, riscuotendo grande successo, la XXXVI edizione della storica Sagra delle Castagne, che ha ottenuto anche quest’anno il patrocinio della XV Comunità Montana Valle del Liri. Nel suggestivo borgo ciociaro, tanti gli stand gastronomici che hanno permesso ai presenti di gustare le specialità locali.

Numerose le autorità presenti, il Sindaco e consigliere comunitario Dino Risi, il consigliere comunale e comunitario Angelo Pecchia, l’assessore comunitario Antonio Di Adamo, il consigliere comunitario Gianpiero Marsella e il consigliere comunitario Patrizio Di Folco il Consigliere Regionale On.le Mauro Buschini, l’assessore del comune di Cassino Benedetto Leone, il Consigliere Provinciale Antonio Di Nota e il presidente dell’ente montano di Arce e consigliere provinciale Gianluca Quadrini.

“Valori, tradizioni e genuinità, un connubio perfetto per portare avanti le risorse naturali ciociare e valorizzare il nostro territorio -ha dichiarato il presidente Quadrini-. La Ciociaria tutta è ricca di risorse e prodotti unici che vanno assolutamente promossi per mantenere viva la cultura locale. La straordinaria partecipazione oggi a Terelle testimonia l’importanza di organizzare eventi locali che promuovono le nostre tradizioni più autentiche e frequentarli è fondamentale per cogliere la vera anima dei territori e viverli appieno, tramandoli alle nostre future generazioni affinchè mai se ne perda il valore. Per questo rivolgo a tutti gli organizzatori e all’amministrazione comunale i miei complimenti per l’ottima organizzazione dell’evento.”

foto di repertorio

10 novembre 2018 0

Strisce blu: Dal 15 novembre riparte il servizio di sosta a pagamento. Elenco delle rivendite e delle tariffe

Di redazionecassino1

CASSINO – L’assessore alla Sicurezza del Comune di Cassino, Emanuele Dell’Omo, comunica ai cittadini che a partire da giovedì 15 novembre 2018 verrà attivato il servizio di sosta a pagamento.

“Le tariffe orarie sono rimaste invariate rispetto al passato. I tagliandi/grattini potranno essere acquistati, dal 15 novembre, presso gli esercizi commerciali convenzionati.

Gli abbonamenti saranno rilasciati, invece, a partire da martedì 13 novembre presso l’Ufficio Piantone della Polizia Locae, dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Le richieste di abbonamento devono essere presentate su appositi moduli corredati da documento di riconoscimento in corso di validità e di libretto di circolazione dell’auto in fotocopia.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste al Comando Polizia Locale telefonando ai numeri 0776298350 e 0776298432”.

Le tariffe sono rimaste invariate, in particolare: PRIMI 15 MINUTI, sosta breve, GRATUITA 30 MINUTI 0,50 euro PRIMA ORA 1,00 euro ULTERIORE ORA 1,00 euro INTERA GIORNATA 12,00 euro PARCHEGGIO MULTIPIANO Via Di Biasio PARCHEGGIO INTERRATO Piazza Garibaldi 1,00 euro per l’intera giornata.

Per i cittadini residenti e con domicilio nelle aree interessate alla sosta a pagamento e per gli operatori che nelle stesse fasce hanno Ia propria attività professionale, commerciale, artigianale etc, la cui condizione deve essere documentata, è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni: UN MESE = 10,00 euro UN ANNO = 100,00 euro

Per i cittadini residenti nel territorio comunale è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni; UN MESE 12,00 euro UN ANNO 120,00 euro

Per i cittadini residenti al di fuori del territorio comunale ma esercenti una attività lavorativa nel territorio stesso, la cui condizione deve essere documentata, è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni: UN MESE 30.00 euro UN ANNO 300,00 euro.

9 novembre 2018 0

Dimissioni del sindaco D’Alessandro: il Pd sceglie la mobilitazione sabato 10, la Lega rinvia ogni discussione

Di redazionecassino1

CASSINO – La crisi politico-amministrativa al comune di Cassino, sfociata con le dimissioni del sindaco D’Alessandro, forse già pronte da giorni vista l’immediatezza con cui sono state protocollate nella stessa mattinata della lite con la consigliera Calvani, ha avuto valutazioni diverse fra le forze politiche di maggioranza e opposizione.

la Lega, attraverso il suo segretario cottadino, Ernesto Di Muccio, preferisce rinviare ogni discussione dopo la guarigione del Primo cittadino, augurandosi che si rimetta presto.

Diversa, invece la posizioe del Pd di Cassino che, nella serata di ieri, ha riunito il Direttivo esprimendo una valutazone ‘di fuoco’ verso l’amministrazione D’Alessandro. in un comunicato a firma del segretario cittadino e di altri esponenti sceglie la linea dura e la mobilitazione sulle reali ragioni della crisi e dell’epilogo che ha avuto. “Ieri sera si è svolta la riunione del PD Cassino convocata in maniera urgente alla luce delle novità politiche emerse in città con le dimissioni del Sindaco.  Si legge in un comunicato. Abbiamo ascoltato il partito in una discussione molto proficua – prosegue il documento –  incentrando i prossimi passi con incontri con gli altri partiti e movimenti del centro sinistra cittadino che già abbiamo radunato attorno ad un tavolo a settembre durante i lavori della festa di partito e nel mese di ottobre con un incontro tenutosi nella nostra sede per cosi insieme ipotizzare un percorso condiviso da qui fino alla prossima data delle elezioni amministrative, ipotizzando come data per il prossimo incontro venerdì 16 novembre per permettere anche agli altri di fare i loro incontri interni. Per la giornata di sabato 10 novembre saremo presenti in città con un gazebo e un volantinaggio per spiegare ai cittadini le cose non fatte dall’attuale amministrazione comunale e delle bugie e promesse non mantenute. Il volantinaggio doveva svolgersi a fine ottobre ma prima le avverse condizioni meteo e poi l’impossibilità di alcuni per l’ultimo fine settimana trascorso, ci hanno fatto spostare questa iniziativa (comunicandola in largo anticipo agli uffici comunali sin da venerdi 26 ottobre e pagando il relativo bollettino di occupazione suolo pubblico) a questo fine settimana che guarda caso coincide anche con la peggior crisi amministrativa e politica in cui versa il Comune di Cassino. Una crisi che mette a nudo la politica amministrativa di una amministrazione fallimentare in questi due anni e mezzo. Non crediamo assolutamente alle dimissioni presentate dal sindaco per motivi legati a qualche litigio personale ma siamo certi che dentro la maggioranza al Comune di Cassino ci siano seri problemi di tenuta politica dove in tanti si sono stancati di alzare solo la mano al momento del voto e dove sempre i soliti decidono e disfano mettendo in imbarazzo tante volte l’Ente comunale che solo grazie all’opera dei dipendenti comunali dal primo all’ultimo, nonostante tante ingiustizie ricevute, continua a mantenere in auge un Ente disastrato dal punto di vista della credibilità tutta. Come PD di Cassino siamo pronti a interpretare il sentimento dei cittadini tutti per una alternativa credibile per il bene della collettività, individuando il perimetro e i metodi di scelta in maniera condivisa con gli altri compagni ed amici di viaggio. Appuntamento con il PD di Cassino per domani sabato 10 novembre dalle ore 17 alle ore 20 per il c.so della Repubblica. Un momento anche di incontro con i cittadini e con simpatizzanti e militanti per ascoltare la base”.

Marino Fardelli Armando Russo Romeo Fionda

8 novembre 2018 0

Le dimissioni di D’Alessandro una resa dei conti nella maggioranza

Di redazionecassino1

CASSINO – L’acceso diverbio di ieri mattina fra il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro e la consigliera di maggioranza Francesca Calvani, che ha avuto, come conseguenza, il malore per entrambi è solo l’aspetto esteriore di un malessere politico che serpeggia  da troppo tempo nella maggioranza. Epilogo alla vicenda, non di poco conto, sono state le dimissioni del sindaco protocollate nella giornata di ieri. Motivazioni ce ne sarebbero a iosa che potrebbero giustificare le dimissioni del Primo Cittadino. Basterebbe la litigiosità che da mesi serpeggia nelle stanze di piazza De Gasperi, l’immobilità delle opere programmate, primo fra tutte il progetto del cimitero con le numerose richieste di rimborso di molti cittadini. Ma anche la vicenda del bando per le strisce blu, a cui si è provveduto correndo ai ripari attraverso i ‘grattini’ per ripristinare la sosta a pagamento ed evitare il commissariamento ad inizio anno prossimo. E ancora, la vertenza relativa ai novecento settanta milioni di euro della transazione sul Forum della ricerca, ma anche il dissesto finanziario frettolosamente dichiarato nei mesi passati. Indubbiamente la goccia che potrebbe aver fatto traboccare il vaso è il risultato delle elezioni provinciali con l’esito ben lontano dalle aspettative. Quel che è certo, ormai sotto gli occhi di tutti, è che la natura delle dimissioni nascono da una resa dei conti fra chi ha portato alla vittoria del 2016, il regista politico della vittoria del centrodestra alle scorse elezioni amministrative. Al di là delle motivazioni che hanno spinto D’Alessandro ad un atto così drastico, bisognerà vedere se nei prossimi venti giorni, lo stesso sindaco confermerà le dimissioni, aprendo a nuove elezioni, oppure se questa iniziativa riuscirà a ricompattare la maggioranza. La città, intanto, è ferma, il dinamismo iniziale con cui questa maggioranza aveva iniziato il suo mandato si è affievolita nel corso del tempo, a scapito dei suoi cittadini.

F. Pensabene

5 novembre 2018 0

Da oggi via alla distribuzione delle dotazioni per le ‘Isole ecologiche intelligenti”

Di redazionecassino1

CASSINO – Sono in distribuzione da oggi, lunedì 5 novembre, presso gli uffici dell’Area Tecnica Ambiente del Comune di Cassino, le dotazioni necessarie per l’uso delle nuove ‘isole ecologiche intelligenti’ che verranno posizionate in piazza N. Green e in piazza Restagno. Verranno, infatti, consegnate a tutti i cittadini che hanno un’utenza domestica T.A.R.I. le seguenti dotazioni:

per tutte le utenze domestiche le card che consentiranno l’utilizzo delle “isole ecologiche intelligenti” che a breve saranno posizionate in città;

agli utenti le cui abitazioni si trovano in fabbricati con più di 8 alloggi, già muniti di carrellati le buste per la plastica (dotazione per 12 mesi) ed organico (dotazione per 5/6 mesi);

agli utenti delle case singole e fabbricati con utenze fino ad un max di n. 8 alloggi il mastello per la raccolta della plastica e le buste per organico (dotazione per 5/6 mesi).

“Invito i cittadini a recarsi presso gli uffici comunali per ritirare le dotazioni in questione. – ha dichiarato Dana Tauwinkelova, assessore all’Ambiente – I materiali saranno consegnati tutti i giorni dalle ore 09,30 alle ore 12,30 (escluso sabato, domenica e festivi) e per un max di 50 utenti al giorno, presso gli uffici dell’Area Tecnica Ambiente del Comune di Cassino, al secondo piano dell’edificio comunale sito in via T. Piano.

I titolari di più utenze domestiche possono prendere contatti e appuntamento, telefonando allo 0776-298361, al fine di programmare il ritiro del materiale a loro dovuto che avverrà nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle 17,30. Tutti gli utenti devono presentarsi all’Ufficio Ambiente muniti dell’ultima bolletta T.A.R.I., del documento di riconoscimento, oppure in caso di impedimento fornire alla persona che si presenterà a loro nome l’ultima bolletta T.A.R.I., delega e copia del documento della persona delegata e delegante.

Voglio precisare che i materiali da fornire ai cittadini sono sufficienti per tutte le utenze domestiche, pertanto tutti avranno ciò che spetta loro, dal momento che la distribuzione continuerà fino alla completa consegna degli stessi”, ha concluso l’assessore Tauwinkelova.