Categoria: Bar dello sport

21 Gennaio 2019 0

Eccellenza: Longobarda resta capolista, ma Tordoni si avvicina

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una 14esima giornata, quella del weekend scorso, che vede la capolista Longobarda allungare leggermente il suo vantaggio sulle inseguitrici. La formazione di Pontecorvo infatti, ora a quota ventinove punti n classifica, supera in trasferta, i padroni di casa di DS Dodici per 1 a 3 e si gode il primato in solitario. È nel gruppo delle inseguitrici che si ritrovano le maggiori novità del torneo. Tordoni torna ad occupare la seconda posizione dopo aver superato lo scoglio del derby, 2 a 3, contro l’Atletico, mentre l’altra formazione pontecorvese, Isotopi, vince di misura, 0 a 1, la sfida contro i padroni di casa del Borussia, relegando la formazione cassinate al terzo posto in classifica. Fa un passo avanti Collecedro che torna alla vittoria battendo fra le mura domestiche Caira per 3 a 0. Pareggiano, invece, Moscuso e Cervaro, 2 a 2, e Tibia e Peroni opposto a Canceglie (nella foto) per 3 a 3. Nel girone “A” di Promozione resta in vetta alla classifica, a quota trenta, Janula nonostante la sconfitta casalinga per 2 a 3, rimediata contro il Real Nuova Piedimonte. Non molla Amatori Aquino che ha gioco facile contro il fanalino Felcese Pignataro battuto in casa per 1 a 4. La formazione di Aquino, sfruttando il passo falso di Friends for Football, sconfitto per 2 a 1 dai padroni casa di Cerreto, dopo la 24esima giornata si gode il secondo posto in classifica. Rimane sempre il più equilibrato dei tornei il girone “B” di Promozione dove a contendersi il primato sono cinque formazioni. AM Piedimonte in vetta a quota trentuno punti supera agevolmente, fra le mura domestiche, 4 a 0 il fanalino di coda Monticelli. Le due inseguitrici, Belmonte e Colfelice si accontentano di un pareggio 1 a 1, che consente loro di non perdere terreno dalla capolista. Caffè Reale supera di misura, 1 a 0, AM Castelnuovo nel confronto diretto.

F. Pensabene

21 Gennaio 2019 0

La vittoria esterna ancora non arriva. La Virtus cede sul campo di Casale con il risultato di 89-62

Di redazionecassino1

È una brutta Virtus, quella che scende in campo al PalaFerraris di Casale Monferrato, e che cede il passo alla squadra di coach Mattia Ferrari nella 17^ giornata del campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest 2018/19.

Una formazione mai con la giusta cattiveria, mai in partita, mai con il piglio giusto per rientrare in gara quando il vantaggio si faceva più che pesante.

Una sconfitta che brucia, una sconfitta che quasi cancella tutti i passi avanti che erano stati fatti nelle partite casalinghe contro Scafati e Roma.

Eppure, la Virtus che scende in campo in questa domenica di metà gennaio, aveva illuso tutti. Partono subito bene, infatti, i viaggianti, che con la tripla di Hall segnano lo 0-3 con cui si apre la gara. Sono Pinkins e Martinoni, però, a rispondere all’americano rossoblù, e scavare il primo solco importante tra Casale e Cassino. Al 7’ il risultato è di 11-3 per i padroni di casa, e Vettese è costretto a chiamare time-out. Al rientro, è Castelluccia a guidare i compagni di squadra e a suonare la carica, ma l’ingresso sul parquet di Musso mette in crisi la difesa dei lupi cassinati, che subiscono, e non poco, l’italo-argentino ex Ferentino e Treviso. Denegri e sempre il solito Musso, firmano il 20-10, mentre i cassinati continuano a concludere a canestro con pessime percentuali. Sono i canestri di Cesana e Tinsley, che concludono il primo periodo sul risultato di 27-10 per la Novipiù.

I liberi di Hall riaprono le danze al PalaFerraris, ma al numero 7 rispondono in rapida sequenza Musso, Martinoni e Battistini. È notte fonda per la BPC, ed il coach cassinate è nuovamente costretto a chiamare time-out sul risultato di 35-14. Dopo la sospensione, è sempre il solito Mike Hall a trovare punti dalla lunetta, che con il numero 6 Casteluccia, non sbagliano i tiri a cronometro fermo. Sono per la squadra di casa Tinsley, Cattapan e Valentini, questa volta a farsi trovare pronti e a siglare i canestri che ricacciano indietro la Virtus; a chiudere il periodo le conclusioni di Musso, Hall e Paolin, che mandano le squadre all’intervallo lungo sul risultato di 46-26 per Pinkins e compagni.

Al rientro dagli spogliatoi, la musica non cambia e a Casale non resta che amministrare il vantaggio, al cospetto di una Virtus che non ha abbastanza forze fisiche e mentali per impensierire i piemontesi nel conquistare la leadership del match. Sono Pinkins, Castelluccia, Pepper e Tinsley, i protagonisti del periodo di gara e sono loro i punti con il quale la contesa va avanti. È ancora Hall a trovare per Cassino punti che danno ossigeno ai lupi virtussini, ma Denegri, Martinoni e Cesana spengono le speranze di risalita delle ‘V’ benedettine. È Battistini che con due punti manda le squadre all’ultimo mini-riposo sul parziale di 68-46.

Nell’ultimo quarto, la Virtus, date le pessime percentuali da oltre l’arco dei tre punti, prova a recuperare il match con conclusioni ravvicinate, con più di qualcuna che trova il fondo della retina con il libero aggiuntivo per il fallo avversario, con in particolar modo Pepper e Raucci a provarci; Casale, tuttavia, è in grande serata, e al cospetto della forma straordinaria degli uomini di Ferrari, ogni sforzo appare inutile. Sono nuovamente Valentini, Battistini e Giovara a punire la Virtus, facendo arrivare la formazione di casa anche sul +25. Non c’è più nulla da fare per la BPC, che negli ultimi due minuti cerca di rendere meno pesante il passivo senza riuscirci. La partita si conclude sul risultato di 89-62 per la Novipiù Junior Casale.

Queste le parole in conferenza stampa del coach della BPC Virtus Cassino, Luca Vettese, al termine dell’incontro: “Per questa sera, c’è davvero poco da dire da un punto di vista tecnico-tattico. Abbiamo messo in campo una prestazione scadente sotto tutti gli aspetti in maniera inspiegabile ed inaspettata. Avevamo preparato la partita in settimana in un certo modo, ma se manca l’energia durante il match puoi fare davvero poco e non puoi sperare di portare a casa la partita in un campo difficile e contro una delle squadre più forti del campionato. Venivamo da una partita che ci doveva dare entusiasmo e forza per andare avanti, ma evidentemente non è stato così. In settimana dovremo rivedere senza dubbio la partita per analizzare le nostre carenze e capire come mai abbiamo approcciato in maniera così superficiale alla gara. Il primo quarto è come se non fossimo scesi in campo ed è una cosa, dal mio punto vista, inaccettabile. I miei complimenti, però, vanno anche a Casale che è stata capace di mettere sul parquet tanta energia, tanta intensità e tanta qualità, mettendoci in difficoltà sin dall’inizio con il tiro dalla distanza, con la presenza a rimbalzo, con la fisicità e i punti sotto canestro. Mi prendo la responsabilità, insieme allo staff tecnico, di questa sconfitta, perché vedere sul campo una squadra che non riesce a mettere energia in una partita come questa, trova anche delle nostre colpe, in quanto evidentemente non siamo riusciti a ‘caricare’ nel giusto modo la partita. Nonostante tutto, non abbiamo tempo di piangerci addosso. L’unica ricetta per rimediare alla prestazione di quest’oggi, è solo ed esclusivamente il lavoro in palestra in vista della prossima partita di Capo D’Orlando. Abbiamo l’obbligo di provare anche lì a portare a casa i due punti, anche se non sarà semplice, e tentare su un campo difficile di dire la nostra e di fare la nostra partita”.

Prossimo appuntamento, dunque, per le ‘V’ cassinati, domenica 27 gennaio ore 18.00, al PalaFantozzi di Capo D’Orlando, contro la Benfapp Orlandina Basket di coach Sodini.

 

Novipiù Casale Monferrato – BPC Virtus Cassino 89-62 (27-10, 19-16, 22-20, 21-16)

Novipiù Casale Monferrato: Kruize Pinkins 15 (4/8, 1/2), Niccolò Martinoni 15 (2/2, 3/6), Davide Denegri 14 (1/2, 4/7), Bernardo Musso 13 (2/3, 3/9), Bradley glen Tinsley 10 (3/5, 1/3), Fabio Valentini 8 (1/3, 2/3), Leonardo Battistini 5 (2/8, 0/0), Luca Cesana 5 (1/2, 1/3), Edoardo Giovara 4 (2/2, 0/0), Nazzareno Italiano 0 (0/1, 0/4), Riccardo Cattapan 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 9 – Rimbalzi: 45 13 + 32 (Kruize Pinkins 12) – Assist: 24 (Bradley glen Tinsley 8)

All. Ferrari

BPC Virtus Cassino: Michael Hall 15 (2/3, 2/5), Dalton Pepper 15 (4/8, 2/8), Francesco Paolin 12 (4/6, 0/1), Davide Raucci 9 (2/6, 0/3), Luca Castelluccia 9 (1/2, 1/4), Gennaro Sorrentino 2 (1/2, 0/2), Fabrizio De ninno 0 (0/2, 0/2), Tommaso Ingrosso 0 (0/4, 0/1), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Dario Masciarelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 22 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Michael Hall 8) – Assist: 15 (Dalton Pepper, Davide Raucci 4)

All. Vettese

14 Gennaio 2019 0

Cassino riparte con Hall: battuta la Virtus Roma 92-86

Di redazionecassino1

Una partita perfetta doveva essere, e partita perfetta è stata, quella dei lupi virtussini, capaci di battere la capolista Virtus Roma, della Serie A2 girone Ovest, tra le mura amiche del PalaSport di Frosinone. È una Virtus Cassino rinvigorita dalla cura di Mike Hall, quella che scende in campo nell’anticipo della 16^ giornata di regular season, una formazione affamata, grintosa e vogliosa di fare punti, che merita ampiamente al termine del match la vittoria finale. È proprio l’ultimo arrivato l’MVP del match, con 20 punti e 15 rimbalzi, coadiuvato da 3 ottimi Pepper (25 punti, 6 rimbalzi, 9 assist e 8 falli subiti), Castelluccia (18 punti con 5/6 da tre punti) e Davide Raucci (11 punti, 7 rimbalzi, 5 falli subiti e 3 assist). Dopo la vittoria contro la formazione capitolina, dunque, la Virtus si rilancia in classifica e si augura un girone di ritorno più sereno, nella speranza di compiere quella ‘mission impossible salvezza’.

La partita inizia con Moore, Landi, Sims, Saccaggi e Sandri da una parte, Hall, Raucci, Sorrentino, Castelluccia e Pepper per la Virtus Cassino. Parte subito bene la compagine di casa, con una tripla di Castelluccia da oltre l’arco, a cui però non tarda la risposta del centro dei viaggianti, Henry Sims, che a fine match scriverà a referto 22 con 12 rimbalzi. Le polveri dell’ex Olimpia Milano e Ferrara, Hall, in un primo momento sembrano bagnate, ed infatti l’inizio gara del neo-arrivato in casa Virtus, non è dei migliori. Sono, però Castelluccia, Raucci e Paolin a guidare le offensive rossoblù, ed aiutano Cassino a trovare il primo vantaggio sul risultato di 18-10. Roma non si scoraggia e piazza un parziale sul finale del periodo di 0-14, che permette alla squadra di Piero Bucchi di andare al primo mini-intervallo sul risultato di 18-24. Nel secondo periodo regna sempre l’equilibrio, con Moore e Pepper che si prendono la scena, ma è sempre Roma ad avere in mano le redini del match sul risultato di 33-38. Al rientro dall’intervallo lungo, sono però Sorrentino e soci ad uscire dagli spogliatoi più decisi nel portare a casa il match. Hall riapre le danze con due triple mortifere condite da balletto che da carica a tutto l’ambiente rossoblù, Castelluccia mette a referto la quinta tripla di serata e Cassino raggiunge la parità a metà del terzo quarto a quota 48. Le triple di Alibegovic e Baldasso illudono gli ospiti che vanno sul +5, ma sono sempre Hall e compagni ad avere la lucidità di fare le cose giuste al momento giusto rispetto agli atleti capitolini. Roma subisce, quindi, la fisicità della formazione di Vettese, che con i canestri di Pepper, le recuperate di Paolin, i rimbalzi di Hall e la solidità offensiva di Raucci, non perde la maniglia della leadership del match. Sull’80-74, la Virtus Roma ha due liberi per il -4, ma Landi li sbaglia entrambi. La formazione di Bucchi vede la sconfitta materializzarsi con i liberi di Sorrentino, Hall, nonchè dalle due triple, su due fantastici assist di Raucci, di Pepper. Mancano 3 secondi, e Sorrentino lancia la palla in aria esultante. È finita! L’impresa è compiuta: la Virtus Cassino batte la Virtus Roma con il risultato di 92-86. I lupi rossoblù rivedono la luce e sono pronti ad affrontare le prossime trasferte di Casale e Capo D’Orlando con fiducia e determinazione.

Le parole di Pepper nel post-partita: “Hall ci ha dato più fiducia, più esperienza sia offensiva che difensiva e intelligenza cestistica. Ha aiutato tutta la squadra a fare meglio ed ha tolto a tutti quella pressione che nei momenti clou dei match non riusciva a farci portare a casa i due punti. Speriamo che la seconda parte di stagione sia migliore, vincendo più partite possibili. Dobbiamo allenarci con più intensità e concentrarci sulle prossime gare. Testa adesso a Casale, perchè non abbiamo tempo di ‘guardaci allo specchio’ per osservare la bella prestazione di questa sera”.

 

BPC Virtus Cassino – Virtus Roma 92-86 (18-24, 15-14, 26-20, 33-28)

BPC Virtus Cassino: Dalton Pepper 25 (8/15, 2/8), Michael Hall 20 (2/2, 3/7), Luca Castelluccia 18 (1/4, 5/6), Davide Raucci 11 (3/7, 1/2), Francesco Paolin 7 (3/4, 0/1), Gennaro Sorrentino 4 (0/0, 0/1), Fabrizio De ninno 4 (2/2, 0/0), Tommaso Ingrosso 3 (0/1, 1/1), Dario Masciarelli 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Samuele Montagner 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 24 – Rimbalzi: 40 5 + 35 (Michael Hall 15) – Assist: 24 (Dalton Pepper 9)

All. Vettese

Virtus Roma: Nic Moore 24 (5/11, 3/9), Henry Sims 22 (7/15, 0/0), Aristide Landi 16 (2/2, 4/8), Daniele Sandri 6 (0/2, 2/3), Tommaso Baldasso 6 (0/1, 2/5), Amar Alibegovic 5 (1/4, 1/2), Andrea Saccaggi 4 (1/3, 0/1), Massimo Chessa 3 (0/0, 1/3), Marco Santiangeli 0 (0/0, 0/3), Edoardo Lucarelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 23 – Rimbalzi: 31 11 + 20 (Henry Sims 12) – Assist: 15 (Nic Moore 10)

All. Bucchi

MVP: Hall

14 Gennaio 2019 0

Riprendono i tornei fra conferme e novità

Di redazionecassino1

Ripresi i tornei dopo le festività natalizie con novità e conferme soprattutto in vetta ai singoli gironi. Cominciano a delinearsi, infatti, le formazioni che potrebbero lottare per il primato e la conquista del titolo nei rispettivi gironi. In Eccellenza, dopo la 13esima giornata, ritroviamo la Longobarda in testa al torneo con ventisei punti. La formazione di Pontecorvo supera per 2 a 1 Collecedro, mantenendo il primato. Nel torneo la lotta per il titolo sembra, al momento, circoscritto a tre o quattro formazioni molto vicine in classifica. Ad una lunghezza dalla capolista c’è Borussia che nel weekend scorso deve accontentarsi di un pareggio casalingo, 1 a 1, nel match che lo vedeva opposto al fanalino Tibia e Peroni. Pareggio a reti inviolate anche per Caira contro Isotopi Pontecorvo che consente, tuttavia, alle dirette inseguitrici di non perdere terreno con la Longobarda. Ancora una battuta d’arresto per Canceglie che soccombe in casa 3 a 4 contro gli ospiti di Atletico Pontecorvo. Tre punti preziosi per DS Dodici (nella foto) che vede la formazione di Cassino superare, 2 a 0, Cervaro. Quarta posizione per Tordoni che deve recuperare l’incontro con Moscuso. Il prossimo turno non dovrebbe riservare particolari sorprese per la capolista e le sue inseguitrici impegnate tutte in incontri che sulla carta sembrerebbero agevoli, a meno di sorprese sempre dietro l’angolo. La prossima giornata vedrà, infatti, anche il derby di Pontecorvo fra Tordoni e Atletico. Nel girone “A” di Promozione è una corsa tre in vetta alla classifica fra la capolista Janula, a quota trenta punti, Friends for Football e Amatori Aquino rispettivamente a quota venticinque e ventiquattro. Janula supera i padroni di casa Amatori Pignataro per 1 a 3, mentre Friends for Football quelli di Autoricambi Daniele per 0 a 2. È il risultato del match fra Amatori Aquino e Amatori Cerreto quello di maggior spicco, terminato con il punteggio di 7 a 1 per i padroni di casa della Città di San Tommaso. Il sonoro 4 a 0 dei padroni di casa del Real Nuova Piedimonte ottenuto contro Niemoslive non consente alla formazione di sperare, per ora, di avere velleità maggiori in classifica che nel prossimo turno dovrà affrontare la capolista Janula.

Nel girone “B”, quello più equilibrato, vede ben cinque formazioni a contendersi il primato e a poche lunghezze di distacco fra loro. Soprattutto la 13esima giornata vede Belmonte dover condividere il primato, a quota ventinove punti, con AM Colfelice nonostante la vittoria casalinga di misura, 1 a 0, ottenuta contro Real Castelnuovo ed il pareggio a reti inviolate fra Caffè Reale e Colfelice. Una sola lunghezza separa le due capolista da AM Piedimonte che con punteggio tennistico, 6 a 1, supera agevolmente S. Giorgio e AM Castelnuovo, entrambe a quota ventotto, che conquista i tre punti, con uno 0 a 2, sul terreno di Viticuso. Il nuovo anno e la ripresa del torneo sembra giovare a Drink Team Duff che supera 1 a 2 i padroni di casa di Terelle. Il prossimo turno, tuttavia, potrebbe portare importanti cambiamenti nei piani alti della classifica. La 14esima giornata vedrà lo scontro di vertice dove il Belmonte farà visita a Colfelice, mentre Caffè Reale ospiterà AM Castelnuovo.

14 Gennaio 2019 0

Basket Serie C/Silver; Pallacanestro Veroli 2016 batte Basket Roma 78-71

Di redazionecassino1

Ultima sfida casalinga nel girone di andata per la Pallacanestro Veroli che, dopo la sconfitta al fotofinish a Carver e la seguente pausa natalizia, batte il Basket Roma con il risultato di 78-71. La Pallacanestro Veroli 2016 priva di Iannarilli, fuori per squalifica, scende in campo con il quintetto composto da Frusone, Alessandrini, Renzi ed i fratelli Fiorini.

Primo periodo molto equilibrato, giocato da entrambe le squadre a ritmi bassi, anche in virtù della scelta difensiva di Basket Roma che opta per una difesa a zona già dal primo minuto. Nel secondo periodo la Pallacanestro Veroli 2016 prova il primo allungo grazie alle triple di Alessandrini e Fiorini Marco ed al contropiede di Fiorini Giorgio avviato dopo un recupero difensivo innescato dallo stesso giocatore ciociaro.

Basket Roma però non si scompone grazie ad una buona difesa ed alle ottime percentuali realizzative soprattutto da fuori l’arco. In apertura di ripresa, Coach De Rosa fa ruotare i suoi inserendo Calicchia (ottimo impatto in rimbalzo offensivo), ma la gara resta sempre equilibrata con i romani che restano attaccati alla gara non permettendo ai padroni di casa di allungare oltre il + 3 di fine terzo quarto che lascia pensare ad un finale al fotofinish.

Ad inizio quarto quarto però, i ciociari cambiano improvvisamente volto, aumentando il ritmo di gioco che in 4 minuti di ottimo basket permette di allungare addirittura sul + 14 costringendo subito in “bonus falli” il Basket Roma che sembra stordito e stenta a reagire.

L’impatto perfetto alla gara di Igliozzi (sempre prezioso quando viene chiamato da coach De Rosa) ed i “viaggi” in lunetta di Alessandrini (5/5 ai liberi), Fiorini Marco (6/6), Fiorini Giorgio (9/9), mettono in ghiaccio la gara e permettono al pubblico di casa di festeggiare questa vittoria molto importante sia per l’umore che per la classifica. Un ottimo modo di iniziare il 2019 per i ciociari che fanno un importante balzo in classifica, lasciando ancora vivo il Sogno Playoff.

 

PALL. VEROLI 78 – BASKET ROMA 71

Veroli: Alessandrini 21, Calicchia 2, Igliozzi 2, Fiorini G. 13, Frasca 7, Fontana, Fiorini M. 17, Frusone 16, Renzi, Lella. All. De Rosa                                                  

11 Gennaio 2019 0

Big match al Casaleno, la Virtus affronta la Virtus Roma per la prima vittoria del girone di ritorno

Di redazionecassino1

Seconda gara del 2019 per gli uomini di coach Vettese, che in vista della 16^ giornata, la prima di ritorno della regular season, del campionato nazionale di serie A2 Girone Ovest, affronterà la prima classificata della lega (a pari punti con Bergamo, ndc), ovvero la Virtus Roma. Dopo la bella prestazione dei primi due quarti con Scafati, cancellati da una brutta prova nella seconda metà di gara, e dopo l’arrivo in settimana di Mike Hall, la squadra della città martire ha voglia di stupire e di ben figurare al cospetto della corazzata capitolina. L’arrivo della “stella americana”, ribattezzato “The King” in quel di Ferrara, ha sicuramente aumentato il fermento in casa rossoblù per la prossima partita casalinga. Un match difficile, ma tutto da giocare, da vivere e da seguire per gli appassionati di fede cassinate, che se in partenza potevano pensare ad un match dal risultato scontato, adesso con un Mike in più, è più facile sognare, o perlomeno sperare.

Con l’organico al completo, allora, la formazione cassinate è pronta a dare battaglia alle ‘V’ capitoline, per cominciare nel miglior modo possibile il girone di ritorno. Al cospetto, tuttavia, della compagine rossoblù, ci sarà un collettivo reduce dalla vittoria contro la penultima piazza del girone Legnano, che ha ridato ossigeno alla formazione di Bucchi dopo la sconfitta beffarda nel tempo supplementare contro la Givova Scafati. L’obiettivo dei giallorossi è quello di continuare nel trend positivo e non perdere il contatto con l’altra capolista del girone Bergamo, nella speranza di ribaltare nel match casalingo, lo scontro diretto per la prima piazza solitaria.

L’organico a disposizione di Piero Bucchi, si compone dalle stelle americane Moore (16,6 punti, 4 assist e 3 rimbalzi di media, ndc) e Sims (top-scorer con 19.7 punti, 10.7 rimbalzi e 2 assist di media, ndc), senza dubbio la coppia di stranieri più forte del girone, dalla coppia di ali grandi, Alibegovic (7.1 punti e 4 rimbalzi di media per gara, ndc) e Landi (10.5 punti, 7 rimbalzi e 2 assist di media a gara, ndc), dalle guardie-ali, Sandri (8.8 punti e 3 rimbalzi di media a gara, ndc), Baldasso (7.9 punti, 3 rimbalzi e 2 assist di media per gara, ndc), Santiangeli (5.9 ppg, 2 rimbalzi e 2 assist, ndc), Chessa (5.4 ppg, 3 rimbalzi e 2 assist, ndc) e Saccaggi (4.3 ppg, 2 rimbalzi e 1 assist, ndc), e dai giovani Matic e Lucarelli.

Partita speciale per due “ex” di turno: Dalton Pepper, protagonista della salvezza giallorossa in A2 nella stagione 2016/17, e Davide Raucci, protagonista anche lui della salvezza capitolina nella scorsa annata sportiva 2017/18.

Queste le parole del Team Manager e Assistant-coach cassinate, Furio De Monaco, in vista del match di sabato: “Ci avviciniamo alla partita con la Virtus Roma nel migliore dei modi. Affrontiamo una delle squadre più forti del nostro girone, ma non arriveremo in alcun modo al match con la mentalità della ‘vittima sacrificale’ di turno. Mercoledì è arrivato Mike (Hall), e ho visto, sin dal suo primo allenamento, un’intensità ed una grandissima voglia da parte della squadra di fare bene. Tutti lo hanno accolto in maniera ‘super’ e questo non ci fa altro che ben sperare per il futuro. Avere un giocatore come lui, non è sicuramente una ‘medicina curativa’ per tutti i nostri problemi, ma è senza dubbio quell’atleta che cercavamo ed in grado di darci quel carisma, quella leadership e quella sicurezza che a questa squadra è mancata nella prima parte di stagione. Penso che sia uno dei migliori giocatori della lega, ed avere la possibilità di allenarlo è davvero una cosa unica. Spero che con Roma riesca a dare sicurezza e mentalità positiva anche a tutta la squadra, perchè contro i capitolini avremo bisogno di una gara ai limiti della perfezione. Loro sono una formazione lunga e che può contare su diverse varianti tecnico-tattiche. Credo, però, che se saremo capaci di mettere in campo la Virtus dei primi due quarti contro Scafati, potremo giocarci le nostre chance di portare a casa il match. Da sabato avranno inizio per noi 15 finali, dove ogni gara dovrà essere giocata alla ‘morte’. Questo i ragazzi lo sanno, e sono sicuro che le sensazioni buone che ho avuto in settimana, saranno confermate sul campo questo fine settimana”.

Arbitreranno la partita in programma al PalaSport di Frosinone, sabato 12 gennaio 2019 alle ore 17.00, i signori: YANG YAO DANIELE di VIGASIO (VR), NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD) e MENEGHINI FRANCESCO di VERONA (VR).

Diretta streaming su LNP TV Pass, diretta audio in streaming dal canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino).

 

ROSTER:

 

BPC Virtus Cassino: Mike Hall, Dalton Pepper, Francesco Paolin, Davide Raucci, Luca Castelluccia, Tommaso Ingrosso, Fabrizio De Ninno, Gennaro Sorrentino, Dario Masciarelli, Davide Bianchi.

 

Virtus Roma: Nic Moore, Henry Sims, Tommaso Baldasso, Daniele Sandri, Marco Santiangeli, Amar Alibegovic, Aristide Landi, Andrea Saccaggi, Massimo Chessa, Edoardo Lucarelli.

9 Gennaio 2019 0

Mike Hall è il nuovo rinforzo della Virtus Cassino

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino comunica di aver raggiunto, in data odierna, un accordo con l’entourage dell’atleta Michael Horus “Mike” Hall per l’acquisizione delle prestazioni sportive per il corrente finale di stagione 2018/19.

La società rossoblù, in questo modo, mette a segno il colpo di mercato tanto atteso dall’ambiente cassinate, ed annunciato nella conferenza stampa post-partita dal DS Leonardo Manzari; Mike è un giocatore di esperienza, carisma, un “all-around” perfetto, capace di sistemare tante piccole problematiche in casa Virtus, ma soprattutto un giocatore dalle indiscusse doti tecnico-tattiche.

Classe 1984, di Chicago (Illinois), 203 centimetri per 104 chilogrammi, americano con passaporto irlandese, Mike inizia la sua carriera cestistica alla Alan B. Shepard High School di Chicago (Illinois). Nel 2002 si iscrive alla George Washington University, dove gioca per 4 stagioni. Chiude la sua prima stagione con una media di 9,7 punti e 8,2 rimbalzi in 34,4 minuti a partita, venendo inserito nel quintetto delle migliori matricole. Chiude la stagione 2003-2004 con 10,3 punti e 7,8 rimbalzi in 30,5 minuti di media. Prima della stagione 2004-2005 viene eletto capitano; chiude la stagione con 10,6 punti e 8,0 rimbalzi di media, venendo inserito nel miglior quintetto difensivo e vincendo l’Atlantic 10 West Division e l’Atlantic Conference. Nella stagione 2005-2006 chiude con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi di media e vince nuovamente l’Atlantic 10 West Division. Durante questo periodo forma con il compagno di squadra Pops Mensah-Bonsu una delle coppie più talentuose della lega. Nel 2006, dopo aver disputato il Portsmouth Invitational e la Summer League, viene ingaggiato dai Tulsa 66ers, in D-League. Chiude la stagione con 15,7 punti e 8,5 rimbalzi in 37,2 minuti a partita. Il 28 febbraio 2007 firma un contratto con i Washington Wizards, in NBA, per rimpiazzare gli infortunati Caron Butler e Antawn Jamison. Nell’estate 2007 disputa la Summer League e il training camp con i Wizards, ma non viene confermato nel roster della capitale degli States. In seguito firma nuovamente con i Tulsa 66ers, chiudendo la stagione con 48 presenze e 16,2 punti di media. Nell’aprile 2008 viene ingaggiato dalla Victoria Libertas Pesaro, per poi firmare l’11 agosto 2008 firma con l’Olimpia Milano. Il 12 ottobre 2008 esordisce con la nuova maglia, giocando 23 minuti e segnando 2 punti e 6 rimbalzi. Chiude la stagione con 11,0 punti e 7,6 rimbalzi a partita, imponendosi come uno dei migliori rimbalzisti di Serie A1, dove Milano arriverà in finale, per poi essere sconfitta dalla Montepaschi Siena. Disputa anche 16 partite in Eurolega con 8,3 punti e 4,1 rimbalzi di media, aiutando la squadra a qualificarsi per le top 16. Durante questa stagione realizza un career-high di 27 punti e 9 rimbalzi in Eurolega e di 23 punti e 15 rimbalzi in Serie A. Nell’agosto del 2010 viene ingaggiato dalla Teramo Basket. Dopo disputa solo 5 partite con 10,8 punti e 8,2 rimbalzi per partita. Nel dicembre 2010 firma con i Dakota Wizards, in D-League, per poi vestire successivamente le maglie dell’Erdemir Zonguldak, in Türkiye 1. Basketbol Ligi, del Baloncesto Fuenlabrada, in Liga ACB, del Maccabi Ashdod, in Ligat ha’Al, del Toros de Aragua, club militante in Liga Profesional de Baloncesto, e del Manresa, facendo ritorno in Liga ACB. Nel 2014 con il Sionista Paraná, club militante in Liga Nacional de Básquet, per poi trasferirsi nel 2015 in Italia, prima a Verona e poi a Biella. Con la formazione piemontese, chiude la stagione con cifre di assoluto valore: poco meno di 15 punti e oltre 13 rimbalzi in 36’ a gara di media in regular season, poco meno di 14 punti e 11 rimbalzi in 40’ a gara di media nei play off a cui vanno aggiunti più di 3 assist per match. A Biella è un idolo e alla fine della stagione viene votato miglior straniero del campionato. Due stagioni in maglia Biella, per poi passare la scorsa annata sportiva a Ferrara, dopo oltre ad essere eletto più volte giocatore del mese, viene votato a fine stagione dagli addetti ai lavori, come ‘miglior giocatore del campionato’, nonchè miglior rimbalzista dell’intera lega. Per lui 16 punti per gara in 36 minuti con 13 rimbalzi. Nella stagione 2018/19 viene riconfermato nel roster di Ferrara, salvo poi lasciare la formazione emiliana dopo 11 partite, con 13.9 ppg in 37 minuti, 12 rimbalzi e 5 assist.

Nel destino del numero 7, adesso, la Virtus Cassino, una vera e propria sfida che Mike ha accettato con entusiasmo e passione.

La soddisfazione del DS Manzari sulla chiusura della trattativa: “Sono estremamente contento di aver portato Mike a Cassino. È esattamente l’identikit di giocatore che cercavamo. Un’atleta totale, un ‘all-around’ che adesso è difficile trovare. Aver portato un giocatore importante come lui, poi, in una città come Cassino, è motivo per me di ancora più orgoglio. Andrà ad impreziosire il nostro roster, e speriamo che possa essere il giocatore che ci possa risolvere quelle problematiche che abbiamo individuato nel nostro roster”.

Allora non ci resta altro che vederlo all’opera sabato, nella prossima gara delle ‘V’ rossoblù, contro la capolista Virtus Roma.

Benvenuto, Mike!

8 Gennaio 2019 0

Volley Serie C :Prima vittoria del 2019 per le ragazze della Intent Sport

Di redazionecassino1

Sabato 5 dicembre le atlete hanno infatti disputato a Zagarolo il loro primo match del 2019, aggiudicandosi nuovamente la vittoria, con un 3-0 contro la Polisportiva Casal De’ Pazzi ASD.

“Il rientro dalla pausa natalizia è stato molto positivo – afferma l’allenatore della Intent Volley, Dario De Notarpietro – ma ad avvantaggiarci è stata anche la fortuna e la scelta dell’avversario, attualmente penultimo in classifica”.

Attualmente la Intent Volley rimane così 5° in classifica nella Serie C femminile, ma la vittoria appena strappata le permette di affacciarsi alla 4° posizione.

Ad attendere le ragazze di Zagarolo nei prossimi match saranno ora le ultime due squadre del girone di andata: la Volleysport ASD e la Fenice.

La Volley Sport è attualmente a un punto di distanza dalla Intent ed è la squadra che si contende con più probabilità l’accesso ai playoff, anticipando un incontro agguerrito fra le due.

Appuntamento dunque a sabato 12 gennaio con la prima trasferta dell’anno, in cui la Intent si scontrerà contro Volleysport presso il Pallone Maurizio Brasili, dalle ore 18.30.

 

 

4 Gennaio 2019 0

La Virtus chiude il girone d’andata in casa contro Scafati

Di redazionecassino1

Sarà la Givova Scafati, dunque, l’ultima avversaria dei lupi rossoblù di questo girone d’andata di Serie A2, caratterizzato da tanta sofferenza, poche vittorie e parecchie difficoltà. Un avversario ostico, quello che dovranno affrontare Raucci e compagni, di certo l’ultimo che avrebbero voluto sfidare gli uomini di Vettese, una compagine con grande entusiasmo, qualità e talento, che dopo la vittoria con la capolista Virtus Roma, vorrà senza dubbio cavalcare l’entusiasmo che i due punti conquistati hanno portato.

Non è stato un inizio di stagione esaltante quello della formazione campana, che a dispetto delle caratteristiche importanti possedute dalla compagine di patron Longobardi, ha raccolto sicuramente poco rispetto alle aspettative di inizio stagione. Passato l’amaro per l’eliminazione, negli ottavi playoff dello scorso anno, ad opera di Ferrara, per Scafati, difatti, era iniziato un nuovo corso, con un nuovo coach e tanti nuovi volti. Sono arrivati Tommasini (6.5 ppg in 21 minuti, ndc) da Rieti, Rossato (8.1 ppg in 25 minuti, ndc) da Reggio Calabria, Thomas (top-scorer dei suoi con 22 punti in 34 minuti per gara, ndc) da Roma, Italiano (5.7 in 19 minuti, nelle 10 partite disputate in maglia giallo-blu, ndc) da Bologna, Sgobba (3.6 ppg in 11 minuti, ex giocatore rossoblù nella stagione 2014/15, ndc) da Biella e Goodwin (11.4 ppg in 29.6 minuti di utilizzo, ndc) dalla A1 greca; l’allenatore, Marco Calvani, reduce da un’annata particolare alla Viola Reggio Calabria, giudicata dal campo eccezionale mentre dal tribunale “fallimentare”, dopo il caso “Romeo-Sgobba” ha abbandonato da dimissionario il ruolo da capo allenatore, per lasciare spazio all’ex Olimpia Milano e Virtus Roma, Lino Lardo. Con l’allenatore, anche l’ex Fortitudo Bologna Nazzareno Italiano, ha lasciato la formazione campana alla volta di Casale Monferrato, non prima però, di essere sostituito dall’ex Cantù, Jonathan Tavernari, ‘cavallo di ritorno’ alla corte di patron Longobardi. Le maggiori responsabilità offensive, per Scafati, sono senza dubbio sulle spalle di Thomas, coadiuvato dal lungo Goodwin, che garantisce sotto le plance rimbalzi e un gran gioco spalle a canestro. Contento darà la scossa entrando dalla panchina, ma attenzione alle ‘bombe’ da 3 punti di Tavernari, capace di accendersi da un momento all’altro e di ‘spaccare la partita’.

Dodicesima posizione in classifica occupata in questo momento dalla Givova, con 6 match vinti ed 8 persi; sotto la guida di Lino Lardo, 2 vittorie e 3 sconfitte.

“Nella partita con Biella, rispetto alle precedenti partite, abbiamo fatto un visibile passo indietro” commenta nel presentare il match il coach cassinate, Luca Vettese.

“Ho visto una squadra spenta e disunita, in completa contraddizione con quella che avevo visto, nonostante le sconfitte, negli scorsi match. Mi aspetto contro Scafati una risposta di gruppo; confido nella volontà di tutti di fornire un piccolo mattoncino alla causa, ma nella prospettiva di portare a casa la partita, non con la voglia di arrivare a fine match con l’obiettivo di produrre delle buone prestazioni solo a livello individuale. Con la compagine campana, servirà aggressività, concentrazione e abnegazione nei 40 minuti di gioco. Loro vengono da una straordinaria vittoria contro la Virtus Roma, e vorranno senza dubbio cavalcare l’entusiasmo che questi due punti hanno generato. Noi, invece, abbiamo la possibilità di ritrovare la nostra identità di team, smarrita dalla gara di Bergamo”.

Designati gli arbitri per questa prima sfida del 2019 dei lupi rossoblù, e saranno i signori: MASCHIO DUCCIO di FIRENZE (FI), SARACENI ALESSANDRO di ZOLA PREDOSA (BO) e BARBIERO MARCO di MILANO (MI).

La partita sarà trasmessa in diretta streaming su LNP TV Pass ed in diretta audio streaming dal canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino). Aggiornamenti live anche dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino).

ROSTER:

BPC Virtus Cassino: Antino Jackson, Dalton Pepper, Francesco Paolin, Davide Raucci, Luca Castelluccia, Tommaso Ingrosso, Fabrizio De Ninno, Gennaro Sorrentino, Dario Masciarelli, Davide Bianchi.

 

Givova Scafati: Aaron Thomas, Shaquille Goodwin, Marco Contento, Riccardo Rossato, Gabriele Romeo, Jonathan Tavernari, Marco Ammannato, Giorgio Sgobba, Brandon Solazzi, Michele Giordano, Andrea Esposito, Alessandro Zaccaro.

30 Dicembre 2018 0

Gioielleria in fiamme a Cassino, panico in centro

Di admin

CASSINO – Fiamme, questa mattina, nella gioielleria Ferraro di Cassino. Una densa colonna di fumo si é sviluppata dai locali di Viale Dante ed oltre ad elecarsi si é propagata anche nel ciecondario rendendo l’aria irrespirabile causando momenti di preoccupazione tra i residenti.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco del distaccamento di cassino che hanno evacuato per sicurezza i locali adiacenti alla gioielleria. Sul posto anche le forze dell’ordine che, insieme ai pompieri cercheranno di scoprire le cause. Ermanno Amedei