Categoria: comunicato stampa

14 dicembre 2017 0

Cosilam – Acea: siglato accordo per canone di depurazione

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

È stato sottoscritto nella mattinata di mercoledì 13 dicembre l’accordo tra il Cosilam e la società Acea Ato 5 SpA sul canone di depurazione. L’accordo prevede da parte di Acea Ato 5 SpA, società che gestisce il servizio idrico e fognario in provincia di Frosinone, il pagamento delle somme incassate per la depurazione delle acque presso gli impianti di depurazione Cosilam di Aquino e Villa Santa Lucia. “La scrittura privata firmata ieri, alla presenza del delegato di Acea Ato 5 SpA avv. Andrea Vizzaccaro, rappresenta un atto importante e assolutamente positivo per il Consorzio e per l’intero territorio – ha affermato il Presidente Pietro Zola – Da tempo con il Direttore Generale avv. Annalisa D’Aguanno avevamo avviato un tavolo di confronto con la società che si occupa del servizio idrico in provincia di Frosinone con l’obiettivo di trovare un’intesa senza proseguire in inutili e costose controversie che avrebbero solo arrecato danni all’Ente e al territorio. La concertazione portata avanti negli ultimi mesi ha visto la volontà reciproca di dirimere questioni che entrambi gli enti si trascinavano da tempo senza addivenire a una conclusione e generando problematiche di non poco conto. Infatti, fino a oggi il Cosilam con grande senso di responsabilità nei confronti dei cittadini e delle aziende del territorio ha continuato a garantire la depurazione delle acque civili provenienti dai Comuni afferenti ai due depuratori consortili pur senza percepire il pagamento del servizio erogato. Una mancanza che ha generato, inevitabilmente, forti difficoltà per l’Ente che si è dovuto far carico di spese esose. Ora, finalmente, si arriva a una prima definizione di questa controversia con un accordo che soddisfa entrambe le parti ma che, soprattutto, pone dei punti importanti. L’atto sottoscritto tra i due Enti ieri mattina ha chiarito numerosi aspetti in particolar modo sui pagamenti delle somme pregresse e future per il servizio che il Cosilam ha svolto, e svolge, negli impianti di Aquino e Villa Santa Lucia in favore di Acea”.

14 novembre 2017 0

Le barbarie dimenticate: in Libia le aste di esseri umani, torna la tratta degli schiavi. Un servizio della CNN denuncia “tanti giovani sono venduti come schiavi”

Di redazione

Riceviamo e pubblichiamo da Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti: “A Tripoli è possibile comprare persone per pochi soldi. Aste di esseri umani, come all’epoca della tratta degli schiavi che, secondo la CNN, avvengono in Libia. Lo riprova un reportage dove si vedono due ragazzi che vengono venduti dai trafficanti. “800 dinari… 900, 1’100… venduto per 1’200 dinari” (800 franchi), recita la voce dell’uomo che mette all’asta un giovane, forse un nigeriano, definito “un ragazzone forte, adatto al lavoro nei campi”. Dopo aver ricevuto il filmato, la CNN è andata a verificare, registrando in un video shock, con telecamere nascoste, la vendita di una dozzina di persone in pochi minuti. Grazie a telecamere nascoste, l’emittente americana ha ripreso una vendita a Tripoli, in cui si offre “uno scavatore, qui abbiamo uno scavatore, un omone forte, in grado di scavare”, secondo quanto dice il venditore. Dopo che l’agghiacciante transazione è conclusa, i giornalisti avvicinano due dei ragazzi “venduti”, che appaiono “traumatizzati, intimoriti da qualsiasi persona”. I filmati sono stati consegnati dalla CNN alle autorità libiche, che hanno promesso un’indagine. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la nuova divisione internazionale del lavoro sta creando le condizioni di una nuova tratta di esseri umani, non più schiavi come un tempo ma allo stesso modo trattati come animali in Libia o anche in Italia a vivere in condizioni precarie, come a Rosarno, come a Nardò, come a Casal di Principe. I migranti di oggi, quelli che affrontano viaggi della speranza in condizioni assurde, che affrontano difficoltà e condizioni di vita disumane per poter sopravvivere, sono i nuovi schiavi, e il mondo civile non può consentire che si verifichi nuovamente una simile tragedia. Dobbiamo, tutti, fare in modo che non si verifichi una nuova Gorèe”.

             

10 novembre 2017 0

Piedimonte S.Germano: Lavori nella piazza coperta dell’Unione Cinquecittà e messa in sicurezza dei giochi per bambini. De Bernardis e Capuano a lavoro

Di redazione

Piedimonte San Germano – Volge a termine la messa in sicurezza della zona coperta, nota come Unione Cinquecitta’,  sita in prossimità di piazza Sturzo. Entro un breve lasso di tempo prenderanno il via anche i lavori di messa in sicurezza dei giochi dei più piccoli posizionati nella aree comunali.  A parlare della questione, con una nota congiunta, l’assessore alla sicurezza Vincenza De Bernardis e l’ assessore alla manutenzione Leonardo Capuano. “L’intervento sulla copertura del piazzale dell’Unione Cinquecitta’ si rendeva assolutamente necessario – affermano – per la sicurezza dei cittadini che transitano in quel perimetro ed inoltre a volte lì vi si ritrovano. Altrettanto urgente l’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza dei giochi che si trovano nella aree attrezzate per i bambini. Sono lavori che non possono essere rimandati. I piccoli fruitori degli spazi giochi devono poterli utilizzare in serenità e sicurezza. Inoltre i genitori hanno il sacrosanto diritto di vedere tranquillamente giocare i propri figli. Doveroso inoltre evitare che quelle zone siano nel degrado e prive di manutenzione. Ovviamente l’impegno e l’attenzione saranno dedicati anche ad altre zone del nostro territorio bisognose di cura”.

9 novembre 2017 0

Viaggio del vescovo Antonazzo in Germania, tra gli emigrati italiani della zona di Colonia

Di redazione

Per conoscere, ascoltare, incoraggiare. Gianni Fabrizio. La diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo sempre a fianco del mondo del lavoro, con fatti concreti e con  significativi gesti di solidarietà e vicinanza. Soprattutto in questi momenti di gravissima crisi occupazionale  in tutto il nostro territorio, compresa la situazione e il caso FCA di Cassino. Sono sempre attuali le notizie di nostri concittadini, soprattutto giovani, che sono costretti a  lasciare l’Italia, alla ricerca di lavoro. Il nostro ormai è di nuovo il Paese di immigrazione ed emigrazione. Ed ecco che dal 10 al 12 novembre 2017, mons. Gerardo Antonazzo sarà in Germania per la visita pastorale in alcune Missioni Cattoliche vicino a Colonia, dove è parroco un presbitero, don Gabriele Cornea, della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo. Mons. Gerardo Antonazzo incontrerà il vescovo di Aquisgrana, mons. Helmut Dieser e gli emigrati italiani, compresi i militari della locale Base NATO. Sarà l’occasione per discutere sul vecchio e nuovo  fenomeno dell’emigrazione, un tema attuale, scottante e che interroga tutti, indistintamente. La visita pastorale di mons. Antonazzo vuole significare la continuità di un  dialogo sempre più necessario, una presenza ed una efficace  testimonianza, sicuramente concreta e fattiva in nome della Chiesa diocesana. Anche dentro questa complessa realtà, verso la quale il vescovo, mons. Gerardo Antonazzo,  fisicamente è partecipe per conoscere, ascoltare e incoraggiare. Mons Antonazzo celebrerà l’ Eucarestia nelle località di Krefeld,   Elsdorf  e  Geilenkirchen.

19 settembre 2017 0

Registro dei tumori, D’Alessandro e il consigliere Di Mambro incontrano vertici Asl

Di redazione

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro e il consigliere comunale, Carmine Di Mambro hanno incontrato, questa mattina, presso la Asl di Frosinone il Commissario straordinario Luigi Macchitella e il dottor Giancarlo Pizzutelli Direttore del Dipartimento di Prevenzione ASL Frosinone, per discutere dell’effettiva istituzione del Registro dei tumori nel territorio della Provincia di Frosinone. “Il Commissario Macchitella e il dottor Pizzutelli ci hanno comunicato- spiega il sindaco- che venerdì prossimo si svolgerà una riunione a Roma per organizzare l’attivazione di questa importante forma di prevenzione in tutte le Asl della Regione Lazio. Ci hanno altresì rassicurato che entro breve termine il registro dei tumori sarà operativo e funzionante per quanto concerne la Asl di Frosinone”. Spero che questa mia battaglia -ha detto invece Carmine Di Mambro- porti effettivamente, come ci hanno rassicurato i vertici dell’azienda sanitaria locale del territorio alla istituzione di questo importante strumento per la tutela della salute di tutti i cittadini. Mi auguro che le affermazioni di Macchitella trovino riscontro tra qualche giorno nei fatti. Non ho tollerato le prese in giro di Zingaretti figuriamoci quelle di persone che dovrebbero lavorare per assicurare una qualità della vita migliore a tutti noi. Restiamo dunque in attesa che arrivi qualche segnale concreto dopo la riunione del 22 settembre a Roma, ma i miei appelli ai Sindaci, ai parlamentari e ai consiglieri regionali eletti sul territorio per contribuire a reperire le risorse necessarie per istituire ufficialmente il registro dei tumori restano ancora validi ed io a disposizione di chiunque voglia sostenere questa battaglia per la salute pubblica. Perché grazie a questa azione sembrerebbe che le cose si stiano muovendo”.

8 agosto 2017 0

Piedimonte S.Germano: Risate e dintorni, grande successo al Castello

Di redazione

Domenica sera si è conclusa la tre giorni della storica manifestazione di cabaret RISATE E DINTORNI nella splendida location del Castello Medievale dei Conti d’Aquino nel centro storico di Piedimonte San Germano. Una manifestazione ormai arrivata alla sua quindicesima edizione che ha visto alternarsi per tre giorni comici provenienti da Made In Sud e Zelig, il tutto condotto dalla brillante regia di Stefano Raucci, giornalista e conduttore radiotelevisivo nonché voce principale di Radio Radio. “Una manifestazione – dichiara il Sindaco Ferdinandi – che ha sempre contraddistinto l’estate pedemonta e alla quale non si poteva non dar seguito. Un momento certamente ludico e spensierato ma che si è contraddistinto per la grande partecipazione dei cittadini di Piedimonte che ogni sera, con i loro applausi, hanno accolto in maniera calorosa tutti gli artisti che si sono esibiti”. Venerdì 4 agosto è stata la volta dei SEQUESTRATTORI un duo comico che lo stesso Pippo Baudo scelse per partecipare al varietà televisivo “Sabato Italiano” su RaiUno. Quello è stato il loro trampolino di lancio fino al 2009 anno nel quale, dopo essere diventati i conduttori del Laboratorio Zelig di Roma, entrano nel cast di “Zelig Off”. Sabato 5, invece, tra bolle di sapone e spettacoli si è dato vita, tra le mura del castello, ad uno spettacolo tutto rivolto ai bimbi, con la proiezione finale del film “Oceania” prodotto dalla Walt Disney Pictures. Domenica 6, infine, il pubblico è stato intrattenuto dal Magico Alivernini, anche lui ospite fisso di trasmissioni come Made in Sud e Zelig Off; uno spettacolo misto tra comicità e magia senza mai capire dove finisca il mago e dove cominci il comico. Interazione e coinvolgimento con il pubblico sono state due delle caratteristiche fondamentali della sua esibizione mai volgare e sopra le righe. “Anche RISATE E DINTORNI, – aggiunge il Sindaco Ferdinandi – tra le tante iniziative che una amministrazione può e deve mettere in piedi per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, ricopre un tassello importante. Lavoreremo per fare ancora meglio il prossimo anno”.

4 agosto 2017 0

Regione Lazio: Piano per ondata di calore

Di redazione

La Regione Lazio ha confermato anche per l’estate 2017 il Piano Operativo Regionale di intervento per la prevenzione degli effetti sulla salute delle ondate di calore e il Piano di Sorveglianza delle persone anziane che rimangono da sole nel periodo estivo. Il Piano di Prevenzione prevede la sorveglianza mirata, da parte dei Medici di Medicina Generale, degli assistiti di età pari o maggiore ai 65 anni in condizioni cliniche particolarmente a rischio in caso di innalzamento della temperatura. La sorveglianza consisterà nell’effettuazione di accessi domiciliari eseguiti proprio nelle giornate in cui sono previste condizioni climatiche rischiose per la salute. Il Piano sarà attivo fino al 15 Settembre 2017, ma potrà essere prolungato qualora le particolari condizioni climatiche lo prevedessero. A darne notizia una nota stampa Asl.

23 febbraio 2017 0

A1, da stanotte fino a domani mattina chiusa la stazione Pontecorvo- Castrocielo per lavori di manutenzione

Di redazione

Autostrade per l’Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli sarà chiusa la stazione di Pontecorvo-Castrocielo, sia in uscita provenendo da Napoli, sia in entrata verso Roma, dalla mezzanotte di domani, 24 febbraio, alle ore 06:00 di venerdì 25, per lavori di manutenzione alle barriere di sicurezza. In alternativa è possibile utilizzare l’uscita di Cassino. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21. Immagine d’archivio

13 gennaio 2017 0

Piedimonte- L’ex assessore Valerio D’Alessandro difende il suo operato e risponde agli attacchi di Patrizia Caccavale

Di redazione

Piedimonte San Germano- Botta e risposta tra l’ex assessore allo sport Valerio D’Alessandro e l’ex capogruppo di maggioranza Patrizia Caccavale. Dopo la caduta del governo Nocella, durato in carica appena 18 mesi, non accennano a smorzarsi le polemiche tra coloro che prima facevano capo al medesimo gruppo. A tal proposito, riceviamo e pubblichiamo una nota stampa da parte di Valerio D’Alessandro. “In questi ultimi 20 mesi – afferma D’Alessandro- ho avuto la possibilità di lavorare politicamente e,per fortuna, con la Caccavale, in quanto presente raramente in comune e sempre assente in tutte le manifestazioni e gli eventi promossi dalla nostra amministrazione,ma ho avuto purtroppo nelle nostre riunioni e nei preconsigli la brutta esperienza di ascoltare i suoi pensieri e le sue innumerevoli gaffe, dovendo spesso tapparmi le orecchie; ho detto che a mio avviso non potrebbe nemmeno amministrare un condominio composto da un solo appartamento e, anche questa volta, con un articolo giornalistico mi da ragione. Intanto nelle cifre che lei ha dato, dove parla di sperpero di denaro di 57.000 euro, vorrei farle notare che le prime somme per un importo di 15.000 euro sono datate 24-2-2015, ebbene Patrizia so benissimo che sai che a quella data non ero ancora stato eletto, quindi ti invito ad applicarti meglio a leggere le carte la prossima volta,visto che in queste 15.000 euro sono state impegnate dalla precedente amministrazione.Ma le cose più gravi a mio avviso – prosegue D’Alessandro- sono queste: Caccavale parla di sperpero di denaro pubblico ma lo sa che con queste cifre sono stati promossi altri due sport, il basket e il volley che hanno dato la possibilità ai bambini non amanti del calcio di fare altri sport; per la Caccavale sono soldi sperperati, per il sottoscritto no. Lo sa lei che sotto il mio operato abbiamo dato ai bambini, con i genitori senza reddito, di fare sport gratuitamente e non farli sentire diversi dai loro coetanei più fortunati economicamente. Per la Caccavale sono soldi sperperati, per il sottoscritto no. Lo sa che abbiamo dato a 20 ragazzi di Piedimonte San Germano la possibilità di partecipare ad un torneo internazionale a Monaco di Baviera promosso dalla Uefa che ha dato loro un’esperienza unica oltre ad aver portato il nome della nostra città in Europa,vista la presenza di squadre di ben 11 nazionali . Per la Caccavale soldi sperperati, per me no. Lo sa che è stato rifatto il campetto di Viale Brunelleschi, il cui terreno di gioco era diventato marmoreo, qui ci giocano bimbi dai 4 ai 12 anni e li abbiamo salvaguardati da infortuni seri. Lo sa che in palestra comunale con questi soldi pubblici sono state cambiate le caldaie che erano bucate,evitando che questi bambini rimanessero folgorati sotto le docce? Per la Caccavale sono soldi sperperati, per me no. Quindi oltre a non essersi vergognata per essere complice del commissariamento del nostro comune in un momento storico importante, per non essersi vergognata per un post su un social che esula dalla politica e spazia su sfere familiari, non si vergogna neanche di dire che sono soldi sperperati quelli investiti sulla sicurezza e la salute dei bambini. La stessa mi invita a dire la verità, ebbene io lo faccio quotidianamente,perché cara Patrizia, io mi sono candidato per dare un contributo alla mia città, amministrando la stessa con dedizione ed impegno senza interessi personali,al contrario di qualcun’altra che- conclude l’ex assessore- ha cercato di sfruttare il proprio ruolo di amministratore comunale per cercare di farsi assumere a tempo indeterminato presso il proprio ente al servizio dello stesso comune amministrato”.

12 gennaio 2017 0

Politica Piedimonte- Patrizia Caccavale contro Valerio D’ Alessandro. Le spese per lo sport al centro della polemica

Di redazione

Piedimonte San Germano- L’ex capogruppo di maggioranza, Patrizia Caccavale tuona contro l’ex assessore allo sport, Valerio D’Alessandro. Al centro dell’attacco, spese considerate eccessive dall’esponente del vecchio gruppo Psg. Nella nota stampa si legge “Torno per l’ultima volta sulla questione spese per lo Sport anni 2015 e 2016 perche’ agli insulti e alle offese si risponde con carte alla mano. I cittadini pedemontani- afferma Caccavale- hanno diritto di sapere quanto è stato speso per contributi allo sport e servizi annessi negli anni 2015 /2016 , visto che l ex assessore allo sport,all’ambiente e alle attivita’ produttive si è cosi impegnato a spendere i soldi dei contribuenti per un attivita’ sussidiaria della pubblica amministrazione qual è lo sport. Ricordo per chi non ne fosse a conoscenza, che dare il contributo alle Associazioni Sportive da parte del Comune costituisce attivita’ sussidiaria e non primaria , e i soldi dei contribuenti devono primariamente e obbligatoriamente servire per fare manutenzione e i servizi più importanti :riparare le strade, mettere i pali della luce nelle zone buie, pulire i tombini , pulire le strade di tutta la citta’ , sistemare le scuole etc Un amministratore è bravo se con una cifra modesta riesce a dare servizi buoni , ma se per lo sport in due anni (2015-2016) si sono spesi 57.000,00 io dico che l ex assessore allo sport è stato non bravo, ma bravissimo a sperperare i soldi dei contribuenti! Tanto piu’ che questo comportamento ha provocato una riduzione delle risorse per altre attivita’ quali la tutela dell’ambiente e il contrasto al randagismo; la soppressione di servizi sociali utili al cittadino quali lo sportello di ascolto, la ludoteca ; la riduzione dell’assistenza scolastica per bambini disagiati, e la soppressione di opere pubbliche. Queste le spese Liquidati In data 24-02-2015 :Mandato 320 – ASD Pol Real Piedim 7.500,00 E Liquidati “ “ 24-02-2015: Mandato 321-Accademia del calcio Real Piedi. 7.500,00E Liquidati 08-10-2015 :Mandato 1644-ASD Pol Real Piedim 5.000,00E Liquidati 11-12-2015: Mandato 2108-ADS Pol Real Piedim 6.800,00E Liquidati 11-12-2015:Mandato 2109 –Accademia del calcio Real Pied 3.200,00E Liquidati 31-12-2015 n 514 – Abbigliamento di Psg 500,00E Liquidati 31-12-2015 n 512 – Promozione e diffusione dello sport-contributi 500,00E liquidati con Determina n 474 – Contributo squadre di calcio 9.000,00E Iiquidati con Determina n 117 –Promozione sport –Contributi 2.000,00E Peg 580 – Bilancio 2015 – Mantenimen e funzionamen impianti sport 4.000,00E Peg 580 – Bilancio 2016 – Mantenimen e funzionamen impianti sport 2.000,00E Peg 582 – Bilancio 2015 Impianti sportivi- prestazione di servizi 6.000,00E Peg 582 – Bilancio 2016 Impianti sportivi –prestazione di servizi 3.000,00E Tot 57.000,00 euro. Lo invito ad avere atteggiamenti piu’ rispettosi e maturi verso gli altri amministratori e dire la verita’ ai cittadini . Anche perché se con gli insulti a me o ad altri pensa di distrarre la cittadinanza dal disastro amministrativo, gli ricordo che in un anno le spese ( saldo 2015 – saldo 2016) superano di oltre 1.360.000,00 euro le entrate , cosa mai successa prima nella nostra citta’!!! Ma il tempo stringe : basta osannare se stesso continuamente per il bel lavoro svolto nello sport con i soldi dei cittadini, è tempo di inserirsi nella campagna acquisti , che gia’ ferve nella nostra citta’ !!! Mi auguro- conclude Caccavale- che i nuovi amministratori soprattutto i giovani, siano piu’ rispettosi verso tutti, e soprattutto meno spendaccioni in attivita’ sussidiarie della pubblica amministrazione, e che la imminente campagna elettorale sia svolta all’insegna della correttezza e della lealtà.”.