Categoria: Mosciano Sant’Angelo

29 aprile 2016 0

Lite notturna, una donna accoltella il patrigno a Mosciano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questa mattina i Carabinieri del Comando Stazione di Mosciano S.A. in collaborazione con i colleghi Nucleo Operativo e Radiomobile di Giulianova, hanno arrestato per lesioni aggravate J.K, 32enne Russa, residente a Mosciano S.A..

Durante la notte scorsa, intorno alle 02.00, la donna ha  discusso animatamente con il patrigno 65enne con il quale abitava. La lite ha assunto una brutta piega e la donna ha afferrato un coltello a serramanico  e ha colpito l’uomo.  Il patrigno è riuscito a scappare ed è arrivato sanguinante al Pronto Soccorso di Giulianova. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri che hanno iniziato le ricerche della donna che è stata rintracciata dopo poco nel centro abitato di Mosciano S.A. mentre camminava a piedi da sola.

L’uomo è stato medicato e G.R. e dimesso con una prognosi di 10 giorni. Al termine delle indagini, la donna invece è stata arrestata e condotta  presso la Casa Circondariale di Teramo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Teramo.

27 novembre 2012 0

Ladri incensurati sospresi a rubare in una casa a Mosciano

Di redazione

I carabinieri della Compagnia di Giulianova, hanno arrestato due giovani incensurati, uno di Morro D’Oro (TE), L.P. 19enne e l’altro minorenne di Roseto degli Abruzzi. I due, alle prime ore dell’alba di oggi, dopo essersi introdotti in un’abitazione di Mosciano Sant’Angelo, hanno rubato un orologio, una collezione di monete in euro ed altri oggetti, dileguandosi a bordo di una Lancia Y. I vicini di casa, avendo udito dei rumori anomali, sapendo che la proprietaria non era in casa, hanno subito chiamato i Carabinieri di Giulianova, che hanno subito inviato sul posto tutte le pattuglie in circuito. La tempestività dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, ha consentito di fermare e bloccare, nelle immediate vicinanze del luogo del delitto, la Lancia Y datasi alla fuga, con a bordo i due giovani, che, a seguito di ispezione veicolare e personale, sono stati trovati in possesso dell’intera refurtiva, restituita al legittimo proprietario. I due, pertanto, sono stati dichiarati in arresto con l’accusa di furto aggravato in concorso e, mentre il maggiorenne è stato rinchiuso nella camera di sicurezza di questo Comando in attesa dell’udienza di convalida fissata per la giornata odierna, il minorenne è stato tradotto al Centro di Prima accoglienza di L’Aquila. Sono in corso indagini finalizzate ad accertare l’eventuale coinvolgimento degli arrestati in altri furti commessi nella giurisdizione.

22 ottobre 2012 0

Molestava la moglie, 58enne in manette per stalking a Mosciano Sant’Angelo

Di admin

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Mosciano nella mattinata di ieri 21 ottobre hanno proceduto all’arresto di MORETTI FILIPPO 58 ENNE di Mosciano in quanto resosi responsabile del reato di “ATTI PERSECUTORI STALKING” nei confronti della consorte. Al MORETTI, già deferito nel mese di settembre per analoghi episodi accaduti nei mesi addietro, nei giorni scorsi veniva notificato un provvedimento del giudice il quale gli imponeva l’allontanamento dalla casa familiare. Lo stesso, noncurante delle prescrizioni dell’Autorità Giudiziaria, nella tarda mattinata di domenica si presentava presso l’abitazione della moglie e dopo vari tentativi vi accedeva con prepotenza. La donna, vista la situazione e temendo per la propria incolumità allertava i Carabinieri che immediatamente giungevano sul posto. Il Moretti condotto in caserma veniva dichiarato in arresto e ristretto al carcere di Teramo in attesa della convalida prevista per la mattinata odierna.

28 dicembre 2011 0

Grave incidente domestico, muore carbonizzata anziana di 82 anni

Di admin

Tragedia all’interno di un’abitazione di via Borgo Nuovo del Comune di Mosciano S.A.: verso le ore 17,30 circa un’anziana signora T.P classe 1927 mentre era intenta ai fornelli a cucinare, per una tragica fatalità prendevano fuoco gli abiti della donna e in pochi secondi le fiamme avvolgevano in una morsa mortale il corpo. La signora ha cercato urlando aiuto ma in casa c’era in un’altra camera l’anziano coniuge non deambulante poiché già allettato da problemi di salute, il quale sentendo la moglie urlare e non potendo muoversi riusciva a chiedere aiuto solo telefonicamente alla figlia che si portava immediatamente sul posto, ed entrando in casa trovava il corpo dell’anziana madre carbonizzato esanime per terra con ancora i fornelli accesi e la stanza completamente avvolta dal fumo acre. L’immediato intervento dei Vigili del Fuoco di Teramo e dei militari della Stazione di Mosciano S.A. permettevano di mettere in salvo l’anziano coniuge allettato e di mettere in sicurezza lo stabile spegnendo un principio di incendio.

24 dicembre 2011 0

Rumeno tenta furto in abitazione di persona sottoposta a dialisi, arrestato dai carabinieri

Di admin

I caraabinieri della Stazione di Mosciano S.A. guidati dal Maresciallo Paolo GENTILE nella tarda mattinata di ieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato per tentato furto aggravato Tudorache Nicusor, cittadino rumeno classe 1978, incensurato, domiciliato in Silvi Marina; Alle ore 12,00 di ieri 23 dicembre alla Centrale Operativa giungeva la chiamata di un anziano signore di Mosciano residente in una contrada periferica che urlava chiedendo aiuto poiché era stato sorpreso dalla presenza di un giovane all’interno della propria camera da letto, mentre stava riposando dopo aver fatto una terapia sanitaria ed aveva serie difficoltà nel deambulare. Immediatamente accorrevano i carabinieri di Mosciano che dopo aver fatto un veloce sopralluogo ed aver raccolto le informazioni utili sulle fattezze del ladro, si ponevano alla ricerca e dopo qualche minuto intercettavano in contrada mulinetto un furgone bianco con all’interno un giovane di origine rumena ed all’atto del controllo tentava di fuggire venendo bloccato dagli operanti. Insospettiti di quel comportamento e riscontrata una certa somiglianza con la descrizione fatta dall’anziano si decideva di perquisire il furgone rinvenendo all’interno numerosi attrezzi da scasso, a quel punto si decideva di portare il soggetto in Caserma dove dopo riscontro fotografico in cui la vittima riconosceva il ladro, per il TUDORACHE si procedeva all’arresto ed al sequestro degli arnesi da scasso. Commosso l’anziano ringraziava i militari . L’arrestato, incensurato, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa convalida dell’arresto prevista per oggi.

7 dicembre 2011 0

Arrestato 23enne con mezzo chilogrammo di hashish

Di admin

Il militari della Stazione di Mosciano Sant’Angelo, agli ordini del Maresciallo Aiutante Paolo Gentile, nella tarda serata di ieri 6 dicembre 2011, nell’ambito di mirati servizi finalizzati a prevenire e reprimere i reati afferenti le sostanze stupefacenti, hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione al fine di spaccio di stupefacente un cittadino marocchino, incensurato, residente in Mosciano ed in regola con i documenti di soggiorno.

Verso le ore 22.00 di ieri i militari procedevano al controllo di NAZIH Abdelali, 23enne, a bordo di una Fiat Punto. All’atto del controllo il comportamento del giovane ha destato da subito sospetti tanto da indurli ad approfondire gli accertamenti sottoponendolo prima a perquisizione personale e poi veicolare. L’esito dell’operazione dava esito positivo infatti, celati sotto il sedile lato guida, i carabinieri rinvenivano un involucro di cellophane ben imballato con nastro adesivo, contenente mezzo chilogrammo di hashish già suddiviso in 5 panetti, il tutto sottoposto a sequestro.

La droga sul mercato avrebbe fruttato circa 10.000,00 Euro.

Il marocchino, dopo le formalità di rito, è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida.

12 ottobre 2011 0

Ruba in una abitazione, arrestato un 38enne

Di admin

Nell’ambito dei servizi preventivi e repressivi finalizzati ad arginare i reati contro il patrimonio, i militari della Stazione di Mosciano Sant’Angelo (TE), agli ordini del Maresciallo Aiutante Paolo GENTILE, nella giornata di ieri 11 ottobre 2011 hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di furto aggravato in abitazione MORETTI Sante, 38enne del luogo, incensurato. L’uomo, verso le ore 14.00, previa effrazione di una finestra si introduceva nell’abitazione di una 36enne del luogo asportando un televisore, un computer portatile ed una playstation dileguandosi a piedi per le vie circostanti. Una pattuglia della locale Stazione in circuito avendo notato l’atteggiamento sospetto dell’uomo uscire da quell’abitazione velocemente, lo ha seguito fermandolo poco dopo, accertando che aveva perpetrato un furto in abitazione e si stava dando alla fuga. La refurtiva, tutta recuperata, è stata sottoposta a sequestro mentre l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida.

21 marzo 2011 0

Armati di cacciavite si fanno consegnare 6000 euro, indagano i carabinieri

Di admin

Alle prime ore dell’alba di oggi 21 marzo 2011, quattro individui travisati da passamontagna, previa effrazione di una finestra penetravano all’interno dell’abitazione ubicata in Mosciano Sant’Angelo dove B.M., 72enne del luogo stava dormendo con la moglie, 68enne pure del luogo, e previa minaccia con cacciaviti, si impossessavano della somma contante di circa 6.000 Euro contenuta in una cassaforte a muro, nonché monili in oro per un valore quantificato in 4.000 Euro circa. Dopo essersi impossessati di soldi ed oggetti preziosi, prima di darsi alla fuga, rinchiudevano i due coniugi nella cantina della loro abitazione. La cosa singolare è che i malviventi, verosimilmente dell’est europa, nella loro azione hanno usato modi gentili e senza usare violenza. Sono in corso indagini per identificare i malviventi.

1 marzo 2011 0

Preso topo d’appartamento, aveva appena svaligiato una casa del centro

Di redazione

Erano circa le ore 11.00 di oggi, quando i Carabinieri della Stazione CC. di Mosciano S.A., agli ordini del Maresciallo Paolo Gentile, hanno tratto in arresto in flagranza di reato di furto aggravato Vincenzo Sorrento, 30enne del luogo, pregiudicato. Il giovane poco prima si era introdotto all’interno di un’abitazione del centro mediante l’effrazione di una finestra ed approfittando dell’assenza dei proprietari si era impossessato dell’oro di famiglia, del valore complessivo di circa € 3.000,00. Un residente della zona ha notato qualcosa di strano ed insospettito ha informato i Carabinieri che sono giunti rapidamente sul posto, arrestando il Sorrento proprio all’uscita dell’abitazione, con addosso la refurtiva. Il giovane è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo, mentre i monili in oro sono stati restituiti ai legittimi proprietari che hanno ringraziato gli uomini dell’Arma. Le indagini dei militari continuano, non potendosi escludere la responsabilità del Sorrento nella commissione di altri furti che si sono verificati ultimante nel piccolo centro della provincia teramana.

21 febbraio 2011 0

Cade dal balcone, ipotesi suicidio per una 63enne

Di admin

E’ morta questa mattina alle 8 cadendo dal balcone al secondo piano della propria abitazione. Si tratta di I.C., 63enne pensionata di Mosciano Sant’Angelo. I carabinieri stanno valutando l’ipostesi che si possa essere trattato di suicidio. La donna infatti era da tempo affetta da profonde crisi depressive.