Categoria: Roseto degli Abruzzi

19 settembre 2013 0

Sabato 21 battesimo dell’acqua per la tartaruga marina nata sulla spiaggia di Roseto degli Abruzzi

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

L’Amministrazione Comunale di Roseto degli Abruzzi, l’AMP Torre del Cerrano e il Centro Studi Cetacei Onlus, per celebrare l’evento di straordinario interesse scientifico e ambientale verificatosi a Roseto – la nascita di oltre 20 tartarughe marine, – hanno organizzato per sabato 22 settembre alle ore 10:30, presso lo stabilimento “La rosa dei venti” dei fratelli Di Donato, l’immissione in acqua dell’esemplare di Caretta caretta, rinvenuta lo scorso sabato dalla signora Giulia De Nigris, attualmente ricoverata nella struttura specializzata di Montesilvano. A cinque giorni di distanza da quello che è considerato dagli studiosi un avvenimento rarissimo in una zona così antropizzata, unico in Adriatico, Roseto degli Abruzzi è assurta alla ribalta della cronaca scientifica internazionale. “Ci sarà da parte nostra – ha dichiarato il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio – l’impegno a coadiuvare la ricerca e tutti gli approfondimenti che un evento così eccezionale merita”. Dopo il recupero della prima tartaruga e il rinvenimento di una nidificazione, sono transitati in acqua oltre 20 esemplari, l’ultimo nella serata di ieri intorno alle 21 e 30, mentre altre uova sono pronte alla schiusa. Ancora in vigore, quindi, l’ordinanza sindacale di interdizione temporanea della balneazione e del transito sul bagnasciuga nel tratto di spiaggia compreso tra i lidi “Papenoo” e “La Rosa dei venti”, dov’è attivo un presidio di vigilanza effettuata da esperti e volontari in attesa delle nuove nascite. Ieri pomeriggio in Municipio si è svolta una riunione operativa, presieduta dal Sindaco Enio Pavone, alle quale hanno partecipato la giunta comunale al completo, il dottor Vincenzo Olivieri, Presidente del Centro Studi Cetacei Onlus, e altri rappresentanti di enti e associazioni, per fronteggiare le necessità dello staff operante giorno e notte nel presidio. Il Sindaco Enio Pavone e l’Assessore all’Ambiente Fabrizio Fornaciari hanno assicurato al dottor Olivieri tutto il supporto logistico necessario, fino a che la schiusa delle uova restanti non sia completata. Intanto, è stato concordato il momento celebrativo, sabato 21 settembre alle ore 10:30, al quale è stata invitata a partecipare una delegazione di alunni delle scuole di Roseto degli Abruzzi e Pineto, per trasmettere ai giovani i valori dell’educazione ambientale nello sviluppo sostenibile. Inoltre, saranno presenti le numerose Guide del Ceranno, che con la loro attività contribuiscono a diffondere l’educazione ambientale nell’AMP. Una data memorabile, che con molto probabilità vedrà il prossimo anno nuove nidificazioni tra giugno e luglio e nascite di tartarughe in settembre. “L’immissione in mare di Giulia, (com’è stata battezzata l’esemplare di Caretta caretta) – raccomanda il veterinario Vincenzo Olivieri che la sta seguendo – dovrà avvenire nel rispetto della distanza di sicurezza di circa trenta metri dal pubblico, altrimenti per l’istinto di difesa che ha già sviluppato, si bloccherà completamente.” Al termine dell’evento gli esperti di zoologia e biologia marina saranno a disposizione per rispondere alle domande degli studenti e del pubblico.

15 settembre 2013 0

Trovata una tartaruga marina appena nata sulla spiaggia di Roseto degli Abruzzi, individuato il nido con altre uova pronte alla schiusa

Di admin

Ieri mattina, lungo spiaggia di Roseto degli Abruzzi, è stata trovata una tartaruga marina (Caretta caretta) appena nata. Era vigile, attiva e vitale. Si tratta di un evento straordinario e rarissimo. In epoca moderna, cioè da quando si è avviata l’antropizzazione massiccia della fascia costiera medio-adriatica, non si ricordano né risultano registrate deposizioni di uova di tartaruga in Abruzzo. “Non è da escludere che la tutela che si porta avanti dal 2010 sui fondali dell’AMP Torre del Cerrano – ha detto il direttore Fabio Vallarola – abbia influito sull’avvicinamento alle coste di questi animali come non avveniva da molto tempo, come d’altronde è accaduto, in maniera ovviamente ben più visibile, con i delfini”. Per comprendere appieno l’importanza dell’evento, va ricordato che le tartarughe marine sono una specie in via d’estinzione tanto quanto i panda. Questi fattori dipendono sopratutto dalle predazioni delle uova e dei piccoli nati che tentano di raggiungere la spiaggia, sono inoltre sottoposte allo sfruttamento per scopi alimentari ed artigianali, nelle catture occidentali e all’inquinamento. Questa la cronaca: nella giornata di ieri la signora Giulia De Nigris ha rinvenuto l’esemplare di tartaruga, mentre passeggiava lungo l’arenile di Roseto sud, in un canale di scolo tra gli stabilimenti Papenoo e La Rosa dei Venti; ha subito avvisato le autorità competenti e il veterinario rosetano Settimio Mordente. Il comandante Sandro Pezzuto, dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, ha attivato tempestivamente la catena operativa per il recupero della tartaruga, che è stata trasportata al Centro Studi Cetacei Onlus di Montesilavano, dove è stata presa in consegna dal Presidente e Direttore sanitario, il noto veterinario e studioso di tartarughe e delfini, Vincenzo Olivieri. Proprio in onore della signora Giulia, che probabilmente l’ha salvata permettendo di scoprire la nidificazione, si è scelto di dare alla tartaruga il nome Giulia. Il veterinario Vincenzo Olivieri, unitamente al dottor Massimiliano Pennelli, esperto di cetacei, e altri volontari in collaborazione con l’AMP, hanno attivato le ricerche e nella mattinata di oggi individuato e recintato il nido, dove ci sono gusci e uova in via di schiusa. Il dottor Olivieri ritiene che, con molta probabilità, ieri mattina altre 15 tartarughe siano nate e transitate in mare sane e salve. “A memoria non si ricorda una deposizione di uova di tartarughe in una zona così antropizzata, piena di bagnanti, dove transitano anche ruspe – ha detto Olivieri. – E’ da ritenere che si tratti di una femmina nata circa 20 anni fa nello stesso luogo, oppure di una deposizione avvenuta casualmente”. Oggi è intervenuta l’ordinanza sindacale che interdice l’area e predispone un presidio permanente in attesa della schiusa. “Le azioni di conservazione messe in atto dall’AMP stanno portando benefici a questa specie – ha evidenziato il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio. – Proseguiremo con determinazione nella nostra attività di prevenzione e educazione ambientale, affinché quello che oggi è un evento eccezionale possa tornare ad essere abituale”. Intanto, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova raccomanda di non avvicinarsi al sito interdetto, di non toccare le uova, sia quelle rinvenute che altre eventualmente avvistate. In quest’ultimo caso, si deve avvisare tempestivamente il numero blu per l’emergenza in mare 1530, segnalando il luogo di rinvenimento che le condizioni delle uova o tartarughe, in modo da attivare la catena operativa.

14 settembre 2013 0

Fermato con una bottiglia di benzina, voleva incendiare il Comune a Roseto degli Abruzzi

Di admin

Nella tarda mattinata di ieri 13 settembre 2013 i Carabinieri della Stazione di Roseto degli Abruzzi, hanno arrestato in fragranza di reato con l’accusa di tentato incendio A.D.V. 47enne del luogo, disoccupato. Da diversi mesi senza lavoro, aveva già presentato al Comune di Roseto domanda per l’assegnazione di un alloggio dove andare a vivere con la convivente incinta. Il Comune, nelle more dell’assegnazione di una casa, ha sostenuto le spese per far alloggiare A.D.V. in una pensione nelle vicinanze di Roseto. Evidentemente tutto questo non è bastato. Infatti, nella tarda mattinata di ieri, A.D.V. si è recato presso un distributore di carburante del luogo per riempire una bottiglia di benzina. Nella circostanza, evidentemente in preda alla disperazione, ha esternato a voce alta il proposito di incendiare il Comune di Roseto. Tale affermazione è stata udita da alcuni avventori che non hanno esitato ad avvisare i Carabinieri della locale Stazione, che in pochi minuti hanno letteralmente presidiato la zona antistante il palazzo comunale.

Dopo poco tempo è sopraggiunto l’uomo [del quale erano state fornite le caratteristiche somatiche], che camminava tranquillamente come se nulla fosse accingendosi ad entrare in comune. Immediatamente è stato sottoposto a perquisizione e trovato effettivamente in possesso della bottiglia con la benzina, sottoposta a sequestro.

Alle prime contestazioni ha dichiarato si di vivere una situazione di difficoltà ma che non aveva intenzione di fare nulla di male. I militari operanti hanno operato con molta professionalità senza far comprendere alle persone presenti, sia il motivo del fermo sia le intenzioni dell’uomo, così da non creare panico.

In ogni caso, per scongiurare eventuali pericoli per la pubblica incolumità, A.D.V. è stato dichiarato in arresto è trattenuto nella camera di sicurezza della Stazione di Roseto in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattinata odierna.

27 agosto 2013 0

Ruba in un negozio e aggredisce i carabinieri, arrestato 36enne di Roseto

Di redazione

I Carabinieri della Stazione di Roseto degli Abruzzi nella serata di ieri 26 agosto 2013 hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di rapina impropria, ricettazione, oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché danneggiamento aggravato, COSTANTINI Fabio, 36enne di Roseto, già noto per fatti di giustizia. L’uomo alle ore 19.30 circa ha rubato  alcune bottiglie di liquore [per un valore di cento euro] in un negozio di alimentari del centro di Roseto, venendo sorpreso dal titolare dell’esercizio. Nella circostanza, il Costantini allo scopo di guadagnare la fuga e garantirsi quindi l’impunità, ha strattonato e e spintonato il gestore riuscendo a dileguarsi per le vie circostanti. La vittima ha subito dato l’allarme ai Carabinieri della locale Stazione, ai quali ha fornito una descrizione dettagliata delle caratteristiche somatiche del malvivente. Dopo poco tempo i Carabinieri hanno intercettato e bloccato il Costantini senza la refurtiva, il quale è stato trovato in possesso di uno scooter risultato provento di furto perpetrato a Pescara. Condotto in Caserma, l’arrestato è andato letteralmente in escandescenza, infatti, dopo aver danneggiato un tavolino, quadri e suppellettili della Caserma ha aggredito i Carabinieri presenti, che dopo una violenta colluttazione sono riusciti a bloccarlo, non senza conseguenze. Infatti due militari hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Giulianova che li hanno riscontrati affetti da lesioni giudicate guaribili in dieci e otto giorni. Per l’arrestato, invece, solo qualche escoriazione. Dopo le formalità di rito il Costantini è stato tradotto alla Casa Circondariale di Teramo.

 

26 agosto 2013 0

Attimi di terrore a Roseto degli Abruzzi: si barrica in casa e minaccia di far esplodere l’abitazione

Di admin

P.L. 51enne del luogo, alle ore 8 di questa mattina, in preda ad uno stato di grave agitazione psicomotoria, dopo essersi barricato all’interno della propria abitazione danneggiando mobili e suppellettili. I familiari di fronte a tale improvvisa follia abbandonavano immediatamente l’abitazione ed una volta in strada chiedevano l’intervento delle Forze dell’Ordine. Al sopraggiungere di una gazzella dei Carabinieri del Radiomobile di Giulianova, l’individuo, esplodeva la propria violenza nei loro confronti minacciandoli ripetutamente di morte, nonché scagliando dal balcone di casa [ubicata al 2° piano] oggetti d’arredo ed un grosso coltello da cucina [senza colpire nessuno]. Evidentemente non soddisfatto del trambusto procurato, dopo alcuni minuti appiccava il fuoco al materasso della camera da letto col chiaro intento di far saltare in aria l’intera palazzina. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile, a tal punto, temendo il peggio, senza alcun indugio, dopo aver fatto evacuare rapidamente tutte le abitazioni insistenti nello stabile, sfondavano a spallate la porta d’ingresso, una volta dentro, si avventavano sull’uomo che nonostante armato di grosse forbici veniva placcato, immobilizzato e disarmato. L’incendio veniva quindi spento dai Vigili del Fuoco di Roseto degli Abruzzi, nel frattempo intervenuti sul posto, scongiurando conseguenze ben più gravi per l’intera palazzina. A seguito del grave episodio, P.L. è stato sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio e trasportato all’Ospedale Civile di Giulianova, ove, è stato immediatamente ricoverato nel reparto di Psichiatria. Il coltello da cucina e le forbici sono state sottoposte a sequestro. Il responsabile è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale nonché danneggiamento seguito da incendio. I due giovani Carabinieri dopo aver dato prova di grande coraggio e risolutezza, nell’approvazione generale dei presenti riprendevano il loro normale servizio di controllo del territorio.

17 luglio 2013 1

Rapina sul lungomare di Roseto degli Abruzzi. Denunciati dai carabinieri i responsabili.

Di redazionecassino1

Alle prime ore dell’alba di oggi, sul lungomare in Roseto degli Abruzzi, un ragazzo  minorenne, mentre si trovava in compagnia di altri amici, per futili motivi è stato aggredito da due uomini [non travisati] che dopo averlo percosso, si impossessavano del suo telefono cellulare, dileguandosi per le vie circostanti.  Sul posto interveniva subito una pattuglia del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Giulianova, unitamente ai colleghi di Roseto, che si trovavano nei paraggi proprio per contrastare tali fenomeni delinquenziali, tipici della movida serale. Nella circostanza, il giovane forniva dettagli “fotografici” delle caratteristiche somatiche degli aggressori, che hanno consentito dopo accurate indagini di identificare i due responsabili, denunciati alla Procura della Repubblica di Teramo per rapina aggravata in concorso. Si tratta  I.F.D. di anni 40 e E.T. di anni 30 entrambi di Roseto. La vittima, trasportato presso l’Ospedale di Giulianova è stato curato per le lesioni riportate [sette giorni di prognosi]. Il cellulare è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario.

 

 

20 maggio 2013 0

A Roseto degli Abruzzi una mostra per i 150 anni della ferrovia adriatica

Di admin

Una interessante mostra antologica, è stata allestita da due collezionisti di Roseto degli Abruzzi, tutta incentrata sul compleanno che nel mese di maggio festeggia la Città delle Rose (ndr 22 maggio 1869 nasceva l’attuale Roseto degli Abruzzi) e la ferrovia adriatica. Utile ricordare che era il 13 maggio del 1863, quando per la prima volta un treno con a bordo il Re d’Italia Vittorio Emanuele II, percorse il tratto che da San Benedetto del Tronto, arrivò nell’allora stazione di Castellammare Adriatico (ndr oggi Pescara) percorrendo la Ferrovia Adriatica. Oggi a distanza di 150 anni (1863- 2013) per meglio valorizzare lo spazio della memoria al giornalista – collezionista Luciano Di Giulio e al presidente del Circolo filatelico numismatico rosetano, Emidio D’Ilario, è venuto in mente di allestire 10 pannelli che ripercorrono le tappe principali e le relative stazioni ferroviarie che sono state nel frattempo costruite nella tratta teramana della ferrovia. Nella giornata dell’inaugurazione, nel 1863, il treno fece scalo a Giulianova, visto che era stata già costruita la stazione ferroviaria. La mostra itinerante avrà la sua prima nella città de L’Aquila, nel palazzo della Regione, (Servizio Politiche Culturali) mercoledì 22 maggio, e vi resterà per un mese. Dopo il capoluogo abruzzese sarà la volta delle città coinvolte nel tragitto ferroviario, visto che la mostra diventerà itinerante. Infatti la seconda tappa di questa mostra, (ndr settimanale), toccherà la città di Martinsicuro, per poi proseguire a Giulianova, Pineto, Silvi, Montesilvano e Pescara. La città di Roseto degli Abruzzi ospiterà la mostra nel mese di agosto in occasione della mostra artistica Arte sotto la Pineta (lungomare, pineta Raffaello Celommi sabato 10 e domenica 11 agosto). Dopo questo mini tour itinerante abruzzese, nelle cittadine costiere teramane, la mostra sarà inviata a Spilimbergo, in provincia di Pordenone, nel Friuli Venezia Giulia, dove resterà in esposizione alla “Quadreria di Arte Moderna”. Dopo Spilimbergo approderà in Francia, al Museo d’Arte religiosa di Verdelais, visto che la città francese annovera uno dei monasteri dedicati a Celestino V e al suo ordine. In Francia anche perché sono già tre anni che alcune mostre artistiche e culturali, rosetane e aquilane, sono state in questi anni gemellati con la città di Spilimbergo e l’Association Lucozart di Verdelais. L’organizzazione è curata dal Circolo filatelico numismatico rosetano, dall’Associazione Culturale Terra e Mare di Roseto, dal Circolo Culturale Spazio Arte di L’Aquila, e dal critico d’arte aquilano Emidio Di Carlo. La mostra è accompagnata da una piccola brochure, inserita all’interno del periodico “Abruzzo AZ”, dove vengono ripercorse e illustrate fotograficamente, alcune curiosita dell’epoca, e le tappe principali della inaugurazione della ferrovia adriatica partendo appunto dal 1863. Nei mesi invernali la mostra, dedicata ai primi 150 anni dell’inaugurazione della ferrovia adriatica, sarà riproposta all’interno delle scuole elementari e medie della città di Roseto degli Abruzzi.

18 aprile 2013 0

Carabiniere fuori servizio, sventa un furto in una lavanderia ad opera di un pregiudicato

Di redazionecassino1

 Continuano i servizi di servizi di controllo e vigilanza del territorio, da parte degli uomini della compagnia carabinieri di Giulianova finalizzati a contrastare reati in genere, con particolare riguardo ai furti, particolarmente sentiti dalla popolazione.

In tale contesto, nella serata di ieri 17 aprile 2013, un Carabiniere della Stazione di Roseto degli Abruzzi, libero dal servizio, mentre transitava con la propria autovettura nel centro abitato di Roseto degli Abruzzi, notava un noto pregiudicato locale entrare furtivamente all’interno di una lavanderia [quelle aperte h. 24]. Resosi conto delle probabili intenzioni del malvivente, il Carabiniere abbandonava la macchina ed interveniva all’interno dell’esercizio, sorprendendo l’individuo a forzare con un cacciavite il registratore di cassa. La tempestività e la risolutezza del militare non davano scampo al malvivente che tentava invano di fuggire venendo inesorabilmente acciuffato e tratto in arresto con l’accusa di tentato furto aggravato. Si tratta di TASTINI Matteo, 44enne, già noto per fatti di giustizia, residente in provincia di Perugia ma da qualche tempo domiciliato a Roseto, il quale, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida fissata per oggi.

12 giugno 2012 0

Due betoniere da 100 mila euro rubate alla Colabeton di Roseto

Di redazione

Nel corso della notte ignoti malfattori, previa effrazione della sbarra di accesso al deposito autocarri della ditta COLABETON ubicata nella località Piane Tordino di Roseto degli Abruzzi (TE), hanno asportato due betoniere del valore quantificato in circa 100.000 euro. Sono in corso accurate indagini da parte dei Carabinieri della Stazione di Roseto degli Abruzzi.

7 giugno 2012 2

Torneo di scacchi. A Roseto 96 giocatori, il M°Altini vince ilo torneo A

Di redazione

Tre giorni di battaglie senza spargimenti di sangue. E’ il bilancio della tre giorni scacchistica che si è tenuta a Roseto degli Abruzzi da venerdì primo giugno a domenica tre e che ha coinvolto 96 giocatori provenienti da tutt’Italia. Nell’accogliente cornice del villaggio turistico “Lido d’Abruzzo” ha preso corpo la magia degli scacchi. E di magia si può ben parlare se si considera che nella nostra società sempre più frenetica 96 persone, tra cui un discreto numero di giovani e giovanissimi, e un nutrito gruppo di rappresentanti del gentil sesso, hanno voluto passare tre giornate seduti al tavolino a pensare. Lontano comunque dallo stereotipo del gioco cervellotico e che isola, almeno a giudicare dall’entusiasmo del giovanissimo gruppo di Chieti, del circolo Fischer, che si riuniva spesso per analizzare le partite e che nei momenti morti non ha disdegnato attività ludiche più tradizionali da fare sempre tutti insieme. A dare vita ai tre tornei A, B e C, che hanno composto la manifestazione, sono stati il maestro fide Nicolò Napoli, e Nunzia Esposito, alter ego, in loco, di Napoli. Mentre a procurare il materiale e a gestire la sala ci ha pensato il circolo di scacchi di Roma: Arrocco Chess Club, nelle persone di Gianluca Mircoli (arbitro fide) e Nicola Pienabarca. Direttore di gare dell’intera manifestazione, invece, l’arbitro internazionale Manlio Simonini che ha garantito che tutto si svolgesse nel rispetto delle regole. Quattro i giocatori che nell’Open A, il torneo con i giocatori più forti, hanno guadagnato la testa della classifica con quattro punti sui cinque incontri totali. Fra di loro, a spuntarla per spareggio, il giovane maestro barese Nicola Altini che conclude il torneo imbattuto e con due pareggi. Il primo con il maestro internazionale filippino Virgilio Vuelban, classificatosi poi secondo, e l’altro con Artem Gilevich, giovane ucraino, bolognese d’adozione, che ha concluso al terzo posto. Podio tutto abruzzese nell’Open B, dove Stefano Barnabei, di Teramo, sale sul gradino più alto dei tre, occupati rispettivamente dall’altro teramano Gabriele Di Pietro e, infine, dal chietino Joshua Coronel. Nell’Open C vince un ragazzino di 12 anni: Simone Bria, da Roma, che precede Roberto Vannicola e Tommaso Marzocchi, suo coetaneo bolognese. A testimoniare la duplice valenza dell’evento, che ha saputo coniugare la passione per il gioco e un’occasione di svago dal tram tram quotidiano, la simultanea che è stata tenuta, sabato sera, da Nicolò Napoli nella suggestiva piazza del municipio. Simultanea “con rinfresco”, a base di prodotti tipici locali, in cui il maestro fide ha giocato su una decina di scacchiere contemporaneamente affrontando 40 avversari. Due sconfitte, due patte e tutte vittorie il risultato finale. Al buon esito della manifestazione hanno contribuito il Comune di Roseto, il villaggio turistico “Lido d’Abruzzo” e gli sponsor Cordivari, Ludwig RistoPub di Roseto e Magic Poker Events. Sergio Procacci