Categoria: Avezzano

17 agosto 2015 0

Avezzano sarà tra le otto città abruzzesi con internet superveloce

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Avezzano diventerà una delle otto città abruzzesi superveloci. Si parla di Internet. Grazie alla realizzazione di un’infrastruttura a banda ultra larga. La velocità di connessione a Internet sarà maggiore di 100 Mb al secondo, come dettato dall’Agenda Digitale Europea. Ciò sarà possibile grazie all’accordo tra la Regione Abruzzo e il Ministero dello Sviluppo Economico. Il finanziamento previsto è di circa 10 milioni di euro. Saranno, oltre ad Avezzano, interessate dall’ intervento Vasto, Lanciano, Giulianova, Ortona, Roseto, San Salvo e Atri. N.Costa

28 febbraio 2015 0

Trema la terra nella piana del Fucino, terremoto di magnitudo 3.9

Di admin

Una forte scossa di terremoto si è verificata in Abruzzo questa notte nel distretto sismico della piana del Fucino, al confine con il Lazio. Secondo i dati registrati dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia la terra ha tremato alle 4 e 16 minuti con una magnitudo 3.9 della scala Richter. Il sisma è stato registrato ad una profondità di 17,3 chilometri tra i comuni di Uco Dei Marsi (Aq), San Benedetto Dei Marsi (Aq), Trasacco (Aq), Aielli (Aq), Avezzano (Aq), Balsorano (Aq), Canistro (Aq), Capistrello (Aq), Celano (Aq), Cerchio (Aq), Civita D’Antino (Aq), Civitella Roveto (Aq), Collarmele (Aq), Collelongo (Aq), Gioia Dei Marsi (Aq), Lecce Nei Marsi (Aq), Massa D’Albe (Aq), Morino (Aq), Ortona Dei Marsi (Aq), Ortucchio (Aq), Ovindoli (Aq), Pescina (Aq), San Vincenzo Valle Roveto (Aq), Villavallelonga (Aq). Paura anche in Ciociaria dove il terremoto è stato nitidamente avvertito e dove sono state tante le persone svegliate nella provincia di Frosinone.

24 settembre 2014 0

Incidente sulla Sora Avezzano, ferito un ciclista ed un automobilista

Di admin

L’Anas comunica che sulla strada statale 690 “Avezzano-Sora”, a seguito di un incidente tra un’autovettura e un ciclista, è stato provvisoriamente istituito il restringimento della carreggiata in direzione Sora all’altezza del km 5,600, nei pressi dell’area industriale di Avezzano, in provincia di L’Aquila.

Al momento, in corrispondenza dell’incidente è provvisoriamente chiusa parte della corsia di marcia e il traffico viene deviato sulla corsia di sorpasso.

Nell’incidente sono rimasti feriti il ciclista e il conducente dell’autovettura.

Le squadre dell’Anas sono presenti sul posto per la gestione della viabilità e per ripristinare la regolare circolazione il prima possibile.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.

Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

26 novembre 2013 0

Neve, disagi in Abruzzo sulla strada statale 690 e sulla strada statale 81

Di admin

L’Anas comunica che in Abruzzo si registrano disagi alla circolazione a causa delle precipitazioni nevose in corso, in particolare sulla strada statale 690 “Avezzano-Sora” e sulla strada statale 81 “Piceno Aprutina”. Nel dettaglio, sulla strada statale 690 “Avezzano-Sora” si registrano forti rallentamenti in direzione dell’autostrada A25, ad Avezzano, in provincia di L’Aquila, a causa delle attività di filtraggio delle autovetture per la verifica dei dispositivi antineve (catene o pneumatici invernali) e del blocco temporaneo dei mezzi pesanti in corrispondenza del casello autostradale. Inoltre, sulla strada statale 81 “Piceno Aprutina” il traffico è provvisoriamente bloccato, in entrambe le direzioni, all’altezza del km 30,000, in località Piano della Lenta (Teramo), per la presenza di alberi sulla carreggiata. Il personale dell’Anas è al lavoro per ripristinare a breve la circolazione. Infine, sempre sulla strada statale 81 “Piceno Aprutina” si registrano rallentamenti in località Penna S. Andrea, in provincia di Teramo, a causa di un mezzo pesante che si è intraversato all’altezza del km 53,300, occupando parte della carreggiata. Anche in questo caso, l’Anas sta intervenendo per la rimozione del veicolo. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

21 maggio 2013 0

Ad Avezzano i bollettini si pagano direttamente al postino

Di admin

Oggi l’ufficio postale in tutto il territorio comunale di Avezzano è diventato itinerante e porta a casa dei clienti alcuni servizi postali e finanziari di Poste Italiane.

La rivoluzione tecnologica è resa possibile grazie all’attività di 61 portalettere del Centro di Distribuzione di via Cavalieri di Vittorio Veneto che, utilizzando il palmare, possono accettare il pagamento dei bollettini premarcati del tipo 896 con codice a barre (grandi utenze come Telecom, ENEL ecc.) e delle spedizioni effettuate in contrassegno e, a breve, potranno svolgere il servizio di accettazione delle raccomandate a domicilio.

Con i postini telematici dunque, i privati cittadini, i professionisti, i titolari di imprese possono pagare i bollettini da casa o dal posto di lavoro sia in mattinata durante il giro di recapito del postino nello stesso momento in cui avviene la consegna della corrispondenza sia previa prenotazione chiamando il numero gratuito 803.160 – o collegandosi al sito www.poste.it – e concordando la fascia oraria pomeridiana più comoda dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 20 e il sabato mattina.

Pagare i bollettini presso il proprio domicilio è semplice: con il suo palmare il postino acquisisce i dati attraverso la scansione del codice a barre e, completata l’operazione, procede al pagamento del relativo importo inserendo nel POS le carte postali (Postepay e Postamat) o le carte Bancomat dei circuiti internazionali Maestro e VISA Electron. A compimento della transazione al cliente verrà consegnata la ricevuta in duplice copia.

Il Centro di Distribuzione di Avezzano provvede alla consegna della corrispondenza di circa 31.678 civici a cui corrispondono circa 44.614 famiglie e 4.293 ditte e attività commerciali che hanno la possibilità di usufruire di ulteriori servizi offerti a domicilio richiedendo la visita del postino telematico .

È possibile infatti spedire posta fino a 5 kg sia registrata (Posta Raccomandata, Assicurata, Atti Giudiziari) sia non registrata (posta prioritaria, posta commerciale, prodotti per l’editoria). Con Posta Free è possibile acquistare a domicilio delle confezioni preaffrancate, valide per un anno, e, senza ulteriori costi, prenotare il ritiro a domicilio dei plichi da spedire.

Si può richiedere a domicilio anche l’attivazione dei servizi di consegna personalizzati della corrispondenza: Seguimi (consente di ricevere tutta la corrispondenza al nuovo recapito anche se inviata al vecchio indirizzo), Aspettami (per richiedere la custodia della corrispondenza non a firma e riceverla in un giorno concordato), Dimmiquando (per ricevere Raccomandate e Assicurate nel giorno della settimana desiderato), Chiamami (per definire una seconda consegna della raccomandata o assicurata). Inoltre, si possono ricevere Telegrammi urgenti, Raccomandate 1 urgenti, e scegliere sul catalogo i prodotti Poste Shop.

L’innovazione che ha contribuito alla creazione di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto consente a Poste Italiane di raggiungere in modo semplice, sicuro ed economico ogni singolo cittadino proponendosi come infrastruttura di contatto e mediazione con il territorio.

14 dicembre 2012 0

Incidente sulla Sora – Avezzano tra tre auto, 4 i feriti

Di admin

L’Anas comunica che in Abruzzo è stato provvisoriamente chiuso al traffico il tratto della strada statale 690 “Avezzano-Sora” compreso tra il km 3,600 e il km 4,500, (località Avezzano) in provincia di L’Aquila, a causa di un incidente tra tre veicoli che ha provocato il ferimento di quattro persone. Il traffico è stato deviato sulla viabilità comunale. Sul posto è giunto personale dell’Anas, dei Carabinieri e del 118 per prestare i primi soccorsi e ristabilire al più presto le normali condizioni di viabilità. L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito webhttp://www.stradeanas.it/traffico oppure, grazie all`applicazione `VAI`, disponibile per Android, iPad e iPhone (http://www.stradeanas.it/vaiapp), su tutti gli smartphone e i tablet. Il servizio di infoviabilità di Anas è presente gratuitamente in “Apple store” e in “Android market – Google Play”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 Pronto Anas per informazioni sull’intera rete Anas.

25 novembre 2012 0

Ad Avezzano l’incontro dei servizi regionali CNSAS del centro sud

Di admin

È in corso ad Avezzano (AQ) l’incontro tra i Servizi Regionali del centro-sud del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) presso l’Interporto della Marsica – Polo Logistico della Croce Rossa Italiana. I responsabili degli 11 servizi regionali (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria), alla presenza del consigliere nazionale CNSAS Aldo Paccoia, si stanno confrontando sulle tematiche del soccorso tecnico-sanitario in ambiente impervio che coinvolgono più servizi regionali, evenienza che sta diventando più frequente nel centro-sud per i sempre più numerosi interventi in zone di confine. Altro argomento all’ordine del giorno è la gestione di interventi complessi a cui partecipano squadre specialistiche di varie regioni. Non mancherà, inoltre, la discussione sugli adeguamenti regolamentari ed operativi derivanti dalle recenti variazioni legislative. Ad evidenziare l’importanza di questo incontro la presenza dell’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Avezzano, Ing. Patrizia Petricola, che ha portato i saluti del primo cittadino, nonché l’intervento del l’Assessore comunale di Avezzano, dott. Eliseo Palmieri e della presidente regionale della CRI Abruzzo, prof.ssa M.Teresa Letta. Il dott. Palmieri ha evidenziato la necessità e l’importanza di un soccorso tecnico tempestivo e organizzato per tutto il territorio nazionale ed in particolare quello abruzzese, sottolineando il lavoro che svolge il CNSAS Abruzzo e comunicando il suo personale impegno a far continuare l’esistenza del Polo Logistico di Avezzano. Il responsabile della CRI di Avezzano, Pierluigi De Nascentiis, ha illustrato le caratteristiche della struttura da lui rappresentata, sottolineando l’importanza del Polo Logistico CRI, nato la notte successiva al sisma del 6 aprile 2009, su iniziativa del dott. Bertolaso e dalla dott.ssa Letta. Nell’ultima convenzione ufficiale tra la Protezione Civile e la CRI è stata ben delineata la presenza ufficiale del CNSAS che può utilizzare i locali per le esigenze logistiche della propria attività operativa e formativa.

8 settembre 2012 0

Mistero sulla morte di una 40enne ad Avezzano, si ipotizza l’omicidio

Di redazione

E’ mistero sul ritrovamento dle corpo senza vita di Maria Teresa Campora, 40 anni, sposata a madre di due figli di Tagliacozzo. La salma è stata rinvenuta oggi pomeriggio sul ciglio della strada nei pressi di un terreno di sua proprietà nella frazione di Gallo. Proprietaria di un negozio di alimentari, non è chiaro cosa fosse andata a fare in quella zona. Al momento, tra l’omicidio e il suicidio sembra prevalere la prima ipotesi anche perché sul suo corpo sono stati trovate ferite da arma da taglio. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri che aspettano l’esito dell’ispezione cadaverica per avere maggiori dettagli, ma nel frattempo hanno iniziato ad ascoltare il marito per ricostruire gli ultimi spostamenti della donna.

21 agosto 2012 0

52° Corso Nazionale di Perfezionamento Tecnico Speleologico Avezzano 11-18 agosto 2012

Di admin

Sabato 18 agosto si é concluso il 52° corso nazionale di perfezionamento tecnico speleologico organizzato dalla Scuola Nazionale di Speleologia del CAI con il supporto del Gruppo di Esplorazione Speleologica del CAI di Pescara e diretto dall’Istruttore Nazionale di Speleologia Alessandro Sammataro. Trenta allievi e sedici istruttori di speleologia, provenienti da tutta Italia, hanno utilizzato il centro di Protezione Civile della Croce Rossa Italiana presso l’interporto di Avezzano come base operativa, per poi spostarsi giornalmente presso la falesia di Petrella Liri e le varie grotte dei dintorni. Il programma ha impegnato gli allievi in esercitazioni sulla parete di roccia nei pressi dell’abitato di Petrella Liri, per apprendere le tecniche di attrezzamento delle corde e le manovre di autosoccorso e in escursioni in grotta. Sono state visitate le grotte dell’Ovido di Pietrasecca, l’Ovito di Petrella, l’Inghiottitoio di Luppa a Sante Marie (AQ), Grotta a Male ad Assergi (AQ), l’Abisso della Liscia a Morino (AQ) e l’inghiottitoio di Camposecco a Camerata Nuova (RM), permettendo agli allievi di impratichirsi in grotte con un’ampia varietà di caratteristiche tecniche. Il programma ha previsto anche lezioni teoriche di approfondimento sulla sicurezza dei materiali tecnici, sulle tecniche topografiche e di rilievo delle cavità, sulla geologia e sul soccorso in grotta. Il corso è stato patrocinato dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo, dalla Commissione Regionale di Speleologia del CAI Abruzzo, dalla Federazione Speleologica Abruzzese e dalla Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Abruzzo. Il Soccorso Speleologico abruzzese ha trasferito, per l’occasione, il proprio magazzino presso la sede del corso e messo in preallarme i propri tecnici per poter rispondere con prontezza ad eventuali necessità, tenuto anche conto che vari istruttori del corso sono tecnici di soccorso speleologico. Alla fine del corso sia gli allievi che gli istruttori hanno espresso grande soddisfazione per i risultati conseguiti, per l’affiatamento e per l’organizzazione e la logistica.

11 agosto 2012 0

Tribunali tagliati: Sindaci all’attacco del Governo. Ad Avezzano summit di quattro Primi Cittadini abruzzesi

Di redazionecassino1

Sindaci abruzzesi in “conclave” per preparare le contromosse mirate a invalidare il decreto legge del Governo Monti che, sordo agli appelli dell’Abruzzo terremotato, nonché alle indicazioni delle Commissioni giustizia di Camera e Senato e del Consiglio superiore della Magistratura, ha calato la mannaia sui presidi della legalità di Avezzano, Vasto Lanciano e Sulmona. Lunedì alle 17, nel Municipio di Avezzano, i primi cittadini Giovanni Di Pangrazio, Luciano Lapenna, Mario Pupillo ed Enea Di Ianni (vice sindaco di Fabio Federico) esamineranno il provvedimento del Governo Monti per poi decidere la strategia migliore per cancellare una decisione assurda.

“Il consiglio dei ministri”, attaccano i sindaci, “ha calpestato un territorio messo già in ginocchio dal terremoto e assestato il secondo schiaffo al Parlamento Italiano, prima interpretando una legge in maniera distorta e poi non rispettando le indicazioni delle Commissioni giustizia di Camera e Senato che hanno ribadito l’esatta interpretazione della legge che fissa l’esercizio della delega tra tre anni, poiché la situazione infrastrutturale dell’Abruzzo, in particolare della città dell’Aquila, non consente la chiusura dei tribunali. Sarebbe il caos. Senza contare che questa riforma, sbandierata come epocale, è destinata a produrre solo ulteriori disagi e costi aggiuntivi per i cittadini a fronte di un risparmio di pochi spiccioli per le casse pubbliche. Non possiamo tollerarla. Sarebbe una mazzata letale per l’economia e un arretramento dello Stato in una zona molto appetibile per la criminalità organizzata. Impugneremo il provvedimento e porteremo il Governo davanti alla Corte Costituzionale”.

L’obiettivo dei sindaci, quindi, è chiaro: costringere il Governo dei tecnici alla corretta applicazione del comma 5 Bis dell’articolo 1 della legge 14 settembre 2011 n. 148 recante delega al governo per la riorganizzazione degli uffici giudiziari sul territorio nazionale: per gli effetti prodotti dal sisma del 6 aprile 2009 sulle sedi dei tribunali di L’Aquila e Chieti il termine di cui al comma 2 per l’esercizio della delega relativamente ai soli tribunali delle province di L’Aquila e Chieti, ovvero Avezzano, Sulmona, Vasto e Lanciano, è differito di tre anni. Il governo dei tecnici, quindi, seppur chiamato a un lavoro di risanamento dello Stato, non può by-passare il Parlamento.