Categoria: San Pietro Infine

17 agosto 2017 0

San Pietro Infine: Arte e poesia si intrecciano nel Parco della Memoria Storica, dal 25 al 27 agosto, il festival Gliu Vient

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Il vento, elemento volatile e impalpabile, diventa simbolo e metafora di un percorso filosofico e culturale. Il vento è il tema portante di un festival unico nel suo genere che unisce poesia e arti figurative. Il festival si terrà a San Pietro Infine, nei giorni del 25, 26 e 27 agosto, nel Parco della Memoria Storica. Il borgo collocato al confine tra Campania, Lazio e Molise, distrutto durante la seconda guerra mondiale tornerà a vivere attraverso l’arte. Un’arte salvifica che fa memoria e risana quell’antica ferita restituendo un soffio vitale al paese devastato e abbandonato. Gliu Vient è emblema del paese, è qui che soffia un vento impetuoso che scuote, vibra, percuote, si allontana e ritorna, un vento dispettoso e intenso, un vento remoto che sembra sospingere passati e memorie, attirando a sé altri futuri possibili. Per creare un collegamento ancora più intenso con il paese è stata scelta l’espressione dialettale per dare il nome al Festival. Gli organizzatori del Festival sono L’arte della terra, le associazioni Pentacromo e Lost in Babylon in collaborazione con Tantestorie.it e Sorridi alla vita. La direzione artistica è affidata a Rosaria Pezzella e i curatori sono Cosimo Colella e Rosario Parisi. Il festival Gliu Vient si avvale del patrocinio della Regione Campania, della Comunità Montana, del Comune di San Pietro Infine e della Fondazione Parco della Memoria Storica. Quasi cento gli artisti, tra scultori, pittori, fotografi e poeti, che hanno aderito all’appello e hanno creato un’opera d’arte esclusiva ispirata al vento. Le opere verranno esposte nella tre giorni del festival, inoltre, le poesie saranno interpretate dagli allievi del teatro Manzoni di Cassino diretti da Giorgio Mennoia. Nell’ultima serata verranno decretati i versi vincitori e tutte le opere verranno pubblicate, una al giorno, sul sito www.tantestorie.it Il programma: Mostra collettiva d’arte contemporanea Gliu Vient Wind connection live painting collettiva Interazione poetica di Annarita Borrelli Anche oggi non si vola, installazione interattiva di Salvatore Cammilleri Inspired by the wind, action painting a cura di Cosimo Colella e Davide Antinozzi Raku nel vento, workshop di ceramica Raku a cura di Gaetano Branca e Stefania Saturnino (il costo del corso è di 15 euro) Gliu vient reading performance a cura degli allievi del teatro Manzoni Anime al vento performance a cura di Vera Cavallaro, autrice della poesia e voce recitante, e Manuela Ruggieri, danzatrice, con Chiara Raponi, flauto traverso, e Sara D’Alessandro Dove il vento ci porta, dove le radici ci tengono, laboratorio di pittura per bambini a cura di Helena Wadsley. Helena è un’artista canadese che realizzerà un’opera con la collaborazione di bambini dai 9 anni in su. Il laboratorio è gratuito e si terrà il 25 agosto Kites Attach laboratorio di aquiloni per bambini a cura di Marta Fiscelli. Marta per tre giorni realizzerà aquiloni con i bambini. Ogni giorno i bambini potranno creare un aquilone. Il laboratorio è gratuito Letture al Vento reading di favole e racconti per bambini a cura di Gisella Darini e Tiziana Trotta Io sono il vento mostra pittorica dei bambini di Sorridi alla Vita Il paese del vento: San Pietro Infine mostra fotografica a cura di Ad Flexum Open to the Wind visita al Museo multimediale Parco della Memoria Storica Darbuka e tamburo sciamanico

13 ottobre 2016 0

Incidente stradale sulla Casilina tra San Vittore del Lazio e San Pietro Infine

Di Antonio Nardelli

San Vittore del Lazio – Incidente stradale questa mattina sulla Casilina nel territorio di San Vittore del Lazio. Il sinistro stradale è avvenuto in prossimità del dosso a confine tra San Vittore e San Pietro Infine.

Ancora non conosciamo i dettagli ma dalle prime testimonianze sarebbe rimasta coinvolta una Fiat Punto di colore nero. Sul posto la polizia Stradale sta veicolando il traffico e ha messo in sicurezza il tratto stradale iniziando ad effettuare i rilievi per stabilire la dinamica dell’incidente. Inevitabili i disagi al traffico, si sono formate, infatti, lunghe code in entrambi i sensi di marcia.

Antonio Nardelli

8 ottobre 2016 0

San Pietro Infine – Atto vandalico/furto nell’ex asilo del Parco della Memoria Storica

Di Antonio Nardelli

San Pietro Infine – L’ex asilo adiacente la chiesa di San Michele ancora oggetto di attenzioni da parte di malviventi. Soltanto oggi ci si è accorti che qualcuno ha forzato le inferriate della finestra con l’ausilio di un cric e dopo essersi introdotto all’interno della struttura, di proprietà del comune, ha sfondato una porta. All’interno della struttura vi erano due televisori panoramici e forse erano quelli ad attirare i malviventi. Al momento non è comunque dato sapere l’entità del bottino o cosa i malviventi abbiamo portato via.

25 agosto 2016 0

Emergenza incendi, spenti i roghi a San Pietro, San Vittore Cervaro ed Esperia

Di Antonio Nardelli

Ha continuato a bruciare per tutta la notte monte Sammucro a San Pietro Infine. Contemporaneamente ormai da tre giorni la montagna di fronte  a confine con Mignano Monte Lungo veniva divorata dalle fiamme, lo stesso accadeva per la montagna tra San Vittore del Lazio e Cervaro e quella di Esperia. Proprio qui i focolai erano in almeno quattro posti diversi e sul posto c’erano due squadre di vigili del fuoco intervenuti da Cassino e Frosinone insieme alla Forestale, Carabinieri e Protezione Civile. Le fiamme sono arrivate vicino le case e sono state spente durante la mattinata di oggi con l’elicottero. A San Pietro Infine Infine invece il vento ha alimentato così tanto l’incendio che ha assunto dimensioni spropositate.

A controllare la situazione c’erano i vigili del fuoco di Teano. Stamattina dopo le 8 hanno iniziato le operazioni di spegnimento due canadair che hanno lavorato fino al primo pomeriggio tra Cervaro San Pietro e San Vittore. Monte Sammucro è stato lettralmente devastato dalle fiamme, e con lui tante piante di ulivo. A spegnerle e a monitorare la situazione, a ridosso del confine con San Vittore, la comunità montana di Roccamonfina.

Ant.Nard.

29 luglio 2016 0

​San Pietro Infine, incendiata una panchina e un pezzo di prato del campo sportivo

Di Antonio Nardelli

E’ stato quasi sicuramente un atto vandalico a mandare in fumo l’intera un’intera panca del campo sportivo di San Pietro Infine. Probabilmente qualcuno ha dato fuoco ad una panchina del campo sportivo che è andata completamente distrutta. Danneggiato anche il prato sintetico del campo e la pensilina parapioggia. 

Incredulità e indignazione tra i ragazzi e gli sportivi del paese che frequentano abitualmente il posto.

41.445475813.9636174
8 aprile 2016 0

San Pietro Infine – Lastre di amianto abbandonate in località Cerreto, la denuncia del sindaco Vecchiarino

Di admin

San Pietro Infine – Questa mattina in località Cerreto a San Pietro Infine sono stati rinvenuti gettati nella cunetta della strada diversi sacchi neri al cui interno sono stati occultati rifiuti speciali pericolosi. Si tratta di circa 5 quintali di lastre di amianto. Il rinvenimento è stato notato da un residente che immediatamente lo ha segnalato al sindaco Giuseppe Vecchiarino che ha fatto un sopralluogo e ha denunciato l’ennesimo abbandono di rifiuti speciali in una zona rurale di rara bellezza.

“Denunciamo questa situazione di grave degrado ambientale. Non possiamo più accettare questa condizione e gli atti di incivili che prendono d’assalto le nostre campagne mettendo in serio rischio la salute dei nostri concittadini e danneggiano l’ambiente”. Una vera e propria emergenza ambientale nelle zone periferiche di San Pietro Infine. Le strade di campagna e i canali di scolo delle acque vengono sistematicamente presi d’assalto da ignoti che gettano rifiuti di ogni tipo deturpando pericolosamente l’ambiente. La situazione sta degenerando e sempre maggiori quantitativi di rifiuti, di ogni genere, vengono abbandonati nelle periferie. Il comune dovrà adesso accollarsi la spesa della bonifica che ammonta a diverse migliaia di euro. La polizia municipale di San Pietro Infine ha effettuato un sopralluogo insieme al sindaco anche per cercare indizi per risalire ai colpevoli e perseguirli a norma di legge. Ricordiamo che in Campania è previsto l’arresto per chi abbandona rifiuti se colto in fragranza di reato.

23 febbraio 2016 0

Ufficiali e sottufficiali dell’Esercito sui luoghi delle battaglie della seconda guerra mondiale

Di admin

San Pietro Infine – Un percorso sui luoghi delle battaglie più significative della seocnda guerra mondiale. Una ricognizione per comprendere il passato e verificare le strategie militari. Un tour di due giorni iniziato questa mattina al sacrario di Mignano Montelungo che proseguirà a Pontecorvo passando per Cassino.

Circa una cinquantina tra ufficiali e sottoufficiali del Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito questa mattina sono stati protagonisti insieme al generale Pellegrino della ricognizione a San Pietro Infine dove sono stati accolti da Monsignor Lucio Mrandola, dal sindaco Giuseppe Vecchiarino e dall’assessore Giovanni Nardelli che insieme al colonnello Romano dell’80esimo Rav Roma hanno accompagnato i militari nel parco della memoria.

Ant.Nard.

15 febbraio 2016 0

Foto inedite della seconda guerra mondiale in esposizione nel Parco della Memoria di San Pietro Infine

Di admin

San Pietro Infine – Parco della Memoria – Un lavoro di ricerca storica e di approfondimento per riportare alla luce episodi della seconda guerra mondiale diventati ‘opachi’ e marginali nella storiografia ufficiale. La mostra “Millenovecento 43-44, il Sud fra guerra e resistenza” curata da Nicola Oddati, ripercorre gli avvenimenti più drammatici della storia recente nel tentativo di restituire pari dignità al ruolo avuto dalle popolazioni civili nel sud del Paese. Un racconto per immagini inedite che, dopo l’inaugurazione presso il complesso dei Dioscuri al Quirinale, è stato ospitato nella casa canonica del Parco della Memoria storica di San Pietro Infine.

L’inaugurazione dell’esposizione è avvenuta sabato 13 febbraio ed è stata l’occasione per apprezzare l’importante intervento conservativo e di restauro in fase di completamento nel parco della memoria storica di San Pietro Infine. Il recupero della chiesa di San Michele e della casa canonica adiacente ha lasciato senza parole i numerosi visitatori che hanno apprezzato l’impegno e i sorprendenti risultati. La chiesa, che ha fatto da sfondo al film “La grande guerra”, è stata la sede ideale per presentare ai numerosi ospiti l’attività di recupero curata in particolare dall’architetto Onorato Masia. Il sindaco Giuseppe Vecchiarino ha messo in evidenza l’impegno dell’amministrazione per la valorizzazione delle peculiarità del paese e del parco della memoria storica anche attraverso il progetto ambizioso del Parco della memoria della Campania.

Incentrato sui progetti e sulla voglia di fare è stato l’intervento del presidente della Fondazione Parco della Memoria storica Fabio Vecchiarino, l’architetto Masia ha, invece, illustrato i punti salienti dell’intervento per la valorizzazione dei luoghi del parco. Con la benedizione del parroco, monsignor Lucio Marandola, si è entrati nel vivo dell’evento. Il professor Nicola Oddati, presidente dell’associazione Parco della Memoria della Campania e del museo dello sbarco e Salerno capitale, ha spiegato come è nata la mostra, realizzata in collaborazione con l’Istituto Luce e con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e le finalità di un progetto di verifica e ricostruzione storica che pone le vicende belliche nel sud Italia in una chiave completamente nuova. Il professor Oddati, insieme al direttore del museo Antonio Palo, autore di una recente pubblicazione “I ragazzi del ’43“, ha accompagnato i visitatori alla scoperta della mostra allestita nei locali della casa canonica. La mostra resterà a San Pietro Infine fino a primavera.

P. C.

10 febbraio 2016 0

Terremoto, scossa tra Rocca D’Evandro, San Pietro Infine e Mignano Monte Lungo

Di admin

Cassinate – Una lieve scossa di terremoto è stata registrata questa notte dai sismografi dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia alle 4 e 46 minuti. La scossa ha avuto una magnitudo di 2.0 e una profondità di 7 chilometri. L’epicentro è stato localizzato tra i comuni di Rocca D’Evandro, San Pietro Infine e Mignano Monte Lungo. Seppure di lieve entità è la terza scossa registrata da ieri pomeriggio: poco dopo le 14 la terra ha tremato due volte tra Venafro e San Vittore con la scossa maggiore di magnitudo 2.4.

A. N.