Categoria: Catania

7 dicembre 2015 0

L’Etna osservato speciale, continuano esplosioni e fontane di lava. Ripercussioni su traffico aereo

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si è riunito oggi il Comitato Operativo di protezione civile che ha affrontato il tema dell’attuale fase di intensa attività eruttiva che sta interessando il vulcano Etna partendo dall’aggiornamento fornito dal rappresentante dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Etneo. L’attività esplosiva ha preso avvio nell’ottobre scorso al cratere detto “Voragine”, con un’attività debole di tipo stromboliano. Tra il 3 e il 5 dicembre si sono verificati diversi eventi esplosivi di forte intensità, tutti della durata di circa un’ora con attività sostenuta di fontane di lava. La ricaduta delle ceneri, spinte dai venti in direzione nord-est, ha interessato anche la costa calabrese con conseguenze dirette sul sistema dei trasporti stradali e aerei. A oggi l’attività esplosiva è concentrata al Nuovo cratere di sud est con colate laviche che si riversano sulla desertica “Valle del Bove”, mentre dal cratere Voragine si osservano sporadiche emissioni di cenere. Sulla base delle informazioni fornite dall’INGV a breve termine non si attendono scostamenti significativi rispetto ai fenomeni finora registrati. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a seguire l’evoluzione dei fenomeni in stretto raccordo con le Regioni Sicilia e Calabria, le componenti e le strutture operative oltre ai centri di competenza addetti al monitoraggio

22 novembre 2012 0

Terremoti in area etnea, registrate altre due forti scosse

Di admin

All’evento sismico delle 10.10 hanno fatto seguito altre due scosse avvertite dalla popolazione in area etnea. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Randazzo, Meletto e Bronte. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia gli eventi sismici sono stati registrati alle ore 12.25 e 12.28 con magnitudo rispettivamente di 3.9. e 3.5. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.

22 novembre 2012 0

Terremoto di magnitudo 3.9 in area etnea

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione in area etnea. La località prossima all’epicentro è il comune di Randazzo. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 10.10 con magnitudo 3.9. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose.

28 giugno 2012 0

Terremoti, quattro scosse nel distretto sismico dell’Etna

Di admin

Quattro scosse di terremoto nel distretto sismico dell’Etna sono state registrati dai sismografi della rete nazionale di geofisica e vulcanologia in provincia di Catania, tra i comuni di Giarre, Milo, Sant’Alfio, Santa Venerina e Zafferana Etnea. La prima scossa è avvenuta alle 23.58 ed ha avuto una magnitudo 3.2, seguita alle 00.15 da una di magnitudo 2.9 e alle 00.35 da una di magnitudo 2.2. Alle 00.38 l’ultima scossa di magnitudo 3.1.

9 novembre 2011 0

Elicottero del 118 urta pala eolica e precipita

Di admin

Un elicottero del 118 è precipitato in seguito all’urto con delle pale eoliche. L’incidente è accaduto questa mattina a Mineo, in provincia di Catania. I vigili del fuoco e le forze dell’ordine si stanno recando sul luogo dell’incidente per prestare soccorso ed effettuare i rilievi. Non è chiaro quante persone fossero a bordo del velivolo ma sembra che siano dispersi il pilota del velivolo e il paziente che era a bordo.

31 agosto 2011 0

Terremoti, scossa di magnitudo 3.1 tra le province di Siracusa, Catania e Ragusa

Di admin

Una scossa sismica è stata lievemente avvertita dalla popolazione nelle province di Siracusa, Catania e Ragusa. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Monterosso Almo (RA), Vizzini (CT) e Buccheri (SR).

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 18.33 con magnitudo 3.1.

12 maggio 2011 0

Etna: boati e lava, chiuso l’aeroporto a Catania

Di admin

Chiuso, in modo preventivo, l’aeroporto di Catania a causa dell’attività eruttiva del vicino Etna. I forti boati e la lava che dalla notte scorsa sta precipitando da una bocca laterale del vulcano ha imposto delle misure di sicurezza tra cui la chiusura dello scalo aeroportuale. Il cratere a cono che si sarebbe aperto improvvisamente sul versante orientale sarebbe l’origine della pioggia di lava e cenere vulcanica che sarebbe ricaduta non solo sulla città di Catania ma anche su centri minori, ma densamente abitati, a sud del vulcano. La situazione è monitorata dall’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

5 maggio 2011 0

Otto scosse di terremoto tra Catania e Messina nel distretto sismico dell’Etna, la più forte di 3.2

Di admin

Otto scosse di terremoto sono state registrate dai sismografi della rete nazionale dell’Ingv nel distretto sismico denominato “Etna”, tra le province di Catania e Messina, in Sicilia. La terra ha iniziato a tremare questa notte, alle ore 2.22 il primo sisma ha avuto una magnitudo pari a 2.1 e una profondità di 8.6 km. La terra ha tremato nuovamente alle 9.22 con un sisma di manitudo 2.3. Tra le ore 17 e le 18 ci sono stati altri 4 terremoti: alle 17.18 e alle 17.28 con magnitudo 2.2, alle 17.35 con magnitudo 2, alle 17.41 con magnitudo 2.5 ed alle 17.58 con magnitudo 3.2. L’ultima, al momento in cui scriviamo, è stata registrata alle 19.54 con magnitudo 2.3.