Categoria: Aquino

13 settembre 2018 0

“Come un aliante”, decolla ad Aquino il progetto Sportello Ascolto Psicologico

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

AQUINO – “Si è tenuta, nella sala consiliare del comune di Aquino, la presentazione del progetto Sportello Ascolto Psicologico fortemente voluto dall’amministrazione comunale”,

Lo si legge in una nota del comune di Aquino.

“Dopo i saluti istituzionali del Presidente del Consiglio, Maurizio Gabriele e del Sindaco Libero Mazzaroppi, si sono succeduti gli interventi della dott.ssa Federica Di Sotto, già Assessore Comunale, della Consigliera Maria Rita Scappaticci, dell’Assistente Sociale Daniela Ruffino, della Dirigente scolastica Marianna Ladisi e del Direttore del Consorzio dei Servizi Sociali dott. Emilio Tartaglia.

Nell’illustrare le finalità del programma di intervento e gli obiettivi psicologici e sociali del percorso proposto, sono emersi alcuni aspetti fondamentali che caratterizzano la peculiarità del progetto stesso. La presenza dello psicologo, – riferisce la dott.ssa Maria Rita Scappaticci – come figura di riferimento, per completare l’equipe multidisciplinare del servizio sociale, risulta determinante per poter offrire un servizio migliorato, nel dettaglio, nel pieno rispetto dei bisogni dei cittadini. L’ottica della promozione del benessere della propria salute psicologica rappresenta, ad oggi, una necessità alla quale è necessario rispondere fornendo gli strumenti giusti ed un supporto adeguato.

Certezza assoluta sarà, evidentemente, il diritto alla riservatezza che ogni professionista è tenuto ad assicurare al proprio utente, come detta il codice deontologico che lo psicologo è chiamato a rispettare, prerogativa per una buona riuscita dell’intervento stesso.

Infatti, è importante sottolineare come ogni professionista sia tenuto, inderogabilmente, al segreto professionale e che quindi ogni vissuto personale del quale verrà messo a conoscenza non potrà essere in alcun modo reso a terzi, se non espressamente richiesto dall’utente stesso.

La mediazione tra l’utente e il professionista sarà garantita dal servizio sociale del comune che provvederà a inviare le richieste allo psicologo per stabilire le modalità del primo colloquio e degli altri incontri concordati con gli stessi clienti, nel pieno e assoluto rispetto della privacy di ognuno.

Una miglioria, dunque, della quale il comune di Aquino si dota, a sostegno della campagna a favore di una psicologia sostenibile, messa in opera attraverso la creazione di servizi centrati sull’utenza, offrendo alle persone in difficoltà la possibilità di accedere ad un aiuto psicologo in forma totalmente gratuita.

Calorosi complimenti per l’iniziativa sono giunti dalle istituzioni che hanno partecipato alla tavola rotonda.

Sia la Preside del plesso scolastico aquinate, che il dott. Tartaglia, hanno sottolineato l’effettiva richiesta di un supporto di natura psicologica, soprattutto a scuola, laddove diverse situazioni di difficile gestione necessitano costantemente di un supporto diretto che può giungere solo da figure specifiche che possano offrire un’adeguata componente conoscitiva delle dinamiche umane.

Il sindaco della città – Libero Mazzaroppi – non ha mancato di far arrivare il suo entusiasmo per l’iniziativa che darà un valore aggiunto e sarà una giusta risorsa per i bisogni di tutti”.

 

31 luglio 2018 0

Pugni di gelosia ad Aquino, denunciato focoso 19enne

Di admin

AQUINO – Questa mattina ad Aquino, i carabinieri della Stazione a conclusione di attività investigativa hanno denunciato in stato di libertà per lesioni personali, un 19enne del luogo.

Le indagini svolte dai carabinieri hanno consentito di accertare che il giovane, nella sera di ieri, in centro ad Aquino, al culmine di una lite verbale scaturita per motivi di gelosia legata ad una ragazza, ha colpito con un pugno al volto un giovane del luogo, procurandogli delle lesioni giudicate guaribili dal Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cassino in 30 giorni.

14 luglio 2018 0

Grave incidente in A1, coinvolti due veicoli. Lunghe code

Di redazione

Il terribile incidente si è verificato tra Pontecorvo e Cassino, all’altezza del km 663 in territorio di Aquino. È avvenuto intorno alle ore 14.40 in direzione Roma. A rimanere coinvolti due veicoli, uno dei quali ha effettuato il salto di carreggiata. Sulla A1 Milano-Napoli tra Cassino e Pontecorvo in direzione Roma ci sono al momento 5 km di coda. L’incidente provoca 2 km di coda anche in carreggiata sud tra Pontecorvo e Cassino. È consigliato a chi è in viaggio in direzione Roma di uscire a Cassino e rientrare a Pontecorvo dopo aver percorso la Strada Casilina. Sul posto stanno intervenendo il personale di Autostrade per l’Italia, la Polizia Stradale ed i mezzi di soccorso per i feriti. Foto d’archivio

14 maggio 2018 0

VIDEO – Vendetta esplosiva ad Aquino, arrestato il responsabile

Di admin

AQUINO – Ci sarebbero dissidi personali dietro l’esplosione che ha distrutto, all’alba di questa mattina, la Citroen C3 in via della Libertà ad Aquino. I carabinieri della compagnia di Pontecorvo hanno arrestato in poco tempo il responsabile, un uomo del posto.

Inizialmente si temeva che l’azione fosse legata alle infuocata campagna elettorale in corso nella cittadina, ma a quanto pare, seppure la proprietaria della vettura è vicina ad un esponente politico, nulla avrebbe a che vedere con la campagna elettorale in corso. Tutto sarebbe riconducibile a difficoltà nei rapporti tra l’autore del gesto e la proprietaria dell’auto.

L’esplosione, oltre a distruggere la macchina, ha danneggiato anche la vetrina di una attività commerciale e altre vetture parcheggiate poco distanti. L’umo è stato arrestato e ai domiciliari.

Ermanno Amedei 

14 maggio 2018 0

Aquino: Auto esplode in via Della Libertà, tanta paura, nessun ferito

Di redazione

Aquino- Tanta paura questa mattina in via della Libertà. Un boato fortissimo ha svegliato i residenti del centro e spaventato molte persone che si stavano recando a lavoro intorno alle ore 5.30. Un’auto, modello Citroen, è improvvisamente esplosa, probabilmente dopo un principio di incendio. Sul posto sono arrivati immediatamente i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona. L’autovettura è di proprietà di un 32enne privo di precedenti penali. Fortunatamente non ci sono stati feriti. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Pontecorvo.

25 marzo 2018 0

Incendio in abitazione ad Aquino, salvi due anziani

Di admin

AQUINO – Casa in fiamme, ieri sera ad Aquino. L’allarme è stato lanciato alle 10 e sul posto, oltre ai vigili del fuoco di Cassino sono arrivati i carabinieri.

Le fiamme si sono sviluppate in una cucina rustico in Via Termini Inferiore 15, causate, a quanto pare, dal malfunzionamento di una stufa a gas, Il rogo ha interessato solo la parte del rustico attiguo all’abitazione ed è andato distrutto.

Nessun ferito. I due anziani sono stati fatti allontanare in attesa delle verifiche statiche sulla struttura da parte dei vigili del fuoco. Sul posto il comandante della stazioni dei carabinieri di Aquino.

(foto repertorio)

17 marzo 2018 0

False dichiarazioni di ospitalità, denunciata 49enne di Aquino

Di admin

 

AQUINO – False dichiarazioni di ospitalità per permettere a cittadini stranieri extracomunitari di avere un domicilio per poter ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno.

Gli agenti del Commissariato di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco, indagando su alcuni casi sospetti, hanno denunciato una donna 49enne di Aquino.

Troppe le dichiarazioni di residenza; gli agenti di polizia hanno verificato che i beneficiari “dichiarati” dalla 49enne all’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza e ernao falsamente alloggiati presso il suo domicilio.

26 febbraio 2018 0

Usura ad Aquino, 86enne ai domiciliari su ordinanza di custodia cautelare

Di admin

AQUINO – Questa mattina, in Aquino, i carabinieri della locale Stazione, hanno arrestato un 86enne, del luogo, già gravato da vicende penali per reati contro l’ordine pubblico e contro il patrimonio, in ottemperanza all’ordinanza di detenzione domiciliare emesso in data 1 dicembre 2017, dal Tribunale di Sorveglianza di Roma – Ufficio Esecuzione.

L’anziano deve espiare la pena di 4 anni per il reato di usura commesso tra il 2004 e il 2009, ad Aquino. Ad espletate formalità di rito, l’arrestato è stato posto in regime di detenzione domiciliare presso il  suo domicilio.

17 febbraio 2018 0

“Premio Internazionale San Tommaso D’Aquino” all’Arcivescovo Bruguès

Di redazionecassino1

AQUINO – Va all’Arcivescovo francese Jean-Louis Bruguès il Premio Internazionale Tommaso d’Aquino 2018. Assegnato dal Circolo San Tommaso d’Aquino ogni anno ad una personalità che si sia distinta nel campo della cultura, il Premio è quest’anno appannaggio di un domenicano dalla grande capacità culturale, dal 2012 Bibliotecario e archivista di Santa Romana Chiesa, massimo esponente dell’Archivio Segreto e della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Domenicano, insegnante di Teologia Morale a Tolosa e poi a Friburgo, con vari incarichi all’interno dell’Ordine dei Predicatori in Francia, l’Arcivescovo Bruguès fu nominato nel 2000 vescovo di Angers, incarico che lasciò nel 2007 quando Benedetto XVI lo chiamò in Vatican come segretario della Congregazione dell’Educazione Cattolica. Dal 2012, è Prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana.

 

Tommaso Di Ruzza, presidente del Circolo San Tommaso d’Aquino, sottolinea che il premio di quest’anno è ‘tutto domenicano’: “L’arcivescovo Bruguès non è solo trai i più fini esperti contemporanei di teologia morale, ma è un domenicano che per anni è stato il superiore Provinciale di Tolosa, dove riposano le spoglie di San Tommaso d’Aquino”.

Il Premio Internazionale sarà consegnato all’Arcivescovo Bruguès in una cerimonia il prossimo 3 marzo, ad Aquino, nella chiesa della Madonna della Libera, dove la secondo la tradizione sarebbe stato battezzato lo stesso San Tommaso d’Aquino.

Ospite d’onore della cerimonia sarà il Cardinale Dominique Mamberti, Prefetto della Segnatura Apostolica. “La presenza del cardinale Mamberti indica l’importanza del Premio di quest’anno – fa notare Di Ruzza – Si tratta del massimo vertice dei tribunali canonici della Santa Sede, per anni Segretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, ossia Ministro degli Affari esteri, e la sua presenza è un atto di devozione a San Tommaso d’Aquino e al tempo stesso un dono per il territorio”.

L’annuncio di questi due illustri ospiti completa il quadro delle celebrazioni del prossimo 3 marzo. Nella stessa occasione, saranno annunciati i vincitori del Concorso Internazionale Veritas et Amor.

Lanciato dal Circolo San Tommaso d’Aquino per l’ottavo anno consecutivo, il Concorso conferisce due borse di studio: una per una tesi di laurea o monografia che attualizzi il pensiero di Tommaso d’Aquino anche in campo non strettamente teologico e filosofico (sezione cultura); e una per una opera d’arte ispirata alla vita e alle opere di Tommaso d’Aquino (sezione arte).

Le due borse di studio hanno valore di 2 mila euro, e sono interamente finanziate dalla Banca Popolare del Cassinate.

 

 

11 febbraio 2018 0

Officina con lavoratore a nero ad Aquino, meccanico sanzionato per 16mila euro

Di admin

AQUINO – Aveva assunto un lavoratore in nero ma è stato sorpreso dai carabinieri. E’ accaduto ad Aquino dove i Carabinieri della locale Stazione, insieme al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Frosinone, hanno denunciato un 45enne del luogo, in qualità di amministratore unico e responsabile di un’officina meccanica.

Le verifiche svolte dal personale operante ha permesso di accertare che il denunciato non aveva ottemperato a diverse incombenze proprie del datore di lavoro, sia nei confronti dei dipendenti, che per quanto riguarda la sicurezza sul posto di lavoro.

L’uomo, infatti, non aveva mai presentato la denuncia di inizio attività ed aveva assunto in nero un lavoratore. Inoltre, non era stato individuato il medico competente per la necessaria sorveglianza sanitaria e per la sicurezza del lavoratore e non era mai stata fornita un’adeguata formazione sui rischi derivanti dalle mansioni svolte.

Oltre al sequestro cautelativo delle strumentazioni dell’officina, sono state elevate in totale sanzioni amministrative per un ammontare di circa 16 mila euro.