Categoria: Morolo

26 luglio 2018 0

Sulla strada della corruzione, da sindaco di Morolo solidarietà al dipendente coinvolto nell’inchiesta Astral

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

MOROLO – “«Esprimiamo piena fiducia nella magistratura ma, allo stesso tempo, solidarietà al nostro dipendente comunale Ignazio Moriconi».

Lo si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Morolo.

“L’amministrazione comunale di Morolo guidata dal sindaco Anna Maria Girolami si schiera a fianco del tecnico comunale da anni impiegato modello a disposizione della cittadinanza. Sostegno pieno nei confronti di una persona onesta e lavoratore dalle qualità morali indiscusse: «Se verranno accertati errori nella gara d’appalto – sottolinea l’amministrazione morolana – si tratterà esclusivamente di errori lavorativi che chiunque può commettere e non certamente voluti per indirizzare la gara. Sulle qualità morali del nostro dipendente non si deve speculare perché sappiamo di trovarci di fronte ad un uomo onesto e un lavoratore onesto. Aspettiamo che la magistratura faccia il suo corso consapevoli che nulla è stato fatto contro la legge. Il Comune di Morolo – precisa l’amministrazione – è estraneo a qualsiasi ipotesi corruttiva che riguarda lavori finanziati dall’Astral».

24 gennaio 2018 0

Supermercato a Morolo chiuso dai Nas: sequestrati 160 kg di alimenti

Di admin

MOROLO – I carabinieri del Nas di Latina, al termine di un approfondito controllo ispettivo svolto presso un supermercato di Morolo (Fr), hanno rilevato gravi carenze igienico-strutturali dell’attiguo deposito alimenti.

Una condizione particolarmente grave da portare i militari comandati dal Capitano Egidio Felice ad emettere il provvedimento di chiusura immediata e di cessazione dell’attività del supermercato che mancava  anche del prescritto titolo autorizzativo sanitario.

I militari del N.A.S. nel contempo hanno sottoposto a sequestro oltre 160 chili di alimenti congelati (prodotti carnei e prodotti da forno) poiché rinvenuti privi di documentazione relativa all’origine ed alla provenienza. Per le varie violazioni amministrative rilevate, il titolare dell’attività sarà sanzionato per un cifra complessiva che supera i 5mila euro.

7 giugno 2017 0

Provincia di Frosinone-Treno alta velocità si rompe nelle campagne, trasbordati 400 passeggeri

Di redazione

Ferme, nelle campagne tra Morolo e Supino, circa 400 persone che viaggiavano su un treno alta velocità stanno per essere trasbordati. Si sarebbe infatti verificato un guasto al convoglio. L’anomalia è stata segnalata alle 10 circa e per oltre due ore, i tecnici hanno valutato le possibilità per evitare di evacuare il treno. Poco prima di mezzogiorno, vigili del fuoco, ambulanze del 118 e volontari di protezione civile, stanno provvedendo ad assistere i viaggiatori nella delicata fase del trasbordo. Sul posto sono state inviate anche casse di acqua. Al momento la linea alta velocità risulta ferma. Foto d’archivio

29 marzo 2017 0

Bullismo e Cyberbullismo, la polizia prosegue la campagna di sensibilizzazione

Di redazione

Questa mattina, il Direttore Tecnico Capo Psicologo della Polizia di Stato dott.ssa Cristina Pagliarosi ed il Responsabile della Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni Sost. Comm- Tiziana Belli hanno analizzato il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo con gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Morolo.

Continua infatti la campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato nelle scuole della provincia per prevenire e contrastare ogni forma di comportamento prevaricante.

Sono state esaminate le differenze, evidenziando che, seppure entrambi scaturiscono da atteggiamenti vessatori e persecutori nei confronti dell’altro, nel cyberbullismo gli effetti sono più devastanti in quanto amplificati dalla rete. La vittima, infatti, non troverà mai “rifugio” sicuro, a causa dell’assenza dell’oblio, della potenziale visibilità al vasto popolo del web e della mancanza di limiti spazio – temporali. La scolaresca è stata invitata, pertanto, ad un uso consapevole di internet ed a riflettere sulla triste storia di una loro coetanea: la ragazzina, credendo in un “fidanzamento” online, aveva condiviso le sue immagini di nudo con il suo “innamorato” virtuale che si è rivelato, in realtà, essere un pedofilo. Inoltre gli alunni sono stati sollecitati anche a limitare il tempo dedicato ai giochi online.

1 luglio 2015 0

Ambisce all’eredità, 45enne di Morolo tenta di uccidere il marito con i farmaci. Condannata a 3 anni e 8 mesi

Di admin

Tre anni ed otto mesi di carcere più un risarcimento di 50mila euro. Con questa condanna il tribunale di Frosinone si è espresso sulla vicenda del tentato omicidio perpretato da una 44enne di Morolo che avrebbe, con l’ausilio di farmaci, tentato di uccidere il marito 75, noto imprenditore della zona, somministrandogli con costanza, farmaci anticoaugulanti che gli hanno causato una serie di gravi emorragie interne. I medici, all’ennesimo malore, hanno indagato scoprendo l’assunzione immotivata di quei farmaci. Agli inquirenti, invece, è toccato il compito di individuare nella consorte dell’uomo, che avrebbe ereditato ricche proprietà, l’autrice di quel tentativo. L’anno scorso, quindi, la donna è stata arrestata e oggi è arrivato il primo grado di condanna.

26 febbraio 2015 0

La droga nel bosco, dieci chili tra hashish e cocaina nascosti in una grondaia a Morolo

Di admin

Un grande magazzino della droga proprio nel bel mezzo di un bosco. Si sentiva sicuro 52enne di Morolo, circondato da alberi e natura impervia ma i carabinieri della compagnia di frosinone e gli agenti della questura lo hanno incastrato comunque sequestrando un oltre 10 chili tra hashish e cocaina. Gli investigatori erano appostati intorno alla casa e sorvegliavano con un drone i movimenti del “magazziniere” proprietario dell’abitazione, T. V. 52enne. all’arrivo di un’auto con il giovane a bordo, l’uomo si è arrampicato su una scala fino sottotetto dell’abitazione ed è sceso con una voluminosa busta che ha consegnato al ragazzo che è immediatamente ripartito. Poco più avanti è scattato il controllo e nella busta sono stati trovati 4 chili di hashish suddiviso in 40 panetti. Contestualmente è scattata la perquisizione anche della casa e in una grondaia sono stati ritrovati altri 50 panetti per un peso di 5 chili di hashish e confezioni di cocaina per un peso complessivo di un chilo e 300 grammi. In manette, quindi, oltre al proprietario di casa, è finito anche S.D., 28enne di Fontana Liri. La merce sul mercato avrebbe fruttato mezzo milione di euro.

Er. amedei

26 febbraio 2015 0

Auto tra due camion a Morolo, donna ferita ma rifiuta il trasporto in eliambulanza per la paura di volare

Di admin

Incidente, questa mattina alle 10 circa sulla strada Morolense nel comune di Morolo. Per cause ancora al vaglio dei carabinieri si sono scontrati tre mezzi, due camion ed una macchina guidata da una donna che, nell’impatto, ha avuto la peggio. Ferita ma cosciente, la donna è stata estratta dalle lamiere dia vigili del fuoco. Sul posto è atterrato un elicottero che l’avrebbe trasportata all’Umberto I di Roma. Lei però, ha avuto paura di quell’esperienza di volo e si è rifiutata preferendo il ricovero in ospedale a Frosinone. Traffico in tilt.

Er. Amedei

17 dicembre 2014 0

Rischia di morire di fame e di freddo, 30enne calabrese salvato da una “colletta” tra i carabinieri

Di admin

Il freddo e la fame non gli avrebbero lasciato speranze di sopravvivenza. Già da alcuni giorni era stato notato aggirarsi per Morolo e, soprattutto, dormire in auto insieme al suo cucciolo di cane. Le condizioni di quel giovane sono state segnalate ai carabinieri che hanno effettuato il controllo scoprendo che si tratta di un 30enne calabrese che si era allontanato dalla sua abitazione calabra dopo una lite con i genitori. Arrivato in zona, è rimasto letteralmente senza un soldo. Tra i suoi parenti non vi era nessuno nelle condizioni di spedirgli soldi, tantomeno di venirlo a prendere. Non ha chiesto nulla, ma i carabinieri comandati dal capitano Camillo Meo hanno mostrato tutto il loro buon cuore. Dopo averlo rifocillato, infatti, si sono prodigati per una colletta che, oltre alla stazione di Morolo, ha coinvolto anche i loro colleghi del comando di compagnia di Anagni. Così, i militari, hanno messo insieme la somma sufficiente per permettergli di tornare a casa. Una bella iniziativa di solidarietà che rende ancor più vera la sensazione di vicinanza dell’Arma alla gente. Er Amedei

17 giugno 2013 0

Tenta di uccidere il convivente 75enne di Morolo con l’anticoagulante, 32enne arrestata per tentato omicidio

Di redazione

Il sangue troppo liquido ha allarmato il medico che aveva in cura il 75enne di Morolo e ha fatto scattare le indagini. Il plasma era pericolosamente fluido e le indagini svolte dai carabinieri della compagnia di Frosinone comandata dal capitano Pietro Di Miccoli (nella foto) hanno permesso di accertare che, a causare l’anomalia, era un medicinale anticoaugulante che la 32enne convivente dell’uomo, gli somministrava quotidianamente. Una pratica pericolosa che lo avrebbe portato l’anziano alla morte. Per questo, stamattina i militari della Stazione di Morolo hanno eseguito una Ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Frosinone. A carico della donna si ipotizza il reato di tentato omicidio. Espletate le formalità di rito, le sono stati concessi gli arresti domiciliari.

11 giugno 2012 0

Alle fiamme auto e furgone di una 50enne di Morolo. Ipotesi dolosa

Di redazione

Fiamme di passione, o almeno questa sembra essere la pista investigativa privilegiata dei carabinieri in merito all’incendio che, questa notte, ha distrutto una Fiat Punto e un furgone Ducato di proprietà di una 50enne di Morolo. Poco dopo l’una, le fiamme hanno avvolto i mezzi in contrada Madonna del Piano e i vigili del fuoco intervenuti, hanno dovuto lavorare circa un’ora per avere la meglio sul rogo che sembra aver avuto una natura dolosa. Le indagini del caso sono condotte dai carabinieri di Alatri che stanno spulciando nel passato della donna alla ricerca di chi possa avere un movente concreto che giustificasse l’atto incendiario. Al vaglio vi sarebbe una vecchia denuncia presentata dalla donna alle forze dell’ordine, quindi non si esclude la pista passionale. Er. Am.