Categoria: Picinisco

18 agosto 2018 0

1,5 kg di marijuana e una coltivazione di 60 piantine a casa. In manette un 30enne di San Donato Val di Comino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Questa mattina i carabinieri di Picinisco unitamente al NO Compagnia Cassino e Sant’Apollinare nonché cinofili, nel corso di una perquisizione su decreto dell’autorità giudiziaria hanno fatto scattare le manette ad un 30enne, S.D. di San Donato Val di Comino per detenzione ai fini di spaccio nonché coltivazione abusiva di Kg 1,500 circa di marijuana essiccata; 35 piantine in vasi, 25 piante nel terreno nonché la somma contanti di 1.900 euro composte da banconote dal taglio di 50 euro. L’uomo, dopo le formalità do rito, è stato condotto agli arresti domiciliari. Foto d’archivio

8 agosto 2018 0

Inizia domani a Picinisco la 17esima edizione del festival della Pastorizia

Di admin

PICINISCO – “Il 9 ed il 10 agosto di ogni anno coincide, ormai, lo storico ed appassionate appuntamento con la riscoperta e la valorizzazione della cultura pastorale di Picinisco, racchiusa nella straordinaria kermesse di Pastorizia in festival, giunta alla sua 17^ edizione”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“L’evento, voluto dall’Amministrazione comunale, con l’irrinunciabile supporto operativo di tutte le associazioni locali e dei cittadini, promuove le tradizioni e la cultura di un paese la cui massima espressione gastronomica è il ricercato Pecorino DOP di Picinisco”.

“Proprio quest’anno, il 26 marzo scorso – ricorda nella nota il sindaco Marco Scappaticci – si è avuta la storica prima produzione di forme di Pecorino di Picinisco con la lavorazione certificata DOP.

Il Pecorino Dop è il fiore all’occhiello della storia millenaria di un paese che può vantare un ambiente naturale incontaminato ed unico, un borgo di eccezionale bellezza e dai panorami mozzafiato, che, grazie a Pastorizia in Festival, fanno da scenario naturale alle tante iniziative organizzate per accogliere festosamente i nostri ospiti.

Anche quest’anno tantissimi gli appuntamenti che sono stati organizzati per far conoscere ai visitatori la nostra storia e la nostra cultura, attraverso eventi gastronomici, naturalistici, musicali e folcloristici.

Saranno due giorni di straordinaria intensità emotiva che, come ogni anno, avvicineranno sempre più numerosi ospiti al nostro paese, in cui l’ospitalità è nel Dna dei suoi abitanti e dei suoi operatori.

A Picinisco la ricettività alberghiera, l’offerta gastronomica, la purezza dell’aria, la partecipazione popolare e la tranquillità consentiranno a tutti di vivere una permanenza spensierata e rigenerante”.

“Il ricchissimo programma di Pastorizia in Festival 2018 nasce anche quest’anno interpretando le tradizioni storiche e culturali del paese attraverso musica, presente in ogni suo scorcio, gastronomia, in tutte le sue espressioni, escursioni e tanti altri eventi.

Si parte con la suggestiva ed irrinunciabile escursione ‘sui passi del pastore’, per conoscere i sentieri della transumanza gustando l’antica colazione e pranzo tipico.

A Prati di Mezzo, l’antropologo Damiano Tullio guiderà un laboratorio di pratiche esistenziali in natura e tecniche per i ragazzi.

Con “I pastorelli all’opera”, grazie agli esperti Michele Grassi e Loreto Pacitti, i bambini si cimenteranno nella lavorazione e produzione del formaggio.

In piazza San Rocco, musica al ritmo di zampogne, mentre, nel Parco Montano, con uno straordinario salto nel tempo, Emanuele De Vittoris miscela straordinariamente la storia dei moschettieri di Dumas con i formaggi locali, facendo conoscere storie del territorio e la formaggella di bufala, il burrel, la marzolina ed il conciato.

In piazza Capocci e lungo il viale del castello la tradizionale mostra mercato dei formaggi e dell’artigianato; ospite d’onore, quest’anno, il famoso “Pecorino sardo di Osilo”, in provincia di Sassari,  con i suoi produttori guidati dal sindaco Giovanni Ligios.

Quindi concerti e tanta musica in ogni vicolo con degustazione di piatti e prodotti tipici agropastorali, vini delle cantine della Valle di Comino e birra artigianale prodotta in provincia di Frosinone.

Il tradizionale convegno della manifestazione, quest’anno è dedicato ad un tema molto sentito ed importante per lo sviluppo del territorio della Valle di Comino: “La gestione dei pascoli montani per la tutela dell’ambiente e la qualità dei prodotti della zootecnia”, a cura dell’associazione internazionale Calamus di Picinisco e dell’Arsial.

Saranno presenti il sindaco Marco Scappaticci, Antonio Carrara (presidente del PNALM), Marcelo Agneni (presidente dell’associazione Pastorizia in festival), ed i relatori Bruno Ronchi (docente Università della Tuscia di Viterbo), Giuseppe Francazi (Presidente ordine provinciale degli agronomi) e Rosamaria Bartolomucci (agronomo ed esperta di Pascolo e qualità del latte).

Inoltre, fino al 14 agosto, in tutti i bar di Picinisco sarà possibile gustare la ‘colazione del pastore’ (pane integrale, ricotta e marmellata di pizzutella) oppure ‘happy-cheese (marzolina, pecorino, miele e/o marmellata e vino locale).

Ma per conoscere nel dettaglio (giorni, orari e locations) il vastissimo programma e le modalità di partecipazione a Pastorizia in Festival, senza rischiare di perdere ogni straordinario appuntamento, consultare www.pastoriziainfestival.it e www.facebbok.com/pastoriziainfestival.

La manifestazione gode del patrocinio istituzionale di Regione Lazio, Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise, CCIAA, Amministrazione Provinciale di Frosinone; main sponsor la Banca Popolare del Cassinate e l’azienda italo-scozzese Tony Macaroni”.

18 maggio 2018 0

Ferma un autobus a Picinisco e pretende di essere portato a Frosinone, denunciato 30enne

Di admin

PICINISCO – I Carabinieri di Picinisco hanno denunciato un 30enne di nazionalità nigeriana, domiciliato nell’hinterland partenopeo è già gravato da vicende penali per reati commessi contro la persona, poiché resosi responsabile dei reati di “interruzione di un pubblico servizio e violenza privata”.

I militari intervenuti su richiesta dell’autista di un autobus della “COTRAL” poiché era in atto un’animata discussione proprio tra l’autista ed il cittadino Nigeriano. Giunti sul posto, ai militari è stato riferito che lo straniero, con fare altezzoso e minaccioso, pretendeva di essere accompagnato a Frosinone e per discutere con il giovane l’autista era stato costretto a fermare la corsa, facendola ritardare di circa 30 minuti.

Dopo aver generalizzato il cittadino straniero e ricorrendone i presupposti di legge nei suoi confronti, i militari, inoltravano la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Picinisco per tre anni.

18 aprile 2018 0

Picinisco: 52enne nei guai. Aveva accumulato materiali di risulta in maniera abusiva

Di redazione

A Picinisco, nell’ambito di controlli eco-ambientali, i Carabinieri della locale Stazione, con la collaborazione dei colleghi della Stazione Forestale di Atina, deferivano in stato di libertà per il reato di “attività illecita di gestione di rifiuti” un 52enne del luogo, titolare di una ditta boschiva, già censito per analogo reato. Il predetto accumulava su un terreno di sua proprietà, su un’area di circa 30 mq, tra l’altro posta a poca distanza da un rio demaniale, materiali di risulta (plastici, elettrici, cartacei, vernici ed altro), anche senza l’utilizzo di alcuna impermeabilizzazione, derivanti anche dalla sua attività imprenditoriale. L’intera area veniva sottoposta a sequestro penale, in attesa della bonifica e delle determinazioni dell’A.G..

21 febbraio 2018 0

Villaggio di ghiaccio a Prati di Mezzo, un successo tra ciaspolate notturne ed escursioni – LE FOTO

Di admin

PICINISCO – La neve ghiacciata non ha permesso la costruzione degli igloo, ma la due giorni a Prati di Mezzo è stata ugualmente un successo.

Il “villaggio del ghiaccio”, l’iniziativa organizzata dalla Compagnia dei Viandanti insieme al gruppo scout di Cervaro ha visto la partecipazione divertita ed entusiasta di intere famiglie in uno scenario suggestivo e forse troppo poco conosciuto come la località montana nel comune di Picinisco (Fr).

Rispettato il programma che prevedeva la ciaspolata notturna e l’escussione sempre in ciaspole della domenica mattina alla ricerca delle tracce di animali del parco.

Ermanno Amedei

 

16 febbraio 2018 0

A Prati di Mezzo nel “Villaggio di ghiaccio” per imparare a fare gli igloo

Di admin

PICINISCO – E’ arrivata la neve e nel prossimo week end, 17 e 18 febbraio, la “Compagnia dei Viandanti” organizzerà la terza edizione del “Villaggio di ghiaccio”, già programmata per inizio mese e rinviata a causa della mancanza della neve .

Ci si incontrerà a Prati di Mezzo (Picinisco), per una allegra condivisione del “costruire con la neve” e dell’attività all’aria aperta.

Durante la giornata di sabato i partecipanti, guidati dalle mani esperte dei “Viandanti”, i partecipanti si cimenteranno nella costruzione degli igloo per poi dormirci dentro (per chi preferisce c’è il rifugio Agrimeta, per poter riposare nel comfort del classico letto e di … pareti più calde). Il programma prevede per la serata una ciaspolata notturna ed una cena in compagnia.

La domenica invece sarà dedicata ai più piccoli con una passeggiata nella neve alla ricerca delle tracce degli animali selvatici ed al coinvolgimento nella costruzione degli igloo.

L’obiettivo è come sempre quello della condivisione delle attività in natura e all’aria aperta, di piacevoli attività legate al tempo libero e alla voglia di far conoscere gli ambienti montani anche durante la stagione più fredda.

Questo il programma dettagliato:

Sabato 17 febbraio 2018

– ore 9:00 raduno a Prati di Mezzo – organizzazione dei gruppi – inizio dei lavori

– ore 13:00 pausa pranzo (al sacco)

– ore 17:30 chiusura lavori

– ore 18:00 ciaspolata notturna e «vino cotto» (*)

– ore 21:00 cena presso il ristorante il Baraccone (*)

– notte negli igloo (per chi è riuscito a costruirli)

– notte nel rifugio (*)

Domenica 18 febbraio 2018

– ore 8:30 escursione su neve (facoltativa)

– ore 9:00 completiamo il «villaggio di ghiaccio» (per completare gli igloo rimasti da finire la sera prima)

– ore 10:00 «Costruisco il mio igloo» (riservato ai ragazzi da 10 a 15 anni)

– ore 10:00 escursione «alla ricerca di tracce degli animali del parco»

– ore 12:45 «pasta e fagioli» (*)

– ore 15:00 foto di gruppo e saluti

(*) prenotazione obbligatoria

Modalità di prenotazione: entro le ore 16 di venerdì 2 febbraio 2018 inviando un messaggio (sms, whatsapp o telegram) al 329 1242393

Info, regolamento e modalità di partecipazione: 329 1242393 –www.compagniadeiviandanti.com

30 gennaio 2018 0

Picinisco: Truffa on line. Si fa ricaricare la postepay ma non consegna la merce

Di redazione

A Picinisco, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà, per truffa, un 50enne residente a Milano, già censito per analoghi reati. L’uomo, tramite un annuncio su un noto sito internet, aveva concordato, con un giovane del luogo, la vendita autoricambi. Ma la merce non è stata mai consegnata al destinatario nonostante la vittima avesse versato un anticipo del pagamento, ovvero la somma di € 230 su una carta “postepay” intestata allo stesso.

26 maggio 2017 0

Tragedia dell’Arandora Star- a Picinisco una delegazione di soldati veterani britannici per commemorazione

Di redazione

Picinisco-Lunedì 29 maggio grande commozione in occasione della visita di una delegazione di soldati veterani britannici, che saranno a Picinisco per commemorare la tragedia dell’Arandora Star. Su questa nave da crociera, trasformata in nave militare in occasione del secondo conflitto bellico, furono caricati circa mille cittadini italiani e tedeschi residenti nel Regno Unito, ritenuti potenziali spie e nemici delle forze alleate. Erano destinati alla prigionia in Canada, dove però non arrivarono mai perché la nave fu affondata da un sommergibile tedesco nell’Atlantico settentrionale, provocando la morte di 865 persone. “Tra questi ricorda il sindaco Marco Scappaticci – anche numerosi piciniscani; ben 22 trovarono la morte in quelle acque gelide e burrascose. In proporzione Picinisco è stato il comune più colpito. A loro va il nostro ricordo e riconoscenza. Sono Philip e Paolo Coppola, Alfonso e Donato Crolla, Francesco e Silvestro DAmbrosio, Lorenzo, Michele e Pasquale di Marco, Aristide e Cesidio di Ciacca, Giacinto Frattaroli, Francesco Gargaro, Umberto e Vittorio Mancini, Gaetano Pacitti, Paul Pelosi, Luigi Perella, Ferdinando Pompa, Ernesto Roffo, Pasquale Tuzi ed Enrico Valvona. In loro memoria, lunedì mattina, la delegazione di veterani britannici sarà ricevuta in municipio dall’Amministrazione Comunale per poi trasferirsi dinanzi al monumento ai caduti, nel largario del Parco Montano, dove sarà deposta una corona d’alloro, alla presenza degli alunni delle scuole e delle varie autorità civili e militari.

26 maggio 2017 0

Picinisco- Attestato di Civica Benemerenza al Maresciallo capo dei carabinieri della locale stazione Fabio Santanastaso

Di redazione

Picinisco– Nell’ultimo consiglio comunale della legislatura 2012-2017, stamattina, l’Amministrazione comunale ha proceduto all’approvazione del rendiconto finanziario 2016, unico punto all’ordine del giorno. Al termine della seduta, il sindaco Marco Scappaticci ha consegnato un attestato di Civica Benemerenza al Maresciallo capo dei carabinieri della locale stazione, Fabio Santanastaso, per la pregevole attività profusa in qualità di comandante della Stazione dei Carabinieri dal 23 dicembre 2002 al 15 gennaio 2016 con generoso altruismo, grande professionalità, estrema disponibilità e concreta efficacia a favore della popolazione di Picinisco. Un riconoscimento importante segno di stima e di ammirazione.

11 aprile 2017 0

A Picinisco “fioriscono” nuove aziende a conduzione giovanile

Di admin

Picinisco – “Importanti provvedimenti, in favore dello sviluppo pastorale/agricolo e dell’economia locale, sono stati deliberati dall’Amministrazione nel corso dell’ultimo consiglio comunale”. Lo si legge in una nota stampa dell’amministrazione comunale di Picinisco in cui si legge anche:

“E’ stato infatti deliberato un pacchetto di provvedimenti che arrecheranno un indubbio vantaggio al più interessante settore economico del paese, costituito dalla pastorizia, dall’agricoltura e dal turismo ecologico-ambientale-gastronomico.

Innanzitutto è stato abolito il canone aggiuntivo di 20 euro ad ettaro per fida pascolo, a suo tempo attivato per accantonare le somme necessarie per fronteggiare le disposizioni del PSRL in materia di conservazione delle potenzialità agronomiche dei pascoli.

“In secondo luogo – aggiunge il sindaco Marco Scappaticci – abbiamo deciso di prorogare al 15 ottobre il termine del pagamento del tributo fida pascolo per i soggetti a basso reddito, nel rispetto dei requisiti stabiliti dall’Istat per le soglie di povertà.

Al tempo stesso, infine, abbiamo deciso di istituire un premio economico una tantum da concedere a favore delle aziende agricole che aderiranno fattivamente al Disciplinare del Pecorino Dop di Picinisco.

Con tanti sacrifici e battaglie burocratiche siamo riuscire ad ottenere il riconoscimento del marchio DOP per i nostri formaggi, adesso è il momento di potenziare e valorizzare questo marchio; con questi obiettivi nasce il premio economico con l’auspicio che possa incrementare e favorire il consolidamento sui mercati del nostro Pecorino Dop”.

Intanto a Picinisco si registrano già una decina di nuove aziende a conduzione giovanile che lasciano ben sperare per il futuro economico del comune e delle aziende gastronomiche, della ristorazione e dell’accoglienza”.