Categoria: Pico

10 gennaio 2018 0

Recinta e scava pozzo in terreni confinanti al suo trasformandoli in pascolo a Pico, denunciato 44enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PICO – Un vicino a dir poco ingombrante quello con cui si sono trovati ad avere a che fare alcuni proprietari di terreni a Pico.

L’uomo, 44enne, già noto alle forze dell’ordine, e nonostante sentenze che glielo vietavano, aveva trasformato, secondo le indagini svolte dai carabinieri della stazione di Pico, i terreni confinanti al suo in pascolo per il proprio bestiame, recintandolo addirittura impedendo agli effettivi proprietari di potervi accedere e minacciandoli quando tentavano di far valere le loro ragioni.

Su quelle proprietà non sue, aveva anche scavato un pozzo d’acqua per abbeverare il bestiame. A indagini completate il 44enne è stato denunciato per  furto, minaccia, violenza privata e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice.

Ermanno Amedei

9 gennaio 2018 0

Botte per gelosia a Pico, denunciate per rissa 5 donne e un ragazzino

Di admin

PICO – Cinque donne maggiorenni ed un minorenne sono stati denunciati dai carabinieri di Pico per rissa, percosse, lesioni personali e violazione di domicilio in concorso.

I fatti risalgono allo scorso ottobre quando il gruppetto composto da tre frusinati e tre romani di 59, 52, 28, 43, 78 e 17 anni  all’interno di un’abitazione di Pico, avevano preso parte ad una rissa, avvenuta per futili motivi, verosimilmente per questioni sentimentali e di gelosia.

All’epoca dei fatti quattro donne vennero portate al pronto soccorso degli ospedali di Cassino e Fondi a seguito di riportate lesioni ed ecchimosi, giudicate guaribili in diversi giorni. Due donne di 52enne e 28enne sono state già censite per reati contro il patrimonio.

Ermanno Amedei

16 luglio 2017 0

Caccia al cinghiale con pistola finisce male per i cacciatori, due feriti

Di admin

Pico – Sono ancora tutti da definire i contorni della vicenda che questa notte haa visto rimanere feriti due uomini nel corso di quella che sembra essere stata una battuta di caccioa al cinghiale finita male.

Armati di fucili erano un padre e il figlio mentre, invece, un loro parente, era armato di una pistola.

Due dei tre sono stati attinti e feriti da colpi di arm da fuoco e trasportati in ospedale. I carabinieri della compagniaa di Pontecorvo stanno indagando per stabilire cosa è accaduto e perché uno dei tre fosse armato di pistola ma, soprattutto, a che titola la usasse.

Ermanno Amedei

25 maggio 2017 0

Pico – Un successo il master in Cake design tenuto dall’artista internazionale Katia Malizia

Di Antonio Nardelli

Un pomeriggio emozionante e dolcissimo che ha concluso nel migliore dei modi il master in Cake Design realizzato dal Comune di Pico con il contributo della Regione Lazio. La sala consiliare del Municipio si è trasformata in un laboratorio dove la creatività e la passione sono state le protagoniste. I circa 70 corsisti hanno avuto la possibilità di mostrare al folto pubblico e alla stimata giuria le proprie capacità sviluppate grazie alla disponibilità e alla pazienza della docente, Katia Malizia, una vera artista e una grande professionista considerata tra i migliori cake designer al mondo.

Le creazioni in pasta da zucchero hanno fatto la loro figura esposte l’una accanto all’altra sotto lo sguardo emozionato del proprio realizzatore in attesa di essere sottoposte al vaglio della giuria. Inoltre, ogni classe, tre in tutto, ha preparato una vera torta tutta da assaggiare oltre che da vedere. Non sono mancati momenti di intrattenimento e sorprese fuori programma con il sindaco Ornella Carnevale e il consigliere comunale delegato Anna Cicerani che ha lavorato intensamente per permettere la realizzazione del master. Lo stilista picano Davide Colella ha donato una divisa ornata con fili dorati a Katia Malizia che si è commossa anche per gli omaggi floreali ricevuti.

La giuria ha decretato i vincitori: primo posto assoluto per Daniela Sdoia, mentre i vincitori per ogni singolo gruppo di lavoro sono risultati, Noemi Renzi, Lorenza Carnevale e Martina Triolo.

La docente Katia Malizia si è dimostrata davvero entusiasta di questa esperienza vissuta a Pico. “Il master si è svolto in sei lezioni durante le quali è stato possibile apprendere le principali tecniche, come la copertura della torta, la realizzazione di una rosa, di un fiocco, l’utilizzo degli stampini e la creazione di fili di perle e merletti fino al modelling, ovvero la creazione di volti. E poi, ogni gruppo di lavoro, ha potuto mettersi alla prova realizzando una vera torta. Tutti gli allievi sono stati bravissimi, sia quelli che avevano già esperienza sia i debuttanti. Bravi i ragazzi che frequentano l’istituto alberghiero di Ceccano e anche i corsisti più grandi di età. Ho conosciuto persone speciali, con l’amministrazione comunale si è creato un grande feeling e Pico mi ha dimostrato una grande ospitalità. Sono tutte persone che mi porterò nel cuore”. Intanto, per la cake designer pluripremiata ci sono tanti progetti in corso e tante sorprese che affronterà con il suo radioso sorriso affiancata dal suo staff.

19 novembre 2016 0

A Pico il master in Cake Design con Katia Malizia

Di Antonio Nardelli

Pico – Un successo al di là di ogni previsione. Il master in Cake Design condotto dall’artista poliedrica Katia Malizia ha riscosso la viva attenzione dei cittadini di Pico. La presentazione del corso che si articolerà in otto lezioni, e che si avvale del finanziamento della Regione Lazio, si è trasformata in un evento che non ha risparmiato momenti di commozione. Katia Malizia non ha bisogno di presentazioni, pittrice, artista dalle grandi capacità, ha costruito un proprio stile inconfondibile nell’arte del Cake Design. La sua tecnica che unisce la pittura alla decorazione l’ha resa unica e l’ha portata a conquistare premi internazionali. E proprio nel raccontare il momento in cui ha ottenuto l’oro nella competizione internazionale a Londra si è commossa per poi riprendersi subito ricordando altri ambiti traguardi e successi della sua carriera professionale. Le sue opere sono spesso pubblicate su riviste e siti di Cake Design e Wedding ed è stata selezionata da Edible Artist Global Awards tra le quattro eccellenze di Cake design nel mondo. Una donna piena di carisma e di grande dolcezza che ha illustrato nel dettaglio lo svolgimento del master tra le domande delle tante persone curiose e desiderose di iscriversi.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Ornella Carnevale che ha creduto nel progetto e dal consigliere, con delega ai servizi sociali, Anna Cicerani, vera promotrice dell’iniziativa che ha curato in ogni dettaglio la realizzazione del master. Un successo straordinario dal momento che le iscrizioni hanno superato di gran lunga anche le più rosee aspettative con oltre settanta partecipanti. E adesso, tutti all’opera per deliziare gli occhi e il palato con bellissimi e dolcissimi capolavori.

6 ottobre 2016 0

Pico, si inaugura l’asilo nido

Di Antonio Nardelli

Pico – Un paese al passo con i tempi che punta tutto sull’innalzamento della qualità della vita. A Pico, sabato 8 ottobre alle ore 11 verrà inaugurato l’asilo nido comunale. Un progetto nel quale l’amministrazione ha fortemente creduto fin dall’inizio e per il quale si è spesa con impegno. Il taglio del nastro della nuovissima struttura avverrà alla presenza dell’assessore regionale alle politiche sociali Rita Visini. Un servizio innovativo per la comunità che si rivolge alle madri e soprattutto ai bambini. L’asilo nido “Il Piccolo Principe” è stato realizzato con grande attenzione alle esigenze dei più piccoli e offrirà un servizio completamente rinnovato in un ambiente a misura di bimbo. Il sindaco Ornella Carnevale e l’amministrazione comunale tutta hanno lavorato con grande impegno per rendere concreto il progetto seguito da vicino dal consigliere con delega ai servizi sociali Anna Cicerani.

9 settembre 2016 0

Pico tra i Borghi più belli d’Italia

Di Antonio Nardelli

Sabato 10 a Pico ci sarà riconoscimento esclusivo che premia la qualità di un paese che ha fatto molto per valorizzare le sue potenzialità turistiche e culturali. Pico entra di diritto tra i Borghi più belli d’Italia. Un marchio di qualità, bellezza, cura, tradizioni. Un marchio che è anche una garanzia per i visitatori che sanno di poter trovare un borgo tra i più affascinanti del Lazio dove storia, letteratura e ospitalità si fondono. Il nome di Tommaso Landolfi e la sua scrittura così particolare e così intrisa delle storie di Pico è il punto di partenza di questo processo di valorizzazione che ha portato l’amministrazione comunale prima alla creazione del parco letterario “Tommaso Landolfi e il Paese del P.” e oggi all’ingresso nel club dei Borghi più belli d’Italia. Sabato 10-09-2016 è in programma una grande manifestazione organizzata con l’associazione nazionale che suggellerà il riconoscimento.

Il sindaco Ornella Carnevale ha dichiarato, subito dopo aver letto la comunicazione del presidente del Club Borghi più belli d’Italia: “Per Pico è un grande attestato che riconosce la qualità della vita e la capacità di conservare intatto il patrimonio storico, culturale e paesaggistico del borgo medievale legato a doppio filo al nome di Tommaso Landolfi. Per noi è un grande riconoscimento che premia l’impegno profuso in questi anni. Abbiamo creduto fin da subito nel potenziale turistico di Pico. L’ingresso nei borghi più belli d’Italia ci porta tra i Comuni virtuosi. Entrare a far parte del Club dei Borghi più belli d’Italia significa soprattutto rispettare alcuni parametri e dimostrare, anno dopo anno, di aver migliorato la qualità del paese. E’ un impegno e una sfida che vogliamo portare avanti e migliorarci sempre di più”. Il programma di sabato prevede alle ore 17,00 un Consiglio Comunale aperto ove con la consegna della bandiera e della certificazione di qualità verrà ufficializzata l’annessione del Comune di Pico ai Borghi piu’ belli d’Italia; alle18,00 il Maestro Gianpaolo Ciccone con la sua Banda musicale si esibirà in un concerto di musica classica, quindi tra le vie del Borgo, intorno all’antico Castello Farnese, con il fattivo contributo di tutte le Associazioni culturali Picane e della Pro Loco, con i ritmi ed i suoni della musica Folk Ciociara verranno offerti ai visitatori le specialità gastronomiche Picane.

14 agosto 2016 0

Pico, incendio lambisce abitazioni

Di Antonio Nardelli

Un incendio in zona Sant’Antonio ha lambito una decina di abitazioni nel primo pomeriggio di oggi a Pico. Panico tra i residenti che in breve tempo si sono ritrovati con le fiamme davanti casa, come mostra la foto. A peggiorare la situazione è stato il vento. Le fiamme sono state domate grazie al tempestivo intervento dei volontari della protezione civile di Pico e dei vigili del fuoco.

25 giugno 2016 0

Servizio civile, doppia opportunità per i giovani a Pico

Di Antonio Nardelli

Il Comune di Pico, per la prima volta, è stato accreditato direttamente per il Servizio civile e cerca volontari. Una grande opportunità per i giovani che potranno essere coinvolti direttamente in due progetti diversi.

Il primo è intitolato “Comunità Solidale”, l’altro “Tutela dell’opera di Tommaso Landolfi” e saranno gestiti dal Comune di Pico. Cultura e sociale si ‘sposano’ per rendere i ragazzi parte attiva di un processo di miglioramento della qualità della vita e della vivibilità del paese. Possono candidarsi tutti I posti disponibili sono in totale 8, 4 per il progetto “Comunità Solidale” e 4 per “Tutela dell’opera di Tommaso Landolfi”. E’ possibile candidarsi ad un solo progetto, pena l’esclusione della domanda. La domanda dovrà essere presentata in tre modi: inviata a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo del Comune di Pico – via G.Marconi – 03020 Pico (Fr) (la raccomandata deve pervenire entro il 30/06/16 – Non fa fede il timbro postale); con Posta Elettronica Certificata (Pec) avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato Pdf); l’indirizzo Pec del mittente deve essere intestato al giovane che si candida; la domanda deve pervenire all’indirizzo Pec: protocollo@pec.comunedipico.it; Consegnata a mano presso la sede del Comune, via G. Marconi – 03020 Pico (Fr).

La domanda deve comprendere: il modulo dell’allegato 2 – domanda di partecipazione‚ compilato e firmato‚ con la firma necessariamente apposta in forma autografa; la fotocopia di un documento di identità valido; il modulo dell’allegato 3 – dichiarazione sui titoli posseduti; eventuale curriculum vitae‚ copia di eventuali titoli in possesso del candidato (diplomi, attestati, e altro) e ogni altra documentazione significativa. Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare l’Ufficio Protocollo o Ufficio Servizi Sociali, Tel. 0776 544012/544700, dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 13.00. I due progetti sono una grande opportunità per i ragazzi ma soprattutto per il paese, come ha sottolineato il consigliere comunale, con delega al commercio e ai servizi sociali, Anna Cicerani che ha curato l’iniziativa. Il Comune di Pico aspetta i suoi volontari, la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 30 giugno.

8 aprile 2016 0

Don Roberto Sardelli a Pico per la presentazione di “Il neo di Francesco”

Di admin

Pico – Sabato 9 aprile alle ore 17.30 si terrà, presso la biblioteca comunale “Luigi Fraioli” di Pico, la presentazione del libro “Il neo di Francesco” l’ultima opera di don Roberto Sardelli. Il volume, pubblicato dalla casa editrice Kurumuny, promuove un dibattito e un confronto sulla figura di Papa Francesco, inteso come vescovo di Roma, partendo da un’esperienza reale. Don Roberto Sardelli non ha bisogno di presentazioni, originario di Pico e Pontecorvo, ha speso la propria missione spirituale e politica agli ultimi e agli emarginati.

Da un’idea di Rocco D’Anella, Marco Abatecola e Paola Caramadre in collaborazione con il Comune di Pico che ha dato il patrocinio, si terrà la presentazione del volume che vedrà la partecipazione del già deputato Michele De Gregorio che dialogherà con l’autore. L’iniziativa sarà inaugurata da un saluto del sindaco Ornella Carnevale. Alcuni brani saranno letti da Paola Caramadre.