Categoria: Trivigliano

11 ottobre 2018 0

Furto nella scuola a Trivigliano, rubati quattro computer

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

TRIVIGLIANO – Furto nella notte a Trigliano. Quattro computer portati via da una piccola scuola sono un colpo duro per la gestione del plesso.

La scuola elementare e media è stata visitata questa notte da malviventi che dopo essere entrati nei locali hanno cercato cose di valore trovandole nei quattro computer portatili utilizzati per la didattica e la gestione del plesso.

un bottino di qualche migliaio di euro che è però un colpo duro per la scuola, colpo su cui stanno indagando i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal maggiore Gabriele Argirò.

Ermanno Amedei

14 giugno 2018 0

Successo per l’iniziativa “Sport e Disabilità” a Trivigliano

Di admin

TRIVIGLIANO – “Un grande successo ha riscosso l’evento “Sport e Disabilità” realizzato presso il Campo Sportivo di Trivigliano, un paese in provincia di Frosinone, in occasione della giornata dedicata allo sport dei diversamente abili, nell’ambito del Progetto ministeriale InSUPErabili della Fenalc”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“La manifestazione si è svolta durante l’intera giornata del 9 giugno scorso ed è stata promossa, ed organizzata dal “Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano” della Parrocchia di Trivigliano.

Una giornata intensa alla quale hanno partecipato oltre trecento persone tra atleti, operatori del sociale, rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell’associazionismo.

Sono state organizzate molteplici competizioni che hanno visto come protagonisti atleti diversamente abili impegnati in più discipline sportive. Inoltre, durante la manifestazione si è svolto un convegno, realizzati spettacoli folcloristici, animazioni per bambini ed, infine, offerto un ricco pranzo.

Il convegno è stato introdotto e presentato dal Consigliere Comunale di Trivigliano Ivan Quatrana e diretto dal giornalista e scrittore Pino Pelloni (nonché Segretario generale della Fondazione Levi Pelloni). Tra gli illustri ospiti sono intervenuti: il presidente della Fenalc Alberto Spelda (ex calciatore del Varese e del Catanzaro), il Presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS e Delegato Provinciale CIP di Frosinone Eliseo Ferrante, Giuseppe Capozzoli, in rappresentanza del Frosinone Calcio, il Sindaco di Trivigliano Ennio Quatrana, Don Pierluigi Nardi, il rappresentate del Coni Cesare Busala, Giovanna Napolitano, Giulia Porcari Li Destri, Lorenzo Quattrini della Fenalc Ciclismo.

Diversi i temi trattati nel convegno: globalità dei linguaggi, teorie e dinamiche di gruppo, teoria della relazionalità, comportamentismo, terapia del successo, autogestione progressiva e responsabile, metodologia dell’insegnamento, cultura dello sport inteso non solo come competizione ma soprattutto come confronto.

Hanno partecipato all’evento anche l’ex centravanti del Milan e del Napoli Beppe Incocciati, il Consigliere regionale Mauro Buschini, il presidente Fenalc Frosinone Benedetto Ardovini, il vice-presidente Fenalc Frosinone Vincenzo Parisi, Franco Cattani, Nazzareno Zuena della Direzione nazionale della Fenalc e  Luciana Ascarelli vice presidente della Fondazione Levi Pelloni.

La finalità dell’evento, che gli organizzatori contano di replicare anche nel futuro, è quella di fornire ai ragazzi la possibilità di socializzare, di verificare e sviluppare le capacita motorie, l’autonomia e di far conoscere lo sport attraverso la pratica, migliorando le potenzialità emotive e fisiche.

La manifestazione ha avuto il patrocinio e la collaborazione del  Frosinone Calcio, del Comitato Italiano Paralimpico, della Fenalc Nazionale, della Fondazione Levi Pelloni, del Comune di Trivigliano, del Gruppo Giovani di Trivigliano, dell’Unitalsi, dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, della Comunità in Dialogo di Trivigliano, dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi civili, ed anche la partecipazione di numerose associazioni di volontariato e sportive:  H-anno Zero, Insieme, dal Centro Ippico Alessandra, Altre…Menti di Frosinone, Il Sicomoro di Fiuggi, Piccoli Diavoli 3 Ruote,  Enduristi Ciociari di Fiuggi, Amici di Don Guanella di Roma.

A conclusione dell’evento c’è stata la premiazione di tutte le associazioni e di tutti gli atleti presenti alla manifestazione”.

31 marzo 2018 0

Trivigliano, incidente mortale sulla Statale 155, muore una 36enne

Di redazionecassino1

TRIVIGLIANO – Tragedia attorno alle 15.30 lungo la statale 155 all’altezza del comune di Trivigliano. Il grave incidente ha vuto conseguenze fatali per la 36enne R. L. che era alla guida della Fiat 500. Le sue condizioni ai primi soccorritori sono apparse subito gravissime.

L’auto sarebbe uscita di strada, le cause sono al vaglio della Polizia stradale giunta immediatamente sul posto. La donna è rimasta gravemente ferita ed è deceduta poco dopo.Sul posto anche i Vigili del fuoco.

Sul posto sono intervenuti i sanitari e il personale del 118 oltre ad un’eliambulanza, ma per la giovane donna non c’è stato nulla da fare che constatarne il decesso. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della Polstrada.

La salma della donna è stata trasportata all’ospedale di Alatri.

 

9 dicembre 2015 0

Pugni e calcio, Trivigliano contro Real Supino (Seconda categoria) finisce a Scazzottata

Di redazione

Trivigliano – La partita di calcio tra “ASD Trivigliano” e “Real Supino Calcio 2012”, valevole per il Campionato Regionale Dilettanti di II^ categoria è finita a scazzottata tanto che per sedare gli animi sono dovuti intervenire i Carabinieri di Guarcino unitamente a quelli di Fiuggi e Filettino. La lite tra giocatori è natata per futili motivi legati al risultato della partita. Nell’occorso un calciatore dell’ “ASD Trivigliano” è stato costretto a ricorrere alle cure mediche per una contusione al volto. Nei confronti di due calciatori invece è stata avanzata la proposta per l’irrogazione del DASPO. Er. Amedei

2 dicembre 2015 0

Il figlio si droga e il padre lo accoltella, 57enne denunciato a Trivigliano

Di redazione

Trivigliano – Accoltella il figlio tossicodipendente durante una lite in casa. E’ accaduto a Trivigliano dove i carabinieri di Guarcino e di Trevi nel Lazio sono dovuti intervenire nella casa di un 57enne. Nel corso di una lite con il figlio 25enne probabilmente a casua dell’uso di droga del giovane, il genitore lo ha accoltellato al braccio sinistro. I militari hanno provveduto a soccorrere il ferito trasportandolo in ospedale ad Alatri dove i medici gli hanno fatto una prognosi di guarigione di 25 giorni. Il padre invece è stato denunciato per lesioni aggravate. Nel corso della perquisizione, inoltre sono stati trovate nelle disponibilità del giovane alcune dosi di marijuana il che ha fatto scattare anche la denuncia per detenzione illecita di sostanza stupefacente.

 

20 marzo 2015 0

Teremoto all’alba in Ciociaria

Di admin

Una scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia questa mattina alle ore sei nel distretto sismico dei Monti Ernici Simbruini. Il terremoto è avvenuto a 7,7 chilometri di profondità ed ha avuto una magnitido di 2.4 della scala Richter. L’epicentro è stato localizzato tra i comuni di Acuto, Filettino, Fiuggi, Guarcino, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio e Trivigliano.

13 luglio 2014 0

Goletta dei Laghi sul lago di Canterno, prima tappa nel Lazio della campagna ambientalista

Di admin

Dall’Ufficio stampa Goletta dei Laghi riceviamo e pubblichiamo:

Sulle sponde del lago di Canterno è partita oggi la tappa regionale della Goletta dei Laghi nel Lazio, la campagna di Legambiente per il monitoraggio della qualità delle acque e il rilancio delle buone pratiche sui territori lacustri. Dopo una perlustrazione dell’ambiente ripario del lago i volontari del circolo “Wolf – Guardie Ambientali Volontarie” di Fiuggi hanno dato vita al dibattito con le amministrazioni locali e la consigliera regionale Cristiana Avenali, su quale futuro e quali metodi di gestione vanno messi in campo per rilanciare, in chiave di turismo sostenibile, questi splendidi territori.

“Iniziamo a focalizzare le bellezze e le problematiche dei laghi laziali dal Lago di Canterno, un territorio bello, per il cui rilancio c’è bisogno di immaginare, insieme alle amministrazioni, alle associazioni e ai cittadini che lo vivono, quali azioni mettere in campo in chiave ecologica,  aumentando la depurazione dei reflui – dichiara Roberto Scacchi direttore di Legambiente Lazio -. L’obiettivo è rendere il lago un vero vanto di chi lo vive e un luogo di valorizzazione delle biodiversità. Terremo gli occhi aperti sulla qualità di queste acque e dopo i sopralluoghi odierni torneremo a individuare gli elementi che deturpano la valle anticolana. Un lago che serve anche da fonte idroelettrica non può subire gli enormi abbassamenti e innalzamenti del livello in base alle esigenze energetiche del periodo, e per evitarlo c’è bisogno anche qui di sviluppare al meglio energie rinnovabili e alternative”.

Il lago di Canterno è, infatti, un bacino idrico il cui invaso cambia da un giorno all’altro perché fonte idroelettrica, modificando drasticamente l’ecosistema. Di conseguenza, avifauna e ittiofauna presenti in abbondanza vanno in continua sofferenza.

“La riserva naturale va gestita in maniera collegiale dagli amministratori, dalle associazioni e dai cittadini che ci vivono – commenta Enzo Pirazzi presidente del circolo di Legambiente “Wolf – Guardie Ambientali Volontarie” di Fiuggi -, oltre che da quanti hanno a cuore questo luogo. C’è bisogno di progettare uno sbarramento a monte del lago per evitare il crollo della qualità delle acque e salvaguardare l’enorme e splendida biodiversità presente, facendo terminare il periodico dramma della scomparsa di habitat indispensabili a seguito dell’abbassamento del livello idrico. E creando così lo spazio necessario alla realizzazione di un itinerario ciclabile per rendere fruibile il lago con una mobilità sostenibile”.

Nei prossimi giorni la campagna proseguirà nel Lazio con altri appuntamenti per la valorizzazione e la salvaguardia dei laghi. Lunedì 14, sulle sponde del lago di Martignano, i volontari di Legambiente realizzeranno, insieme ai turisti presenti, la pulizia della sponda lacustre; martedì 15, sul Lago di Bracciano, presso la sala consiliare del Comune di Bracciano, insieme alle amministrazioni comunali e le autorità competenti, si parlerà della qualità dell’acqua del lago. Chiuderà la campagna la conferenza stampa finale, mercoledì 16 presso la sede di Legambiente Lazio, durante la quale saranno resi noti i risultati dei monitoraggi effettuati dai tecnici di Legambiente sulle acque dei laghi della regione.

5 marzo 2012 0

Terremoti, scossa di magnitudo 2.5 tra Ferentino Trivigliano e Fumone in provincia di Frosinone

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito questa mattina dalla popolazione della provincia di Frosinone. Le località prossime all’epicentro sono Fumone, Trivigliano e Ferentino Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 11.44 con magnitudo di 2.5. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

9 agosto 2011 0

Evasione fiscale milionaria nel settore immobiliare a Trivigliano

Di admin

Nei giorni scorsi è stata portata a termine una articolata attività di indagine fiscale dagli uomini della Tenenza della Guardia di Finanza di Fiuggi che ha condotto all’individuazione di circa € 1.700.000 di redditi nascosti alle pretese erariali del Fisco. Il caso specifico ha riguardato una società con sede dichiarata in Fiuggi, ma di fatto operante nel comune di Trivigliano, esercente attività di immobiliare che, nel corso di diverse annualità, è riuscita ad occultare ricavi milionari e conseguentemente l’Iva ed Irap corrispondenti a tali somme. L’attività ispettiva, svolta di iniziativa delle fiamme gialle fiuggine, è stata condotta in due fasi: successivamente alle verificazioni ed ai controlli condotti sui documenti contabili esibiti dalla parte, si è proceduto ad approfondire l’attività con l’ausilio di un particolare strumento investigativo, le indagini finanziarie. Questa procedura permette, in generale, di evidenziare flussi finanziari che transitano sui conti correnti dei contribuenti destinatari del controllo che non trovano corrispondenza con quanto ricavato nell’ambito della propria attività lavorativa e che, tuttavia, gli stessi titolari dei conti non riescono a giustificare documentalmente. Ed è stato proprio questo il caso in cui i militari operanti hanno individuato delle movimentazioni finanziarie sui conti intestati alla società verificata, al rappresentante legale della stessa ed ai familiari conviventi di quest’ultimo, che, sia in sede di contraddittorio che successivamente nel periodo di tempo concesso per reperire le opportune documentazioni, non hanno trovato alcun riscontro, conducendo così alla presunzione di un occultamento di ricavi ed una successiva evasione fiscale.