Categoria: Vallerotonda

8 marzo 2018 0

Deteneva armi risalenti alla II Guerra Mondiale, 77enne arrestato dai Carabinieri

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VALLEROTONDA – Deteneva armi risalenti alla seconda Guerra Mondiale nel garage si casa un pensionato del piccolo comune cassinate. Nel corso dei servizi preventivi e repressivi di reati in genere, predisposti nell’ambito del territorio di quella Compagnia, i militari della Stazione di Picinisco, in collaborazione con quelli della locale Stazione, hanno rinvenuto le armi e tratto in arresto un 77enne residente nel piccolo comune, per il reato di detenzione illegale di armi e munizioni.

Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari operanti rinvenivano in un garage sottostante un palazzo, perfettamente funzionanti, una bomba a mano Mod. MK2 unitamente ad una cartuccia tracciante, risalenti al secondo conflitto mondiale.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato richiesto l’intervento del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma, per la messa in sicurezza ed il successivo brillamento dell’ordigno.

Quanto rinvenuto, illegalmente detenuto, veniva sottoposto a sequestro.

L’arrestato, veniva sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

foto repertorio

23 febbraio 2018 0

La piazzetta di Valvori tra escrementi ed immondizia – LE FOTO

Di admin

VALLEROTONDA – Potrebbe essere un piccolo gioielli a disposizione di tutti ma è diventato, invece un luogo squallido e sporco. Le condizioni in cui versa la piazzetta con gli annessi locali di libera fruizione di Valvori, la frazione di Vallerotonda, sono indecenti e vergognose.

La struttura che d’estate si presta ad accogliere i gruppi scout e che d’inverno potrebbe essere luogo aggregativo per i giovani, è in uno stato di abbandono e degrado senza precedenti.

All’interno del locale il pavimento è coperto di escrementi di cani e persone oltre a bottiglie di alcolici e ogni genere di rifiuti. Danneggiati anche i seppur pochi arredi interni così come sono state danneggiate le vetrate delle porte.

Eppure sembra esserci un servizio di video sorveglianza ma che, a quanto pare, non paventa maleducato e vandali.

3 maggio 2017 0

Migranti a Vellerotonda, tensioni tra i residenti: danneggiati contatori

Di admin

Vallerotonda – La notizia dell’arrivo di un gruppo di 20 stranieri ha fatto salire la tensione nel comune di Vallerotonda. I migranti sarebbero stati sistemati da un privato in un immobile del centro storico abitato d’inverno da alcune decine di italiani. Questa notte qualcuno ha danneggiato i contatori dell’Enel che servivano gli alloggi destinati ai migranti.

“Ho parlato con il privato che aveva in progetto di far arrivare stranieri a Vallerotonda e sono riuscito a fargli cambiare idea. – ha detto il sindaco Gianfranco Verallo – Non è una questione di razzismo, in quanto italiani abbiamo nel dna  la migrazione perché migranti lo sono stati i nostri notti e molti nostri genitori. Ma a 650 metri di altitudine, lontani da centri più grandi, senza possibilità di svago o di soluzioni per arrotondare la giornata con piccoli lavoretti, non ci sono le condizioni per poterli ospitare o sperare in una loro integrazione. Motivazioni che hanno convinto l’imprenditore privato a cambiare obiettivo e trovare una soluzione diversa”.

Ermanno Amedei 

14 marzo 2017 0

Due incendi in provincia di Frosinone, al lavoro anche canadair

Di admin

Vallerotonda – Da mezzogiorno di oggi, due incendi stanno impegnando i vigili del fuoco nel frusinate. Il primo, quello più esteso, sta incenerendo la vegetazione in una zona boschiva tra Vallerotonda e Sant’Elia Fiumerapido.

Sul posto stanno lavorando i mezzi aerei dei vigili del fuoco e unità di terra che si sono disposti a protezione di un casolare. A Postafibreno, l’incendio ha coinvolto un canneto nei pressi del lago. Fiamme altissime e una densa colonna di fumo hanno creato allarme tra la gente.

 

1 novembre 2016 0

Vallerotonda, Ritrovato l’uomo che risultava disperso

Di redazione

Vallerotonda – È stato ritrovato in serata l’uomo che risultava disperso in zona Vallerotonda. Le ricerche erano partite intorno alle ore 18.00. Diverse le squadre di soccorso operative ovvero vigili del fuoco, carabinieri e volontari. L’uomo, un pensionato di Sant’Elia Fiumerapido, era uscito per una passeggiata con la bicicletta, ma non aveva più fatto ritorno a casa, facendo precipitare nella preoccupazione i familiari che hanno allertato i soccorsi. L’uomo è stato ritrovato in località Il Gallo, fortunatamente in buone condizioni di salute. N.C.

21 ottobre 2016 0

Vallerotonda- Acqua marrone dal rubinetto, il sindaco scrive ad Acea

Di redazione

Il sindaco di Vallerotonda, Gianfranco Verallo ha messo immediatamente nero su bianco. La lettera è indirizzata ad Acea Ato 5 spa e segnala la fuoriuscita di acqua marrone dai rubinetti della frazione di Valvori. Nello specifico il primo cittadino ha chiesto un intervento immediato perché la vicenda è motivo di disagio e preoccupazione e si teme che l’ acqua sia inquinata. L’invito è quello di intervenire con massima urgenza ed avviare ogni attività per il ripristino igienico sanitario. La segnalazione arriva dopo che recentemente è stato interrotto il flusso idrico. Proprio dopo l’interruzione infatti si è registrato questo fatto. N.C.

24 luglio 2014 0

Mette in moto ed esplode l’auto, miracolosamente illeso uomo a Collevecchio

Di admin

Ha messo in moto l’auto ed è rimasto coinvolto in una esplosione. E’ accaduto questa mattina in via Sant’Ilario a Collevecchio in provincia di Rieti dove il proprietario di una Citroen alimentata a gas, in seguito all’esplosione, è rimasto illeso. Da una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, una perdita di gas dall’impianto avrebbe saturato l’abitacolo dell’auto e, quando l’uomo ha tentato di mettere in moto, probabilmente incurante del forte odore, ha innescato l’esplosione che ha fatto temere per il peggio ma dalla quale l’uomo è uscito miracolosamente illeso.

24 luglio 2014 0

Fulmine colpisce lavatrice e genera incendio in appartamento a Vallerotonda

Di admin

Un fulmine manda in fiamme la lavatrice in un appartamento a Vallerotonda e si scatena un incendio. E’ accaduto oggi pomeriggio poco dopo le 15 quando su buona parte della provincia di Frosinone era interessata da un violento temporale. Secondo una prima ricostruzione il fulmine avrebbe colpito l’impianto elettrico dell’abitazione concentrandosi sulla lavatrice che era in funzione. Dall’elettrodomestico le fiamme, ben presto si sono propagate all’arredo del bagno. Nonostante la località montana, i vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente riuscendo a evitare che il rogo si estendesse ad altri locali dell’abitazione che, però, è rimasta completamente avvolta dal fumo con l’impianto elettrico fuori uso.

18 gennaio 2014 0

Da Brighton torna a Valvori per far rivivere la festa di Sant’Antonio Abate

Di admin

La cappella di Sant’Antonio Abate e la tradizionale benedizione degli animali rivive a Valvori grazie all’iniziativa di Vittorio Di Mascio. Il 73enne risiede con la famiglia a Brighton in Inghilterra dove ha una avviata azienda che commercializza gelati. Una attività tipicamente estiva e, quindi l’inverno tona nel suo paese d’origine, Valvori, la piccola frazione di Vallerotonda. “Quattro anni fa – dichiara l’uomo – mi sono ritrovato davanti alla cappella di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, sul tratturo che passa a qualche chilometro dal centro abitato”. Il tratturo è il sentiero che per secoli era stato percorso dai pastori e dai loro greggi nella transumanza. “Ricordando i racconti che da giovane ascoltavo sulla festa che si faceva il 17 gennaio, decisi di sistemarla a mie spese”. Un investimento di circa mille e 500 euro con cui Di Mascio sistemò la struttura e pose all’interno anche una nuova statua del Santo. A fine lavori, in occasione del 17 gennaio 2010, seguì anche una festa di inaugurazione alla quale, in pieno tratturo, parteciparono circa duecento persone. Era quella l’occasione per la cerimonia religiosa durante la quale il sacerdote impartiva la benedizione agli animali. Ieri si è svolta la quarta edizione di quella festa alla quale, nonostante il maltempo, hanno partecipato in tanti, anche i Cavalieri del Rapido. “La nostra associazione – dichiara Italo D’Agostino – divulga la cultura del cavallo ma noi soci, circa 25 in tutto, amiamo gli animali in genere, quindi non potevamo mancare ad una manifestazione come questa. Siamo partiti alle 9 del mattino e dopo circa due ore, percorrendo 13 chilometri del vecchio tratturo che passa per Santa Maria Maggiore e le sorgenti di Valle Luce siamo arrivati a Valvori per far benedire i nostri cavalli e partecipare alla festa”. Un successo, anche quello di quest’anno, non solo dal punto di vista culturale, ma anche sociale. “Dopo la prima edizione, in cui sostenni tutte le spese, spinto dai cittadini di Valvori, abbiamo continuato ad organizzarla facendo ricorso ad una sorta di sponsorizzazioni. Già dalla seconda edizione raccogliemmo soldi non solo sufficienti a coprire le spese, ma con un esubero di 900 euro. Decidemmo quindi di dividerlo e donare 450 euro alla ricerca contro il cancro e altrettanti per la ricerca contro le malattie cardiache. L’anno scorso il contributo per ciascuna delle ricerche è stato di 600 euro e siamo riusciti anche a raccogliere 200 euro per contribuire al servizio di ambulanza al comune di Vallerotonda. Quest’anno il risultato è stato pressappoco lo stesso”. La festa permette di vivere una tradizione che si era persa negli anni. “Quando è bel tempo, ci riuniamo nell’uliveto nei pressi della cappella, altrimenti siamo costretti a farla in piazza al riparo come è accaduto quest’anno. Non facciamo mancare nulla purché siano prodotti e musiche popolari. Insaccati di ogni genere, bruschette e, soprattutto il nostro vino e la nostra musica”. Organetto, zampogna, ciaramella sono strumenti indispensabili per ricreare antiche atmosfere. “E’ bello vedere rivivere quella cappella davanti alla quale, da giovane, passavo tutte le mattine per andare a scuola” ha detto il 73enne che, da Brighton, ha sentito forte il richiamo della sua terra natale. La manifestazione è stata tra l’altro seguita da un nostro fotografo, Alberto Ceccon, che ha avuto anche il merito di sensibilizzare il nostro giornale a che si occupasse di questa iniziativa capace di mettere insieme piacevolmente tradizione e solidarietà. Ermanno Amedei Foto Alberto Ceccon