Categoria: Rieti

6 novembre 2018 0

Terremoto, scossa di magnitudo 3.4 nel reatino

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

RIETI – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata dai sismografi dell’Ingv nel reatino alle 19.50. Il sisma ha avuto come epicentro il comune di Montenero Sabino.

La scossa è stata avvertita nitidamente in buona parte della provincia e, in particolare, è stato sentito il boato che l’a ha accompagnata.

Decine le chiamate ai vigili del fuoco ma in nessuna di esse sono stati segnalati danni o feriti.; solamente paura e richieste di informazioni. L’allerta resta però alta dato che la zona è stata già duramente colpita negli anni precedenti.

Ermanno Amedei

19 maggio 2017 0

Terremoto, sequenza sismica nel cratere di Amatrice: 3.3 la scossa più forte

Di admin

Amatrice – Il terremoto torna a bussare nelle zone di Amatrice. Questa mattina alle 6.46 circa, una scossa di magnitudo 3.3, è stata registrata dai sismografi dell’Ingv nel cratere già duramente colpito il 24 agosto dell’anno scorso.

L’epicentro è stato individuato ad Arquata del Tronto. Ai vigili del fuoco di Rieti non risultano danni o telefonate di persone allarmate. Evidentemente la gente, quella rimasta nelle zone terremotate, comincia a convivere con il fenomeno tellurico.

Quella di stamattina è stata l’ultima e la più forte di una sequenza cominciata poco dopo la mezzanotte di ieri: quattro scosse di magnitudo compreso tra i 2.0 e i 2.6.

Ermanno Amedei

22 marzo 2017 0

Bilancio 2016 guardia di Finanza Rieti: evasione fiscale, terremoto e contrabbando di alcool e vodka

Di admin

Rieti – Oltre alla tradizionale missione della Guardia di Finanza, gli uomini del comando provinciale di Rieti, nel corso del 2016, si sono distinti anche nell’assistenza ed al soccorso delle popolazioni colpite dal sisma che ha particolarmente interessato la Provincia reatina.

I finanzieri sono stati particolarmente impegnati, fin dalle prime ore del 24 agosto 2016, nelle attività di primo soccorso e per garantire la necessaria cornice organizzativa e di sicurezza nel territorio reatino colpito dal sisma. Fondamentali nelle fasi di ricerca dei superstiti e di recupero delle vittime sono state le unità specialistiche (cinofili e militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza), fatte confluire appositamente da tutta Italia. I Finanzieri hanno svolto e continuano a svolgere una preziosa azione di vigilanza per la salvaguardia e la tutela del patrimonio del territorio, con la partecipazione ai servizi antisciacallaggio, congiuntamente alle molteplici attività di indagine collegate al sisma.

Alla voce lotta alle frodi fiscali nel bilancio 2016 ci sono i  23 soggetti denunciati di 26 reati fiscali quali l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione fraudolenta, occultamento di documentazione contabile. Inoltre sono stati scoperti e denunciati 29 evasori totali, 2 evasori paratotali, 15 lavoratori in nero e 331 irregolari.

Sono state sequestrate disponibilità patrimoniali e finanziarie per il recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di frodi fiscali per circa 870mila euro e sono state avanzate proposte di sequestro per altri 7 milioni.

La Guardia di Finanza di Rieti, nel corso del 2016, ha effettuato mirati controlli in materia di accise sugli spiriti congiuntamente all’Agenzia delle Dogane, che hanno portato al sequestro di oltre 78 tonnellate di alcol puro e vodka destinati al mercato “nero”, 3 autoarticolati, 33 fusti cisterna, svariate pompe utilizzate per i travasi e di un’autovettura impiegata come staffetta per la “scorta” di tale merce clandestina.

Nell’ambito di diversi accertamenti svolti su delega della Corte dei Conti, sono stati segnalati sprechi o irregolari gestioni di fondi pubblici che hanno cagionato danni erariali allo Stato per circa 3,7 milioni di euro e segnalati alle competenti autorità 22 soggetti per connesse ipotesi di responsabilità erariale. Nel settore degli illeciti contro la Pubblica Amministrazione sono stati denunciati 17 soggetti, dei quali il 64% per abuso d’ufficio, il 23% per peculato ed il 29% per altri reati contro la Pubblica Amministrazione.

In materia di riciclaggio ed auto-riciclaggio sono state svolte diverse indagini e attività di polizia giudiziaria che hanno portato alla denuncia di 2 soggetti, con tributi evasi pari a circa 275mila euro. Nelle indagini svolte nei settori delle truffe, reati societari, fallimentari, bancari, finanziari, sono state denunciate 44 persone.

19 febbraio 2017 0

Amatrice, recuperata la campana della torre del museo civico

Di admin

Amatrice – Recuperata, questa mattina ad Amatrice, la campana della torre del museo civico. L’operazione di recupero è stata resa complessa dal rischio di crolli della struttura gravemente compromessa su cui era posta.

Ad operare sono stati i vigili del fuoco del Nucleo Interventi Speciali di Latina che partecipano alle operazioni di soccorso e consolidamento delle zone colpite dal sisma già dalle prime ore successive alla scossa del 24 agosto.

Con l’ausilio di un’autoscala, si sono calati sul manufatto, imbragando la campana, staccandola dagli ancoraggi e portandola al sicuro.

Ermanno Amedei  

 

17 febbraio 2017 0

L’assemblea della Federazione Nazionale della Sicurezza di Rieti ha rinnovato il direttivo

Di admin

Rieti – Ieri mattina presso l’Aula Magna del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, alla presenza del Segretario Regionale FNS CISL Lazio, Massimo Vespia e del Segretario Provinciale FNS CISL di Roma Capitale e Rieti, Riccardo CIOFI, si è svolta l’Assemblea congressuale per l’elezione del Coordinatore e dei Componenti del Direttivo della S.A.S (Sezione Aziendale Sindacale) della Federazione Nazionale della Sicurezza della CISL Rieti. Sono stati eletti dagli iscritti: il Vigile Coordinatore, Massimo RINALDI ,in qualità di Coordinatore della SAS e Giovanni BASENGHI(VVF), Mauro LEONI (VVF), Marcello PARISI (VVF),Stefano ZANGARA (VVF) e Federica PETRELLI (Polizia Penitenziaria) in qualità di Componenti del Direttivo SAS della FNS CISL di Rieti. Nominati anche i tre Delegati al prossimo Congresso della FNS CISL di Roma-Rieti: Massimo RINALDI (VVF), Giovanni BASENGHI (VVF) e Federica PETRELLI (Polizia Penitenziaria). Come è noto – la Federazione Nazionale della Sicurezza CISL, è l’organizzazione maggiormente rappresentativa a livello nazionale, regionale e locale. Si tratta di un caso unico nel panorama sindacale del comparto sicurezza e del soccorso pubblico: una scommessa lanciata ben otto anni fa, e che oggi si appresta a rilanciare la validità di tale scelta, orientata ad assicurare ai lavoratori appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e della Polizia Penitenziaria di essere adeguatamente rappresentati da un Sindacato moderno, dinamico ed attivo, dotato di autonomia ed indipendenza. Nel corso dell’assemblea, è stato aperto un dibattito attraverso il quale sono state affrontate le problematiche delle categorie. In particolare, i Vigili del Fuoco soffrono di criticità legate alla scarse risorse messe a disposizione dei lavoratori di settori strategici e che traducono in drastici tagli alle pensioni, al blocco dei turn over e dei contratti di lavoro e al dimezzamento dei finanziamenti diretti a garantire i servizi ai cittadini. La FNS CISL di Rieti, grazie al rinnovo degli organismi sindacali, saprà come del resto ha sempre fatto, portare avanti i diritti e le tutele dei lavoratori della sicurezza e del soccorso pubblico, poiché solidarietà, lavoro e sviluppo resteranno ancora i punti di riferimento centrali e inalienabili di un sindacato e di una CISL che hanno ancora molto da dire .

31 gennaio 2017 0

Ghiaccio nel reatino, disagi alla circolazione

Di admin

Rieti – Seppure le temperature massime sono in rialzo, il ghiaccio continua a creare problemi nel reatino. La zona del cratere resta quella ovviamente più disagiata.

Disagi alla circolazione, però, anche in altri comuni della provincia ed in particolare a Rocca Vittiana dove un autobus per il trasporto pubblico che stava salendo verso il centro della cittadina, a causa del ghiaccio, si è in traversato, appoggiandosi ad un muro e bloccando la strada.

Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per rimuovere il mezzo.

 

19 gennaio 2017 0

Amatrice – Prigionieri della neve, 15 cani da caccia aspettano di essere salvati

Di admin

Amatrice – L’emergenza neve è ancora lontana dall’essere superata nel cratere di Amatrice. Sono le Frazioni quelle più colpite dai disagi perché difficili da raggiungere.

Tra queste Collegentilesco, un piccolo centro di una quindicina di case che da stamattina sono senza corrente.

Inoltre si spera di poter salvare 15 cani da caccia che il padrone manteneva riparati in una baracca non molto lontano dal centro abitato, ma irraggiungibile per via della neve alta oltre un metro. Si è in attesa di una fresa che apra un varco nella neve.

19 gennaio 2017 0

Amatrice, anziano salvato dai pompieri di Cassino e Frosinone – VIDEO –

Di admin

Amatrice – Deve la sua vita ai vigili del fuoco e, in particolare, a due uomini del comando provinciale di Frosinone che lo hanno letteralmente strappato dalla morsa del ghiaccio.

Quasi un miracolo quello avvenuto ieri sulla via Salaria ad Amatrice bloccata dalla neve.  Un 86enne è stato ritrovato e salvato dall’assideramento da due vigili del fuoco, uno del comando provinciale di Frosinone e l’altro del distaccamento di Cassino  arrivati nella zona del cratere prima per il terremoto, poi per l’emergenza neve.

I due stavano percorrendo con il loro fuoristrada la Salaria che già dalla notte era stata chiusa al traffico quando hanno notato in mezzo ad un metro di neve qualcosa che si muoveva. Immediatamente uno di loro, intuendo cosa potesse essere, si è lanciato nel muro bianco raggiungendo l’uomo ormai completamente bloccato. Con grande fatica hanno scavato la neve aiutati da personale dell’Anas liberandolo e trascinadolo ormai privo di forze al mezzo.

L’anziano ha raccontato di aver abbandonato la sua casa in località Casali quando ha sentito la forte scossa delle 10.30. Dopo il terremoto del 24 agosto, vive a Roma con la moglie e torna saltuariamente nella casa che gli ha lasciato in eredità il padre. Lo aveva fatto qualche giorno fa per sincerarsi delle condizioni della struttura già lesionata dai terremoti precedenti. Quando ha sentito la scossa, nonostante la neve alta oltre un metro, ha preso una giacca ed è scappato intenzionato a raggiungere la Salaria per tornare a Roma.

Non poteva sapere che era bloccata. Le strade per raggiungerla erano coperte dalla neve, per cui ha camminato in mezzo alla coltre bianca per circa un’ora arrivando alla Salaria esausto e scoprendo che non transitavano mezzi. A quel punto le gambe hanno ceduto. Poi, per sua fortuna, sono passati gli angeli, i vigili del fuoco di Frosinone.

Ermanno Amedei

18 gennaio 2017 0

La neve copre la faglia (nella foto) ma non ferma il terremoto, l’inferno di Amatrice – VIDEO E FOTO –

Di admin

Amatrice – Il metro di neve che ha quasi coperto interamente la faglia lunga 25 chilometri sui monti Sibillini nel reatino, nata in seguito alla scossa di terremoto del 24 agosto, non è servita a scongiurare le altre scosse che hanno seminato panico nel reatino e in tutto il centro Italia.

La mattinata, nel territorio di Amatrice, era cominciata con la convinzione che la neve fosse l’unica emergenza con cui il sistema si sarebbe dovuto confrontare nel corso della giornata.

Nel corso della nottata di inferno bianco nella zona del cratere la neve è caduta come non accadeva da decenni. Da Antrodoco fino ad Amatrice ed Accumuli, si sono riscontrati grossi problemi per la viabilità ed era impossibile, come lo è ancora adesso,raggiungere alcune località. La via Salaria è stata a lungo bloccata e accessibile solo ai mezzi di soccorso. In nottata a Saletta, vigili del fuoco e polizia sono dovuti intervenire per soccorrere alcuni automobilisti bloccati nel furgone in mezzo alla tormenta di neve sulla Provinciale 20.

Le tende crollano sotto il peso della neve e ci sono persone bloccate nei container da muri bianchi. E’ complessa la situazione ad Amatrice e nel territorio colpito dal sisma del 24 agosto. Con difficoltà si muovono i mezzi di soccorso dei vigili del fuoco, della protezione civile e delle forze di polizia. Un metro di neve rende impossibile le manovre anche ai potenti fuoristrada con ruote motrici e con catene. Quasi tutte le località sono irraggiungibili dal resto della provincia e gli unici che stanno intervenendo sono i soccorritori che sono già nelle zone colpite. In tutto questo,, le altre scosse di terremoto che hanno provocato ulteriori crolli ma, a quanto sembra, in strutture rese instabili da altre scosse.

Ermanno Amedei

18 gennaio 2017 0

Neve e terremoto ad Amatrice. Altra scossa avvertita nel centro Italia

Di admin

Amatrice – Scossa di terremoto nitidamente avvertita nelle zone del cratere di Amatrice distrutta dal sisma del 24 agosto e dove si sta combattendo anche con la neve. Questa notte, ne è caduta quasi un metro.

La scossa che ha avuto epicentro nelle zone tra L’Aquila e Rieti, ha avuto una magnitudo di 5.3, ma è stata avvertita in tutto il centro Italia e, nitidamente, anche a Roma, Frosinone e Latina.

Una situazione complessa per il territorio martoriato dal terremoto e dalle condizioni climatiche che raramente si erano viste così avverse negli ultimi decenni.