Categoria: Roma

6 giugno 2018 0

Va dal medico e spara al muro uccidendo 68enne nella sala d’aspetto, arrestata guardia giurata

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – Ucciso nella sala d’attesa del medico da un colpo di pistola sparato accidentalmente. E’ tragicamente senza senso la vicenda che è costata la vita, ieri pomeriggio poco dopo le 18, a Gaetano Randazzo, 68enne originario di Palermo ma da anni residente a Roma.

L’uomo era nella sala d’attesa del suo medico curante in via Palmiro Togliatti 1640 in attesa del suo turno. Aveva bisogno di una prescrizione medica. Prima di lui era entrato un 39enne romano, guardia giurata, che aveva bisogno di un certificato medico per rinnovare il porto d’armi. Nella dinamica ricostruita dagli inquirenti, pare che il medico, incuriosito dalla pistola del 39enne, una Glock, gli abbia chiesto di poterla vedere.

La guardia, nell’estrarla e maneggiarla, ha fatto partire un colpo che si è conficcato nel mura. I due avranno pensato di aver corso un grosso rischio, ma che per fortuna nessuno era rimasto ferito, salvo poi ricredersi quando dalla sala d’aspetto sono arrivate le urla dei presenti. Quel proiettile aveva trapassato il muro in cartongesso conficcandosi sotto la scapola sinistra di Randazzo, centrandogli il cuore e uccidendolo in pochi secondi.

L’uomo era seduto spalle al muro. Sul posto sono accorsi i carabinieri che hanno ricostruito l’accaduto arrestando la guardia giurata per omicidio colposo e portandolo nel carcere di Regina Coeli.

Ermanno Amedei

25 maggio 2018 0

VIDEO – Immortalato e denunciato il vandalo che ha danneggiato il monumento di via Fani

Di admin

ROMA – Una persona incappucciata svolta l’angolo e, con una bomboletta spay rossa, imbratta con le due lettere “B” ed “R” le due lapidi ad ali che compongono il monumento alle vittime di via Fani a Roma.

E’ quanto si vede nelle immagine registrate la sera del 22 marzo da una telecamera a circuito chiuso di fronte al monumento.

Immagini utili per portare i carabinieri ad individuare il responsabile di un odioso e doloroso atto vandalico. A quanto pare sembra si tratti del gesto di un singolo.

23 maggio 2018 0

Cade albero sulla rete elettrica della linea ferroviaria tra Ostiense e Tuscolana

Di admin

ROMA – I vigili del fuoco di Roma sono intervenuti alle 16 di oggi nel Comune di Roma, in Via Solunto 19, per un albero di alto fusto caduto sulla rete elettrica della linea Ferroviaria esterna, del tratto tra la Stazione Ostiense e la Stazione Tuscolana, all’interno dell’anello ferroviario di Roma.

Sul posto una squadra vigili del fuoco e il funzionario di Servizio. Dopo che il personale tecnico delle Ferrovie dello Stato aveva tolto la tensione della linea aerea i pompieri hanno provveduto al taglio dell’albero con l’aiuto di una piattaforma ferroviaria girevole messa a disposizione delle stesse Ferrovie dello Stato. Non ci sono feriti.

22 maggio 2018 0

VIDEO – Misterioso incendio in via Casilina a Roma, venti persone salvate dalla polizia Locale

Di admin

ROMA – Una ventina dio persone sono state evacuate questa notte nel corso di un incendio che si è sviluppato poco prima dell’alba in un esercizio commerciale in via Casilina 1791. Le persone evacuate abitavano in locali adiacenti a quelli interessati dal rogo. Gli agenti della Polizia Locale giunti prontamente sul posto,  dopo aver allertato i Vigili del Fuoco, si sono adoperati nel tentativo di avvisare gli inquilini dell’edificio adiacente, ed in parte sovrastante il bar, già pervaso dal fumo. Non ricevendo alcuna risposta dall’interno dello stabile, hanno forzato il portone d’ingresso.

Grazie alla sollecita azione degli Agenti è stato possibile scongiurare il peggio. Le persone, colte nel sonno, non si erano accorte del fumo che aveva invaso tutto l’edificio. Gli inquilini, subito soccorsi, non sono rimasti intossicati né hanno riportato ferite. Solo tanta paura. Gli stessi hanno rifiutato l’ausilio della Sala Operativa Sociale, ricevendo assistenza presso parenti ed amici.

L’intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di domare le fiamme e spegnere l’incendio. Lo stabile, con evidenti danni, è stato posto sotto sequestro. Le indagini sono in corso per accertare le cause che hanno provocato il rogo. Al momento non si può escludere alcuna ipotesi, compresa quella dell’atto doloso.

22 maggio 2018 0

Narcoagricoltore in corso Trieste, ventenne trovato con 10 piante di marijuana nella cameretta

Di admin

ROMA – Appassionato di “narco agricoltura”, un 20enne romano aveva allestito in una stanza del suo appartamento una piantagione di marijuana con tutta l’attrezzatura necessaria alla coltivazione.

A scoprirla, gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti, del commissariato Fidene Serpentara e della Polizia Scientifica, nel corso di una operazione mirata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere Trieste.

Il blitz è scattato quando i poliziotti, scavalcando una piccola recinzione che separava l’appartamento del pusher da quello di un vicino, sono riusciti ad entrare.

Dieci piante di marijuana con annesso sistema di irrigazione, lampade per favorirne la crescita, numerose bustine monouso in plastica trasparente, un bilancino di precisione, fertilizzanti utili per la coltivazione e diversi semi di sostanza, tutti ben catalogati e divisi in contenitori chiusi ermeticamente. Questo quanto trovato dagli agenti in una stanza dell’abitazione .

Una ricognizione fotografica, utile a cristallizzare l’intera area, è stata effettuata dagli agenti della Polizia Scientifica.

Al termine della operazione C.T., queste le sue iniziali è stato arrestato per produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

14 maggio 2018 0

Un chilo di droga per la festa della mamma, arrestato a Roma 18enne diretto a Firenze

Di admin

ROMA – I Carabinieri della Stazione Roma Viale Libia, in servizio con i militari dell’Esercito impiegati nell’operazione “Strade Sicure” del Raggruppamento Lazio-Umbria-Abruzzo, hanno arrestato un 18enne nigeriano trovato in possesso di 1Kg di marijuana, presso lo stazionamento autobus “Tibus”, in largo Guido Mazzoni.

Il 18enne, in attesa di partire con un bus per Firenze, è stato notato aggirarsi con fare sospetto nel piazzale e tra le pensiline dello stazionamento e poi fermato per controllo. Il ragazzo ha tentato di  eludere riferendo di essere in ritardo e, alle richieste di verificare il suo bagaglio, ha risposto dicendo che si trattava di un regalo per la “Festa della Mamma”. Nella borsa, però, occultato in una scatola di scarpe, i Carabinieri hanno trovato oltre 1 kg di marijuana, suddiviso in due involucri di cellophane.

Il 18enne è stato ammanettato e portato presso la Stazione dei Carabinieri di Roma Viale Libia dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

11 maggio 2018 0

VIDEO – Musei personali con reperti archeologici trafugati: denunce a Roma e Velletri

Di admin

ROMA – Due distinte attività investigative dalla Sezione Archeologia del Reparto Operativo Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno permesso di recuperare prezzi archeologici pregiati trafugati nel corso degli anni.

La prima indagine trae origine dal controllo di alcune operazioni di movimentazione di ingenti somme di denaro da parte di facoltosi imprenditori, per l’acquisto di beni d’arte. In particolare, l’attenzione degli investigatori si è focalizzata su un immobiliarista romano che, senza che vi fosse alcuna conoscenza da parte degli Uffici competenti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), aveva allestito un piccolo museo privato con decine di reperti archeologici.

A seguito degli approfondimenti, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, concordando con le risultanze investigative, ha disposto una perquisizione domiciliare, nel corso della quale sono state rinvenute decine di reperti archeologici, prevalentemente ceramici, databili tra il IV sec. a.C. ed il II sec. d.C.. Tra i beni spiccano, per interesse storico-artistico, alcuni crateri di ottima fattura e due eccezionali teste da coroplastica architettonica, una taurina ed una equina, verosimilmente pertinenti un gruppo scultoreo di notevoli dimensioni. Le indagini stanno proseguendo per l’identificazione dei correi, nonché per l’individuazione delle aree archeologiche di provenienza dei beni, la cui localizzazione potrebbe consentire anche importanti scoperte scientifiche. I reperti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, verranno restituiti alla Soprintendenza competente, per la pubblica fruizione.

La seconda operazione, invece, si è sviluppata a seguito dell’attività di monitoraggio dei siti internet, sempre più frequentemente utilizzati  per la commercializzazione di beni archeologici di provenienza illecita. In particolare, su un profilo Facebook, riconducibile ad un sito “Marketplace”, veniva posto in vendita un frammento di colonna romana in tufo. I conseguenti accertamenti presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, hanno permesso di riscontrare l’assenza della prevista denuncia di detenzione, a qualsiasi titolo, del reperto posto in vendita da parte dell’inserzionista. Informata la Procura della Repubblica di Velletri, competente per territorio, delegava l’esecuzione di una perquisizione locale ai danni del venditore, a seguito della quale è stato rinvenuto e sequestrato il rocchio di colonna, che i funzionari del MiBACT hanno indicato provenire dal sito dell’antico abitato di Ardea.

11 maggio 2018 0

Golden Gala Pietro Mennea, in tribuna d’onore i prodotti ciociari e pontini

Di admin

ROMA – “Le specialità dell’enogastronomia ciociara e pontina saranno le protagoniste della prestigiosa cena del Golden Gala “Pietro Mennea”, edizione 2018. L’appuntamento con la quarta tappa mondiale, e prima sul suolo europeo, della Iaaf Diamond League, il meeting internazionale dell’atletica leggera, è il prossimo 31 maggio allo Stadio Olimpico di Roma. Durante la stessa serata, nella Tribuna Autorità e nella Tribuna d’Onore Monte Mario, sarà servita la cena di gala a base di prodotti tipici delle province di Frosinone e Latina“.

Lo si legtge in una nota della Camera di Commercio di Latina e Frosinone. 

“L’evento è organizzato dalle Camere di Commercio di Frosinone e Latina su mandato della Fidal. Un eccezionale connubio di sapori, preludio della prossima fusione tra i due Enti.

La cena di gala del Golden Gala “Pietro Mennea” rappresenta una imperdibile vetrina promozionale non solo per le eccellenze dell’enogastronomia ciociara e pontina, ma anche per la scoperta di storie e tradizioni legate ai due territori, entrambe ricchi di risorse, arte, cultura, bellezze naturalistiche e meritevoli di un’esperienza di scoperta e valorizzazione che trovi nel buon cibo il suo punto di partenza”.

“Un’occasione di grande spessore che ci permette di mettere in luce le tradizioni agricole ed alimentari del nostro territorio che nulla sacrificano all’autenticità e di cui sono percettibili i rimandi delle vicende storiche delle comunità che le esprimono – dichiara nella nota Mauro Zappia, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Latina – Portiamo al Golden Gala il meglio dell’esperienza enogastronomica provinciale, con un menù che racconta e fa incontrare le eccellenze produttive dei rispettivi territori”.

“L’appuntamento di quest’anno ci emoziona in maniera particolare – sottolinea nella stessa nota il Presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Marcello Pigliacelli – . Il cibo è un veicolo di promozione turistica ma anche l’emblema della ricchezza della storia e delle tradizioni di un territorio. Celebreremo la cena di gala con le nostre eccellenze e i nostri migliori chef e celebreremo, anche, la sinergia tra due territori diversi e vicini che, insieme, hanno davvero tutto, da ogni punto di vista”.

Sulle tavolate dello Stadio Olimpico saranno servite pizze, focacce, paste fresche, formaggi e salumi ciociari e pontini, birre artigianali e i più conosciuti ed apprezzati vini e spumanti Docg, Doc e Igt delle due province. Le pietanze saranno preparate, come di consueto, da chef qualificati e verranno servite da una rappresentanza degli studenti degli Istituti Alberghieri di Ceccano e Formia.

Due province, due storie, due tradizioni, un evento unico a suggello di una manifestazione, il Golden Gala, che interpretando i più alti valori dello sport si rende portavoce anche dei valori di due territori”.

11 maggio 2018 0

Falò di auto e cassonetti a Roma, distrutte tre auto

Di admin

ROMA – Falò di auto, questa mattina alle 4.20 circa nel Vicolo di Val Tellina altezza civico n°161 a Roma. Sul posto sono dovute intervenire le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale che, al loro arrivo, hanno trovato le fiamme che avvolgevano quattro autovetture e due cassonetti dei rifiuti dell’Ama.

Per domare il roga è stato necessario che una squadra vigili del fuoco, supportate da una autobotte lavorassero per almeno un’ora evitando ulteriori danni.

Alla fine si sono contate tre auto completamente distrutte ed una seriamente danneggiata. Distrutti anche i cassonetti. Nella zona l’aria era resa irrespirabile dall’odore della combustione di materiale plastico.

11 maggio 2018 0

Picchia e minaccia la nonna e la bisnonna, 16enne fermato dalla polizia

Di admin

ROMA – Minorenne romano, di 16 anni,  si dedicava a picchiare e minacciare ripetutamente la nonna affidataria e la bisnonna conviventi al fine di estorcere loro delle somme di denaro necessarie per l’acquisto di sostanze stupefacenti, di cui faceva uso abituale.

Le anziane donne, stanche dei calci, dei pugni, delle minacce e dei soprusi, hanno avuto il coraggio di denunciare presso il commissariato Porta Maggiore, i maltrattamenti e le percosse divenute insostenibili e realizzate anche con l’uso di un arma, poi risultata essere una replica, priva di tappo rosso e sequestrata.

Gli inquirenti dopo avere ricostruito minuziosamente i fatti denunciati ed avuti  i necessari riscontri, hanno informato la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma che, con procedura di urgenza, ha ottenuto, dal competente Giudice per le Indagini Preliminari, l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento in Comunità, misura restrittiva eseguita ieri dai poliziotti.

Il minore che già in passato si era reso protagonista di analoghi fatti con violenza alle persone intraprenderà, tramite il Servizio Sociale del Ministero di Giustizia a cui è stato affidato, un percorso protetto di recupero e rieducazione secondo quanto previsto dalla speciale legislazione.