Categoria: Roma

9 novembre 2018 0

Terrorismo, rimpatriato tunisino che meditava attentato a Roma

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – “Radicalizzato e vicino ad ambienti dell’estremismo islamico. Per questi motivi è stato espulso un 30enne cittadino tunisino, già detenuto nel carcere di Vicenza. Arrestato per aver commesso piccoli reati, l’uomo, monitorato in carcere, ha dato evidenti segni di radicalizzazione religiosa, esprimendo compiacimento per l’attentato al mercatino di Natale di Berlino del dicembre 2016 e asserendo che avrebbe voluto compiere un’analoga azione terroristica a Roma. Scarcerato l’8 novembre scorso è stato immediatamente rimpatriato alla volta di Tunisi. Salgono così a 347 le espulsioni eseguite dal gennaio 2015 ad oggi , di cui 110 nel 2018 .Nel 2017 i rimpatri per motivi di sicurezza dello Stato sono stati 105”. Lo si legge in una nota del Ministero dell’Interno.

3 novembre 2018 0

Incendio al Fatebenefratelli di Roma, ospedale in parte evacuato

Di admin

ROMA – Un incendio si è sviluppato alle 5 di questa mattina nell’ospedale San Pietro Fatebenefratelli sulla via Cassia a Roma. Sul posto sono accorsi in forze squadre dei vigili del fuoco di Roma con autoscale e NBCR per le attivita di spegnimento.

Il rogo si è sviluppato nei piani interrati e il fumo prodotto dalla combustione ha invaso i piani superiori della struttura ospedaliera.

A scopo precauzionale, le aree sature di fumo sono state evacuate dal personale dei vigili del fuoco, dai sanitari e dai carabinieri. Non risultano persone ferite o intossicate. Le cause sono ancora da accertare.

31 ottobre 2018 0

Montagna di hashish sequestrata ad Ostia, arrestati due romani

Di admin

OSTIA – Gli investigatori della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Roma hanno sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente ad Ostia e Dragona, ben 606 chili di hashish arrestando 2 persone: D. C. romano con precedenti di polizia specifici, trovato in possesso di 544 chili di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno di un magazzino tra Ostia e Dragona; O. O., incensurato, trovato in possesso di 62 chili di droga pronta per essere spacciata, che deteneva all’interno del bar Oly e Ste di Dragona, in cui è stata rinvenuta pure un’arma, una pistola Smith & Wesson munita di 5 proiettili, risultata acquistata in un’armeria chi Chieti nel 2009 da un soggetto, poi arrestato e condannato, per aver, in questa ed in altre 12 circostanze, comprato svariate armi con licenza e documento falsi. L’attività si è svolta interamente nella giornata di ieri ed ha avuto il suo momento culminante allorquando, a seguito di un servizio di appostamento ed osservazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno visto arrivare a bordo di una autovettura D.C. il quale, con un telecomando ha aperto un cancello per poi entrare dentro uno spiazzo circondato da diversi magazzini; nel momento in cui lo si è visto avvicinarsi ad una grande scatola ed armeggiarvi al suo interno, si è deciso di intervenire anche e soprattutto perché si era riusciti ad intravedere un pacchetto apparso subito similare ad un panetto di droga. Infatti, il successivo controllo, ha permesso di rinvenire dentro una grande scatola di cartone ben 544 kg. di hashish suddivisi in panetti da 3 pezzi confezionati e sottovuoto. Contestualmente altro personale ha fatto irruzione presso il bar Oli & Ste, ubicato in località Dragona, dove durante la giornata era stato più volte visto entrare ed uscire D.C. : la ricerca è stata fruttuosa in quanto all’interno del locale il titolare, O.O., aveva nascosto 62 kg di hashish, una parte sotto la cassa ed un’altra nello scantinato del locale, dove è stata pure ritrovata la pistola. La peculiarità della droga leggera era quella di: essere suddivisa in pacchi con delle sigle come Ramses – Porsche – UK – Org – Messi – Jurdala ad indicarne il marchio di chi l’ha prodotta e/o confezionata; essere stata sicuramente, almeno parte di essa “posteggiata” in acqua per la presenza di salsedine all’interno di alcuni pacchi rivestiti con del materiale impermeabile; avere un sistema di localizzazione satellitare gps all’interno di un pacco al fine di monitorarne il tragitto. L’odierna attività continua ad inserirsi in una più ampia e costante azione di contrasto operata dalla Polizia di Stato sotto la direzione della locale D.D.A., al traffico di stupefacenti poste in essere nel contesto territoriale indicato, che segue all’Operazione “Regina” del novembre dell’anno scorso a seguito della quale era stata sgominata un’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti con l’esecuzione di 12 misure cautelari sul territorio ostiense.

28 ottobre 2018 0

Maltempo, domani scuole di ogni ordine e grado chiuse a Roma

Di admin

ROMA – “Domani, lunedì 29 ottobre, le scuole di ogni ordine e grado nella città di Roma resteranno chiuse per gli studenti. A seguito dell’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio, che prevede forti venti, piogge intense e temporali, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza che prevede la sospensione dell’attività educativa e scolastica nelle scuole di ogni ordine e grado, compresi asili nido e scuole dell’infanzia, su tutto il territorio cittadino”. Lo si legge in una nota del comune di Roma.

Gli istituti saranno comunque presidiati dai dirigenti scolastici e dai funzionari comunali dei servizi educativi e scolastici. Il provvedimento si è reso necessario per prevenire situazioni di pericolosità per l’incolumità dei bambini e degli studenti, nonché per motivi attinenti alla sicurezza e circolazione stradale”.

27 ottobre 2018 0

Santa Palomba, spara e uccide in strada la ex di 26 anni: arrestato 23enne

Di admin

SANTA PALOMBA – L’ha uccisa per strada con cinque colpi di pistola. E’ accaduto questa notte a Santa Paomba in via della stazione di Pavona. La vittima è una 26enne cittadina rumena, e il suo carnefice è l’ex fidanzato, un connazionale di 23 anni.

È accaduto ieri sera alle 23.30 quando il giovane ha incontrato la ragazza e travolto dalla gelosia ha esploso cinque colpi da una pistola irregolarmente detenuta prima di fuggire. Sul posto sono arrivati gli agenti del commissariato di polizia di Albano. Poco dopo, il 23enne ha telefonato al commissariato e si è costituito.

Ermanno Amedei

23 ottobre 2018 0

Duro colpo al clan Triassi di Ostia, 42 arresti e sequestri per 2 milioni

Di admin

OSTIA – Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri del Gruppo di Ostia, nel Lazio, Campania, Toscana, Lombardia e Marte  stanno dando  esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 42 soggetti appartenenti ad una delle compagini criminali più strutturate e potenti della zona, ritenuta epigona del noto Clan TRIASSI e storicamente contrapposta a quella della famiglia degli SPADA (che lo scorso gennaio ha subito un duro colpo in  seguito dell’operazione “Eclissi”). Le accuse, a vario titolo, sono: associazione armata finalizzata al traffico di stupefacenti; sequestro di persona a scopo di estorsione, detenzione illegale di armi, minacce e ricettazione. Al vertice dell’organizzazione criminale è stato individuato un anziano malvivente (già elemento apicale dell’organizzazione criminale nota come “Banda della Marranella”, operante nella periferia Est della Capitale) e, in posizione immediatamente subordinata, due  criminali (in passato ritenuti contigui al “Clan dei TRIASSI”). Contestualmente, in Roma Ostia ed Acilia, nonché presso Uffici Conservatorie Registri Immobiliari di Roma, Camera di Commercio Roma ed Istituti di Credito vari, i Carabinieri stanno dando esecuzione al decreto di sequestro ex articolo 12 sexies legge nr 356/92, disposto dal Gip del Tribunale di Roma che ha consentito di sequestrare beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. La progressiva, incisiva e capillare penetrazione del tessuto criminale ha altresì condotto gli inquirenti alla ricostruzione di alcuni gravi episodi delittuosi, commessi dagli appartenenti all’organizzazione ed avvenuti in Ostia e zone limitrofe negli ultimi anni.

22 ottobre 2018 0

Maltempo, nubifragio e grandinata: Roma ghiacciata e allagata

Di admin

ROMA – Scenario suggestivo e inusuale quello che si è ricreato questa notte a Roma in seguito ad un fenomeno meteorologico eccezionale che ha visto il verificarsi di un violento nubifragio e una grandinata di proporzioni mai viste a memoria d’uomo.

In Via Palmiro Togliatti all’incrocio con la Prenestina, si sono ammassate nelle aree circostanti, tappeti spessi anche mezzo metro.

In un posto su Facebook il sindaco Virginia Raggi ha scritto: “Questa notte si è abbattuto su Roma un violento temporale con forti grandinate che ha causato diversi allagamenti in alcuni quartieri della Capitale, in particolare nel quadrante est.

Siamo subito intervenuti con volontari, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Polizia Locale, e squadre del Simu e dell’Ama.

Abbiamo prontamente riunito il COC, Centro Operativo Comunale, per coordinare al meglio le operazioni.

Ringrazio tutte le squadre che questa notte lavoreranno senza sosta sul territorio per ripristinare più velocemente possibile la normalità. Ci scusiamo sin d’ora per i disagi”.

Dalle ore 20 circa di ieri sera le squadre del Comando vigili del fuoco di Roma stanno intervenendo nel Comune Roma a causa delle forti condizioni meteo che si sono abbattute sulla Città. Durante le forti precipitazioni sono state coinvolte le seguenti sedi stradali (con i sottopassi allagati); Via Tiburtina, Via Collatina, Via Prenestina. Il personale dei vigili del fuco e Sommozzatori, giunti sul posto provvedevano a tirare fuori gli occupanti dalle autovetture rimaste bloccate dall’acqua. Altri allagamenti si registrano all’interno di negozi posti al piano stradale, terrazzi condominiali, alberi e rami pericolanti. Al momento sono stati effettuati circa 90 interventi con 30 da espletare.

Ermanno Amedei

6 giugno 2018 0

Va dal medico e spara al muro uccidendo 68enne nella sala d’aspetto, arrestata guardia giurata

Di admin

ROMA – Ucciso nella sala d’attesa del medico da un colpo di pistola sparato accidentalmente. E’ tragicamente senza senso la vicenda che è costata la vita, ieri pomeriggio poco dopo le 18, a Gaetano Randazzo, 68enne originario di Palermo ma da anni residente a Roma.

L’uomo era nella sala d’attesa del suo medico curante in via Palmiro Togliatti 1640 in attesa del suo turno. Aveva bisogno di una prescrizione medica. Prima di lui era entrato un 39enne romano, guardia giurata, che aveva bisogno di un certificato medico per rinnovare il porto d’armi. Nella dinamica ricostruita dagli inquirenti, pare che il medico, incuriosito dalla pistola del 39enne, una Glock, gli abbia chiesto di poterla vedere.

La guardia, nell’estrarla e maneggiarla, ha fatto partire un colpo che si è conficcato nel mura. I due avranno pensato di aver corso un grosso rischio, ma che per fortuna nessuno era rimasto ferito, salvo poi ricredersi quando dalla sala d’aspetto sono arrivate le urla dei presenti. Quel proiettile aveva trapassato il muro in cartongesso conficcandosi sotto la scapola sinistra di Randazzo, centrandogli il cuore e uccidendolo in pochi secondi.

L’uomo era seduto spalle al muro. Sul posto sono accorsi i carabinieri che hanno ricostruito l’accaduto arrestando la guardia giurata per omicidio colposo e portandolo nel carcere di Regina Coeli.

Ermanno Amedei

25 maggio 2018 0

VIDEO – Immortalato e denunciato il vandalo che ha danneggiato il monumento di via Fani

Di admin

ROMA – Una persona incappucciata svolta l’angolo e, con una bomboletta spay rossa, imbratta con le due lettere “B” ed “R” le due lapidi ad ali che compongono il monumento alle vittime di via Fani a Roma.

E’ quanto si vede nelle immagine registrate la sera del 22 marzo da una telecamera a circuito chiuso di fronte al monumento.

Immagini utili per portare i carabinieri ad individuare il responsabile di un odioso e doloroso atto vandalico. A quanto pare sembra si tratti del gesto di un singolo.

23 maggio 2018 0

Cade albero sulla rete elettrica della linea ferroviaria tra Ostiense e Tuscolana

Di admin

ROMA – I vigili del fuoco di Roma sono intervenuti alle 16 di oggi nel Comune di Roma, in Via Solunto 19, per un albero di alto fusto caduto sulla rete elettrica della linea Ferroviaria esterna, del tratto tra la Stazione Ostiense e la Stazione Tuscolana, all’interno dell’anello ferroviario di Roma.

Sul posto una squadra vigili del fuoco e il funzionario di Servizio. Dopo che il personale tecnico delle Ferrovie dello Stato aveva tolto la tensione della linea aerea i pompieri hanno provveduto al taglio dell’albero con l’aiuto di una piattaforma ferroviaria girevole messa a disposizione delle stesse Ferrovie dello Stato. Non ci sono feriti.