Categoria: Velletri

8 ottobre 2018 0

Velletri associata a Lariano Lanuvio e Nemi si candida a “Città della Cultura 2019”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI -” Con il progetto dal titolo «Terrae Mentium Illustrium» Velletri, in associazione con i comuni di Lariano, Lanuvio e Nemi, è candidata per il titolo «Città della Cultura 2019» iniziativa regionale che ripercorre l’esperienza europea e nazionale e sostenere la cultura come volano dello sviluppo sostenibile”.

Lo si legge in una nota dell’ammnistrazione comunale di Velletri.

“Il progetto di candidatura è centrato sulla «dimora» e sulle motivazioni che hanno spinto personaggi illustri e gente comune a scegliere questo territorio come dimora per una porzione importante della loro vita. Una terra ricca di ospiti che hanno contribuito a renderla famosa, dagli imperatori Augusto, Antonino Pio, Caligola passando per Papi, famiglie nobiliari, letterati, scienziati fino alla contemporaneità che ha visto artisti scegliere quale loro dimora uno dei comuni eletti dal progetto. Achille Campanile, Ugo Tognazzi, Eduardo De Filippo, Gian Maria Volonté sono solo alcuni che nel secolo scorso hanno scelto di vivere a Velletri, una presenza così radicata che ancora oggi le loro famiglie sono intimamente legate con il territorio.

Testimone d’eccezione sarà Eugenio Scalfari che ha accettato la proposta dell’amministrazione di essere membro autorevole del Comitato Tecnico Scientifico chiamato a sostenere il progetto in caso di approvazione. Scalfari, che da molti anni trascorre parte del suo tempo nella sua casa di campagna tra le colline di Velletri, sarà in buona compagnia di artisti del calibro di Claudio Marini e Sergio Gotti ma anche di docenti, ricercatori, musicisti e tante altre persone che saranno la perfetta cornice ad una candidatura che non nasconde la velleità di arrivare molto in alto.

Un programma lungo dodici mesi che prevede il calendario delle manifestazioni tradizionali che saranno vestite a festa per celebrare l’eventuale titolo di Città della Cultura; dalla tradizione all’innovazione con la conferma di tutte le principali manifestazioni del territorio alle quale si uniranno iniziative collettive che interesseranno i quattro comuni. Mostre d’arte contemporanea, teatro, danza, spettacoli itineranti, installazioni permanenti, musica, tutto è descritto in un progetto che le amministrazioni presenteranno prossimamente con anche l’illustrazione del logo ideato e donato da Riccardo Cimmino che è un biglietto da visita di qualità che sintetizza nelle tre parole «Terrae», «Mentium» e «Illustrium» un’idea che ha come obiettivo principale quello di togliere le incrostazioni dalla visione domestica che hanno i cittadini che vedono un po’ appannato il loro territorio che resta di grande bellezza e che deve essere rilanciato con innovazione, coraggio e intelligenza.

Un lavoro coordinato dall’assessorato alla Cultura di Velletri in collaborazione con i rispettivi uffici dei comuni di Lariano, Lanuvio e Nemi; esprime soddisfazione l’assessore alla Cultura del Comune di Velletri che ha coordinato i lavori: «Velletri sta tornado al centro della scena culturale – ha dichiarato Romina Trenta – di questa porzione di territorio, gli investimenti fatti in questi anni come la Casa delle Culture, il Teatro Artemisio, dimostrano come la cultura può e deve essere il volano per lo sviluppo armonico e sostenibile. Una rete che si arricchisce con il contributo dei comuni che si sono associati e che hanno condiviso con noi una visione d’insieme che potrà darci la forza per competere in questo bando. Un progetto che continuerà indipendentemente dall’esito di questa edizione del concorso regionale».

Un plauso per il lavoro svolto arriva anche da sindaco Orlando Pocci che ha condiviso di candidare Velletri in coerenza con quanto previsto nel suo programma elettorale. «Programmare è fondamentale – dichiara Orlando Pocci – e farlo in collaborazione con gli altri comuni e con una visione condivisa non può che essere un elemento positivo per i cittadini. Un risultato lo abbiamo già ottenuto, il gruppo di lavoro intercomunale ha redatto un progetto guardando allo stesso obiettivo, l’inizio di una collaborazione che ci vedrà svolgere un ruolo attivo anche oltre l’esito del progetto che comunque, sono certo, saprà darci molte soddisfazioni»”.

5 ottobre 2018 0

Accoltellamento in centro a Velletri, 26enne in gravi condizioni

Di admin

VELLETRI – E’ mistero a Velletri per l’accoltellamento che ieri notte ha visto vittima un 26enne straniero ricoverato in prognosi riservata in ospedale a Velletri. Il fendente gli sarebbe stato inferto alla schiena all’altezza dei reni e la lama si sarebbe fermata a pochi millimetri dall’intestino.

Il giovane è stato trasportato in ospedale poco dopo le tre di notte dopo aver ricevuto la coltellata in strada nei pressi del palazzo comunale.

Una circostanza su cui stanno ancora indagando i carabinieri della compagnia veliterna. Pochi i dettagli trapelati su quanto accaduto e su chi sia stato ad impugnare la lama che ha trafitto il giovane, ma anche il perché lo stesso si trovasse a quell’ora in centro.

Ermanno Amedei

3 ottobre 2018 0

Velletri partecipa alla Marcia delle Pace Perugia-Assisi, il Comune mette a disposizione un autobus

Di admin

VELLETRI – “Il 7 ottobre p.v. si terrà la Marcia della pace Perugia – Assisi, un tradizionale appuntamento che si rinnova ogni due anni e che vede coinvolti migliaia di persone che rinnovano il proprio impegno di pace e solidarietà attiva”.

Lo si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Velletri.

“La solidarietà contro l’odio, l’unità delle diversità contro la xenofobia, sono i temi messi al centro dell’edizione odierna.

Proprio quest’anno ricorrono importanti anniversari, il centesimo della fine della prima guerra mondiale, il settantesimo della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, e il cinquantesimo della scomparsa di Aldo Capitini, l’ideatore della Perugia Assisi.

L’epoca che stiamo vivendo è sempre più segnata dalla violenza e dall’odio, dalla diffidenza nei confronti del diverso che oggi viene spesso identificato con il migrante, sempre di più appare oggi necessario parteggiare dalla parte dei più deboli di qualsiasi nazionalità essi siano.

Proprio per rinnovare il proprio impegno di pace e solidarietà anche il Comune di Velletri ha deciso di partecipare attivamente alla Marcia mettendo a disposizione gratuitamente un autobus per tutti i cittadini che ne facciano richiesta.

Per aderire all’iniziativa basta inviare un’email all’indirizzo comune.velletri@gmail.com.

La partenza è prevista per le ore 5 da via San Biagio (parcheggio di fronte ASL)”.

24 settembre 2018 0

Incidente stradale tra auto e scooter a Lariano, un ferito grave

Di admin

LARIANO – Incidente stradale, questa mattina a Lariano sulla strada provinciale che collega la cittadina a Velletri. A scontrarsi per cause ancora al vaglio dei carabinieri della stazione di Lariano, è stata un’auto e uno scooter.

Ad avere la peggio è stato il conducente del ciclomotore che, nell’impatto, ha riportato gravi traumi in più parti del corpo. Immediatamente l’uomo è stato soccorso dagli operatori di una ambiulanza e trasportato al campo sportivo di Velletri dove ad attenderlo c’era l’eliambulanza.

Circa un’ora hanno impiegato gli operati sanitari per stabilizzare le condizioni del ferito per permettergli di essere trasportato a Roma.

Ermanno Amedei

14 settembre 2018 0

Vandalizzata la statua di Papa Giovanni Paolo II a Velletri, edicolante ritrova il crocefisso sottratto

Di admin

VELLETRI – Vandalizzata a Velletri la statua di papa Giovanni Paolo II. La struttura bronzea inaugurata a Giugno nella piazza antistante la Stazione Ferroviaria è stata privata del bastone pastorale che l’effige del Pontefice Polacco aveva in mano.

Un grosso crocifisso posto sulla sommità di un bastone che, evidentemente, poteva scorrere dalla mano. A ritrovarlo, stamattina, è stato l’edicolante che nei pressi del primo binario ha notato il crocifisso senza inizialmente capire da dove arrivasse. Il crocefisso è stato staccato dal bastone.

Si è guardato intorno accorgendosi che il sinbolo sacro mancava dal resto della statua e ha chiamato la polizia municipale. Probabilmente il vandalo o i vandali hanno agito nel corso della notte dato che ieri il crocifisso era al suo posto. Le immagini delle telecamere serviranno a trovare il responsabile.

Ermanno Amedei

10 settembre 2018 0

Velletri, tenta di incendiare il centro estetico e ruba portafogli a titolare: denunciata 37enne

Di admin

VELLETRI – Si è presentata come una normale cliente chiedendo un appuntamento per un massaggio presso un centro estetico di Velletri. Appena la commessa si è distratta però, ha afferrato un vasetto di crema idratante e si è allontanata velocemente.

La donna è tornata poco dopo,  chiedendo di poter utilizzare i servizi igienici dove, un volta all’interno, si è chiusa a chiave.

Proprietaria e commessa hanno atteso, entrambe inquiete, che la donna uscisse, perché all’interno della toilette era riposto il portafogli della titolare con dentro 1300 euro.

I soldi, da un controllo successivo erano effettivamente spariti, tuttavia la cliente, anche di fronte all’evidenza, ha negato il furto e, alla prima occasione, si è data nuovamente alla fuga.

A rintracciarla gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Velletri, dopo che la vittima si è rivolta a loro per la denuncia di furto.

Accertamenti successivi hanno permesso di ricondurre alla stessa donna anche il tentativo di appiccare il fuoco al locale della vittima, provocando il parziale danneggiamento della saracinesca.

dall’età di 37 anni, originaria di Velletri, la donna è stata denunciata per furto e danneggiamento aggravato seguito da incendio .

La refurtiva recuperata dai poliziotti è stata restituita alla proprietaria .

10 agosto 2018 1

Indagini e preghiere a Velletri per la bambina investita davanti al nido famiglia

Di admin

VELLETRI – Una intera comunità, quella velliterna in ansia per le sorti della piccola di 18 mesi investita martedì scorso da un’auto nel parcheggio della casa famiglia in via Marco Finlandese.

Dal Bambin Gesù di Roma dove è stata ricoverata ed operata per lo schiacciamento della scatola cranica dovuto all’impatto con l’auto arrivano notizie di un quadro clinico molto compromesso ma stabile. La bimba è in coma farmacologico e si attende qualche segnale di ripresa. Significa che è stato fatto tutto ciò che poteva essere fatto; adesso bisogna aspettare e, chi vuole, pregare.

Intanto le indagini degli uomini del commissariato di Velletri continuano per stabilire responsabilità e dinamiche. Al momento la polizia ha denunciato per lesioni stradali la 27enne alla guida della Bmw che ha investito la piccola nel parcheggio, ha sequestrato l’auto, il parcheggio e l’intera struttura. C’è ancora da stabilire cosa sia successo. Di certo c’è che a trasportare in ospedale a Velletri la piccola è stata la stessa donna a bordo della Bmw.

La dinamica resta ancora al vaglio degli inquirenti e non si esclude nessuna delle ipotesi tra le quali quella secondo cui la piccola sia stata investita mentre gattonava nel parcheggio, con la parte posteriore dell’auto in retromarcia. Ma la domanda che tutti si pongono è cosa ci facesse una bambina così piccola incustodita in un’area in cui circolavano auto.

Detto questo, la speranza è che la bimba si svegli dal suo sonno e che possa tornare a crescere e vivere la sua vita.

Ermanno Amedei   

Foto tratta da web

7 agosto 2018 0

Bambina investita a Velletri davanti al nido, indagata per lesioni stradali la donna alla guida dell’auto

Di admin

VELLETRI – La bambina di 18 mesi investita questa mattina a Velletri nel parcheggio di un nido per l’infanzia in via del Marco Finlandese è in condizioni disperate. Nella tarda mattinata, al Bambino Gesù di Roma dove è stata trasferita d’urgenza, è stata sottoposta ad un delicato intervento per tentare di limitare i danni procuratole dallo schiacciamento della scatola cranica. Le sue condizioni sono molto gravi.

Ad investirla sarebbe stata nel parcheggio del nido, una Bmw guidata da una mamma che stava portando al nido il proprio figlio. Immediatamente soccorsa la piccola è stata trasportata in ospedale a Velletri. Sedata, intubata, la piccola in stato di incoscienza è stata trasferita a Roma. Del caso se ne stanno occupando gli agenti del commissariato di Polizia di Velletri che hanno indagato per lesioni stradali la donna alla guida della Bmw. L’auto è stata sequestrata e si indaga per tentare di capire cosa ci facesse la piccola, di appena 18 mesi, all’esterno della struttura.

Ermanno Amedei

7 agosto 2018 1

Investita da auto davanti al nido a Velletri, grave bimba di 18 mesi

Di admin

VELLETRI – Una bambina di appena 18 mesi è stata investita da un’auto, questa mattina a Velletri, davanti al nido.

La piccola ha riportato ferite giudicate serie e, per questo, gli operatori del 118, dopo averla soccorsa, hanno chiesto l’intervento di una eliambulanza che è atterrata sul campo sportivo.

Alle 10.30 circa il velivolo di emergenza è decollato di nuovo con il piccolo a bordo diretto al Bambino Gesù di Roma. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Velletri.

aggiornamento

Ermanno Amedei

2 agosto 2018 0

Il timer fa scattare l’ora della morte, folgorati e uccisi due uomini a Velletri

Di admin

VELLETRI – In un sol colpo, ieri sera a Velletri, la falce della morte ha mietuto due vittime. Sono quella di Marco Alfano, 55 anni di Velletri e Zigur Bendas 48 anni, albanese di origine ma con cittadinanza italiana.

Ad uccidere entrambi lasciando gravemente ferita da ustioni la moglie di Alfano è stata una scarica elettrica che si è propagata sul ponteggio del cantiere dell’abitazione degli Alfano in via Padella a Velletri. Questa mattina avrebbero dovuto montare degli infissi e per questo, ieri sera alle 21 circa, i due uomini sono saliti sul ponteggio per agevolare le operazioni odierne. Da una prima ricostruzione il primo a cadere folgorato è stato Bendas.

Alfano deve aver capito che si trattava di una scarica elettrica e avrebbe staccato il contatore della sua abitazione pensando che da lì provenisse. Quando si è appoggiato alla struttura per soccorrere l’amico, però, la scarica lo ha folgorato a sua volta. Ferita gravemente anche la moglie. I soccorsi sono stati tempestivi ma non hanno potuto far nulla fino a quando i tecnici non hanno messo in sicurezza la zona scollegando ogni sorgente elettrica possibile. Solo allora i corpi sono stati rimossi. Resta da capire da dove sia partita la scossa assassina.

Sotto la lente è finito il lampione della pubblica illuminazione fissato alla parete della casa a contatto con la struttura metallica del ponteggio. Durante le ore diurne nessun operaio era rimasto ferito ma la tragedia si è consumata alle 21 circa, dopo le 20.30, l’orario in cui il timer fa scattare l’interruttore per alimentare i lampioni della zona e, quindi, anche quello sospettato. Al momento, però, le indagini sono in corso e l’intero cantiere è stato sequestrato dai carabinieri della compagnia di Velletri che stanno indagando sull’accaduto.

Ermanno Amedei