Tag: 22enne

25 maggio 2018 0

Morsi di gelosia durante la movida a Cassino, 22enne “azzanna” al volto la fidanzata

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Una violenza fatta non di calci, neanche di pugni, ma di morsi quella usata da un 22enne di Cassino per mantenere soggiogata la fidanzata di 19 anni. Un violenza, però, alimentata dall’utilizzo di alcool che trasformava il giovane da ragazzo per bene, a qualcosa più simile ad una bestia. L’ultima prov l’ha data sabato sera in piazza Labriola tra locali, musica, tanti giovani e purtroppo anche tanto alcol.

La coppia si è incontrata con altri amici; poi, tra un bicchiere ed un altro di alcolici e superalcolici, si è versa di vista tra la folla della movida.

Il ragazzo inebriato e poco lucido non la trova, la contatta al cellulare, la raggiunge e, preso dalla gelosia e dall’ira furente, le si avventa contro e le morde la guancia.

La giovane grida, ma la musica ad alto volume purtroppo attutisce le sue richieste di aiuto. Riesce a fuggire, e trova riparo nella sua auto, ma lui dopo poco la raggiunge e si fa consegnare il telefonino; lo restituirà solo dopo un’ora, ma rotto e piegato in due.

Non era la prima volta che il giovane mordeva la sua fidanzata e non era la prima volta che eccedeva con l’alcol;  minacce  di morte  nei confronti della famiglia della vittima di cui aveva aggredito anche il fratello.

La ragazza si è fatta forza e ha trovato il coraggio di denunciare l’accaduto al Commissariato di Cassino. Gli uomini del primo dirigente Carlo Bianchi, grazie alla determinazione della vittima che non si è nascosta dietro il muro del silenzio  ma ha denunciato le violenze subite, hanno potuto denunciare l’aggressore alla competente Autorità Giudiziaria.

20 aprile 2018 0

Cassino, picchia la convivente incinta: arrestato 22enne

Di admin

CASSINO – Picchia la convivente nonostante fosse in stato di gravidanza. Per questo, stamattina, gli agenti del commissariato di Cassino diretti dal dirigente Alessandro Tocco, hanno eseguito  una ordinanza di custodia cautelare nel confronti di un ventiduenne nato in Marocco ma residente nella città martire. Il giovane si è reso responsabile di percosse nei confronti della convivente, anche in stato di gravidanza, rendendole la vita impossibile. Diversi gli episodi di violenza fisica ma anche di abusi sessuali ricostruiti a partire dall’ottobre 2017. Più volte la vittima è stata costretta a recarsi in ospedale dopo i maltrattamenti subiti.

Sussistendo le esigenze cautelari relative al pericolo di reiterazione, il gip Salvatore Scalera ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere per i reati di maltrattamenti contro famiglia o conviventi ex art. 572 e 61 n. 5 C.P., violenza sessuale ex art. 609 bis, 609 ter, n. 5 quater C.P. , eseguita questa mattina dagli agenti di polizia

12 marzo 2018 0

Frosinone, vuole vedere il fratello arrestato: 22enne in tribunale con bottiglia di benzina

Di admin

FROSINONE – Si è presentato in tribunale a Frosinone con una bottiglia da due litri di benzina e una sigaretta accesa generando timori tra i presenti.

E’ accaduto oggi pomeriggio poco dopo le 14 quando i vigilanti hanno notato il 22enne che è entrato dall’ingresso principale fermandolo e chiedendo cosa contenesse la bottiglia. Il giovane ha spiegato che era sua intenzione chiedere al giudice il permesso di incontrare il fratello, il 20enne arrestato questa mattina nel corso di una operazione antidroga condotta dai carabinieri di Napoli.

Il giovane sosteneva di essere preoccupato per le sorti del fratello minore e che temeva potesse togliersi la vita. La benzina che portava in mano lasciava temere che lui stesso sembrasse intenzionato a compiere gesti estremi ma grazie all’intervento di alcuni carabinieri presenti in tribunale e alla loro capacità di mediare, il giovane ha accettato di consegnare spontaneamente la bottiglia. Poi sono arrivati i carabinieri della compagnia di Frosinone e lo hanno portato via.

 

 

 

21 febbraio 2018 0

Richiedente asilo ma spacciatore di marijuana, 22enne denunciato a Roccasecca

Di admin

ROCCASECCA – Ha visto gli agenti di polizia e ha gettato un sacchetto di cellophane.

Un gesto che non è sfuggito agli uomini del vice questore Alessandro Tocco che, con l’ausilio di Enduro, il cane poliziotto impiegato nel sevizio antidroga, hanno ritrovato il sacchetto.

A gettarlo era stato un 22enne nigeriano ospite di una cooperativa di accoglienza di cittadini richiedenti asilo di Roccasecca. Nella busta c’erano 26 bustine di marijuana pronte per la vendita al dettaglio.

Il “pusher” è stato denunciato e dovrà rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

20 febbraio 2018 0

Cassino, controlli antidroga della polizia, un 18enne e un 22enne trovati in possesso di hashish

Di redazionecassino1

CASSINO – La Polizia di Stato di Cassino, unitamente alla squadra dei cinofili di Nettuno ha effettuato controlli presso le scuole superiori di Cassino.

Gli agenti del Commissariato di Cassino, diretto dal vice Questore Alessandro Tocco, hanno trovato un giovane 18enne in possesso di 2 grammi di hashish. La sostanza stupefacente era occultata dal giovane nel giubbotto all’interno della classe. Il 18enne è stato segnalato al Prefetto.

Nell’ambito dei medesimi controlli antidroga, sempre a Cassino, è stato denunciato un giovane di 20 anni, trovato in possesso di 22 grammi di hashish, celati nella camera da letto, oltre ad un bilancino di precisione.

Il giovane è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Cassino.

La Polizia di Stato sempre impegnata nelle campagne di sensibilizzazione contro comportamenti devianti e a favore di progetti a sostegno della cultura della legalità, prosegue un’attività di prevenzione per contrastare l’uso di droga tra i giovanissimi.

A Frosinone, inoltre, sono stati controllati i luoghi di ritrovo maggiormente frequentati e le scuole.

Trovate tracce di sostanza stupefacente, nel corso di un controllo, anche presso due istituti scolastici del capoluogo.

 

 

 

 

 

 

28 luglio 2017 0

Prende il padre a martellate, arrestato 22enne di Boville

Di admin

BOVILLE ERNICA – I Carabinieri  di Boville Ernica hanno arrestato un 22enne, già censito alla banca dati per reati  contro il patrimonio, furto, lesioni e stupefacenti, responsabile del reato di tentata estorsione aggravata nei confronti del proprio genitore.

Il giovane, secondo la ricostruzione fatta dai militari dell’Arma, armato di un martello ha picchiato il padre di anni 52, colpendolo più volte, provocandogli ferite su diverse parti del corpo giudicate guaribili in quindici giorni dai sanitari dell’Ospedale di Frosinone.

foto repertorio

27 luglio 2017 0

Colle Salario: 22enne aggredisce con la mazza da baseball il fornitore di droga del fratello minore. Poi si costituisce alla

Di redazione

Fratture multiple a gamba, braccio e parte del cranio. Questo il bilancio della violenta aggressione avvenuta a Colle Salario la sera del 23 luglio scorso. Vittima, uno spacciatore della zona. Autore del gesto, un romano di 22 anni che aveva appena scoperto che il fratello, di 15 anni, faceva uso di sostanze stupefacenti. Della vicenda si sono occupati gli agenti del commissariato Fidene-Serpentara, venuti a conoscenza dell’episodio dal pronto soccorso dell’ospedale Pertini, dove l’aggredito è stato portato. Ascoltando varie testimonianze, tra le quali anche quelle dei suoi familiari, gli investigatori hanno, in breve, ricostruito la questione, sfociata nella violentissima aggressione. Il 15enne ha riferito che, da qualche tempo, un suo coetaneo, frequentava l’abitazione di un uomo dal quale prendeva la droga; il tutto naturalmente all’insaputa della sua famiglia. Il fratello maggiore, venutone a conoscenza, ha perso il controllo. Si è fatto prima, indicare l’abitazione del fornitore e, “munito” di mazza da baseball, lo ha aggredito con violenza, colpendolo più volte. Essendosi reso conto di quanto aveva fatto e, sapendo che la Polizia di Stato era sulle sue tracce, il giovane si è presentato negli uffici del commissariato, ammettendo le sue responsabilità. Allo stato attuale, il 22enne è stato denunciato in stato di libertà per il reato di tentato omicidio, in quanto la vittima è ancora in prognosi riservata. Proseguono le verifiche degli investigatori del commissariato per accertare al meglio la vicenda.

9 luglio 2017 0

Tragedia su strada a Baia e Latina, 22enne fugge senza prestare soccorso

Di redazionecassino1

Una tragedia stradale quella consumatasi nel pomeriggio di ieri verso le 16.30 in Baia e Latina (CE), all’altezza del cimitero locale, terminata con la morte dell’automobilista travolto e aggravata dall’omissione di soccorso. Un giovane alla guida di un trattore con cisterna, per cause in corso di accertamento, ha in quel tratto tagliato la strada alla Kawasaki ninja condotta dalla vittima, un 38enne residente a Dragoni (CE), causandone l’uscita dalla carreggiata e un duro impatto frontale con la cabina elettrica dell’ “Enel”, posta sul margine. Il fautore dello scontro, di appena 22 anni, ha omesso di prestare soccorso allontanandosi dal luogo indicato, per poi lasciare la cisterna abbandonata in un terreno limitrofo tentando di far perdere le proprie tracce.

I Carabinieri della Stazione di Pietramelara (CE) hanno quindi proceduto al suo arresto in flagranza di reato per omicidio stradale ed omissione di soccorso, ma per il malcapitato non c’è stato nulla da fare: quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto, il corpo era già inerme, deceduto sul colpo.

Il reo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, le indagini restano in corso.

Giulia Guerra

16 novembre 2016 0

Sant’Elia Fiumerapido- Violenze e minacce ad una 22enne, l’ex compagno non potrà più avvicinarsi

Di redazione

A Sant’Elia Fiumerapido i militari della locale Stazione, hanno notificato ad un 38enne di Cassino (denunciato per il reato di “stalking” e già censito in banca dati per reati contro la persona e il patrimonio) l’ordinanza del Dott. Massimo LO MASTRO, G.I.P. del Tribunale di Cassino, che disponeva la misura cautelare del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla ex-fidanzata (una 22enne del luogo) con la quale aveva avuto una relazione sentimentale. Tale ordinanza è scaturita da una serie reiterata di atti vessatori e persecutori consistenti in violenze e minacce, denunciate dalla donna e documentate dai Carabinieri di Sant’Elia Fiumerapido. Infatti, lo scorso 26 ottobre, gli inquirenti informavano la Procura della Repubblica di Cassino di tutti gli episodi di violenza subiti dalla donna sin da quando i due erano conviventi. In tale decorso di tempo, l’uomo la umiliava, l’apostrofava con parole disprezzanti sia verso di lei e verso la sua famiglia, minacciandola e picchiandola ripetutamente, colpendola con calci sulla schiena varie volte. In altre occasioni, preso dall’ira, dopo averla malmenata e sotto la minaccia di picchiarla, l’aveva costretta a restare seduta su una sedia, impedendole di muoversi. Inoltre durante le discussioni aveva scaricato la sua ira con violenza sui suppellettili di casa. Tale atteggiamento vessatorio si è protratto nel tempo tanto da provocare uno stato di prostrazione fisica e psichica nella donna. Anche dopo aver interrotto la relazione, l’uomo non perdeva occasione per ingiuriarla, minacciarla anche mediante SMS, messaggi attraverso whatsapp e facebook, seguendola ed affrontandola nei luoghi solitamente frequentati dalla stessa, tanto da costringerla sia a cambiare le proprie abitudini di vita, sia a limitare al massimo le sue uscite di casa.

15 ottobre 2016 0

Cartoline alla Marijuana dall’Olanda a Fondi, denunciato 22enne

Di admin

Fondi – Spediva dall’Olanda cartoline postali alla marijuana ma i carabinieri se ne sono accorti e lo hanno denunciato.

Si tratta di L.G. 22enne di Fondi il quale, durante un suo recente soggiorno in Olanda aveva confezionato quattro cartoline postali, ognuna composta da due riproduzioni incollate e sovrapposte tra loro, contenenti complessivamente circa sei grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana acquistata in un coffee shop, spedendole a tre suoi conoscenti, con il proposito di importare la droga sul territorio nazionale.

Il giovane, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di ulteriori grammi di marijuana, suddivisa in dosi, pertanto è stato segnalato anche all’autorità prefettizia per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.