Tag: 41enne

5 ottobre 2018 0

Piedimonte San Germano, Infortunio sul lavoro, grave un 41enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Terribile incidente sul lavoro questa mattina, intorno alle ore 9.00, a Piedimonte San Germano in un’azienda. A rimanere coinvolto un operaio di 41 anni. Stando ad alcune indiscrezioni, l’uomo sarebbe caduto probabilmente da un’impalcatura o probabilmente da un tetto e impattando al suolo avrebbe riportato ferite e traumi. Immediatamente soccorso, l’operaio è stato trasferito però in un ospedale romano, presso il policlinico Gemelli, a causa dei preoccupanti traumi riportati. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Cassino per le opportune indagini sul caso. Foto d’archivio

19 febbraio 2018 0

Rapinò la Banca di Anagni a Latina, arrestato 41enne di Sezze

Di admin

LATINA – Arrestato dai Carabinieri di Latina Scalo il rapinatore solitario, che armato di pistola lo scorso 24 agosto, ha fatto irruzione nella banca di Anagni di Latina Scalo e dopo aver bloccato clienti e cassieri è riuscito a darsi alla fuga con un bottino di circa 10 mila euro.

Il G.I.P. del tribunale di Latina concordando pienamente sulle risultanze investigative dei Carabinieri di Latina Scalo, ha emesso una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Cerrone Giuliano 41 anni di Sezze (LT), perché responsabile di rapina aggravata dall’uso delle armi.

20 novembre 2017 0

Rapinato mentre preleva al bancomat, i carabinieri arrestano un 41enne

Di redazionecassino1

Giulianova – I Carabinieri della Compagnia di Giulianova , nella notte tra sabato e domenica hanno arrestato per rapina e porto abusivo di armi Maurizio Calabrese, 41enne, residente a Bellante, già noto alle forze dell’ordine. Era da poco passata la mezzanotte quando un ragazzo in compagnia della fidanzata si è fermato ad uno sportello bancomat in località Petriccione del Comune di Castellalto, per effettuare un prelievo. Terminata l’operazione (di fatto non effettuata per mancato funzionamento dello sportello), nel voltarsi  veniva avvicinato da un individuo con  viso travisato da scaldacollo, che brandendo minacciosamente un coltello si faceva consegnare il denaro in suo possesso, per poi fuggire a bordo di una lancia Y. I Carabinieri, avvisati subito dalla vittima,  attivavano immediatamente le ricerche impegnando le tre pattuglie  in servizio notturno. Dopo circa 10 minuti un’autovettura corrispondente alla descrizione fornita dalla vittima, veniva intercettata in Via Annunziata di Giulianova. Il conducente, all’alt dei Carabinieri, provava a dileguarsi venendo però bloccato quasi subito tra le vie del centro. Nel corso di immediata perquisizione, i carabinieri rinvenivano la somma appena asportata (pari a 30 euro) celata sotto il parasole lato guida ed il coltello sotto il tappetino del conducente. Il Calabrese Maurizio, al momento del fermo,  indossava ancora lo scaldacollo utilizzato per occultare il volto. Condotto in caserma a Giulianova per le formalità di rito, veniva successivamente dichiarato in arresto e  tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo.

30 ottobre 2017 Non attivi

Investe un’anziana mentre attraversava la strada, 41enne alla guida con tasso alcolemico superiore al limite

Di redazionecassino1

Paliano – Nella mattinata odierna i militari della locale Stazione Carabinieri, al termine degli accertamenti conseguenti ad un sinistro stradale, deferivano un 41enne di Anagni, già censito per furto e ricettazione, per guida in stato di ebbrezza alcolica.

Lo stesso, nella serata del 29 ottobre, mentre transitava in Ferentino alla guida della propria autovettura, non si avvedeva di un’anziana del luogo che stava attraversando la sede stradale, investendola. L’anziana, a seguito delle ferite riportate, veniva trasportata presso l’Ospedale di Frosinone e ricoverata a seguito dei traumi riportati.

Valutata la dinamica dell’incidente, gli operanti richiedevano nei confronti del prevenuto i previsti  esami tossicologici, in esito ai quali lo stesso risultava positivo con un tasso alcolemico ben superiore al limite consentito.

Nella circostanza, la patente di guida veniva ritirata.

23 marzo 2017 0

Aggredisce la ex e si scaglia contro i carabinieri a Picinisco, arrestato 41enne

Di admin
Picinisco – Ha aggredito, insultato, minacciato la sua ex che non ne voleva sapere di tornare insieme. Per questo, oggi, i carabinieri di Picinisco hanno arrestato un 41enne campano per atti persecutori nei confronti di una 32enne di Picinisco, sua ex convivente. L’uomo, non accettando la fine della loro relazione, aveva da tempo iniziato a vessare la donna con insistenti telefonate e minacce. Già nella serata di ieri si era presentato presso la sua abitazione, urlando e minacciando sia la vittima che i propri familiari. Questa mattina poi, tornato nuovamente presso il domicilio della vittima, ha cercato ancora di avvicinarla e quest’ultima, impaurita, è stata costretta a rinchiudersi nella propria autovettura nel timore di essere aggredita. L’uomo, per nulla rassegnato, ha iniziato ad inveire contro di lei, colpendo con calci la portiera dell’autovettura, minacciando e insultando la madre della donna intervenuta dopo aver udito le urla della figlia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Picinisco e il 41enne, alla vista dei militari ha tentato di allontanarsi per poi spintonarli quando è stato bloccato. Ha anche strappato la giacca della divisa di uno degli operatori. Per questo, oltre allo stalking gli è stata contestata anche la resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’arrestato è stato associato ai domiciliari.
3 febbraio 2017 0

Spaccio nella centralissima piazza Cavour, arrestato una 41enne

Di redazionecassino1

Anagni – I militari della locale Stazione Carabinieri unitamente a quelli del NORM della Compagnia, nel corso di un predisposto servizio di contrasto alla vendita ed al consumo di sostanze stupefacenti, traevano in arresto per i reati di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” e “resistenza a P.U.” una 41enne del posto, già censita per reati attinenti gli stupefacenti.

Gli operanti, a seguito di perquisizione personale e veicolare, attività durante la quale la prevenuta opponeva energica resistenza al fine di impedirne la prosecuzione, rinvenivano occultati all’interno del vano porta oggetti, nella disponibilità della medesima, un involucro contenente circa gr. 13 di cocaina, già suddivisa in 27 dosi, nonché la somma contante di €. 800,00 circa, in banconote di vario taglio, probabile provento dell’attività di spaccio. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire materiale per il confezionamento e peso dello stupefacente. All’interno dell’abitazione dell’arrestata, veniva altresì identificato un 27enne del luogo trovato in possesso di gr. 0,5 circa di hashish e pertanto segnalato per uso personale di sostanza stupefacente alla locale Prefettura.

La donna, al termine delle formalità di rito, veniva trattenuta in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo disposto dalla competente A.G.. La sostanza stupefacente che avrebbe fruttato sul mercato circa 2.000 Euro, veniva sottoposta a sequestro unitamente al denaro ed al materiale per il confezionamento.

31 ottobre 2016 0

Investimento ad Alatri, il ferito è un 44enne rumeno

Di admin

Alatri – E’ Un cittadino senza fissa dimora di 44 anni e di origine rumena l’uomo investito questa sera ad Alatri sulla strada Regionale 155. L’uomo ha riportato un trauma cranico e un trauma toracico e per questo sta per essere trasportato all’Umberto I a Roma.

13 ottobre 2016 0

Sorpreso mentre ruba in una macchina, 41enne arrestato a Cassino

Di admin

Cassino – Topo d’auto sorpreso ed arrestato dagli agenti del commissariato di Cassino mentre tenta di forzare l’accensione alla macchina che voleva rubare.

Non dev’essere stato certamente  un fulmine il 41enne di Cassino che ieri pomeriggio è stato segnalato alla polizia da alcuni residenti mentre armeggiava vicino la portiere di una macchina. All’arrivo degli agenti, l’uomo era ancora lì che armeggiava, però, sotto lo sterzo.

Quando si è accorto dell’arrivo degli agenti, ha tentato di nascondere una lima e del contante che pare avesse trovato nell’abitacolo della vettura. Inevitabile le manette per furto aggravato colto in flagranza di reato.

Ermanno Amedei

15 febbraio 2010 1

Sorpreso a spacciare cocaina, 41enne in manette

Di admin

I militari del dipendente N.O.R. agli ordini del Luogotenente Antonio Longo, nella tarda serata di sabato 13 febbraio u.s., in Pineto, hanno arrestato MATALONI Massimo, 41enne di Tortoreto (TE), già noto per fatti di giustizia. L’uomo, in cura presso un centro di riabilitazione del piccolo centro costiero, ha pensato bene di allontanarsi dalla struttura sanitaria per mettere in atto i suoi propositi delittuosi. Nel corso di uno specifico servizio, gli operanti lo sorprendevano in prossimità del centro commerciale “Mercatone Uno” proprio all’atto di cedere un grammo di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” ad un giovane consumatore del luogo. Il MATALONI nell’immediatezza, sottoposto ad ispezione personale, veniva trovato in possesso di un altro grammo e mezzo di “marijuana”, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito. È stato associato alla Casa Circondariale di Teramo a disposizione della competente A.G., in attesa dell’udienza di convalida ove si dovrà difendere dall’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

9 dicembre 2009 0

Morto in treno, nell’autopsia la verità sul decesso del 41enne

Di redazione

Come è morto Silvestro Leva? Perché era sul treno? Cosa era venuto a fare a Cassino? Chi doveva accorgersi di lui? Domende alle quali gli investigatori della Polfer stanno tentando di dare una risposta. Il caso è tutt’altro che semplice. L’uomo è stato trovato alle 14 circa dal capotreno del convoglio Cassino Napoli, poco prima della partenza. Era seduto sulla poltroncina di un vagone con la testa appoggiata al vetro come se stesse dormendo. Dietor la testa profonde ferite che hanno lasciato pensare all’immediato ad un omicidio. Ipotesi questa, non scartata ma comunque per stabilirne la consistenza è necessario aspettare l’autopsia prevista per domani. Lo stesso convoglio è arrivato a Cassino, proprio da Napoli, con sosta anche a Calvi Risorta (Ce) dove l’uomo risiedeva, lunedì sera alle 21. Le indagini sono quindi indirizzate nello stabilire se l’uomo è arrivato a Cassino già morto e qundi la sua salma è rimasta per tutta la notte, tutta la mattina di ieri, sul sedile fino a quando il capotreno non l’ha trovata oppure è acaduto qualcosa per cui l’uomo è salito sul convoglio, o c’hanno portato la sua salma, prima della partenza. Intanto il vagone resta staccato dal resto sotto sequestro fermo nella stazine ferroviaria di Cassino.