Tag: 54enne

19 giugno 2018 0

In manette un 54enne e un 28enne per truffa aggravata ai danni di esercizi commerciali

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Nel corso della mattinata  odierna , personale del N.O.R.M. – Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo,  traeva in arresto  un 54enne  ( già gravato da vicende penali per reati contro il patrimonio e la fede pubblica) ed  un 28enne  ( già gravato da vicende penali per  associazione a delinquere di tipo mafioso, per  reati contro il patrimonio e la fede pubblica) , entrambi residenti nel capoluogo partenopeo,  poiché colti nella  flagranza di reato  e, quindi,  ritenuti responsabili,  del reato di “truffa aggravata in concorso”

L’attività investigativa attivata dai militari operanti, con particolare riferimento alle recenti truffe commesse in danno di attività commerciali nelle province di Frosinone, Latina, Roma e Caserta, mediante  le richieste di ricarica “carte postepay”, consentiva di individuare in Pignataro Interamna, con due persone a bordo, un’ autovettura Peugeot 208 di colore nero che, nel corso di specifica attività di controllo,  risultava essere intestata ad una società di autonoleggio con sede a Vercelli e, peraltro,  senza essere stata sottoposta alla revisione e già oggetto di numerose segnalazioni inserite in banca dati FF.PP quale mezzo utilizzato per porre in atto attività illecite ed utilizzata dai due soggetti tratti in arresto. Inoltre, a seguito della predetta attività di controllo, il uno dei due, in qualità di conducente,  risultava avere la  patente di guida scaduta di validità. Ulteriori accertamenti esperiti nell’immediatezza dai militari operanti consentiva di acclarare che i due soggetti poco prima, ed in concorso tra loro, con artifizi e raggiri avevano compiuto una truffa ai danni di un titolare di una tabaccheria sita in  Cassino  mediante l’effettuazione di due ricariche di una “postepay (dell’importo complessivo di circa 600 €uro), risultata essere  in loro possesso ma intestata ad una terza persona, dandosi poi  alla fuga senza corrispondere il relativo corrispettivo in denaro.

Gli arrestati, su disposizione della competente A.G.,  sono stati trattenuti presso le Camere di sicurezza del Comando Compagnia di Cassino, in attesa del rito direttissimo che verrà eseguito entro le prossime 48ore.

La carta “postepay” rinvenuta in loro possesso, le ricevute di pagamento, l’autovettura e ed i loro telefonini  venivano contestualmente  sottoposti sotto il vincolo del sequestro

Al termine delle formalità di rito, ricorrendone i presupposti, agli stessi veniva notificato anche l’avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con  foglio di via obbligatorio,  con divieto di ritorno nel territorio del comune di Ceprano, Castrocielo, Cassino e Pignataro Interamna  per anni tre.

Sono tuttora in corso le attività info-investigative finalizzate ad accertare le loro responsabilità in altre analoghe truffe denunciate sia in questa Provincia che in quelle limitrofe.

(

26 ottobre 2017 Non attivi

Cassino, Forza la porta di un locale: arrestato 54enne dalla Polizia di Stato

Di redazione

“Un uomo ha forzato con una spallata la porta d’ingresso di un locale commerciale!”: è la segnalazione giunta, questa notte, sulla linea di emergenza 113 del Commissariato di Cassino. L’operatore dirama la nota alle Volanti presenti sul territorio, che giungono prontamente sul posto. Gli agenti, trovata la porta aperta con evidenti segni di effrazione, si introducono all’interno, dove sorprendono il malvivente. Bloccato, viene accompagnato presso gli uffici di Polizia per gli accertamenti di rito: è un 54enne residente in provincia di Napoli, con precedenti specifici. Scatta l’arresto. L’uomo dovrà rispondere di tentato furto aggravato. Nel frangente si scopre che è anche l’autore di un altro “colpo” messo a segno qualche sera prima sempre nella Città Martire. Sono in corso accertamenti per verificare la “paternità” di altri furti avvenuti con lo stesso modus operandi.

25 ottobre 2017 Non attivi

Arrestato dai carabinieri un 54enne cassinate per maltrattamenti in famiglia

Di redazionecassino1

Cassino – Nella mattinata odierna, i militari della  Compagnia di Cassino,  nell’ambito di attività predisposte e coordinate dal superiore Comando Provinciale, volte al controllo del territorio, traevano in arresto un 54enne del cassinate, già censito per gli stessi reati, per maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della moglie convivente.

I militari, intervenuti presso l’abitazione dei coniugi, a seguito di richiesta al 112, constatavano la presenza del figlio minorenne della coppia, il quale riferiva che rincasando aveva incrociato il padre allontanarsi velocemente a bordo della sua utilitaria e che, dopo aver aperto la porta di ingresso, trovava la madre distesa sul pavimento esanime, dolorante per l’aggressione subita dal coniuge e non in grado di potersi alzare. L’uomo veniva immediatamente rintracciato e dopo i primi accertamenti, dichiarato in arresto.

Sul posto erano presenti alcuni congiunti della donna, i quali riferivano di essere giunti in soccorso della medesima e di averla trovata vistosamente sanguinante e con il volto tumefatto, in quanto era stata colpita più volte alla testa ed al viso dal marito, lamentando inoltre problemi di respirazione, in quanto l’uomo l’aveva stretta al collo.

La vittima, prontamente soccorsa da personale del 118, dopo le prime cure del caso veniva trasportata a bordo dell’ambulanza presso l’Ospedale Santa Scolastica di Cassino, ove visitata dai sanitari veniva giudicata guaribile in 10 giorni s.c..

Gli stessi congiunti riferivano, inoltre, di essere particolarmente preoccupati della situazione, poiché le aggressioni da lei subite erano quotidiane, sia sotto il profilo psicologico, sia  fisico e che temevano per la sua incolumità. Già in passato infatti, l’uomo si era reso responsabile di aggressioni verbali e percosse nei confronti della coniuge, per le quali la stessa aveva sporto varie denunce per atti persecutori e lesioni personali.  Per tale motivo, veniva emessa dall’A.G. una misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla coniuge e dai figli, misura successivamente revocata a seguito di remissione della querela da parte della donna.

L’arrestato veniva  ristretto presso la Casa Circondariale di Cassino, in attesa del rito direttissimo.

13 ottobre 2017 0

Occupa abusivamente appartamento Ater: la Polizia denuncia 54enne cassinate

Di redazionecassino1

Cassino – Occupazione abusiva di  un appartamento di proprietà ATER, in via Monti Aurunci: è la vicenda che vede coinvolta una 54enne del cassinate.

Del caso si sono occupati i poliziotti del Commissariato di Cassino, in seguito a segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113.

La situazione è anomala; la serratura della porta d’ingresso non presenza segni di effrazione.

Dopo i necessari accertamenti della Polizia emerge che la donna era in possesso delle chiavi di quell’abitazione ricevute dai vecchi proprietari, con i quali aveva avuto una collaborazione lavorativa, e mai riconsegnate.

Nonostante i numerosi inviti, l’ abusiva, incalzata dai suoi familiari, non ha voluto desistere dal suo intento e pertanto è stata denunciata.

 

9 gennaio 2017 0

Morta da tre giorni, corpo di 54enne ritrovato in casa a Pontecorvo

Di admin

Pontecorvo – Da tre giorni non rispondeva a perenti o vicini di casa e, questa mattina, i vigili del fuoco di Cassino hanno forzato la porta di accesso dell’appartamento in cui viveva una donna di 54 anni di Pontecorvo trovandola priva di vita, riversa in terra in cucina.

Il ritrovamento è stato fatto poco dopo le 11 in viale Dante e sul posto, oltre ai vigili del fuoco e agli operatori del 118, c’erano anche i carabinieri che indagano sul decesso che, però, sembra dovuto a un malore naturale.

11 ottobre 2016 0

Tre chili di droga sequestrata a Fondi, arrestato 54enne

Di admin

Fondi – Un chilo di marijuana pronta per lo spaccio, 1,7 chili di hashish suddiviso in 17 panetti, quasi 110 grammi di cocaina corrispondenti a 220 dosi da destinare alla rivendita e 4 piante di Canapa Indiana di oltre 1 metro ciascuna è il bilancio della perquisizione svolta dalla guardia di Finanza in locali che sono nelle disponibilità dio A.G. 54 anni di Fondi.

La perquisizione è stata svolta anche con l’ausilio di unità cinofile di Formia. Le ricerche hanno inoltre consentito di trovare materiale destinato al confezionamento ed alla conservazione degli stupefacenti, tra cui due macchine per il sottovuoto, ovvero una pistola revolver, di tipo “scacciacani”, modificata per apparire del tutto simile ad un’arma da fuoco convenzionale.

La stima di quanto sottoposto a sequestro, ha permesso di calcolare che, qualora rivendute, le sostanze stupefacenti trovate avrebbero potuto fruttare, complessivamente, circa 40mila euro. Per il 54enne, quindi, è scattato l’arresto per detenzione, spaccio e traffico di sostanze stupefacenti.