Tag: 59enne

31 maggio 2018 0

Pontecorvo, rubava telefonate per 7mila euro al mese: arrestato 59enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONTECORVO – Rubava il segnale telefonico facendo ricadere il costo delle telefonate su un ignaro utente. Per questo i carabinieri di Pontecorvo, hanno tratto in arresto per il reato di truffa, un 59enne della Repubblica Ceca, ma di fatto domiciliato a Pontecorvo, già censito per reati contro il patrimonio.

Tutto ha inizio da una denuncia presentata ai Carabinieri di Pontecorvo ove la vittima ha riferito che gli venivano recapitate delle salatissime bollette Telecom, per un totale di euro 7.000, nonostante lo stesso avesse un regolare contratto con la società telefonica, pertanto, esasperato e non riuscendo a risolvere il problema direttamente con la società telefonica, ha presentato regolare denuncia. Gli operanti, insospettiti dall’ammontare delle bollette hanno effettuato un controllo con gli operatori della Telecom e all’interno di una cabina, ove sono posizionati tutti i cavi delle diverse utenze telefoniche, hanno notato la presenza di un dispositivo, volgarmente detto “ponticello”, in grado di collegare una rete telefonica con un’altra e che permetteva all’arrestato di usufruire della linea dell’ignara vittima.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio mentre la linea telefonica è stata ripristinata dai tecnici Telecom.

12 gennaio 2018 0

Deposito giudiziario inquinante sequestrato a Ceprano, denunciato 59enne

Di admin

CEPRANO – Un deposito di autovetture di Ceprano è stato sequestrato dai carabinieri coadiuvati da personale della Stazione Carabinieri Forestale di Castro De Volsci. In seguito a verifiche, i militari hanno appurato che presso il deposito di autovetture sottoposte a sequestro penale e amministrativo gestito erano parcheggiate più di 100 macchine, molte delle quali in stato di abbandono con relativa perdita di liquami fortemente inquinanti. Inoltre sono state trovate cataste di pneumatici, batterie esauste per automobili, materiale ferroso, componenti di autovetture,  rifiuti speciali e non, conservati senza rispettare la normativa ambientale e quindi in danno di tutta l’area e della zona circostante.

L’intera area, di circa 5000 metri quadrati è stata posta sotto sequestro mentre il 59enne,  imprenditore ciociaro che gestiva il deposito è stato denunciato in stato di libertà per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

 

24 novembre 2017 0

Denunciati dalla polizia due campani 28enne e 59enne per simulazione e procurato allarme

Di redazionecassino1

Cassino – “Siamo inseguiti da ignoti che esplodono colpi di arma da fuoco” è la segnalazione che giunge sulla linea di emergenza 113 della Questura. L’operatore, vista la gravità dell’episodio, dirama la nota alle volanti presenti sul territorio, interessando anche le pattuglie della Stradale e rimanendo in contatto telefonicamente con l’uomo che, in compagnia di un suo amico, chiede aiuto.

Intercettati dall’unità operativa della Sottosezione Cassino vengono accompagnati presso gli uffici di Polizia per i necessari accertamenti.

Sono originari di Napoli, rispettivamente di 28 e 59 anni e riferiscono la dinamica della loro triste vicenda.

Il racconto fornito non convince gli inquirenti.

Da accertamenti effettuati emerge che i due erano stati già sorpresi, da appartenenti delle Forze dell’Ordine, a Veroli con grimaldelli e chiavi ed in possesso di dispositivi elettronici atti a disarmare allarmi, aprire cancelli ed autovetture.

Inoltre la loro presenza aveva suscitato sospetto tra i residenti della zona: accortisi della situazione, preoccupati di una eventuale reazione violenta, hanno inscenato la drammatica situazione.

Simulazione di reato e procurato allarme sono i reati di cui dovranno rispondere i due campani.

 

31 ottobre 2017 Non attivi

Scomparso da 6 giorni, ancora nessuna traccia del 59enne di Vallecorsa

Di admin

VALLECORSA – Sei giorni di ricerche e del pastore di Vallecorsa scomparso mercoledì scorso, ancora nessuna traccia. Decine di soccorritori tra vigili del fuoco, carabinieri e protezione civile lo hanno cercato senza sosta per gli anfratti più reconditi di Monte Calvo, anche con l’ausilio di unità cinofile e di un elicottero, ma tutto è stato inutile. Il 59enne sembra essere scomparso nel nulla.

27 ottobre 2017 Non attivi

Frosinone, 59enne disperso a Vallecorsa: terzo giorno di ricerche

Di admin

VALLECORSA –  E’ cominciato questo questa mattina il terzo giorno di ricerche del 59enne di Vallecorsa (Fr) di cui non si sa più nulla da mercoledì mattina alle 11. I vigili del fuoco lo stanno cercando con squadre di terra, gruppo Tas, cinofili e questa mattina anche con l’ausilio di un elicottero. Le difficoltà delle ricerche sono dovute anche alle caratteristiche impervie della zona. Per tutta la giornata di ieri, nessuna traccia dell’uomo sarebbe stata trovata. Oggi si tenterà anche dall’alto con l’ausilio di un elicottero.

Ermanno Amedei

 

10 ottobre 2017 0

Brillante intervento chirurgico in ospedale a Cassino, 59enne salvato da tre tumori

Di admin

“Un paziente di 59 anni affetto da due tumori del pancreas ed un tumore renale è tornato a gestire la propria pista di Go-kart dopo essere stato sottoposto ad un intervento chirurgico di altissima complessità che ha comportato l’asportazione di tutto il pancreas, il duodeno, la colecisti, la milza ed il rene destro”. E’ quanto si legge in una nota della Asl di Frosinone in merito all’intervento effettuato in ospedale a Cassino. “Un intervento di alta specializzazione portato a termine con successo dall’équipe della UOC di Chirurgia Generale diretta dal Prof. Roberto Santoro. «L’esito favorevole di questa eccezionale procedura è un esempio di eccellenza in sanità perché ha richiesto una gestione multidisciplinare di importanti problematiche postoperatorie. Un particolare ringraziamento al Centro di Rianimazione, che in collaborazione con Diabetologia, Nefrologia e Radiologia ha consentito al paziente di superare la fase critica fino a poter essere dimesso e tornare guarito alla propria attività», sono le parole del Prof. Roberto Santoro. «Questa performance conferma che il polo ospedaliero di Cassino è ormai diventato un centro di riferimento per la chirurgia oncologica della nostra Provincia», così commenta il Commissario Straordinario Macchitella, impegnato nel rilancio di tutto il sistema ospedaliero del nostro territorio”.

6 marzo 2017 0

Incidente stradale sull’A1, si aggravano le condizioni di una 59enne di Lumezzane

Di admin

Piedimonte San Germano – Si sono aggravate le condizioni di una donna di 59 anni rimasta coinvolta nell’incidente di sabato pomeriggio sul tratto autostradale che attraversa il comune di Piedimonte San Germano.

Tra le tre auto che hanno impattato in modo violento, vi era la Mercedes sulla quale viaggiava, insieme  al marito anch’egli ferito, la donna di Lumezzane (Br).

I due erano diretti a Potenza per partecipare al funerale di un parente. La 59enne è stata prima trasportata in ospedale a Cassino ma, a causa del trauma cranico delle varie fratture, il giorno successivo si è reso necessario trasferirla all’Umberto I di Roma dove resta in prognosi riservata.

Ermanno Amedei

articolo precedente