Tag: 61enne

18 agosto 2018 0

Sant’Ambrogio sul Garigliano: Prende a manganellate un 61enne per un cagnolino

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

A Sant’Ambrogio sul Garigliano, i militari della Stazione di Sant’Apollinare, a conclusione di indagini, hanno denunciato in stato di libertà per “lesioni personali aggravate e minaccia grave con l’utilizzo di arma impropria” un 36enne del luogo, già censito per analoghi reati. I carabinieri hanno accertato che l’uomo lo scorso 15 agosto, ritenendo un 61enne del luogo responsabile dell’allontanamento dal centro abitato di un cane randagio a cui la madre si era affezionata, si sarebbe recato presso l’abitazione di quest’ultimo e dopo averlo minacciato di morte lo avrebbe colpito con un manganello. La vittima, a causa dei colpi ricevuti, è stata costretta a fare ricorso alle cure dei sanitari dell’Ospedale di Cassino che gli hanno riscontrato un politrauma alla spalla sinistra, della regione orbicolare e dell’orecchio sinistro. Foto d’archivio

1 agosto 2018 0

Ritrovato nel fiume Sacco il corpo della 61enne scomparsa ieri sera a Pastena

Di admin

PASTENA – Il corpo di una donna è stato ritrovato questa mattina nell’alveo del fiume Sacco durante le ricerche per la signora scomparsa ieri sera da Pastena. I vigili del fuoco di Frosinone, dalle 8 di ieri sera, erano sulle tracce di una donna di 61 anni di Pastena,

Maria Catallo di cui non si avevano più notizie dal primo pomeriggio. Le ricerche si sono concentrate nella zona che solitamente frequentava e questa matti è stato rinvenuto quello che sembra essere il suo corpo. Alle ricerche hanno partecipato anche i carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

Ermanno Amedei

Foto repertorio

2 febbraio 2018 0

Confermata in Appello la condanna del 61enne di Cassino per molestie su una bambina di 9 anni

Di redazionecassino1

Roma – L’operaio di 61 anni di Cassino che nel 2011 aveva approfittato di una bambina di nove anni è stato condannato anche dalla Corte d’Appello di Roma. La sentenza dei giudici romani, accogliendo le richieste delle parti civili rappresentate dagli avvocati Santino Fella e Alessandra Salera, ha integralmente confermato la decisione di primo grado emessa dalla Presidente della Sezione Penale di Cassino la dott.ssa Donatella Perna. I fatti, risalenti al 2011, si riferiscono a quando la madre della bambina intenta nelle pulizie di casa del 61enne presso cui lavorava come collaboratrice domestica, aveva affidato all’uomo la custodia della minore. Gli atteggiamenti anomali manifestati successivamente dalla bambina avevano messo in allarme la madre e gli accertamenti successivi avevano portato alla scoperta della orribile e morbosa vicenda. I genitori si rivolsero agli avvocati Fella e Salera che si costituirono parte civile nel processo di I° grado ottenendo una dura condanna. L’uomo ricorse in Appello contro la sentenza, ma lo scorso 31 gennaio la Corte d’Appello di Roma, accogliendo le richieste degli avvocati di parte civile, Santino Fella e Alessandra Salera, confermava la condanna a quattro anni inflitta in I° grado all’operaio.

1 ottobre 2017 0

Travolto dalla motozappa, 61enne gravemente ferito a Esperia

Di admin

ESPERIA – E’ stato travolto dal motozappa rimanendo gravemente ferito alle gambe.

E’ accaduto oggi pomeriggio ad Esperia (Fr) in località Monticelli e lo sfortunato protagonista è un 61enne che stava lavorando un piccolo appezzamento di terra quando le zappe del mezzo agricolo, per cause ancora al vaglio degli investigatori, sono arrivate alle sue gambe.

Per liberarlo, sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Cassino che lo hanno affidato agli operato del 118 che, in eliambulanza atterrata in zona, lo hanno trasportato in un ospedale di Roma.

Ermanno Amedei

29 settembre 2017 0

Una volpe come animale domestico, denunciata 61enne

Di redazionecassino1

Mignano M. L. – I Carabinieri della Stazione di Mignano Montelungo unitamente ai colleghi della Stazione Carabinieri Forestali di Roccamonfina hanno deferito in stato di libertà una 61enne di Galluccio (Ce) per detenzione di animali selvatici e di razza protetta. La donna è stata trovata in possesso di una volpe che adoperava come animale da compagnia. L’animale selvatico è stato reimmesso in libertà.