Tag: 64enne

10 maggio 2018 0

Fienile e capannone abusivi a San Biagio, denunciata 64enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN BIAGIO SARACINISCO – Questa mattina a San Biagio Saracinisco, i carabinieri della Stazione di Picinisco, coadiuvati da quelli della Stazione di Atina, a seguito di verifiche tecniche eseguite presso il locale, hanno denunciato in stato di libertà una 64enne del luogo, per aver realizzato le sottonotate opere in area ricoperta da vincolo idrogeologico e paesaggistico un capannone in ferro di complessivi mq 131 circa posto su cordolo in cemento armato dell’altezza di 3,40 metri, poiché costruito in totale difformità al progetto approvato dal Genio Civile ed al permesso a costruire rilasciato dall’ Ufficio Tecnico comunale; realizzato anche un fienile in blocchi di cemento, di complessivi mq 51 circa ed un’altezza di mt. 2,30, senza alcuna autorizzazione o permesso a costruire.

I manufatti del valore complessivo quantificabile in euro 40.000 circa, sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

31 gennaio 2018 0

Frosinone: Accoltella un 64enne, bloccato da un carabiniere libero dal servizio

Di redazione

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo unitamente ad un Carabiniere Forestale di Latina hanno deferito in stato di libertà per “lesioni personali aggravate e porto abusivo di coltello” un 70enne di origini calabresi, residente a Frosinone, pluripregiudicato per reati contro la persona e in materia di stupefacenti. Un futile motivo alla base della discussione, avvenuta nei pressi di un noto supermercato della zona scalo del capoluogo ciociaro, che ha visto interpreti il denunciato ed un 64enne anch’egli residente a Frosinone. Dalle parole, i due, passavano subito alle mani ed il 70enne estraeva dalla tasca un “coltello temperino” colpendo ad un braccio il 64enne. Il fatto non è sfociato in più gravi conseguenze solo grazie al tempestivo intervento del Carabiniere che, seppur libero dal servizio, bloccava e disarmava l’accoltellatore ed allertava la Centrale Operativa che immediatamente faceva intervenire sul posto una pattuglia in ausilio. Il ferito veniva trasportato presso il locale Ospedale “Spaziani” dove gli venivano riscontrate lievi ferite da taglio, medicato e subito dimesso. Il 70enne invece dovrà rispondere del suo gesto davanti l’Autorità Giudiziaria e a suo carico verrà avanzata proposta per l’applicazione di idonea misura di prevenzione. Immagine d’archivio

5 maggio 2017 0

Albano Laziale – Coltivava marijuana in casa, 64enne arrestata

Di admin

ALBANO LAZIALE – E’ stato il forte odore acre di marijuana a tradire la donna di 64 anni che, nella tarda serata di ieri, è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo. Per lei l’accusa è di produzione, coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, giunti sotto casa della donna a Cecchina di Albano Laziale a seguito di alcune segnalazioni, hanno da subito sentito un forte odore di marijuana provenire dall’abitazione.

Così è scattato il blitz e, dopo aver fatto irruzione nell’appartamento, i Carabinieri si sono trovati di fronte ad una vera e propria coltivazione di canapa indiana. Infatti, oltre a ventuno piante di marijuana per un peso complessivo di circa 700 grammi, i militari hanno rinvenuto due serre artigianali complete di lampade fluorescenti per favorire la crescita delle piante. Un vero e proprio “laboratorio della droga” dove ovviamente non mancavano bilancini di precisione e vario materiale per confezionare lo stupefacente.

Dopo l’arresto, l’insospettabile donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa del processo.