Tag: 88enne

1 giugno 2010 0

Grave un 30enne accoltellato da un 88enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Litigano all’interno del portone di casa e un 88enne accoltella un 30enne. é accaduto ieri in via Carlo Alberto Dalla Chiesa nel quartiere Zanni a Pescara. Il litigio sarebbe avvenuto per futili motivi davanti le cassette della posta e dopo qualche spintone, l’anziano ha estratto ul coltello da cucina colpendo con violenza il 30enne. Immediatamente sul posto sono arrivati operatori del 118 e agenti di polizia. I primi hanno trasportato il ferito in ospedale e lo hanno sottoposto ad un delicato interventio chirurgico. L’anziano, invece, in evidente stato di choc, è stato bloccato dagli agenti della Polizia di Stato. I poliziotti hanno raccolto alcune testimonianze che potrebbero risultare preziose per ricostruire la dinamica dell’accoltellamento.

18 aprile 2010 0

Gli rubano la casa, l’88enne chiede giustizia dalle pagine di Vero

Di redazione

Il settimanale nazionale Vero ha dedicato una intera pagina alla vicenda di Antonio Viscogliosi, l’88enne di Frosinone a cui, a luglio dello scorso anno, è stata “rubata” la casa. L’uomo si era allontanato per circa due settimane dall’alloggio popolare di via Marittima e (Clicca e guarda il video) al suo rientro ha trovato una coppia che gli aveva occupato la casa e i mobili “parcheggiati” sul marciapiedi. La foto di antonio che indica quella che era la sua casa campeggia sulla pagina del settimanale nazionale e, da quel palcoscenico, l’uomo chiede che venga fatta giustizia.

16 aprile 2010 0

Gli hanno “rubato” la casa nove mesi fa, 88enne chiede giustizia

Di redazione

Rivuole la sua casa e chiede giustizia. Da nove mesi, Antonio Viscogliosi, 88 anni di Frosinone non si da pace e continua a chiedere giustizia. Fino a luglio dello scorso anno, abitava in una casa popolare in via marittima 23, (clicca e guarda la video notizia) poi una permanenza in una struttura termale e, al ritorno dopo 10 giorni, ha trovato la porta con un’altra serratura e i mobili comprati da poco, tutti sulla strada. La sua casa era stata presa da una coppia di giovani. Alcuni mesi dopo, il ragazzo è stato arrestato per fatti di droga e la ragazza ha liberato l’alloggio, ma prima che Antonio potesse tornare ad occuparlo, un’altra giovane coppia, genitori di un bambino, sono entrati nella casa occupandola nuovamente. Er. Amedei