Tag: aggrediti

9 ottobre 2018 0

Rapina in villa a Ferentino, anziani aggrediti per circa 8mila euro

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FERENTINO – Hanno agito poco dopo l’una di notte nella casa in via Tofe Pistone a Ferentino dove abitano solamente il 68anne ex dipendente Videocon e la moglie 65anne.

I cinque malviventi erano armati, tre con pistole due con cacciaviti. Dopo essersi impossessati di circa 1800 euro in contati e 5 o forse seimila euro in oggetti preziosi, sono fuggiti lasciando imbavagliata la coppia. Solamente alle 4, i due sono riusciti a sciogliere i nodi e a lanciare l’allarme.

I carabinieri giunti sul posto hanno raccolto la testimonianza dei due, entrambi sotto shock ma illesi. Le ricerche dei cinque sono estese a tutto il territorio. Si indaga a 360 gradi.

Ermanno Amedei

29 maggio 2018 0

Agenti aggrediti e sovraffollamenti, Sit-in davanti al carcere di Frosinone

Di admin

FROSINONE – “Domani davanti al carcere CC Frosinone si svolgerà dalle 10.30 un sit-in di protesta a cui parteciperanno tutte le sigle sindacali del comparto sicurezza”. Lo si legge in una nota di Massimo Costantino Segretario aggiunto Cisl FnS. “Protesta nata poichè al personale di Polizia Penitenziaria vengono concessi meno giorni di ferie rispetto a quanto previsto per Legge. Il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (DAP) dopo le proteste svoltosi davanti al carcere di Velletri, CR Rebibbia e quella Regionale svoltasi Venerdì scorso (25 Maggio) davanti al carcere di Regina Coeli, ha predisposto l’invio rispettivamnete di 10 unità di Polizia Penitenziaria per gli Istituti di Velletri e Frosinone. La Fns Cisl Lazio accoglie positivamente il segnale del DAP ma ciò è solo un paliativo e certo il numero è esiguo e non possiamo ritenerci soddisfatti, servono più unità. Da ricordare che nel Lazio aumenta il sovraffollamento e crescono le aggressioni nei confronti degli agenti penitenziari. La Fns Cisl rileva come il sovraffollamento è di 1.046 detenuti considerato che n. 6.303 risultano essere i detenuti reclusi nei 14 Istituti del Lazio, dato 30 aprile 2018, rispetto ad una capienza regolamentare di detenuti prevista di n. 5.257 . Il dato più preoccupante – riguarda gli istituti di Regina Coeli (con 366 detenuti in eccedenza); Velletri (+122),Latina (+ 48) e Viterbo (+175)”. Sovraffollati risultano anche gli istituti di Cassino (+72 detenuti); Frosinone (+89); Civitavecchia (+96); Rebibbia ( +46)e Rebibbia Nuovo complesso (+293); Rieti(+82). Sono inoltre da segnalare le innumerevoli aggressioni nei confronti del personale penitenziario, dovute anche alla chiusura degli Opg in ambito nazionale che ha portato molti detenuti con problemi psichiatrici nelle sezioni di osservazione psichiatrica delle carceri . Problematiche che si riscontra poi anche per le REMS dove il numero di richiesta di ricovero degli internati è sottodimensionata rispetto alle richieste – creando non pochi problemi sia al personale di polizia penitenziaria, che deve espletare se richiesto anche piantonamenti in luoghi esterni di cura se disposti dalla autorità giudiziaria , o in una sezione di istituti penitenziari in attesa di accettazione nelle Rems- Per la Fns Cisl Lazio occorre, altresì , rivedere la vigilanza dinamica all’interno degli istituti, semmai bloccarla nei casi di eventi critici causati da parte dei detenuti, poiché troppe sono le aggressioni nei confronti del personale di polizia penitenziaria . In totale le aggressioni dall’inizio dell’anno ad oggi si aggira intorno ai 40 eventi critici, quelli a noi noti, di cui 8 solamente a Regina Coeli con 10 agenti coinvolti. Viterbo Mammagialla ad oggi risultano circa 12 aggressioni. Al NC Rebibbia il dato è sempre di 10 aggressioni. CR Rebibbia aggressioni 2. Frosinone 2 aggressioni, 6 colleghi coinvolti Cassino, 2 aggressioni con due agenti coinvolti. In meno di un mese sono state 4 le aggressioni avvenute a Viterbo e Frosinone in data 18 aprile 2018, IIPP di Civitavecchia in data 7 Maggio 2018, NC Rebibbia domenica 20 maggio 2018. Non occorre dimenticare che il personale deve far fronte ad altri eventi critici quali atti di autolesionismo, suicidi e tentativi suicidi – il personale con professionalità e abnegazione in più dei casi riesce ad evitare il peggio”.

26 gennaio 2018 0

Regina Coeli, agenti aggrediti da gruppo di detenuti: tre feriti

Di admin

ROMA – Attimi di tensione, poco dopo le 16 di mercoledì, nella seconda sezioni del carcere di Regina Coeli di Roma dove, quando cinque agenti si sono trovati a fronteggiare una ventina di detenuti. Tutto sarebbe nato da una prima aggressione subita da un agente ad opera di un carcerato. In soccorso al collega sono arrivati tre dei quattro penitenziari di un vicino corridoio che hanno lasciato sedici detenuti con un solo agente. Alcuni dei sedici, intenzionati a dare man forte al detenuto primo aggressore, hanno assalito l’unico agente rimasto a sorvegliarli con l’intenzione di costringerlo ad aprire il cancello. Immobilizzato per alcuni alcuni minuti l’agente avrebbe aperto il varco permettendo ad un folto gruppo dei suoi aggressori, di dare sostegno all’altro detenuto. Una volta liberato, però, l’agente è riuscito a dare l’allarme. In pochi minuti sono arrivati i rinforzi e l’ordine è stato ristabilito. Tre agenti, sono stati però costretti alle cure ospedaliere dell’ospedale Santo Spirito per prognosi di alcuni giorni.

30 novembre 2017 0

Carabinieri intervengono per sedare una lite fra moglie e marito, ma vengono aggrediti dalla donna. 38enne rumena arrestata

Di redazionecassino1

Veroli –  I militari della locale Stazione hanno tratto in arresto una 38enne rumena, resasi responsabile del reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. La predetta, in evidente stato di alterazione a seguito di un diverbio con il proprio marito, entrambi sotto l’effetto di alcol, ha oltraggiato e aggredito con calci e pugni i militari immediatamente intervenuti per sedare gli animi. La chiamata al 112 è stata effettuata dal figlio minore  impaurito dalle urla e dall’atteggiamento aggressivo dei propri genitori. I Carabinieri, nell’atto di ristabilire la tranquillità familiare, sono stati  aggrediti dalla donna, riportando lievi ferite. La predetta, dopo le formalità di rito,  veniva tratta in arresto e tradotta presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.

28 marzo 2017 0

Aggrediti in carcere a Frosinone, agenti feriti da detenuto

Di admin

Frosinone – Due assistenti capi della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Frosinone sono rimasti feriti, nella tarda mattinata di oggi, a causa di una aggressione fatta da un detenuto.

E’ quanto apprendiamo in una nota stampa diffusa da Massimo Costantino segretario generale della Cisl Fns.  Ad aggredirli, secondo il sindacalista, sarebbe stato un  algerino di 31 anni detenuto presso l’ isolamento del carcere di Frosinone.

Per i due agenti è stato necessario ricorrere alle cure ospedaliere. Attualmente   a Frosinone vi sono 566 detenuti rispetto ai previsti 506.

 

15 novembre 2016 0

Aggrediti a colpi di spranga gli scuolabus del Comune di Cassino

Di redazionecassino1

Cassino – Aggrediti a colpi di mazza, questa mattina, alcuni mezzi del comune di Cassino adibiti a scuolabus, parcheggiati in piazza San Benedetto. L’episodio messo in atto da un uomo, sembra con problemi psichici e forse anche in preda ai fumi dell’alcool, mentre si recava alla mensa della Caritas. L’uomo avrebbe trovato occupato il posto auto, ritenuto di sua spettanza, dai mezzi di scuolabus, da qui ne è nata un’animata discussione con gli autisti dei mezzi comunali sfociata nell’atto vandalico.

L’uomo, sulla settantina, ha colpito il vetro parabrezza anteriore di uno scuolabus posteggiato. Non sarebbe la prima volta che accadono episodi che scatenano tensioni fra automobilisti e autisti degli scuolabus. Bisogna ricordare che i posti adibiti a parcheggio dei mezzi comunali sono ben delimitati da scritte e strisce gialle. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri della caserma di Cassino, per identificare l’uomo, insieme ad una della Polizia Municipale.

Sull’episodio solidarietà è stata espressa dall’Amministrazione comunale nei confronti dei dipendenti aggrediti. “Esprimo la mia vicinanza a nome di tutta l’amministrazione, ai dipendenti del comune di Cassino che questa mattina sono stati aggrediti mentre svolgevano il servizio scuolabus. Un episodio increscioso che condanniamo senza se e senza ma è che denunceremo alle autorità preposte”, ha dichiarato L’assessore al Personale, Benedetto Leone commentando i fatti accaduti in mattinata.

“Domani, insieme al Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro incontreremo alle ore 10,30, presso la sala giunta – continuato Leone – i dipendenti del servizio scuolabus aggrediti, non solo per dimostrare la nostra vicinanza, ma anche per capire cosa sia effettivamente accaduto e se ci sono accortezze che come amministrazione possiamo adottare per prevenire questo genere di episodi”.

29 luglio 2010 0

Poliziotti in trappola, sequestrati e aggrediti da un marito violento

Di redazione

Due poliziotti del commissariato di Cassino si sono trovati, ieri, a gestire una situazione particolarmente delicata che metteva a rischio, non solo una donna con i suoi figli, ma anche loro stessi. Tutto è nato da una denuncia per maltrattamenti in famiglia che la 20enne tunisina ha sporto al commissariato. Il marito 38enne connazionale della ragazza aveva più volte adoperato violenza in famiglia e, per questo, ieri i due agenti hanno bussato a casa della coppia per sincerarsi di quanto accadeva. Proprio l’uomo ha aperto la porta e, dopo aver fatto entrare i poliziotti, in evidente stato di ebbrezza, l’ha richiusa a doppia mandata gettando la chiave sotto un mobile. A quel punto, pare armato di coltello, l’uomo si è scagliato contro gli uomini in uniforme che, però, sono riusciti ad immobilizzarlo e ad arrestarlo con l’accusa di sequestro di persona, violenza, uso di armi, minaccie, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Se i poliziotti volessero conferma dell’aggressività dell’uomo, certamente l’hanno avuta.