Tag: alberi

12 novembre 2018 0

Tagliati gli alberi rimanenti sul luogo della tragedia a Castrocielo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASTROCIELO – “Motoseghe all’opera, da alcuni giorni sulla via Casiliana tra Cassino e Roccasecca per la messa in sicurezza della strada.

La tragedia del 29 ottobre che ha visto a Castrocielo la morte di due uomini schiacciati in una Smart da un altofusto abbattuto dal forte vento ha dato una scossa.

Questa mattina i taglialegna erano proprio sul luogo della tragedia e su quegli alberi “protetti”, fino a poche ore fa dal sequestro dell’area fatto dalla procura di Cassino. A supervisionare le operazioni c’erano i carabinieri della compagnia di Pontecorvo”.

Ermanno Amedei

 

29 ottobre 2018 0

Terracina, un morto ed un ferito per la caduta di alberi sulle auto

Di admin

TERRACINA – Una tromba d’aria violentissima quella che si è abbattuta su Terracina nella centralissima via Roma. Pochi minuti di inferno sono costate una vita, quella della persona rimasta schiacciata in un’auto dal peso di un grosso pino, il ferimento di una seconda persona e danni per centinaia di migliaia di euro.

Del caso se ne stanno occupando i carabinieri della compagnia di Terracina. La situazione delle strade è a tratti tragica. L’appia è ostruita in più punti e in piiù punti si è sfiorata la tragediua come sulla Migliara 45 dove un grosso albero è caduto su una autocisterna che trasportava Gpl ma colpendo il cabinato e non la cisterna.

Intanto la protezione civile della Regione Lazio ha inviato dieci quadre per liberare le strade e mettere in sicurezza le aree più colpite. Sono decine gli alberi che si sono schiantati al suolo nella sola via Roma schiacciando auto e arrecando danni a strutture.

19 maggio 2018 0

Lavori frenetici di manutenzione, nuovi alberi, qualche ‘giardinetto speciale’e un tubo di scarico sospetto in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – In queste settimane Cassino è un cantiere aperto. Lavori di manutenzione, completamento della rotatoria del San Raffaele, peccato che le rampe per disabili siano non conformi alla normativa, montata anche la scultura dell’artista nipponico Saito. Ora l’opera è pronta ad essere inaugurata a tempo di record ed in pompa magna, i marciapiedi su via Sant’Angelo già pronti all’uso, inservibili ai disabili, ma poco importa. Aiuole e spazi verdi quasi irriconoscibili con la rasatura dell’erba, buche stradali tappezzate di asfalto, ma solo nelle strade bene in vista, giornate ecologiche e ritiro di rifiuti ingombranti per ben due volte nel solo mese di maggio, piantumazione di nuovi alberi in buona parte degli spazi verdi cittadini come il parco Baden Powell e il parcheggio di campo Miranda. Un fermento di lavori, insomma, un’attività di restyling della città da fare invidia. Un’intensa voglia di cambiare look alla Città (solo in parte, tralasciando  problemi molto più seri!) come da tempo non si vedeva. Un’attività frenetica del buon Franco Evangelista, il consigliere delegato alla manutenzione, attivissimo in queste settimane. Una chiara risposta a tutti quei gufi e criticoni che additavano solo l’immobilismo della giunta D’Alessandro? Certo, qualche dubbio sulle ragioni di tutto ‘sto fermento ci viene.

Che le ragioni siano legate al rimpasto delle scorse settimane? Oppure, cosa molto più probabile secondo i ‘bene informati’, che nasca dallo spauracchio del default sempre lì, come una spada di Damocle, pronto a colpire come una mazzata fra capo e collo l’armata di D’Alessandro & Co. nel giro di poche settimane? Non si sa.

Certo il ‘dissesto finanziario’ ed il possibile arrivo di qualche Commissario, una parte di responsabilità ce l’ha in tutta ‘sta frenetica attività. Anzi, le “male lingue” ne sarebbero più che certe. È urgente, quindi, realizzare tutto ciò che si è promesso in campagna elettorale, non si sa mai si dovesse tornare a votare…!

In tutta questa eccitazione lavorativa, però, il tempo di accontentare qualche amico, qualche giovane figura politica nostrana si trova sempre. Assecondarne qualche piccola vanità, qualche piccolo capriccetto o coccola che dir si voglia. Beh, che sarà mai un occhio di riguardo davanti all’abitazione di una giovane promessa della politica cittadina. Un ‘giardinetto’ con alberi un po’ meno striminziti di quelli piantati in altre zone, bisognerà vedere a chi toccherà  innaffiare tutti quelli piantati, ma questo poco importa, qualche palma in più e bene in vista dal balcone di casa, non è peccato poi così grave, tanto il parcheggio di campo Miranda è un luogo pubblico, si potrà sempre obiettare, che ne trarranno vantaggio, persino, tutti gli altri cittadini. Anche l’occhio vuole la sua parte!

Peccato, però, che in tutta questa frenetica attività di restyling della città, non ci si è accorti che da un muro in campo Miranda, misteriosamente o quasi, è comparso un tubo proveniente da chissà dove e, pronto a scaricare chissà quale tipo di liquame su un terreno pubblico. Ma sì dai, i lavori fervono, bisogna far presto, ed un tubo in più o in meno…cosa sarà mai!

F. Pensabene

  

10 maggio 2018 0

Cassino, iniziata da campo Miranda la piantumazione di nuovi alberi

Di redazionecassino1

CASSINO – In questi giorni una squadra di operai del settore manutenzione sta provvedendo alla piantumazione di nuovi alberi per riqualificare il verde della città di Cassino.

“Si tratta degli alberi che il Parco dei Monti Aurunci ha donato all’amministrazione comunale alla fine dell’anno scorso. – ha detto il consigliere comunale e vice presidente del consorzio dei Servizi Sociali, Francesca Calvani, promotrice dell’iniziativa. – Si tratta quasi 20 specie tra cui alcune importantissime nella lotta contro l’inquinamento atmosferico tra cui il leccio, l’acero campestre, il bagolaro e il tiglio. Di queste ultime quattro ne saranno piantumate circa 100 esemplari. Ma ci saranno anche palme, rose, ciliegi e melograni.

Le piante sono state piantumate, in questi giorni, presso Campo Miranda e a Parco Baden Powell. Diversee saranno, invece, disposte in altre zone della città.

Sono da ringraziare per la loro collaborazione a questo progetto l’Associazione Onlus “Azione Parkinson Ciociaria” e la cooperativa sociale “Arca” perché hanno dato un contributo fondamentale affinchè trecento nuovi alberi arrivassero nel nostro Comune.

Secondo alcuni ricercatori le piante possono controllare in modo efficace l’inquinamento atmosferico e soprattutto, raddoppiare il numero delle piante presenti nell’area considerata può far diminuire di un quarto la presenza del PM 10.

Questa è la seconda iniziativa che l’amministrazione D’Alessandro ha messo in campo in tal senso. Dopo la piantumazione di 100 alberi nelle scuole e in altre zone della città del primo anno abbiamo triplicato la dotazione. Un atteggiamento che prima d’ora nessuno ha mai assunto. Un segnale concreto a tutti i cittadini che il Comune di Cassino sta facendo la sua parte e cerca il la costante collaborazione della comunità per preservare l’ambiente e anche la qualità dell’aria. Soprattutto per le nuove generazioni. Questi alberi cresceranno con loro e contribuiranno a dare ai nostri figli un ambiente più sano e vivibile”. Ha concluso il consigliere comunale Francesca Calvani.

17 gennaio 2018 0

Cassino: Raffiche di vento, disagi e alberi caduti

Di redazione

Cassino- Nel primo pomeriggio di oggi notevoli sono stati i problemi causati dal maltempo ed in particolare da improvvise raffiche di vento che si sono fatte sentire con forza. Registrati disagi in città in particolare in prossimità di piazza Miranda dove è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Cassino per rimettere in sicurezza la zona con la rimozione degli alberi caduti e dei rami molto grandi. Anche in altre zone del cassinate, comunque, sono stati segnalati altri danni. Fortunatamente non ci sono stati feriti.

20 maggio 2017 0

Roma flagellata dal maltempo, allagamenti e alberi caduti. Disagi su tutta la Capitale

Di admin

Roma – Dalle ore 8 di stamattina 30 squadre del Comando vigili del fuoco di Roma stanno operando sul territorio Comunale e Provinciale, all’emergenza meteo con circa 180 Unità, Sommozzatori, mezzi e attrezzature speciali come idrovore per svuotare locali interrati invasi dall’acqua. Interventi effettuati al momento sono 70, 15 in corso e altri 80 in attesa di essere svolti. La maggior parte dell’intervento circa 80% riguardano; danni e infiltrazioni d’acqua sulla sede stradale e locali interrati, voragini e alberi e rami caduti. Un albero (Platano) è caduto sulla sede stradale in Circonvallazione Gianicolense altezza civico n°90, colpendo nella caduta un’ autovettura Fiat Fiorino con due persone all’interno. Al nostro arrivo le persone erano state trasportate all’ospedale, si provvedeva a liberare la sede stradale dell’albero. A causa di una voragine stradale è stata chiusa nei due sensi di marcia un tratto di strada dal n°8 al n°10 di Via Monte Pulciano. Allagamento stradale in Via delle Capannelle altezza n°134, dove conducenti in difficoltà si erano bloccati sotto il cavalcavia ferroviario, mentre rimanevano allagati dall’acqua i locali e palestra di un circolo privato, posto nelle vicinanze. I Sommozzatori sono interventi per conducenti in difficoltà in Via Giustiniano Imperatore e in Via Laurentina quartiere Tintoretto. Nel Comune di Rocca Priora in Via Anagnina, un albero Cedro del Libano è stato colpito da un fulmine in maniera longitudinale. Sul posto è presente una Squadra vigili del fuoco e un’ autoscala per il taglio dell’albero.

3 febbraio 2017 0

Tauwinkelova; alberi rimossi alla villa comunale secchi e pericolanti

Di redazionecassino1

Tauwinkelova

“In merito ad alcuni articoli apparsi sui quotidiani locali e relativi al taglio di alcuni alberi, voglio precisare che tali piante sono state rimosse perché secche e pericolanti. In particolare una rischiava addirittura di schiantarsi nei pressi dell’edicola che si trova accanto all’ingresso principale della Villa Comunale mettendo in serio pericolo l’incolumità dei passanti e dei proprietari dell’attività commerciale”. Lo ha dichiarato l’assessore ai LL.PP, Manutenzione e Ambiente, Dana Tauwinkelova. “Lungi da me fare polemica, ma voglio ricordare che questa amministrazione ha consegnato presso gli istituti comprensivi della città cinquanta alberi provenienti dal Parco degli Aurunci che sono stati messi a dimora e entro breve tempo ne arriveranno altri cinquanta in grado di assorbire le polveri sottili e riqualificare ulteriormente la qualità dell’aria. Quindi il taglio di due o tre alberi secchi non credo possa rappresentare un problema per l’ecosistema cittadino. Per questa amministrazione è una priorità offrire ai residenti la massima sicurezza. Anche nelle cose più semplici come la percorribilità dei marciapiedi. Le tre squadre di operai del Comune di Cassino sono al lavoro quotidianamente per garantire che la nostra città sia accogliente e decorosa. In questi giorni oltre alla manutenzione sulla pavimentazione dei marciapiedi gli operai hanno anche effettuato interventi su piccoli danni a condutture idriche in centro, mentre un’altra squadra è impegnata, appunto, nell’ultimazione dei lavori di potatura sugli alberi. Voglio ringraziare, pertanto, il consigliere comunale con delega alla manutenzione, Francesco Evangelista che costantemente effettua un’azione di monitoraggio delle criticità esistenti sul territorio e sugli interventi urgenti da effettuare. Un plauso va senz’altro a tutti gli operai del settore manutenzione che lavorano alacremente tutti i giorni per riuscire a risolvere, in tempi non brevi, ma brevissimi qualsiasi problematica creando meno disagio possibile alla cittadinanza e assicurando il giusto ordine e il giusto decoro alla città di Cassino, visto che negli ultimi cinque anni tutto ciò è stata solo una chimera”. Ha concluso l’assessore Tauwinkelova.

19 dicembre 2016 0

Consegnati agli Istituti Comprensivi i 50 alberi provenienti dal Parco degli Aurunci

Di redazionecassino1

Cassino – Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro insieme all’assessore alle Attività Produttive, Tullio di Zazzo e ai consiglieri comunali Francesca Calvani e Gianrico Langiano hanno consegnato, questa mattina, presso gli istituti comprensivi della città i cinquanta alberi provenienti dal Parco degli Aurunci che saranno messi a dimora entro breve tempo. “E’ fondamentale che i cittadini, soprattutto quelli più piccoli, siano educati a maggiore responsabilità e attenzione alle questioni ambientali e al buon governo del territorio. – ha detto il primo cittadino, D’Alessandro – Uno dei modi migliori per ridurre l’inquinamento nelle città è affidarsi anche all’opera degli alberi. Grazie al loro contributo nella lotta alle emissioni, filtrando le particelle di particolato derivanti dall’inquinamento possono essere sicuramente alleati per il contrasto alle criticità ambientali della nostra città. Prossimamente saranno messi a dimora altri 50 alberi in grado di assorbire le polveri sottili e riqualificare ulteriormente la qualità dell’aria. Sappiamo benissimo che con queste iniziative non possiamo risolvere tutti i problemi legati all’inquinamento atmosferico di Cassino. Ma è attraverso una serie di interventi, delle volte anche accortezze e alla collaborazione dei cittadini potremo ottenere dei buoni risultati per riuscire a modificare le condizioni odierne della nostra città. “Voglio ringraziare il Commissario Straordinario del Parco dei Monti Aurunci Michele Moschetta per la disponibilità dimostrata nel fornirci i cinquanta piccoli arbusti che faranno diventare un po’ più verdi le nostre scuole in città – Ha detto l’assessore Di Zazzo – Un progetto portato avanti con convinzione da questa amministrazione che vuol puntare in maniera decisa sull’educazione ambientale. Gli alberi che saranno piantumati nelle quattordici scuole della città saranno accuditi dagli studenti. Molti sono i progetti che gli istituti scolastici hanno attivato e vanno in questa direzione. Stiamo lavorando per far si che presto ci siano iniziative anche al di fuori della scuola per il benessere di tutti i cittadini e quindi per il contenimento dell’inquinamento atmosferico”.

23 novembre 2016 0

La Giornata Nazionale degli Alberi celebrata dai giovanissimi di Filettino

Di admin

Filettino – Con i suoi 7776 ettari di boschi, Filettino è certamente il luogo ideale per celebrare la Giornata Nazionale degli Alberi.

Da oggi, nel Comune più alto della Regione Lazio, ci sono ancora più alberi dato che al già ricco patrimonio, si sono aggiunte piante di corbezzolo, alloro, agazzino, mirto e oleandri messe a dimora dai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria. Si tratta di alberi di tre anni donati dal Corpo Forestale dello Stato.

Presenti alla cerimonia tutte le  autorità cittadine e il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Piglio Tommaso Damizia.

Iniziative volte a rafforzare quell’educazione ambientale che, i giovani di Filettino che vivono nel paradiso del parco naturale regionale monti Simbruini, hanno certamente ben radicato.

Ermanno Amedei

21 novembre 2016 0

Festa degli alberi: “Per fare tutto ci vuole un fiore” il sindaco D’Alessandro alla scuola dell’infanzia via Zamosch

Di redazionecassino1

Cassino – Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro si è recato, come da tradizione, in una scuola dell’infanzia della città in occasione della Festa degli Alberi. Quest’anno il primo cittadino ha fatto visita al plesso scuola dell’infanzia di via Zamosch, accompagnato dall’Assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Leone e dal presidente della Commissione Politiche Sociali, Francesca Calvani, per provvedere alla messa a dimora due alberi, un ulivo e un limone, per salutare i piccoli alunni e il personale docente. “Per fare tutto ci vuole un fiore. –ha dichiarato il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro – E’ l’insegnamento che ci hanno dato e che continuano a dare ai nostri figli attraverso una celebre canzone. Le parole sono semplici, ma colpiscono nel profondo dei valori essenziali e insegnano il giusto, ovvero la forza e i miracoli della natura e l’importanza del suo rispetto. Fra le continue meraviglie della natura, l’albero è quella che si avvicina di più a quella dell’uomo. Questa è una delle tante frasi presenti nell’opuscolo, stampato nel 1959 per pubblicizzare la festa degli alberi e la ricorrenza di oggi, che si tramanda da moltissimo tempo, ci ricorda che tutti possiamo fare qualcosa per l’ambiente che ci circonda. Oggi, per esempio, abbiamo piantumato due alberi, ma è importante ricordarne il valore tutti i giorni attraverso piccoli gesti quotidiani, come non gettare le carte per terra o sprecare acqua ed energia. I sorrisi di questi bambini sono quanto di più caro abbiamo. Quando hanno cantato la canzone dell’albero tutti insieme, ho dovuto riconoscere che hanno ragione loro: per tirar su un albero forte, per gioire della bellezza del fiore ed assaporare la dolcezza del frutto dobbiamo partire dall’attenzione che mettiamo nella semina. Rendiamo omaggio ai polmoni verdi del territorio, cercando sempre di sensibilizzare le giovani generazioni alla sostenibilità ambientale ed al rispetto della natura. Sempre”. Ha concluso il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro.