Tag: alcune

1 settembre 2018 0

Ventotene; il Nas chiude alcune attività di ristorazione, multati i titolari e sequestrate merci per 50mila euro

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VENTOTENE – L’approssimarsi del termine della stagione estiva non vede sminuire l’impegno dei  Carabinieri del N.A.S. di Latina nell’ambito dei controlli inerenti la sicurezza alimentare e sanitaria. E’ recente infatti il sinergico impiego degli ispettori dei Carabinieri del N.A.S. di Latina, dei militari della Stazione Carabinieri di Ventotene  e dei funzionari dell’ASL Latina che, supportati da un elicottero del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pratica di Mare, hanno espletato dodici ispezioni a varie attività di ristorazione, sanitarie e socio-assistenziali poste sul  territorio dell’isola di Ventotene (n.8 attività ristorative, nr. 1 deposito di alimenti e nr. 3 attività di tipo sanitario e socio-assistenziale).

All’esito di tali controlli veniva:

a)      sottoposta a chiusura un’attività di ristorazione con annessa attività di  laboratorio, adibito anche alla preparazione e commercializzazione di conserve alimentari e marmellate, che oltre ad essere privo di qualsiasi autorizzazione presentava anche gravi carenze igienico-strutturali e la mancanza di procedure di autocontrollo. Sequestrati oltre 500 barattoli e vasetti di conserve alimentari e marmellate di vario genere e formato, nonché 40  litri circa di liquori a base di erbe, tutti confezionati in loco senza che fosse garantita la sicurezza igienica e la tracciabilità degli ingredienti utilizzati;

b)      avviata procedura sanzionatoria per altre tre attività di ristorazione per carenze igieniche-strutturali e per l’inadeguatezza delle procedure di autocontrollo per le quali venivano imposte attività prescrittive da parte dei funzionari del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’ASL di Latina.

Ulteriori controlli sono stati eseguiti dai Carabinieri del N.A.S. su alcuni furgoni coibentati utilizzati per il trasporto degli alimenti nel corso delle procedure di traghettamento verso l’isola di Ventotene. Tale attività ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro 20 kg circa di prodotti ittici, destinati alla vendita sulle isole ponziane, privi della documentazione necessaria per la loro tracciabilità e garanzia di salubrità.

Per gli illeciti rilevati durante l’operazione, venivano contestate a carico dei trasgressori violazioni amministrative per un importo complessivo che supera i 17.000 euro (13.000 euro solo per la struttura ristorativa chiusa), mentre il valore dell’attività chiusa e dei prodotti alimentari sottoposti a sequestro supera i 50.000 euro.

26 giugno 2018 0

Arrestati dalla polizia, nel sud pontino, sei responsabili di alcune Onlus che gestivano C. A. S. per migranti

Di redazionecassino1

LATINA – La Polizia di Stato di Latina ha arrestato sei soggetti, responsabili di alcune Onlus operanti nella gestione di numerosi Centri di Accoglienza Straordinaria (C.A.S.) nel sud Pontino per i reati di falso, truffa aggravata, frode nelle pubbliche forniture e maltrattamenti nei confronti dei migranti.

I poliziotti della Squadra Mobile di Latina, in collaborazione con il Commissariato di Fondi, hanno effettuato accurati sopralluoghi all’interno di numerosi Centri di Accoglienza Straordinaria, riscontrando gravi situazioni di sovraffollamento e carenze di natura igienico-sanitaria.

Le indagini sono state effettuate anche sulla documentazione depositata dai responsabili delle Onlus per la partecipazione ai bandi di gara indetti per l’accoglienza dei migranti, facendo emergere gravi e sistematiche violazioni nell’esecuzione degli obblighi assunti dai gestori dei C.A.S. in sede di aggiudicazione delle gare.

Le intercettazioni hanno consentito di scoprire un insospettabile giro di guadagni illeciti in nome della solidarietà, tramite l’utilizzo dei fondi destinati all’accoglienza per fini personali.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 in Questura.

Foto di repertorio

24 giugno 2018 0

Mettere ordine in bagno: ecco alcune soluzioni per gli asciugamani

Di redazionecassino1

ATTUALITA’ – La vita quotidiana ha spesso ritmi frenetici e per questo motivo la nostra casa può apparire in disordine. Ancor più per quanto riguarda il bagno, utilizzato da tutta la famiglia in tutte le mattine prima di andare a lavoro oppure a scuola. Per fortuna, però, esistono diversi trucchi e soluzioni in grado tenere in ordine in bagno, a partire dalla piantana portasalviette tipo queste.

 

Il primo punto è capire che non c’è bisogno di rimettere al loro posto trucchi, lozioni e shampoo, piuttosto bisogna buttarli via quando non servono più. Addio, dunque, a flaconi vuoti e ai fermacapelli dai colori imbarazzanti che non vi mettereste neanche sotto tortura.

Altro concetto fondamentale è quello di appendere. Gli asciugamani vanno tassativamente appesi, ma i ganci si prestano ad essere utilizzati anche, ad esempio, per riviste, phon e accappatoi. Se avete poco spazio, un’idea potrebbe essere quella di utilizzare degli appendini colorati, per esempio per gli accappatoi spesso molto ingombranti: ricordate, se possibile, di lasciarne alcuni liberi per appoggiare qualche oggetto temporaneamente, in modo da evitare di affollare il resto del bagno.

 

L’organizzazione dei posti, poi, è fondamentale. Per non perdere mezz’ora ogni mattina a cercare quello che vi serve, pensate a riporre gli oggetti separatamente. Gli accessori per capelli in un cassetto, i trucchi in un cesto, le medicine su un ripiano. Nel bagno sarà possibile creare dei mobiletti, nel farlo sarete liberi di scegliere la fantasia da usare, tornerà utile avere anche una certa attinenza con il bricolage. Riuscire a fare ciò farà si da avere in posti diversi prodotti che sono utilizzati per determinate cose da quelli che invece sono per la cura della persona e di certo si avrà un maggiore ordine.

 

Altra idea efficace è quella di utilizzare contenitori di stoffa che sono della misura perfetta per raggruppare i prodotti che uso quotidianamente. In uno ho sistemato i prodotti per il viso (struccante, tonico, crema viso, crema notte, contorno occhi…) nell’altro invece quelli per il corpo (latte idratante, rassodante, deodorante, profumo). In questo modo alla mattina e alla sera si prende la scatola e in un solo colpo ho a disposizione tutto ciò che serve e dopo l’uso rimetto anche in ordine velocemente.

 

Per quanto riguarda i dischetti e i bastoncini di cotone è bene conservarli in vasetti di vetro. In questo caso si possono anche riciclare i vasi di marmellata. Con bambini in casa ricordatevi di mettere il vostro bagno in sicurezza, se per esempio tenete detergenti per la pulizia della casa nell’armadietto sotto il lavandino provvedete a chiuderlo con la sicura. Non dimenticate il tappetino antiscivolo nella doccia o nella vasca, assicuratevi che la scaletta che solitamente si ha in casa per permettere ai piccoli di raggiungere il lavandino non sia traballante. Questi i consigli per tenere in ordine il bagno.

23 maggio 2018 0

Festa della Mamma 2018, ecco alcune idee per regali hi-tech

Di admin

ATTUALITA’ – Come ogni anno la seconda domenica del mese di maggio si tiene la ricorrenza della Festa della Mamma, un momento in cui tutti i figli omaggiano le proprie mamme attraverso un regalo che può essere scelto tra articoli di vario genere: dai classici fiori fino alle ultime tendenze hi-tech per chi ha delle mamme moderne e aggiornate sulle ultime novità.

Prima di vedere alcune interessanti idee regalo, andiamo a ripercorrere le tappe salienti che hanno portato, nel corso della storia, al riconoscimento di tale ricorrenza. Fin dal 1600 e 1700 si ricordano delle giornate dedicate dagli antichi alla “madre terra”, mentre risalgono al 1800 le prime tracce di quello che veniva chiamato Mother’s Day sono state rinvenute in Gran Bretagna, dove i ragazzi che erano lontani da casa per lavoro o studio facevano visita alla propria famiglia e nello specifico alle loro mamme. La festa poi è diventata una ricorrenza ufficiale grazie a l’’operato della pacifista e attivista Anna Jarvis nel 1908, negli Stati Uniti d’America, che ottenne il riconoscimento di tale festa nel 1914 grazie all’ufficializzazione del Presidente Wilson.

Tornando ai regali hi-tech che potete acquistare in occasione della Festa della Mamma, di seguito troverete alcune idee adatte ad ogni genere di tasca. Partiamo con un regalo importante, che necessita di una buona disponibilità economica, ma che sicuramente garantirà l’effetto desiderato. Parliamo dell’iPhone 8 e iPhone 8 Plus di Apple, ora disponibile anche nella interessante colorazione “Product Red Special Edition”, A differenza dei normali iPhone, questo modello ha anche una finalità sociale non indifferente, con parte del ricavato che verrà devoluto dall’azienda di Cupertino al fondo globale per la lotta all’AIDS, impegnato da anni nell’eliminazione della trasmissione del virus dalle madri ai loro bambini.

Si tratta di un’idea che farà sicuramente piacere a tutte le mamme che hanno una vocazione hi-tech, regalo che può essere abbinato anche a una delle tante cover iPhone 8 plus personalizzate che potete realizzare in pochi e semplici click attraverso servizi come Personalizzalo, azienda leader nel settore della personalizzazione di gadget di vario genere, che vi permette di creare una cover come più vi piace e riceverla direttamente a casa propria entro le 72 ore.

Per chi vuole rimanere sempre nel campo smartphone per il regalo della Festa della Mamma, ci sono anche delle soluzioni più economiche e di sicuro interesse. Prima tra queste è l’Asus Zenfone Max Plus, che ha come pezzo forte la presenza di una super batteria da 4130 mAh in grado di garantire un’autonomia che passa tranquillamente le 24 ore. Mette a disposizione inoltre un ampio display da 5,7 pollici FullHD+, SoC MediaTek e una doppia fotocamera posteriore da 32 MP. Un’altra alternativa è rappresentata dal Wiko View Prime, che a un prezzo contenuto presenta un device con display da 5,7 pollici, SoC Snapdragon 430 e una doppia fotocamera frontale in grado di garantire dei selfie di elevata qualità.

Per le mamme che amano mantenersi in forma con un occhio di riguardo al mondo tecnologico, un’idea interessante è rappresentata dal Fitbit Versa, lo smartwatch/sportwatch disponibile in varie colorazioni, che vede la presenza di un display da 1,34 pollici. Grazie al sistema operativo curato nel dettaglio, presenta funzionalità sportive di alto livello come il sensore cardiaco, sensore di saturazione dell’ossigeno nel sangue, sensori di movimento e monitoraggio del benessere femminile.

28 febbraio 2017 0

Scoperte e bonificate alcune discariche abusive, la Polizia provinciale sanziona gli “inquinatori”

Di redazionecassino1

Cassino – La Polizia Provinciale, in collaborazione con il Comune di Cassino, ha intensificato i controlli per la tutela dell’ambiente. Nei giorni scorsi gli agenti coordinati dal capitano del distaccamento della Città Martire, Pietro D’Aguanno hanno individuato alcune discariche abusive in alcune zone verdi, dove sono stati accumulati rifiuti di ogni genere e tra i quali calcinacci e residui di lavorazioni edilizie. Sono state elevate, quindi, altre contravvenzioni nei confronti dei trasgressori ed inoltre i luoghi sono stati ripristinati: il materiale accatastato abusivamente è stato trasportato in una discarica autorizzata. “Voglio rivolgere il mio plauso all’intensa attività di monitoraggio che sta mettendo in campo la polizia provinciale. – Ha detto il consigliere delegato alla Protezione Civile, Alessio Ranaldi – Un sincero ringraziamento va al capitano Pietro D’Aguanno che è sempre molto attento alle criticità dei singoli territori. L’azione di questi giorni rientra in una più ampia azione di contrasto agli illeciti ambientali messa in campo dal Corpo di Polizia Provinciale di Frosinone su tutti il territorio di competenza. L’Amministrazione D’Alessandro vuole cooperare con tutte le istituzioni e tutte le organizzazioni per riuscire a debellare nella nostra città la piaga delle discariche abusive e dei rifiuti abbandonati abusivamente per strada”. “Non posso che indirizzare un meritato plauso agli agenti – dice, invece, l’assessore all’ambiente, Dana Tauwinkelova– che continuano a presidiare il nostro territorio quotidianamente e spesso con condizioni meteo molto difficili, per affermare il rispetto delle leggi e tutelare il patrimonio ambientale. La piaga delle discariche abusive di rifiuti a cielo aperto è difficile da contrastare a causa di una inciviltà diffusa di chi continua a violare le leggi di salvaguardia dell’ambiente procurando danni a se stesso, all’intera collettività e al patrimonio naturalistico territoriale. Ma non ci arrendiamo”. Ha concluso Tauwinkelova.