Tag: allontanate

10 Gennaio 2019 0

Cassino, presunti maltrattamenti a bambini: due maestre allontanate dalla scuola per l’infanzia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Dodici mesi lontani dalla scuola materna in cui insegnano. Questa sarebbe la misura cautelare che il Gip del tribunale di Cassino ha fatto notificare questa mattina a due insegnanti della scuola per l’infanzia di via Zamosch.

Gli uomini delle forze dell’ordine le hanno attese all’ingresso del plesso e le hanno invitate nei loro uffici.

Poche le indiscrezioni e pare si tratti di un presunto caso di maltrattamenti ai bambini immortalati da telecamere nascoste nel corso di indagini nate in seguito alle denunce presentate da genitori.

Ermanno Amedei

video

7 Agosto 2018 0

Caccia ai topi d’appartamento a Frosinone, fermate e allontanate tre persone sospette

Di admin

FROSINONE – Una segnalazione giunta sulla linea di emergenza 113 della Questura viene prontamente diramata alle Volanti presenti sul territorio: tre uomini si aggirano con fare sospetto nelle adiacenze di abitazioni nella parte bassa del capoluogo.

Gli agenti intercettano i tre nei pressi della “Villa Comunale”: tutti, residenti nell’hinterland frusinate, hanno a carico pregiudizi di polizia, tra cui il furto.

Per due, tra l’altro fratelli, scatta la denuncia per inosservanza al Foglio di Via Obbligatorio  dal comune del capoluogo.

Avviato il procedimento del Foglio di Via Obbligatorio per il loro “amico” e per “lady  furto”  che domenica scorsa era stata arrestata  dagli agenti della Squadra Volante per il furto di auto e portafogli.

29 Agosto 2017 0

Multate e allontanate, a Cassino carabinieri a caccia di prostitute

Di admin

CASSINO –  Il contrasto alla prostituzione a Cassino si fa stringente. I carabinieri della locale compagnia, si sono concentrati sulle strade maggiormente interessate dal fenomeno e hanno cercato tra gli appartamenti del centro dove si concentravano le segnalazioni più credibili. Sulla strada consortile Fiat, dove ragazze per lo più straniere si ritrovano per attirare clienti di passaggio o abituali, tre giovanissime due di nazionalità rumena ed una albanese, sono state denunciate per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità di P.S., e multate ciascuna di 400 euro. Le stesse inoltre erano già state allontanate in precedenza con foglio di via obbligatorio.

Una 49enne, invece, residente nel napoletano, già censita per reati inerenti allo sfruttamento della prostituzione, è stata controllata presso un appartamento di Cassino, unitamente ad altre tre donne di nazionalità straniera, risultate tutte dedite alla prostituzione. Nella circostanza la stessa è stata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O. Gli operanti procedevano altresì al controllo di un cliente che in evidente imbarazzo cercava di nascondersi. Inoltre, una delle tre straniere, trovata non in regola con i documenti di soggiorno, è stata invitata a presentarsi presso la Questura di Frosinone per regolarizzare la sua posizione in Italia. Allo stato sono in corso accertamenti di natura patrimoniale per verificare la regolarità dei contratti d’affitto nonché le probabili responsabilità dei proprietari nel reato di favoreggiamento alla prostituzione. In fine, venivano controllate altre 4 abitazioni del centro abitato, sospettate essere luoghi di prostituzione.

22 Febbraio 2010 0

Prostitute e trans a caccia di clienti, denunciate e allontanate dai carabinieri

Di redazione

Mostravano le loro grazie al bordo della strada con l’intenzione di adescare clienti. Si tratta di due donne, una 35enne ed una 45enne ed un trans di 25 anni tutti proveninti da Napoli. I carabinieri di Sesto Campano (Is) dipendenti della compagni di Venafro sono intervenuti in località “favaro”. Una delle due donne è stato anche denunciato per il reato di false dichiarazioni rese a pubblico ufficiale, avendo fornito inizialmente le generalità di altra donna nonchè del reato di inosservanza dell’obbligo di dimora nella città di Napoli. Per tutte e tre è stato proposto il foglio di via.

10 Settembre 2009 0

Controlli a tappeto, allontanate le “facce” sospette

Di redazione

Il foglio di via obbligatorio (F.V.O.) si conferma ottimo strumento per mantenere sotto controllo il territorio, ed in questi i controlli dei carabinieri nella provincia di Frosinone si sono intensificati. Nel capoluogo ciociaro la scorsa notte, i Militari del NORM della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà C.L., 34 enne domiciliato a Castro dei Volsci, per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il prevenuto, alla guida della propria autovettura, sottoposto al test alcolimetrico, è risultato con un tasso alcolemico superiore ai livelli consentiti dalla normativa vigente. Sempre a Frosinone gli stessi carabinieri del NORM hanno intercettato e controllato V.M. 19 enne domiciliata nella Capitale, mentre adescava occasionali clienti per prestazioni sessuali. Ricorrendo i presupposti di Legge, la prevenuta è stata proposta per l’irrogazione del F.V.O. Ad Isola del Liri, i militari della locale stazione hanno intercettato e controllato G.G. 46 enne, già censito, e C.A. 41 enne, entrambi domiciliati in Ceprano, i quali con fare sospetto si aggiravano nei pressi di attività commerciali di Isola del Liri. Ricorrendo i presupposti di Legge, i prevenuti sono stati proposti per l’irrogazione del F.V.O. A Monte San Giovanni Campano, i militari della locale stazione hanno intercettato e controllato I.P. 46 enne domiciliato a Frosinone, già censito, il quale con fare sospetto si aggirava nei pressi di abitazioni isolate del comune di Monte San Giovanni Campano. Ricorrendo i presupposti di Legge, il prevenuto è stato proposato per l’irrogazione del F.V.O.