Tag: anniversario

5 giugno 2018 0

Festa dell’Arma dei Carabinieri, alla villa comunale di Frosinone le celebrazioni del 204° anniversario

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – La celebrazione del 204° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri si è tenuta, questa mattina, alla presenza di una rappresentanza dei militari, del personale dipendente, dei Carabinieri Forestali e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, presso la Villa Comunale di Frosinone, segno tangibile del legame straordinario tra i Carabinieri e la cittadinanza.

L’Arma dei Carabinieri festeggia, infatti, i suoi 204 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare loro serenità e fiducia.

Sei Compagnie, cinquantacinque Stazioni con oltre settecento uomini: il Comando Provinciale di Frosinone contribuisce in maniera significativa, giorno dopo giorno, a garantire la sicurezza e l’ordinata convivenza civile in questa meravigliosa parte del nostro Paese anche grazie all’ausilio dei Carabinieri Forestali che operano specificatamente a tutela dell’ambiente, del territorio e delle acque, nonché nel campo della sicurezza e dei controlli nel settore agroalimentare, con un Comando di Gruppo e ben quattordici Stazioni.

Dopo gli onori iniziali è stata data lettura del messaggio del Signor Presidente della Repubblica Sergio MATTARELLA.

Il Comandante Provinciale, Colonnello Fabio Cagnazzo, ha salutato con gratitudine tutte le numerose autorità civili, religiose e militari presenti, gli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri ed i loro familiari, i delegati degli Organi della Rappresentanza militare, nonché i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Inoltre ha rivolto un caloroso saluto agli orfani, alle vedove ed ai parenti tutti dei militari caduti, consapevoli di poter sempre contare sulla vicinanza di tutta la grande famiglia dell’Arma.

Il Colonnello Cagnazzo ha, poi, sottolineato il bilancio fortemente positivo dell’attività operativa, che conferma il vigoroso impegno del Comando Provinciale a contrastare i fenomeni e le manifestazioni criminose che incidono a vario titolo sulla sicurezza e sull’ordinata e civile convivenza, con una attività investigativa sempre più incisiva, e con una più capillare attività di vigilanza del territorio ed ha espresso a tutti i Carabinieri del Comando Provinciale il suo più vivo plauso ed il ringraziamento per il contribuito fornito con coraggio e spirito di sacrificio abnegazione in questo anno di intenso lavoro, esortandoli a continuare al fine di rendere sempre più sicuro il nostro territorio.

Il Comandante Provinciale ha, infine, evidenziato la costante sinergia con le altre Forze di Polizia, e in particolare i rapporti di fattiva collaborazione con il Questore, Dott.ssa Rosaria Amato e con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Luigi Carbone. Dal punto di vista investigativo di fondamentale importanza è stata la piena sintonia con le Procure della Repubblica di Frosinone e di Cassino.

19 maggio 2018 0

74° Anniversario della Battaglia di Montecassino, cerimonia solenne al Cimitero Militare polacco

Di redazionecassino1

MONTECASSINO – Proseguono le celebrazioni in occasione del 74° anniversario della battaglia di Montecassino per ricordare i soldati del II Corpo di Armata polacco che nel 1944 con il sacrificio della loro vita, sotto la guida del generale Władysław Anders, hanno spianato la strada agli alleati permettendo loro di cominciare l’avanzata verso Roma”. Ieri mattina le celebrazioni si sono svolte a Montecassino alla presenza dei reduci, le Autorità civili, con il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, e religiose, ai rappresentanti dell’Ambasciata polacca. La delegazione della Polonia guidata dal ministro Jan Józef Kasprzyk, capo dell`Ufficio per i Reduci di Guerra e Vittime di Persecuzioni. Alla cerimonia al Cimitero polacco di Montecassino hanno partecipato parte dei soldati del 2° Corpo d’Armata polacco residenti in Polonia e all’estero e le loro famiglie, i presidenti delle più grandi organizzazioni di veterani, gli attivisti dell’opposizione anticomunista, nonché irappresentanti delle più alte cariche dello stato polacco tra cui i ministri della difesa Mariusz Błaszczak e dell’interno Joachim Brudziński, il viceministro della cultura Jarosław Sellin e la chargé d’affaires in Italia Marta Zielinska-Sliwka. Alle celebrazioni parteciperanno anche le autorità italiane, tra cui il Commissario Generale, Gen. D. Alessandro Veltri e i sindaci delle città coinvolte. La ricorrenza di quest’anno è particolarmente sentita, perché coincide con il centesimo anniversario della riconquista dell’indipendenza da parte della Polonia. L’evento principale di commemorazione della battaglia si è svolto ieri mattina, una cerimonia patriottico-religiosa nel Cimitero Militare Polacco di Montecassino, dove è stata celebrata una Messa solenne seguita da una cerimonia commemorativa dedicata ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco.

Nel suo discorso il sindaco di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, ha voluto sottolineare la gratitudine per il sacrificio del popolo polacco e dei soldati guidati al gen. Anders che hanno restituito, se pur distrutta, l’Abbazia, simbolo di storia, cultura e fondamento dell’Europa e dei popoli. “Cassino – ha proseguito il Primo Cittadino – è stata nominata città martire e città della Pace, ma anche Città della riconciliazione dei popoli di tutti i popoli. Come disse Giovanni Paolo II – ha concluso D’Alessandro – offri il perdono perché riceverai la pace. Chiedo a tutti voi di aiutarmi nel realizzare questa opportunità, far diventare Cassino città della riconciliazione di tutti i popoli, soprattutto di quelli che combatterono in questi luoghi”. Oggi le celebrazioni si concluderanno a Acquafondata con la commemorazione solenne al Monumento ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco e al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre con la deposizione dei fiori all’Edicola Sacra della Madonna di Częstochowa, luogo di prima sepoltura di soldati polacchi”.

F. Pensabene

16 maggio 2018 0

Celebrazione polacca del 74esimo anniversario della battaglia di Montecassino

Di admin

CASSINO – “Come da tradizione, nei giorni 16-19 maggio si terranno le celebrazioni in occasione del 74° anniversario della battaglia di Montecassino per ricordare i soldati del II Corpo di Armata polacco che nel 1944 con il sacrificio della loro vita, sotto la guida del generale Władysław Anders, hanno spianato la strada agli alleati permettendo loro di cominciare l’avanzata verso Roma”.

Lo si legge in una nota dell’ambasciata polacca a Roma.

“Le celebrazioni vedranno la partecipazione di una delegazione della Polonia guidata da ministro Jan Józef Kasprzyk, capo dell`Ufficio per i Reduci di Guerra e Vittime di Persecuzioni. Alle cerimonie prenderanno parte i soldati del 2° Corpo d’Armata polacco residenti in Polonia e all’estero e le loro famiglie, i presidenti delle più grandi organizzazioni di veterani, gli attivisti dell’opposizione anticomunista, nonché irappresentanti delle più alte cariche dello stato polacco tra cui i ministri della difesa Mariusz Błaszczak e dell’interno Joachim Brudziński, il viceministro della cultura Jarosław Sellin e la chargé d’affaires in Italia Marta Zielinska-Sliwka. Alle celebrazioni parteciperanno anche le autorità italiane, tra cui il Commissario Generale, Gen. D. Alessandro Veltri e i sindaci delle città coinvolte.

La ricorrenza di quest’anno è particolarmente sentita, perché coincide con il centesimo anniversario della riconquista dell’indipendenza da parte della Polonia.

Le cerimonie si svolgeranno nei luoghi che rammentano quella che fu una delle più cruenti e significative battaglie della Seconda guerra mondiale.

Si inizia il 16 maggio a San Vittore del Lazio, luogo in cui nel 1944 si trovava il primo provvisorio cimitero di guerra, con una commemorazione solenne al Monumento ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco (Chiesa di Santa Maria del Soccorso) e la deposizione di corone al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre.

Nella mattinata del 17 maggio le celebrazioni si terranno a Piedimonte di San Germano, conquistato nel 1944 dai soldati polacchi, con la deposizione dei fiori al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre e con la commemorazione al Monumento del 6. Reggimento Corazzato “Dzieci Lwowskich” (Bambini di Leopoli). Nel pomeriggio a Mignano Monte Lungo avrà luogo una cerimonia commemorativa presso il Sacrario Militare, mentre a San Pietro Infine verranno deposti dei fiori al Parco della Memoria.

L’evento principale di commemorazione della battaglia sarà la cerimonia patriottico-religiosa nel Cimitero Militare Polacco di Montecassino, dove venerdì 18 aprile alle ore 17.00, verrà celebrata una Santa Messa solenne seguita da una cerimonia commemorativa dedicata ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco.

Le celebrazioni si chiuderanno il 19 maggio a Acquafondata con la commemorazione solenne al Monumento ai Caduti del 2. Corpo d`Armata Polacco e al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre e  con la deposizione dei fiori all’Edicola Sacra della Madonna di Częstochowa, luogo di prima sepoltura di soldati polacchi”.

29 marzo 2018 0

Un annullo filatelico per il quarantesimo anniversario della “Passione Vivente” di Castrocielo

Di redazionecassino1

CASTROCIELO – .Anche quest’anno la sera del Venerdì Santo, 30 marzo dalle 20, nel centro del paese andrà in scena la classica rappresentazione castrocielese della “Passione Vivente”.

Per festeggiare il traguardo dei 40 anni, in piazza ci sarà uno stand di Poste Italiane nel quale verranno distribuite quattro cartoline con lo speciale annullo filatelico.

Tre di esse con le immagini più significative della Passione di Castrocielo (la Crocifissione, l’orto degli ulivi e la Via Crucis) e una con il caratteristico centro storico.

Queste saranno disponibili anche nei giorni successivi nell’ufficio postale di Castrocielo e nella sede della Pro loco. L’idea nasce dalla collaborazione dell’associazione “Passione Vivente” con Poste e la Pro loco.

Poste Italiane, quindi, partecipa alle celebrazioni della quarantesima edizione della Passione Vivente di Castrocielo con un esclusivo servizio temporaneo che attesta, grazie a un annullo speciale, questo significativo traguardo. Gli annulli speciali di Poste Italiane, infatti, accompagnano le ricorrenze e gli avvenimenti più significativi che si svolgono nel nostro Paese.

L’appuntamento con la Passione Vivente di Castrocielo è alle 20 in piazza San Rocco quando il centro del paese si trasformerà nell’antica Gerusalemme dove verranno rappresentati gli ultimi momenti della vita di Gesù.

 

6 dicembre 2017 0

In Prefettura un convegno per il 91esimo anniversario di “Frosinone capoluogo”

Di redazionecassino1

Frosinone – La Sala Purificato del Palazzo della Prefettura di Frosinone ha ospitato, stamani, il convegno “VI dicembre 1926. Frosinone capoluogo della nuova provincia: storia e prospettive a 90 anni dal decreto di istituzione”, alla presenza delle autorità civili e militari. Novantuno anni fa, infatti, Frosinone vedeva formalmente riconosciuto quel ruolo di guida che aveva assunto, già nei secoli passati, per l’intero territorio. L’iniziativa, fortemente voluta dall’assessorato al centro storico di Frosinone, coordinato da Rossella Testa, è stata aperta dal saluto di S.E. il Prefetto, Emilia Zarrilli: “La celebrazione a cui prendiamo parte oggi – ha dichiarato il Prefetto – è importante, perché è importante rafforzare legame dei cittadini nei confronti della propria storia e delle proprie radici. Anche la Prefettura, dieci anni fa, ha ricordato questa data memoranda, a dimostrazione dell’unità di intenti tra le istituzioni del territorio. Soprattutto le giovani generazioni – ha concluso – hanno il compito di custodire e mantenere vivo il senso d’identità e di appartenenza alla propria terra”. L’assessore Rossella Testa ha, quindi, ringraziato il Prefetto per “l’impegno quotidianamente profuso al servizio del territorio. L’iniziativa di oggi vuole costituire un ulteriore momento di coesione sociale e di riappropriazione del nostro vissuto storico, nel quadro degli interventi di valorizzazione della nostra identità territoriale, promossi dall’amministrazione Ottaviani e dalle associazioni culturali che operano, da anni, in questa direzione”. Il convegno ha visto la partecipazione degli studiosi Costantino Jadecola e Maurizio Federico, oltre che di Francesca di Fazio, responsabile dell’archivio storico della Provincia; il dibattito è stato coordinato da Angelo D’Agostini, direttore della biblioteca comunale “Norberto Turriziani”. Al termine del convegno, è stata apposta una targa commemorativa in piazza VI dicembre.

28 novembre 2017 0

70° Anniversario della Polizia Stradale: Un “viaggio” nella storia fra le immagini ed i racconti degli agenti in pensione

Di redazionecassino1

Roma – Si è celebrata oggi a Roma, presso il Compartimento Polizia Stradale del Lazio, alla presenza del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, la cerimonia conclusiva del 70° anniversario della fondazione della Polizia Stradale, all’insegna dei valori istituzionali e della tradizione.

Una tradizione che accompagna da tempo la vita delle donne e gli uomini della Polizia Stradale che a Roma, ogni anno, in occasione dell’anniversario dalla fondazione della Specialità, incontrano i colleghi andati in pensione negli anni passati e, insieme a loro, salutano i neo pensionati.

Un filo conduttore che lega il passato al presente e che la cerimonia conclusiva del 70°, con la partecipazione di pensionati da tutta Italia, ha trasformato in un vero e proprio “viaggio nel tempo”, attraverso l’esposizione dei mezzi storici, accanto ai veicoli di ultima generazione, ma anche attraverso le immagini, che hanno descritto la trasformazione nel tempo di un’istituzione che ha accompagnato i più importanti eventi della storia del nostro Paese.

La storia della Polizia Stradale “dalla Costituzione al terzo millennio”, narrata dalla voce di Ricky Tognazzi nel docufilm del regista Stefano Ribaldi, è stata poi raccontata anche attraverso i ricordi e le emozioni di alcuni pensionati che hanno pattugliato le strade del nostro Paese quando molte di esse erano ancora sterrate.

Nell’occasione, il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Antonello Giacomelli ha presentato il francobollo del 70^ Anniversario,  realizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che raffigura alcuni momenti significativi del lavoro della specialità sulle strade italiane. Il francobollo, con l’annullo speciale del 70^, esposto nello stand allestito per l’occasione da Poste Italiane, sarà in vendita presso tutti gli uffici postali e i negozi specializzati.

Un’atmosfera festosa in cui è stato presentato anche il “Quaderno storico della Polizia Stradale”, dove la storia della Specialità è stata raccontata dall’Ufficio Storico della Polizia di Stato.

Da quel 26 novembre 1947 la “strada” è stata lunga e la Polizia Stradale del nuovo millennio,  forte delle sue tradizioni,  è pronta ad affrontare le  sfide del futuro: garantire la sicurezza delle strade e autostrade italiane e ridurre gli incidenti stradali.

28 novembre 2017 0

Regali per anniversario: come rendere felice il proprio partner

Di redazionecassino1

Redazionale – L’anniversario di matrimonio è un evento speciale che permette a tutti coloro che stanno insieme da anni di ricordare quei momenti unici, che hanno segnato la loro vita insieme e che hanno permesso a entrambi di superare anche i momenti più difficili della propria vita insieme. Scegliere un regalo per l’anniversario, dovrebbe essere semplice, anche perché si suppone che dopo un anno o più insieme ci si conosca abbastanza bene da sapere che cosa piace o meno al proprio partner. Se però siete indecisi e non avete idee che possano rendere realmente speciale questo giorno, ecco qualche consiglio che potrebbe rendere felice il vostro partner.

Regali per anniversario: i migliori da sfruttare insieme

Il regalo migliore che si possa fare al proprio partner è passare del tempo insieme a lui, oppure realizzare qualcosa che possa rappresentare realmente il vostro amore l’uno per l’altro. In molti, al proprio anniversario scelgono di regalarsi dei momenti speciali che rimangano impressi per sempre nella propria memoria. Ecco alcune idee per dei regali davvero speciali per l’anniversario:

1-Fare un viaggio insieme

Chi non ama viaggiare? Le persone che non viaggiano sono davvero poche e per questo motivo, un viaggio può essere sempre una buona idea. Non potete partire per la data dell’anniversario? Non disperate, fate i biglietti per il primo weekend libero disponibile, e dateli al partner il giorno dell’evento. Sicuramente, sarà felicissimo di sapere che può passare con voi dei momenti unici e indimenticabili. Scegliete una meta che piace entrambi e preparate le valigie, perché i ricordi di ogni viaggio saranno il più grande regalo che possiate concedervi.

2-Massaggi e SPA

Se proprio non avete tempo per un viaggio, un’altra attività da fare insieme per staccare dal lavoro e dalle preoccupazioni di tutti i giorni è un Massaggio, una sauna e altre attività all’interno di una bellissima SPA. I coupon o i biglietti per le Spa, si possono trovare in tutta Italia, quindi non perdete altro tempo e prenotate una giornata all’insegna del relax e del divertimento.

3-Cena romantica

Forse può sembrare banale, ma se amate il cibo una cena romantica è perfetta per passare del tempo insieme, divertirsi e provare sapori e gusti unici. Scegliete un ristorante di alto livello, e godete insieme di un’esperienza culinaria del tutto nuova e particolare. Ricreate un po’ quell’atmosfera di quando vi siete conosciuti e che vi ha fatto innamorare.

4-Una foto che rappresenti il vostro amore

Un regalo da poter sfoggiare in casa può essere una foto resa poster da un professionista, e poi da appendere nella vostra camera da letto. Sicuramente, scegliere la foto del matrimonio potrebbe essere un’idea perfetta, per coronare un anniversario.

5-Rinnovare le fedi

Se avete fatto 10 anni di matrimonio o comunque raggiunta un’altra tappa importante, potrebbe essere molto bello rinnovare le fedi. Potet aggiungere un diamante, oppure delle fasce in oro bianco che rappresentino il proseguire della vostra storia d’amore.

Regali per anniversario da fare al partner

Oltre che per i regali di coppia, è possibile scegliere anche degli oggetti che possano rendere felice il partner. Per scegliere un regalo perfetto basterà seguire dei semplici consigli:

-Ascoltate i desideri del partner, nelle sue parole c’è sempre un indizio su cosa desidera ricevere o su quale attività vuole svolgere

-Acquistate sempre qualcosa di utile o che possa fargli capire realmente l’amore che provate per lei o lui

-Scegliete un regalo che racconti la vostra vita insieme o che permetta al partner di capire che conoscete i suoi gusti e i suoi desideri.

Infine, se proprio non avete idea di quali siano i regali perfetti per un’anniversario, potrete sempre dare un’occhiata alle varie proposte online, un sito che suggerisce innumerevoli regali per il partner è ideeregaloper.it. Ultimo consiglio! Qualunque sarà il vostro regalo, ricordatevi di farlo con il cuore.

 

12 luglio 2017 0

Morto a Filettino nel giorno del 75° anniversario di sacerdozio, Don Alessandro era prete dei record

Di admin

Filettino – Nel giorno del suo 75esimo anno di Sacerdozio è morto questa mattina poco dopo le 10, Monsignor Alessandro De Sancris, parroco di Filettino.

Il sacerdote 98enne era noto anche come prete dei record dato che era il parroco del comune più alto del Lazio, era anche il sacerdote più longevo in attività; ha celebrato circa 50mila messe, 1400 funerali, 300 matrimoni, 600 battesimi e 750 tra comunioni e cresime.

Dal 1942 era parroco di Filettino subentrando alla zio Filippo. In programma per la prossima settimana c’era una festa per i suoi 75 anni di sacerdozio che si sarebbe svolta la prossima settimana alla presenza dell’Arcivescovo Georg Gaeswein e del vescovo di Anagni Lorenzo Loppa.

Intanto la settimana scorsa, la comunità di filettino, con una cerimonia, gli ha dedicato una lapide per i 75 anni di sacerdozio che ha fatto appena in tempo a compiere oggi.

Ermanno Amedei

5 giugno 2017 0

203° anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.Consegna degli encomi. Tutti i nomi della provincia di Frosinone

Di redazione

Anche a Frosinone questa mattina si è tenuta la celebrazione del 203° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. L’Arma dei Carabinieri festeggia, infatti, in questi giorni, i suoi 203 anni di storia sempre caratterizzata dall’incessante, silenzioso ed umile sacrificio di donne e uomini che donano la propria vita per salvaguardare la convivenza civile, soccorrere le popolazioni e ridare loro serenità e fiducia. Durante la cerimonia si è proceduto alla consegna di riconoscimenti concessi quale prima attestazione di merito ad alcuni militari dell’Arma prescelti fra numerosi episodi che hanno visto protagonisti i Carabinieri della provincia di Frosinone in un quadro di intensa attività operativa, ricca di risultati e frutto del corale impegno di tutti i Reparti che si sono particolarmente distinti in attività di servizio:

Encomio semplice del comandante interregionale al defunto capitano Grimaldi Adolfo, già comandante della compagnia di cassino:

“evidenziando spiccata professionalità, notevole acume investigativo e assoluta dedizione, dirigeva, partecipandovi personalmente, complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alle rapine”.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 15 persone, il deferimento di ulteriori 8 e il sequestro di 3 pistole sceniche.

Province di frosinone, napoli e caserta ottobre 2012-dicembre 2014 ”.

Encomio semplice  del  comandante  interregionale  al lgt. Quadrale Vincenzo, masups Salato Gennaro, v.brig. Cichelli Marino Adriano e v.brig. Mancini Biagio, addetti a nucleo operativo e radiomobile della compagnia  di cassino:

“evidenziando spiccata professionalità, notevole acume investigativo e assoluta dedizione, fornivano determinante contributo a complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale responsabile di associazione per delinquere finalizzata alle rapine”.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 15 persone, il deferimento di ulteriori 8 e il sequestro di 3 pistole sceniche.

Province di frosinone, napoli e caserta ottobre 2012-dicembre 2014.

   Encomio semplice  del  comandante  della  legione  lazio  al  lgt.  Pizzotti Angelo, lgt. Di Mario Massimo, masups Messore Santino, masups Vona Massimiliano, brig. Valeriani Mario, brig. Froiio Giuseppe e brig. Grieco Alfonso comandante e addetti a nucleo operativo e radiomobile della compagnia di frosinone:

“dando prova di elevatissima professionalità, eccezionale acume investigativo e non comune senso del dovere, conducevano complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale che, assunto il controllo di un complesso residenziale occupato abusivamente, aveva costituito una rilevante rete di spaccio di sostanze stupefacenti, protetta da sistemi di videosorveglianza e complici esterni.

L’operazione si concludeva con l’arresto di 12 persone, nonché con il sequestro di droga di diverso genere, armi, 3 appartamenti, 5 autovetture e 47.000 euro, provento dell’illecita attività.

Frosinone agosto 2014 – gennaio 2016”.

 

Encomio semplice del comandante interregionale al lgt. Bottone Donato e app. Sc. Caporusso Filippo, comandante e addetto della  stazione di roccasecca:

“avuto contezza di una rapina commessa ad un supermercato, con elevato spirito d’iniziativa, predisponevano un posto di controllo, intercettando 5 malviventi in fuga a bordo di autovettura”.

Dando prova di elevatissima prontezza operativa e ferma determinazione, costringevano, utilizzando l’arma lunga in dotazione, i rapinatori ad arrestare la marcia ed arrendersi.

L’operazione si concludeva con l’arresto dei malfattori, il sequestro di una pistola e il recupero dell’intera refurtiva.

Casalvieri e roccasecca 15 febbraio 2016.

 

Encomio semplice del comandante interregionale all’app. Sc. Arduini Gerardo e all’app. Sc. Fiorini Fabio addetti rispettivamente alle stazioni di alatri e vico nel lazio:

“dando prova di elevatissima prontezza operativa, spiccate capacità professionali e coraggio, al termine di concitato intervento bloccavano due malviventi responsabili di una rapina in danno di un esercizio commerciale.

L’operazione di concludeva con l’arresto dei prevenuti, il sequestro di una pistola compendio di furto e con il recupero dell’intera refurtiva.

Alatri, 1° ottobre 2016”.        

 

 

Al termine della cerimonia il Comandante Provinciale ha infine consegnato, come segno di riconoscenza per il contributo fornito alla cerimonia, due targhe commemorative ai giovani rappresentanti del Liceo Musicale “Bragaglia” di Frosinone e dell’Istituto Professionale  Alberghiero di Fiuggi. 

18 maggio 2017 0

Battaglia di Cassino. Nel 73° anniversario commemorazione con le delegazioni polacche

Di redazione

In occasione del 73° anniversario della Battaglia di Cassino in questi giorni la comunità del cassinate sta vivendo intensi momenti di commemorazione dei caduti. Le cerimonie hanno preso il via il 13 maggio scorso al Monument Hertfordshire & Bertfordshire Regiment (a cura Ass. Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav) e al Cimitero del Commonwealth (a cura Ass. Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav). Nella giornata di ieri invece una delegazione di polacchi ha reso omaggio ai caduti nella zona del centro storico e nei luoghi della memoria con una solenne cerimonia. Questa mattina poi alle ore 9,30 commemorazione al Cimitero Polacco di Montecassino per ricordare quel 18 maggio 1944 quando una pattuglia del 1°Squadrone del 12 Reggimento dei Lancieri Podolski, al comando del sottotentende Kazimierz Gurbiel riuscì ad entrare nelle rovine del Monastero. Nel programma inoltre cerimonie al Cimitero Germanico di Caira, domani 19 maggio alle ore 15,30 Cerimonia Colle Abate a Terelle, il 20 maggio, alle 15,30 Cerimonia Acquafondata Monumento Polacco, il 21 maggio ore 18,00 Cerimonia alla Campana della Pace, Sant’Angelo in Theodice, il 28 maggio alle ore 11,00 Memorial Day Cimitero Americano di Nettuno. Foto gentilmente concessa da M.R.Cafari Panico