Tag: battuto

12 gennaio 2017 0

Volley maschile serie D: Cus-Cassino da urlo, battuto il tabù Albano e accorciato il distacco dalla vetta

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Undicesima giornata per il campionato regionale di Serie D di pallavolo maschile che vede impegnata la formazione del CUS Cassino Volley BPC, prima gara del 2017 e vittoria di platino per i ragazzi allenati da coach Giovanni Torraca, che non solo si affermano per 3-1 contro l’Albano, fino a questo momento bestia nera del team cussino, ma lo fanno anche in trasferta sul difficile campo romano, e oltretutto accorciano anche il distacco dalla testa della classifica, che ora è di soli 4 punti, approfittando dello scivolone inatteso della capolista Roman Volley sul campo della vice cenerentola del torneo, Marino, per 3-2. Per di più, anche la vice capolista del campionato, Roma Volley, perde in casa per 3-1 lo scontro diretto con lo Sporting Faiti e viene scavalcata al secondo posto, risultato che accorcia ulteriormente la classifica del campionato, la quale ora vede ben 5 squadre raccolte in appena 4 punti. Il CUS Cassino Volley BPC si prepara ad affrontare la sfida di Albano, team contro il quale lo scorso anno i cussini non avevano raccolto nemmeno un punto, affrontando una settimana di allenamenti più duri del solito, vuoi per la ripresa dopo 3 settimane di fermo del campionato, vuoi perché la prossima squadra da affrontare rappresenta un taboo ancora inviolato per la formazione universitaria. Torraca deve fare a meno di Imperato, Mastronardi e Valente, ma scende in campo con una formazione combattiva e determinata a ottenere buoni risultati. La compagine cassinate arriva in quel di Albano dove ad aspettarla trova una temperatura glaciale, non solo all’esterno, ma anche all’interno del palazzetto, e si inizia la gara con gli ospiti che mostrano un gioco ancora poco fluente, al di sotto dei soliti livelli pre sosta natalizia, e con il rendimento che non arriva al 100% proprio a causa del freddo. Nel primo parziale della partita i cassinati partono con il freno a mano tirato, alla ricerca dei loro ritmi partita ma senza strafare. L’Albano invece, a pieno agio sul proprio terreno di gioco, dopo una prima metà di frazione orientata allo studio e alla riflessione, rompe gli indugi e si porta in vantaggio di 2/3 lunghezze, approfittando di un paio di errori di gestione in fase difensiva. Il vantaggio dei padroni di casa persiste, e il CUS Cassino Volley BPC deve arrendersi e cedere il primo punto di giornata ai locali con lo score di 25-21. Nel secondo set gli uomini di mister Torraca tornano in campo pronti a recuperare lo svantaggio nel conto set, ma la partenza cussina è quasi disastrosa, con 3/4 punti diretti subiti in battuta e altri errori in attacco, con il parziale che arriva sul 6-1 in favore dei locali dopo un errore in ricezione da parte di Zona. A quel punto però i cassinati si guardano negli occhi, si rimboccano le maniche e ripartono di slancio, iniziando a rosicchiare i punti di svantaggio dai padroni di casa e recuperando pian piano il distacco. Già prima di metà set viene raggiunta la parità, e nella seconda parte della frazione di gioco gli universitari mettono la freccia e sorpassano il team locale, piazzandosi al comando e non mollando più la presa finchè non tagliano il traguardo del 25-21 che riporta sull’1-1 il conto dei set vinti. Il team cassinate targato Banca Popolare del Cassinate, dopo il cambio di campo, torna sul terreno di gioco ancora più determinato, la ruggine delle feste sembra ormai alle spalle e il ritmo imposto alla partita inizia a diventare fin troppo veloce per le possibilità del team di casa. Gli ospiti corrono a più non posso, l’Albano arranca e poi cede di schianto, facendo volare via i loro avversari e facendo arrivare il vantaggio cassinate fino al +8. I cussini iniziano ad amministrare lo score, i padroni di casa non oppongono quasi più resistenza, e il set finisce tranquillamente tra le braccia aperte degli universitari, che fermano il punteggio sul 25-18 e scavalcano i locali nel conto set. Si procede nuovamente all’inversione di campo, ma i cassinati non lasciano più niente al caso, costruiscono sapientemente il loro gioco e sfruttano ogni spiraglio offerto dall’Albano. I padroni di casa provano a cambiare le carte in tavola, ma lo score sorride costantemente ai cassinati, che spingono ancor di più sull’acceleratore per provare a sfruttare la ghiotta occasione offerta dalle due formazioni battistrada del campionato. L’obiettivo degli universitari è ben fisso nel mirino, Albano sembra scoraggiata e demoralizzata di fronte all’efficienza dei cassinati, e il team guidato da Torraca viaggia a vele spiegate verso la conquista del terzo punto di giornata che varrebbe una vittoria a punteggio pieno. Il destino del set sembra segnato, e difatti in pochi minuti il CUS Cassino Volley BPC mette il punto sulla partita, mettendo a terra il pallone del 25-20 che fa finire in archivio set e partita. Ottimo 3-1 per i cassianti, che sfatano così il tabù fatto di sole sconfitte contro l’Albano, e accorcia la distanza dalla testa della classifica. Dopo la sconfitta contro il Marino infatti, il Roman Volley si ferma a 27 punti, seguita dallo Sporting Faiti, nuova occupante della seconda piazza con 25 punti, mentre Roma Volley rimane bloccata a 24, con il fiato sul collo della coppia Montmartre e CUS Cassino Volley BPC che raggiungono i 23 punti. Nella prossima gara, prevista per domenica 15 Gennaio alle ore 19 presso il Palasport Osvaldo Soriano di Atina, si affronteranno il CUS Cassino Volley BPC e il Roma Volley, in una gara dal grande valore anche se siamo solo alla penultima giornata di andata. I cussini dovranno prepararsi al meglio e affrontare la sfida con grandissima concentrazione per provare ad avere la meglio su una delle formazioni che meglio ha interpretato questa prima parte di stagione e che ha messo in difficoltà tutte le rivali che si è trovata di fronte. Dal canto suo la formazione universitaria facendo risultato potrebbe rimanere agganciata al Montmartre, impegnata in uno scontro non troppo difficile, e provare a scavalcare proprio il Roma Volley, attualmente solo un punto più avanti in classifica, oltre che tenere il passo di una Roman Volley sicuramente in cerca di riscatto dop

6 gennaio 2017 0

L’anno nuovo inizia bene per la Virtus Cassino. Battuto Scauri al PalaVirtus

Di redazionecassino1

La Virtus Cassino dopo quasi un mese dall’ultima sfida consumata al PalaVirtus della città martire torna a calcare il parquet amico per affrontare la mina vagante Basket Scauri . Una pericolosissima insidia che gli artificieri in maglia rossoblù hanno ben disinnescato al termine di una gara condotta sempre in controllo assoluto al cospetto di un pubblico delle grandi occasioni . Infatti il Palasport cassinate era al limite della capienza consentita di 400 anime sugli spalti. Un pubblico appassionato, con folta rappresentanza pontina e gara caratterizzata da fair play assoluto sia in campo che sugli spalti . Era un match crocevia , come lo aveva dipinto alla vigilia della tenzone il coach rossoblù , Luca Vettese , un match importantissimo per le sorti dell’intera regular season di Bagnoli e compagni e Cassino , la Cassino dei canestri che contano, non lo ha fallito. Gli uomini con la “V” sul petto hanno subito aggredito l’incontro e lo hanno posto sotto il proprio controllo per ben 36 minuti in totale . Prova ne sia anche la valutazione finale che le squadre avranno al termine dell’incontro ; fa fede infatti per i padroni un 118 totale mentre gli ospiti scauresi possono vantare un 59 in totale . Insomma la BPC ha dominato l’incontro e solo un 12 a 5 di parziale per gli ospiti nel garbage time di fine quarta frazione ha consentito ai ragazzi di coach Sabbatino di limitare i danni fino al meno 12 finale. La prestazione di squadra per la BPC è arricchita anche dal dato numerico offensivo . Vettese ha fatto in modo di iscrivere a referto ben 9 giocatori su 10 , il solo Potì non ha realizzato punti ; di questi 9 atleti ben cinque giocatori sono andati in doppia cifra , Bagnoli – Giampaoli – Valesin – Del Testa e Sergio . L’ex di turno , Simone Bagnoli , ha messo insieme un’altra prestazione monstre , 19 punti e 16 rimbalzi , ennesima doppia-doppia della sua stagione in maglia rossoblù. Le due squadre su schierano con uno starting five abbastanza atteso . Spicca sin da subito il duello tra Boffelli l’arma offensiva pontina e il capitano del Cassino , Maurizio Del Testa. Prove di assestamento per i padroni di casa mentre con una tripla dall’angolo di Mastrangelo gli ospiti progettano di sorprendere Quartuccio e compagni, 8 a 4 per i pontini quando al quarto minuto di gioco della prima frazione mancano 20 secondi . La reazione della Virtus però è veemente e sale in cattedra un positivissimo Biagio Sergio che con una serie di canestri , il primo dei quali la tripla che riavvicina i cassinati allo Scauri 7-8 , fa in modo che Vettese possa dormire su sette guanciali perché la BPC s’impossessa del timone di comando delle operazioni ed in un crescendo rossiniano arriva fino a marcare + 10 di margine con la tripla del bravissimo Giampoli di stasera 23-13 a 40 secondi dalla prima frazione . Ma i cassinati si addormentano di colpo e subiscono in soli trenta secondi un 5-0 che fa infuriare coach Vettese . La prima frazione di gioco va in archivio sul 23 a 18 per la BPC Virtus Cassino. Da sottolineare come dal quinto minuto dei primi dieci di gioco la Virtus abbia messo il muso avanti e non permetterà mai più a Boffelli e compagni di operare il contro sorpasso . Nella seconda fazione di gioco il massimo vantaggio Cassino lo raggiunge quando il cronometro ha superato da 20 secondi la metà del tempo di gioco con una tripla mortifera di capitan Del Testa , + 14 , 42 a 28 . Ma gli uomini di Vettese non hanno in dote il killer instinct stasera per “ammazzare” la gara e perdono palloni su palloni in specie in transizione , se ne conteranno 21 al termine dei quaranta minuti. Questo , come detto, fa infuriare e non poco l’allenatore benedettino che rimarcherà il dato a fine gara in sala stampa “Dobbiamo essere più concreti e meno frettolosi , dobbiamo gestire meglio i vantaggi che riusciamo a collezionare . Il dato delle palle perse è quello che mi fa arrabbiare molto perché devo dire che siamo stati davvero molto bravi al contrario a gestire i ritmi gara e soprattutto a non consentire mai a Scauri di rientrare nel match. Devo comunque fare i complimenti al mio collega Sabbatino perché ha messo su un team davvero ostico e soprattutto con molte soluzioni offensive” conclude coach Vettese . Il terzo quarto inizia con la Virtus Cassino avanti di 9 lunghezze , 46 – 37. E’ ,la frazione in questione, sostanzialmente un monologo cassinate che viene suggellata ancora una volta dalla mortifera conclusione di Maurizio Del Testa che sulla sirena suggella un più che eloquente 69- 51 per le “V” rossoblù. La quarta frazione non ha una grande storia , monologo cassinate per 3/4 e poi piccolo ritorno , come scritto sopra, per i pontini, che fissa il punteggio finale su un più che dignitoso 88 a 76 per i viaggianti. La BPC Virtus Cassino adesso sarà attesa domenica prossima 8 gennaio alle ore 18.00 sul parquet della matricola terribile Teramo . Sarà l’ultima gara del girone di andata . Una gara da prendere con le cosiddette molle e che Bagnoli e compagni dovranno affrontare con la massima attenzione per non cadere nelle sabbie mobili che Tessitore e soci vorranno porre sul loro cammino .

BPC Virtus Cassino – Basket Scauri 88-76 Parziali : 23-18, 23-19, 23-14, 19-25 BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 19 (6/10, 0/0), Gianluca Valesin 15 (3/9, 2/2), Andrea Giampaoli 15 (1/2, 3/5), Biagio Sergio 12 (2/4, 2/6), Maurizio Del Testa 11 (0/1, 3/11), Valerio Marsili 6 (3/4, 0/0), Duilio Birindelli 5 (1/1, 1/1), Renato Quartuccio 4 (1/1, 0/1), Filippo Serra 1 (0/0, 0/0), Stefano Poti 0 (0/0, 0/1) . All. Vettese Tiri liberi: 21 / 27 – Rimbalzi: 47 11 + 36 (Simone Bagnoli 16) – Assist: 26 (Biagio Sergio 5) Basket Scauri: Markus 18 (7/12, 0/1), Boffelli 14 (3/7, 1/5), Richotti 13 (3/8, 2/2), Antonietti 12 (2/4, 2/5), Merella 10 (3/5, 1/4), Mastrangelo 5 (1/4, 1/4), Osmatescu 4 (2/7, 0/1), Lombardo 0 (0/1, 0/0), Varga 0 (0/0, 0/0), Scampone 0 (0/0, 0/0) All. Sabbatino Tiri liberi: 13 / 15 – Rimbalzi: 27 6 + 21 (Antonietti 9) – Assist: 15 (Richotti 8)