Tag: campano

19 marzo 2018 0

In viaggio con la refurtiva, denunciato sull’A1 a Cassino 46enne campano

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – In viaggio con la refurtiva. Si tratta di un 46enne di Napoli con precedenti di polizia che, nel corso dei servizi di vigilanza e prevenzione svolti sul tratto dell’A1 da una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino è stato fermato per controllo alla guida di un furgone. L’alt dei poliziotti è stato intimato all’altezza del Km 666 sud, nel territorio del comune di Piedimonte San Germano.

Il furgone trasporta, senza relativa documentazione, numerose batterie e cartelli stradali nonché attrezzatura per l’edilizia.

Da accertamenti esperiti, il materiale, per il quale è scattato il sequestro, risulta essere simile a quello trafugato tempo addietro presso impianti di una società di telecomunicazione.

Il campano è stato pertanto deferito all’A.G. per ricettazione oltre che contravvenzionato ai sensi del Codice della Strada per guida con patente scaduta ed il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo perché privo di copertura  assicurativa.

20 gennaio 2018 0

Abuso edilizio a Monte S. Giovanni Campano, sequestrato piazzale e deposito

Di admin

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – A seguito di attività di Polizia Giudiziaria, svolta ieri dalla Stazione Carabinieri Forestale di Veroli, è stato individuato in località Ripiano del Comune di Monte San Giovanni Campano, un piazzale con relativo deposito  di materiale breccioso e rifiuti provenienti da demolizioni edili le cui dimensioni sono risultate essere pari a metri  80×15 con all’interno un manufatto in muratura.

I militari hanno constatato che l’opera era priva di qualsiasi autorizzazione urbanistica, ambientale e in contrasto alla corretta gestione dei rifiuti, pertanto al fine di non portare il reato ad ulteriori conseguenze, le opere abusive sono state poste sotto sequestro giudiziario.

Il reato, è stato notiziato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone.

Al fine di salvaguardare la stabilità dei versanti e della corretta regimazione delle acque, verificato che il terreno è sottoposto a vincolo idrogeologico e paesaggistico è stato altresì elevato verbale amministrativo.

19 dicembre 2017 0

Monte San Giovanni Campano: Incontro all’istituto comprensivo. Sicurezza in rete con la Polizia di Stato

Di redazione

Oltre 200 genitori si sono confrontati con l’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, per la navigazione sicura dei giovanissimi.

Una numerosissima platea di genitori – oltre 200 – ha partecipato all’incontro dibattito organizzato dall’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano per una navigazione sicura della generazione online. L’esperto della Polizia di Stato, il Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone Sostituto Commissario Tiziana Belli, ha evidenziato i pericoli della “rete” a cui i minori possono andare incontro, soffermandosi sull’importanza del ruolo genitoriale che, con l’istituzione scuola, è chiamato a sensibilizzare i giovanissimi utenti del web. “#essercisempre”

26 ottobre 2017 Non attivi

Vendeva su un sito web ricambi per auto, ma non arrivavano agli acquirenti. 48enne campano denunciato dai carabinieri

Di redazionecassino1

 Arce – Nella mattina odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, a conclusione di specifica attività investigativa, deferivano in stato di libertà,  alla competente A.G. un 48enne, residente nell’hinterland partenopeo (già gravato da vicende penali per reati commessi contro il patrimonio e la persona), poiché ritenuto responsabile del reato di “truffa”.

Le risultanze investigative  permettevano  ai militari operati di accertare che il predetto, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, aveva  prima creato un sito web in  internet adibito alla vendita di “autoricambi on line e riportante falsamente la sede di una nota ditta  nel Comune di  Arce  (inducendo quindi gli acquirenti in errore)  e poi,  dopo la formalizzazione degli acquisti  di pezzi di ricambio previo pagamento di consistenti somme di danaro accreditate sulla propria carta “POSTE PAY” , ometteva di spedire il materiale richiesto dalle vittime

1 dicembre 2016 0

Beni sequestrati a malavitoso campano, A Minturno sigilli ad appartamento, terreni e agenzia

Di admin

Minturno – Un immobile, due appezzamenti di terreno e una società immobiliare sono stati sequestrati a Minturno dalla Guardia di Finanza del Gruppo di Aversa che ha eseguito il provvedimento ordinato dalla procura della repubblica di Santa Maria Capuavetere.

I beni fanno parte di una più ampia lista di proprietà sequestrate questa mattina, del valore di 2,6 milioni di euro complessivi, riconducibili a Ulderico Fabozzi, 46 anni di Villa Literno, alla moglie e ai suoi 4 figli.

II sequestro di prevenzione giunge all’esito di complessi accertamenti dai quali è emersa, secondo gli inquirenti, la pericolosità di Fabozzi, vicino ad ambienti criminali e gravato da numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, ambientali e contro la pubblica incolumità; si è potuto, pure accertare, come l’indagato, grazie alle sue illecite attività, abbia accumulato nel tempo un consistente patrimonio mobiliare e immobiliare, che ha riciclato nell’economia legale, inquinando così il mercato dei traffici leciti.

Gli accertamenti patrimoniali e bancari hanno, infatti, messo in rilievo la netta sproporzione tra i redditi prodotti e le proprietà mobiliari/immobiliari acquisite in ogni singola annualità.

 

8 ottobre 2016 0

Truffa un’anziana a Scauri, campano arrestato dai carabinieri

Di admin

Minturno – Riesce a truffare una anziana a Scauri ma finisce in galera grazie all’intervento dei carabinieri. A finire in manette è stato V.P., 42enne di Napoli in trasferta nel sud pontino.

I fatti risalgono ad ieri pomeriggio, quando un’anziana signora è stata contattata telefonicamente da una complice dell’arrestato, la quale spacciandosi per la nipote della donna, le preannunciava che a breve sarebbe arrivato presso la propria abitazione un corriere, al quale avrebbe dovuto consegnare la somma di 1.400 euro, per l’acquisto di un computer.

Dopo la telefonata, l’uomo,effettivamente, ha bussato alla porta dell’anziana e si è fatto consegnare, in contanti, l’importo pattuito, lasciando un “pacco” al cui interno è stato poi rinvenuta la “carcassa” di un computer.

A quel punto, la vittima consapevole di essere stata truffata, ha chiamato i Carabinieri, fornendo una dettagliata descrizione del “corriere”.

Le immediate ricerche nella zona hanno permesso ai Carabinieri del NORM di Formia, di intercettare lungo la via Appia, direzione Latina,l’uomo a bordo di una Fiat 500 con ancora in tasca i soldi provento della truffa, verosimilmente intento a compiere una seconda truffa.

L’uomo, riconosciuto dalla vittima, è stato tratto in arresto, poiché ritenuto responsabile del reato di truffa e temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.