Tag: capolista

6 Maggio 2019 0

Golden Cup, vincono tutte le capolista

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Prosegue la corsa, nel girone “A” della Golden Cup, di Collecedro e Tordoni (nella foto) entrambe con due vittorie esterne, rispettivamente con i padroni di casa DS Dodici per 4 a 0 e contro Belmonte per 2 a 1 della formazione di Pontecorvo. Resta a due sole lunghezze Niemoslive che supera in casa Villa S. Lucia.

Nel girone “B” vincono le capolista Borussia con un secco 4 a 2 sulla Longobarda e Canceglie che supera i padroni di casa del AM Pignataro per 3 a 0.

Dopo la 5° giornata nel girone “C” mantiene la vetta della classifica Caira, nonostante l’incontro da recuperare con Cervaro, mentre Janula conquista i tre punti sul proprio terreno con un 3 a 0 ai danni Real Nuova Piedimonte.

Nel girone “D” sono cinque le lunghezze di vantaggio che separano la capolista Sordella, a quota 15, da Caffè Reale. La capolista, infatti, supera agevolmente per 5 a 1 Drink Team Duff, mentre vince a tavolino dopo il ritiro di Terzo Tempo.

Nel girone “E” tre le formazioni a nove punti. Felcese Pignataro che batte AM Colfelice 3 a 0 nello scontro diretto. Autoricambi Daniele esce sconfitto dalla trasferta contro Terelle per 3 a 1. Brillante 4 a 1 del S. Giorgio su Monticelli che consente alla formazione di San Giorgio di avvicinarsi alla vetta della classifica.

F. Pensabene

28 Aprile 2019 0

Golden Cup: solo Caira e Sordella le capolista a punteggio pieno

Di redazionecassino1

Nello scorso turno di Golden Cup, nel girone “A” la vetta della classifica era occupata da Collecedro e Niemoslive. Ad una settimana di distanza, il vertice cambia protagoniste. Resta Collecedro che divide il primato con Tordoni Pontecorvo, entrambe a quota nove punti. Niemoslive, infatti, perde lo scontro diretto proprio con Tordoni per 3 a 2. L’altra capolista, Collecedro, pareggia 1 a 1 con Belmonte.

Nel girone “B”, torna ad occupare la prima posizione la Longobarda che supera agevolmente Friends for Football per 3 a 0. Nello scontro diretto fra Borussia e Canceglie, i padroni casa soccombono contro la formazione volsca di Canceglie per 2 a 1, consentendo a quest’ultima di avvicinarsi alla capolista. Per ora il Borussia rimane agganciata alla vetta, con due lunghezze di ritardo e a pari punteggio, otto punti, come la formazione di Sora. Nel prossimo turno la formazione cassinate non potrà commettere ulteriori passi falsi.

Sarà, infatti, impegnato contro la Longobarda, mentre i sorani dovranno affrontare AM Pignataro che viene da un’importante vittoria esterna contro AM Castelnuovo per 2 a 1.

Nel girone “C” ora la capolista è Caira (nella foto) che supera, sul difficile terreno di Piedimonte, i padroni di casa per 3 a 0 si gode il primato con tre lunghezze Cervaro battuto in casa, 2 a 1, da Janula. Vedremo se nel prossimo turno Cervaro riuscirà nell’impresa di ‘fare l’impresa’ sul terreno proprio della capolista Caira. Più agevole dovrebbe essere il match che vedrà opposti Janula, padrone di casa, e Real Piedimonte. La formazione cassinate non potrà concedersi altre distrazioni se vorrà sperare ancora di risalire la classifica che la vede a quota otto e ben quattro lunghezze dalla capolista.

Nel girone “D” procede spedita la Sordella Calcio, a quota dodici punti, dopo la vittoria conquistata sul campo di S. Ambrogio City per 2 a 0. Cinque punti la separano da Caffè Reale e Real Castelnuovo che nello scontro diretto si accontentano del pareggio per 2 a 2. Vittoria ‘a tavolino’ per Drink Team Duff dopo il ritiro di Terzo Tempo.

Nel girone “E” sono Colfelice e Autoricambi Daniele a guidare la classifica a nove punti. La terza delle capolista, Felcese Pignataro, resta a quota sei punti dopo la sconfitta casalinga, nello scontro diretto, subita ad opera di Autoricambi Daniele per 1 a 0. E nel prossimo turno la formazione di Pignataro dovrà superare lo scoglio Colfelice.

F. Pensabene

11 Marzo 2019 0

La Longobarda si aggiudica il derby con l’Atletico, ma Tordoni resta capolista

Di redazionecassino1

Invariata la classifica del torneo di Eccellenza nella 21esima giornata. Vincono la capolista Tordoni, per 3 a 0, contro Canceglie e la Longobarda, nel derby contro i padroni d casa dell’Atletico, per 5 a 1. Immutato anche il terzo posto in classifica occupato da Cervaro che supera, fra le mura domestiche, il Borussia per 4 a 2.

Nel girone “A” di Promozione, prosegue la marcia in vetta al torneo di Janula che in casa supera 2 a 0 Autoricambi Daniele, mentre non va oltre il pareggio, 3 a 3, Amatori Aquino, impegnato in casa contro Villa S. Lucia.

Nel girone “B” guida la classifica Belmonte che supera 3 a 0 Caffè Reale, mentre lo scontro diretto fra AM Piedimonte e AM Colfelice è stata sospesa al 20esimo minuto del secondo tempo quando i padroni di casa del Colfelice erano in vantaggio per 1 a 0. Deve accontentarsi del pareggio a reti inviolate AM Castelnuovo nel match contro S. Giorgio. Torna alla vittoria Drink Team Duff (NELLA FOTO) che supera 2 a il fanalino di coda di Monticelli. A risolvere l’incontro la rete messa a segno, quasi allo scadere, da Fonte che festeggia la vittoria casalinga ed il primo compleanno del figlioletto. Certo il prossimo turno non sarà così semplice per i ragazzi di mister D’Aguanno che dovranno affrontare un avversario ostico e a caccia di punti come S. Giorgio. Vittoria anche per l’altra formazione aurunca, Real Castelnuovo, che supera 2 a 1 Terelle che nel prossimo turno sarà opposto ad AM Colfelice.

F. Pensabene

6 Marzo 2019 0

Calcio femminile; con una sconfitta con la capolista, le bianconere confermano l’andamento del campionato

Di redazionecassino1

La capolista era attesa tra le mura amiche per chiudere il campionato con l’ultima partita casalinga di un torneo che non è stato secondo le aspettative di tutta la compagine bianconera.

Per affrontare la capolista Mister Di Poce aveva a diposizione tutta la rosa, tranne le assenze già note assenze che pesano sotto ogni aspetto, in particolar modo quello mentale che, dopo il grave infortunio occorso alla bomber Melania La Vecchia, ha pesato come un macigno su tutto l’ambiente.

Ormai non c’è più nulla da chiedere al campionato, la classifica parla da sola quindi occorreva dimostrare in campo che le bianconere avrebbero meritato qualche cosa in più.

PRIMO TEMPO. L’incontro iniziava con le ospiti del Real Terracina subito in attacco alla conquista di quel punto che avrebbe decretato con una giornata in anticipo la vittoria del campionato.  Al primo affondo al 3° minuto le ospiti passavano in vantaggio con un violento tiro da quasi centro campo che s’insaccava all’incrocio dei pali con il portiere bianconero Elisa Cencia che non aveva visto partire la sfera. Qualche minuto per metabolizzare il gol subìto, che le bianconere con Margherita di Battista approfittando di una punizione dal limite pareggiava i conti con un violento tiro che s’insacca all’incrocio del palo sinistro della porta ospite.

Il pareggio raggiunto delle bianconere le galvanizza a tal punto che con più occasioni si portavano in attacco sfiorando il vantaggio con la stessa Margherita Di Battista e Francesca Cancelli, mandando la sfera fuori sia pure di pochissimo. Un buon momento per le bianconere che su capovolgimento di fronte, su una bella parata con ribattuta del portiere Elisa Cencia, subiscono la seconda rete.

Sotto di due gol ad uno, le guerriere volsche continuavano ad attaccare con tutto l’organico sfiorando in altre occasioni quel pareggio meritato. I ripetuti attacchi delle bianconere venivano interrotti dal direttore di gara che sanciva la fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO. Il secondo tempo iniziava da dove era finito il primo, con le bianconere del Sora in attacco esprimendo un buon calcio e dimostrando al folto pubblico presente che quella posizione in classifica era falsa e certamente non corrispondente alla realtà. In più occasioni il duo Margherita Di Battista e Francesca Cancelli mancano l’occasione del pareggio meritatissimo sino a quel momento.

Bastava però una palla persa a centro campo, con tutte le bianconere in attacco, che le ospiti insaccavano in rete per il doppio vantaggio, incolpevole l’estremo difensore Elisa Cencia che aveva difeso bene la porta con superbi interventi. Subito il gol le bianconere continuavano ad imbastire azioni in attacco alla ricerca di raddrizzare le sorti dell’incontro, ma nel giro di due minuti le ospiti trovano la strada aperta per portarsi nuovamente in rete con due azioni identiche fissando al 14° della seconda frazione di gioco il risultato sul 1 a 5, un risultato che getta a terra il morale dell’ambiente bianconero. Ci pensa però Francesca Cancelli che dopo aver rubato passa s’involava nell’area ospite e da posizione angolata insacca in rete riaprendo le speranze bianconere.

Era solo un’illusione. Poco dopo le colleghe del Terracina, ormai galvanizzate da una vittoria si portavano prepotentemente in area bianconera seminando scompiglio realizzando nel giro di qualche minuto altre reti   portando alla fine dell’incontro il risultato di 2 a 8, sancendo così con una giornata di anticipo la vittoria del campionato e la promozione alla categoria superiore.

Mister Di Poce a fine partita con l’amaro in bocca per aver creduto di poter raddrizzare questo incontro commentava: “Abbiamo giocato una buona partita. Potevamo, con un po’ di fortuna, portare a casa un punto, che non avrebbe detto molto in tema di classifica, ma avrebbe fatto morale a queste ragazze che non hanno risparmiato impegno e sacrifici. A loro va il mio grazie personale e quello di tutta la società. Complimenti al Real Terracina per aver vinto il campionato ed un in bocca al lupo per il futuro. Ora ci aspetta l’ultima giornata in trasferta e poi l’impegno in Coppa Provinciale. Per questo nuovo torneo contiamo di recuperare quelle pedine assenti per infortunio per continuare a divertirci e divertire.”

 

4 Marzo 2019 0

Eccellenza: Tordoni vince e si conferma capolista

Di redazionecassino1

Mantiene il primato in vetta alla classifica del girone di Eccellenza Tordoni Pontecorvo. La formazione capolista supera i padroni di casa del Borussia per 2 a 0. La diretta inseguitrice, la Longobarda, rimane a due lunghezze da Tordoni nonostante la vittoria casalinga per 3 a 0 ottenuta contro Moscuso (nella foto). Lo scontro diretto fra Caira e Cervaro si risolve in favore dei padroni di casa cassinati per 4 a 3. Un match giocato su ritmi elevati, ampiamente dimostrato dal risultato finale, con un notevole dose di agonismo. Caira ora ha una sola lunghezza di margine rispetto alla formazione di Cervaro. Tornano alla vittoria Collecedro che batte 1 a 0 Atletico Pontecorvo e Canceglie che supera in trasferta DS Dodici per 0 a 1.

Nel girone “A” di Promozione prosegue la marcia di Janula in vetta al torneo dopo la vittoria casalinga per 2 a 1 contro Niemoslive. Fermati dal pareggio, 2 a 2, Amatori Aquino sul terreno di Real Nuova Piedimonte consente alla capolista di rosicchiare un punto di vantaggio in classifica sulla sua diretta inseguitrice. La 20esima giornata del torneo è costellata prevalentemente da pareggi negli altri incontri.

Nel girone “B” resta in vetta alla classifica AM Piedimonte che sul campo di Real Castelnuovo conquista i tre punti battendo i padroni di casa per 4 a 5 in un incontro ricco di colpi di scena e di alterni capovolgimenti di fronte. Ben nove le reti messe a segno nel match che denotano il forte agonismo delle due formazioni. Non molla l’inseguimento Belmonte che sul terreno di Viticuso risponde alla capolista con perentorio 0 a 4 ai danni dei padroni di casa. Vittoria esterna sul campo del S. Giorgio per Colfelice che batte i padroni di casa per 2 a 0 e mantenendo la terza posizione in classifica a sole tre lunghezze dalla capolista. Da segnalare il 7 a 0 inflitto da AM Castelnuovo a Drink Team Duff che consente alla formazione aurunca di mantenere il contatto con i piani alti della classifica del torneo. Il prossimo turno sarà caratterizzato dallo scontro diretto fra la capolista Piedimonte e Colfelice, un match che potrebbe riservare sorprese e forse anche qualche cambiamento di rilievo in classifica generale del torneo.

F. Pensabene

11 Febbraio 2019 0

Tordoni capolista, ma nel prossimo turno scontro diretto con la Longobarda

Di redazionecassino1

Resta saldamente in vetta alla classifica Tordoni con la vittoria 4 a 1 ai danni di Collecedro. Solo tre lunghezze separano la capolista dalla Longobarda che non va oltre il pareggio, 1 a 1, nel match che lo vedeva impegnato contro Canceglie (nella foto). Sarà il prossimo turno a poter modificare a favore di una o dell’altra formazione, infatti, Tordoni e la Longobarda avranno la possibilità di ribaltare la classifica nello scontro diretto della 18esima giornata. Pesante sconfitta per Caira, 3 a 1, contro il Borussia. Importante la vittoria per 5 a 0 di Cervaro contro Isotopi che vede la formazione di Cervaro balzare al terzo posto in classifica. Respira Moscuso con la vittoria per 4 a 1 su Tibia e Peroni che consentono all’unica formazione campana del torneo di Eccellenza di allontanarsi dalla parte bassa della classifica. Nello scontro diretto di bassa classifica fra Atletico e DS Dodici a spuntarla sono i padroni di casa di Pontecorvo per 3 a 1.

Nel girone “A” del torneo di Promozione prosegue la marcia solitaria di Janula con le sei lunghezze di vantaggio su Amatori Aquino. La capolista, infatti vince 1 a 2 contro i padroni di casa di Friends for Football e sfruttano il pareggio a reti inviolate di Aquino contro Terzo Tempo. Pesante 5 a 0 di Niemoslive ai danni di Cerrreto.

Nel girone “B” sono tre le formazioni che potrebbero modificare il vertice della classifica, al momento occupato da AM Piedimonte, a quota quaranta punti. La capolista, infatti, supera fra le mora domestiche Caffè Reale per 5 a 0, mentre AM Colfelice supera in trasferta Monticelli e Belmonte batte S. Giorgio per 2 a 1. Lievemente più lontano, dalla vetta, si trova AM Castelnuovo che vince il derby contro Real Castelnuovo. Sarà, tuttavia, il prossimo turno che potrebbe modificare la classifica quando le quattro formazioni si sfideranno in scontri diretti. Piedimonte sarà impegnato in casa contro Belmonte, mentre AM Castelnuovo sarà opposto a Colfelice.

30 Gennaio 2019 0

Si riducono i vantaggi delle capolista e la prossima giornata vedrà due “scontri al vertice”

Di redazionecassino1

Restano in testa al girone di Eccellenza la Longobarda e Tordoni le due formazioni di Pontecorvo, con quattro lunghezze di vantaggio sul Borussia, che deve cedere in casa i tre punti a Collecedro, vittorioso per 2 a 1. Sono, invece, cinque i punti che separano le capolista da Caira che, fra le mura domestiche batte 2 a 1, proprio, la Longobarda. Tordoni supera agevolmente Tibia e Peroni, 4 a 1, mentre Isotopi affonda i padroni di casa Canceglie con un 3 a 5. Il prossimo turno vedrà lo scontro diretto fra Longobarda e Borussia, mentre Tordoni sarà impegnato nel derby con Isotopi, gare che potranno vedere qualhe modifica alla classifica, soprattutto nei piani alti.

Nel girone “B” di Promozione, la capolista Janula deve accontentarsi sul terreno di Villa S. Lucia e vede assottigliarsi il vantaggio su Amatori Aquino di una sola lunghezza e di tre su Friend for Football. Proprio Amatori Aquino conquista i tre punti in casa contro Niemoslive, mentre Friends for Football supera di misura Felcese Pignataro. Anche in questo girone il prossimo turno potrebbe determinare dei cambiamenti al vertice della classifica, la 16a giornata vedrà, infatti, lo scontro diretto fra Janula e Aquino.

Nel girone “B” esiguo il margine di vantaggio che separa la capolista AM Piedimonte, a quota trentaquattro, anche dopo la vittoria 1 a 10 ottenuta sui padroni di casa di Terelle. Due le formazioni che potrebbero insidiare la capolista, entrambe a quota trentatré, Colfelice che supera in trasferta, 2 a 0, S. Ambrogio City e Belmonte dopo la vittoria esterna ai danni di AM Castelnuovo per 1 a 2. Da segnalare il ritorno alla vittoria, peraltro esterna, per Drink Team Duff, 3 a 4, su Caffè Reale (nella foto) e quella di Monticelli, 3 a 2, contro Real Castelnuovo.

F. Pensabene

 

21 Gennaio 2019 0

Eccellenza: Longobarda resta capolista, ma Tordoni si avvicina

Di redazionecassino1

Una 14esima giornata, quella del weekend scorso, che vede la capolista Longobarda allungare leggermente il suo vantaggio sulle inseguitrici. La formazione di Pontecorvo infatti, ora a quota ventinove punti n classifica, supera in trasferta, i padroni di casa di DS Dodici per 1 a 3 e si gode il primato in solitario. È nel gruppo delle inseguitrici che si ritrovano le maggiori novità del torneo. Tordoni torna ad occupare la seconda posizione dopo aver superato lo scoglio del derby, 2 a 3, contro l’Atletico, mentre l’altra formazione pontecorvese, Isotopi, vince di misura, 0 a 1, la sfida contro i padroni di casa del Borussia, relegando la formazione cassinate al terzo posto in classifica. Fa un passo avanti Collecedro che torna alla vittoria battendo fra le mura domestiche Caira per 3 a 0. Pareggiano, invece, Moscuso e Cervaro, 2 a 2, e Tibia e Peroni opposto a Canceglie (nella foto) per 3 a 3. Nel girone “A” di Promozione resta in vetta alla classifica, a quota trenta, Janula nonostante la sconfitta casalinga per 2 a 3, rimediata contro il Real Nuova Piedimonte. Non molla Amatori Aquino che ha gioco facile contro il fanalino Felcese Pignataro battuto in casa per 1 a 4. La formazione di Aquino, sfruttando il passo falso di Friends for Football, sconfitto per 2 a 1 dai padroni casa di Cerreto, dopo la 24esima giornata si gode il secondo posto in classifica. Rimane sempre il più equilibrato dei tornei il girone “B” di Promozione dove a contendersi il primato sono cinque formazioni. AM Piedimonte in vetta a quota trentuno punti supera agevolmente, fra le mura domestiche, 4 a 0 il fanalino di coda Monticelli. Le due inseguitrici, Belmonte e Colfelice si accontentano di un pareggio 1 a 1, che consente loro di non perdere terreno dalla capolista. Caffè Reale supera di misura, 1 a 0, AM Castelnuovo nel confronto diretto.

F. Pensabene

6 Dicembre 2018 0

Basket Cassino, non ci resta che vincere in casa della capolista Vigna Pia

Di redazionecassino1
Dopo la cocente sconfitta rimediata a Roma in casa della capolista Vigna Pia, i ragazzi del coach Luigi Pagano riceveranno la visita di un’altra romana il St Cahrles, formazione che occupa l’ultima posizione in classifica del raggruppamento A della serie C Silver. I romani, allenati da coach Abbate , che non hanno ancora ottenuto punti nelle 6 gare fin qui disputate , 6 sconfitte distribuite equamente tra  casalinghe e in trasferta, dispongono di un gruppo di ragazzi molto ben assortito su cui spiccano le giocate dei vari Ciancaglini e Zacchia capaci di andare a referto spesso anche sopra i 20 punti;  inoltre possono contare sulle prestazioni sopra le righe di Bauer e Giombini. I romani comunque nonostante il lungo digiuno sono una formazione da prendere con le molle, sono tutti giovani ancora troppo acerbi ma che invertendo la marcia potrebbero diventare la mina vagante di questo campionato. Cassino dovrà essere compatto e chirurgico quando serve, concentrazione e applicazione maniacale dei fondamentali visto quanto successo nella gara contro il Vigna Pia. Nella settimana appena trascorsa coach Pagano ha lavorato sodo proprio per eliminare le problematiche relative soprattutto alla concentrazione, che ogni tanto lascia purtroppo a desiderare. Questa gara deve essere vinta a tutti i costi per proseguire in questo campionato nella maniera giusta. Tutti i ragazzi eccetto Shaykarov fermo per un piccolo problema muscolare hanno lavorato intensamente, sono consapevoli che la brutta sconfitta nell’ultimo turno va immediatamente cancellata e una corroborante vittoria darebbe maggiore tranquillità e fiducia a tutto il gruppo. Ci si attende una reazione d’orgoglio da parte dei cosiddetti senatori, De Santis, Ausiello, Pagano e De Pippo, a loro toccherà rimboccarsi le maniche e guidare i tanti giovani presenti nel roster a giocare sempre ad alto livello per puntare alla vittoria. Durante la gara di domenica, palla a due alle ore 18,30 verrà scelta la nuova mascotte ufficiale del Basket Cassino, e salutato con affetto Benny della Pallacanestro Cassino verrà svelata la nuova figura scelta a rappresentare il gruppo del basket. Le premiazioni dei tre disegni vincitori sugli oltre trenta elaborati arrivati sarà effettuata dal Presidente della Banca Popolare del Frusinate, main sponsor del Basket Cassino,  dottor Domenico Polselli che ai tre vincitori elargirà buoni spesa da 100 euro cadauno. Insieme al presidente Polselli anche il Ragionier Enzo Pagano editore di Radio Cassino Stereo partner in questa iniziativa. Vi aspettiamo numerosi presso la casa del basket Longo e Pagano domenica 9 dicembre ore 18.30.
16 Aprile 2018 0

Capolavoro Basket Serapo, superata la capolista Fortitudo Roma. Continua la corsa ai play off

Di redazionecassino1

Il capolavoro è servito. Dopo esserci andata parecchie volte vicino, il Basket Serapo 85’ sciorina la migliore prova stagionale contro la capolista Fortitudo Roma, che prima di ieri sera aveva perso solo una gara in tutta la stagione, e continua la sua corsa per approdare ai play off.

Eppure la vigilia a questa gara era vista con un po’ di preoccupazione dallo staff biancoverde vista l’assenza di Leccese ( che aveva da scontare la seconda giornata di squalifica), di Varga ( impegnato con il Basket Scauri) e con Matteo Antetomaso a mezzo servizio per via di un problema alla caviglia. Però anche questa volta la voglia di stupire e di divertirsi hanno avuto la meglio alle situazioni negativi a cui bisogna far fronte.

I ragazzi di Coach Cianciaruso iniziano forte la gara e la Fortitudo Roma viene tenuta a galla dall’ esperienza di Barraco e da Pedemonte. Lucarelli inizia forte la gara, Scampone e Porfido fanno girare ottimamente la squadra e Francesco Valente si fa trovare pronto quando deve sostituire il fratello Luca, gravato subito di 3 falli. Si va così al secondo quarto con la squadra gaetana avanti con il punteggio di 21-17. Secondo quarto che vede un leggero predominio della squadra ospite trascinata da Tommaso Rossetti che riesce finalmente ad entrare in partita. Il Basket Serapo 85’ passa il momento più difficile della gara, va sotto anche di 5 lunghezze ma ha la forza di non mollare ed a fine quarto si rifà sotto grazie alle giocate di Porfido ed alla tripla di Scampone. Si va così al riposo lungo sul punteggio di 37-38 per la compagine capitolina.

Il terzo quarto rappresenta il capolavoro della serata firmato Basket Serapo 85’: Porfido prende per mano i compagni e gli trascina sin dall’inizio del quarto a conquistare un margine di vantaggio che supera anche la doppia cifra, i giovani Di Dia e Santaniello sono sacrificati ad un lavoro oscuro ma preziosissimo in fase difensiva, Antetomaso seppur non in perfette condizioni fisiche riesce a dare il suo contributo difensivo ed a procurarsi tanti falli a favore e  Luca Valente, dopo il problema di falli, entra in partita ed inizia ad essere un problema per la difesa Capitolina che si sostiene grazie all’esperienza dei sui giocatori. La voglia di portare a casa questa clamorosa e meritatissima vittoria è tanta e la squadra gaetana non si spaventa alla reazione della squadra romana, anzi riesce a gestire senza molti affanni la doppia cifra di vantaggio fino alle battute finali quando l’uscita per falli di Lucarelli e Porfido permettono alla Fortitudo di ridurre il disavanzo al -6 finale grazie a due triple negli ultimi istanti di gara da parte di Barraco.

Basket Serapo 85’ – Fortitudo Roma 89-83 (21-17;37-38;62-56)

Basket Serapo 85’: Di Dia 2, Niccolai n.e., Scampone 12, Santaniello, Lucarelli 16, Valente F. 3, Antetomaso j. n.e., Antetomaso M. 3, Valente L. 15, Spignese n.e., Porfido 38. Coach: Cianciaruso

Fortitudo Roma: Rossetti T. 24, Mabor, Martinelli 4, Pedemonte 14, Poccioni 6, Ghirlanda 9, Ciancaglini 2, Bellucci n.e., Barraco 22, Buscaglione 2. Coach: Baiardo.

Ufficio Stampa Basket Serapo 85’