Tag: carabinieri

15 Maggio 2019 0

Evade dai domiciliari presso una comunità terapeutica, arrestato dai carabinieri un 53enne

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONTECORVO –  I Carabinieri del NORM della locale Compagnia, traevano in arresto per “evasione” un 53enne originario della provincia di Pescara, già censito per reati contro il patrimonio e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica di Roccasecca per furto e rapina commessi a Pescara nel 2018.

I militari operanti, durante un servizio di controllo del territorio, incuriositi da un soggetto che camminava per una via del paese con dei borsoni, procedevano alla sua identificazione appurando che si era allontanato dalla citata comunità senza alcuna autorizzazione. Il soggetto veniva dichiarato in arresto e, come disposto dall’A.G., veniva trattenuto nella camera di sicurezza della Compagnia di Pontecorvo in attesa di giudizio.

Nella serata di ieri, inoltre, i Carabinieri della Stazione di Pontecorvo, in ottemperanza all’ordine di esecuzione di carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, traevano in arresto un 42enne residente a Pontecorvo, già censito per reati contro il patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti. Lo stesso dovrà  scontare una pena residua di mesi sette, poiché responsabile di un furto in abitazione commesso nel giugno del 2009 a Pontecorvo. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

foto di repertorio

14 Maggio 2019 0

Alatri, rubano profumi per 60 euro, denunciati dai carabinieri due minori

Di redazionecassino1

ALATRI –  Personale dell’Aliquota Radiomobile del locale Comando Compagnia Carabinieri, al termine di specifica attività info-investigativa,  deferiva in stato di libertà,  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i  Minorenni di Roma,  due minori  di nazionalità albanese e domiciliati nel predetto comune, poiché resisi responsabili  in concorso tra loro del reato di “furto aggravato”.

Le attività investigative permettevano ai militari operanti, intervenuti immediatamente presso una profumeria del luogo a seguito di richiesta pervenuta alla Centrale Operativa,  di individuare tramite le testimonianze e le immagini  riprese dal sistema di video sorveglianza istallate nell’esercizio pubblico stesso che i due minori, poco prima,  avevano  asportato  una confezione di profumo (del valore di 60 Euro circa) dandosi poi ad una precipitosa fuga nonostante  fosse  avvenuta l’ attivazione del sistema  d’allarme finalizzato all’ antitaccheggio.

Avvenuta la loro identificazione venivano poco dopo  rintracciati dai militari operanti sempre nel predetto comune e, contestualmente,  la refurtiva rinvenuta veniva restituita all’avente diritto.

6 Maggio 2019 0

Ubriaco, si scaglia contro i carabinieri ad Ausonia ma viene arrestato

Di admin

AUSONIA – Ubriaco, si scaglia contro i carabinieri ma viene arrestato. E’ successo ieri sera ad Ausonia, dove i militari della Compagnia di Pontecorvo hanno tratto in arresto un 36enne residente a Santi Cosma e Damiano (LT), già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio, stupefacenti, armi e sottoposto nel 2008 alla Sorveglianza Speciale di P.S..

Una pattuglia della locale Stazione è intervenuta presso un’area di servizio dove era segnalata la presenza di un uomo in evidente stato di ebbrezza alcolica. All’arrivo dei militari l’uomo si è scagliato contro gli uomini in uniforme oltraggiandoli e colpendo uno di loro tanto da procurargli delle lesioni personali. Grazie anche all’ausilio di una pattuglia del NORM il soggetto è stato immobilizzato e tratto in arresto. Lo stesso, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà per “rifiuto di sottoporsi all’accertamento dello stato ebbrezza” e proposto per  l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno in quel Comune per anni tre.

Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

6 Maggio 2019 0

Easy Life Disco Soft chiuso e sanzionato dai carabinieri, privo di agibilità e con lavoratore ‘in nero’

Di redazionecassino1

FONTANA LIRI –  I militari della locale Stazione e del NORM – Sezione Radiomobile della Compagnia di Sora hanno proceduto alla notifica dell’ordinanza di chiusura attività commerciale emessa dal comune di Fontana Liri nei confronti dell’“Easy Life Disco Soft”.

L’ordinanza è scaturita da un accertamento svolto nella metà dello scorso mese di marzo, quando militari dell’Aliquota Operativa di Sora unitamente a quelli della locale Stazione e della Tenenza della Guardia di Finanza di Arce hanno eseguito un ispezione amministrativa al locale, che è risultato essere privo del previsto certificato di agibilità.

Nel medesimo contesto è stato accertato l’impiego di un lavoratore subordinato senza preventiva comunicazione dell’instaurazione del rapporto di lavoro, per cui è stata elevata una sanzione di € 3.600 mentre altre due sanzioni sono state elevate per mancata emissione dello scontrino fiscale per € 500.

foto repertorio

30 Aprile 2019 0

Manufatti abusivi a Filettino, i carabinieri denunciano 15 persone

Di admin

FILETTINO – Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Filettino, a conclusione di attività info investigativa delegata dalla Procura della Repubblica di Frosinone, deferivano in stato di libertà per “abusivismo edilizio in area sottoposta a vincoli paesaggistici ed idrogeologici” 15 persone, 14 residenti nel comune di Filettino ed una residente nel comune di Piglio,

L’attività d’indagine iniziava nell’estate dello scorso anno ed a dicembre aveva portato alla denuncia in stato di libertà di una persona del luogo per lo stesso  reato. A seguito di tale denuncia, scaturivano ulteriori accertamenti delegati dalla competente Procura, conclusi nella giornata di ieri con il deferimento delle citate persone.

In particolare, i predetti realizzavano nel corso degli anni, a partire dal 1999 ad oggi, dei manufatti in muratura, ferro e lamiere senza autorizzazione a costruire e senza  nulla osta o autorizzazione relativi ai vincoli paesaggistici ed idrogeologici cui è soggetta l’area interessata, nonché senza il rilascio del nulla osta sismico, in quanto zona ricadente nell’area del Parco Naturale Regionale dell’Appennino “Monti Simbruini “. Il comune di Filettino a tutela della pubblica incolumità e della sicurezza urbana, emetteva ordinanza di interdizione all’area sia per il transito che per l’utilizzo, concedendo agli interessati 30 giorni per lo sgombero ed emettendo ordinanze di demolizione dei manufatti.

26 Aprile 2019 0

Grave incidente sull’A1 a Ferentino, carabinieri fuori servizio salvano una vita

Di admin

FERENTINO – Ieri mattina sull’Autostrada A1 direzione Napoli all’altezza del comune di Ferentino si è verificato un grave incidente stradale con tamponamento a catena che ha visto coinvolti diversi veicoli e un autocarro.

Poco dopo liberi dal servizio e con la propria autovettura sono giunti due militari dell’Arma dei carabinieri in servizio 8 Reggimento Carabinieri Lazio i quali si sono prodigati a prestare soccorso alle persone rimaste intrappolate in un veicolo.

In particolare mentre un carabiniere riusciva a domare un inizio di incendio l’altro militare, abilitato alle manovre di blsd, praticava con esito positivo un massaggio di rianimazione sul passeggero tanponandone il sanguinamento da una ferita al capo. Nell’incidente gli occupanti di questo veicolo, sono stati successivamente elitrasportati presso il Policlinico Umberto I in prognosi riservata.

13 Aprile 2019 0

San Giorgio a Liri, intitolata una piazza all’appuntato scelto dei carabinieri Angelo Santoro

Di redazionecassino1

SAN GIORGIO A LIRI – Nella mattinata di ieri si è svolta la cerimonia di inaugurazione di una piazza intitolata all’Appuntato Scelto Angelo Santoro.

Alla cerimonia, con picchetto d’onore, erano presenti la vedova e le due figlie dell’Appuntato, il Sindaco di San Giorgio a Liri, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo ed il Comandante della Stazione di San Giorgio a Liri, nonché e i componenti delle varie Sezioni  ANC del circondario, la Polizia Municipale, i bambini della locale Scuola Materna e i cittadini di San Giorgio a Liri.

Dopo lo scoprimento del cippo è stata deposta una corona in memoria dell’app. Santoro e di tutti i caduti in servizio. Subito dopo, il Parroco ha dato la sua benedizione e a turno i bambini della scuola materna, che sulle spalle portavano il tricolore, hanno deposto una gerbera rossa vicino al cippo nella commozione generale.

L’Appuntato Scelto Angelo Santoro nasce in un paese dell’entroterra campano. Secondo di tre figli, a diciotto anni segue le orme del fratello maggiore arruolandosi, nel 1983, nell’Arma dei Carabinieri. Dopo aver frequentato il corso di formazione presso la scuola allievi Carabinieri di Campobasso e Roma, nel dicembre del 1983 viene destinato alla stazione Carabinieri di Velletri ove rimarrà fino a settembre del 1986.

Successivamente viene assegnato al Nucleo Tribunale e Traduzioni di Roma fino al gennaio del 1991, quando viene trasferito alla Stazione carabinieri di San Giorgio a Liri ove presta servizio con ammirazione della scala gerarchica e della locale popolazione.

Il 14 giugno 2001, durante un servizio di perlustrazione, su disposizione della centrale operativa, si recava presso il comune di Ausonia poiché era stato segnalata la commissione di un reato. Durante il tragitto il mezzo condotto dall’Appuntato Santoro veniva travolto da un altro veicolo che invadeva la corsia nel senso opposto. Nel tragico impatto l’Appuntato Scelto Angelo Santoro perdeva la propria  vita, lasciando la moglie e due figlie in tenera età.

In considerazione delle eccellenti doti militari, del senso del dovere e del coraggio che lo hanno caratterizzato, il 23 marzo 2004, veniva riconosciuto “Vittima del Servizio”.

3 Aprile 2019 0

Arrestato dai carabinieri per tentato furto evade dai domiciliari, ma poche ore dopo finisce in carcere

Di redazionecassino1

SAN GIORGIO A LIRI –   Nel pomeriggio di ieri i militari della locale Stazione, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, traevano in arresto per “tentato furto aggravato”, C.R., 45enne del luogo già censito per specifici reati ed in materia di stupefacenti.

L’uomo, alle ore 17,00 circa, nel tentativo di perpetrare un furto all’interno di un magazzino di materiali edili del posto, forzava la saracinesca di ingresso ma, vistosi scoperto dal titolare dell’attività commerciale, tentava di assicurarsi la fuga allontanandosi a piedi per le vie adiacenti. I militari operanti, prontamente allertati dal commerciante, giunti sul posto rintracciando il malvivente in prossimità della predetta attività commerciale, traendolo in arresto. L’uomo, ad espletate le formalità di rito, veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

Alle successive ore 22,00 circa, sempre in San Giorgio a Liri, personale del NORM della Compagnia di Pontecorvo, nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio, accertavano l’allontanamento del predetto dalla propria abitazione senza alcuna autorizzazione. Le immediate ricerche permettevano di rintracciarlo per le vie del paese e trarlo nuovamente in arresto. Espletate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia in attesa del rito per direttissima.

10 Marzo 2019 0

Investito e ucciso da un’auto a San Donato, Carabinieri a caccia del pirata

Di admin

SAN DONATO VALCOMINO – Investito e ucciso da un’auto pirata. E’ accaduto ieri sera a San Donato Valcomino poco dopo le 22. quando il corpo di un 53enne con origini rumene è stato ritrovano agonizzante su una strada di periferia del paesino montano.

L’uomo era stato investito da un mezzo, probabilmente un’auto, il cui conducente è fuggito facendo perdere le tracce. Trasportato in ospedale il ferito è morto poco dopo.

I carabinieri immediatamente attivati sono ancora impegnati nell’indagine per individuare il responsabile. I frammenti di carrozzeria e di plastiche rinvenuti vicini al corpo daranno un valido aiuto alle indagini.

5 Marzo 2019 0

Ceprano, i carabinieri intervengono per un infortunio sul lavoro e scoprono due lavoratori “in nero”

Di redazionecassino1

CEPRANO – Incidente sul lavro in un’azienda agricola di Ceprano nel pomeriggio di ieri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che hanno denunciato, in stato di libertà una 45enne del luogo, responsabile dei reati di lesioni personali colpose e di violazione degli obblighi del datore di lavoro.

A seguito di una segnalazione, i militari intervenivano unitamente a personale dell’Asl Spresal di Frosinone, in un’azienda agricola del luogo ove si era verificato un infortunio sul lavoro, nel quale era rimasto coinvolto un extracomunitario di 25 anni (con regolare permesso di soggiorno).

Durante i controlli i militari dell’Arma accertavano che l’uomo alla guida di un trattore stava trasportando una balla di fieno e che la stessa, per cause in corso di accertamento, gli cadeva addosso schiacciandolo. Sul posto anche personale del 118 che ne disponeva l’elitrasporto all’ospedale Umberto I di Roma. Da ulteriori verifiche si accertava che sia il ferito che un altro operaio extracomunitario, lavoravano nell’azienda senza un regolare contratto di lavoro.

foto repertorio