Tag: cassino

24 Giugno 2019 0

Incidente in autostrada tra Cassino e Pontecorvo. Un ferito grave

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Incidente A1 nel primo pomeriggio di oggi lunedì 24 giugno. È avvenuto Sul tratto compreso tra Cassino Pontecorvo, esattamente al Km 654 della corsia Nord. Ad essere coinvolte nell’impatto. Coinvolte 2 auto ed un mezzo pesante. Tre i feriti, ma di essi, uno è stato elitrasportato in codice rosso al Policlinico di Roma Umberto Primo. Numerosi i disagi alla circolazione per consentire le operazioni di soccorso e ripristino. Sul posto forze dell’ordine, mezzi del 118 ed i vigili del fuoco. Dinamica al vaglio degli inquirenti. N. Costa

24 Giugno 2019 0

Cassino, varata la “Giunta Salera”, tutti i nomi degli assessori

Di redazionecassino1

CASSINO – Il sindaco Enzo Salera ha presentato ufficialmente gli assessori che lo affiancheranno nella nuova Giunta, durante una conferenza stampa. In realtà il quadro non si discosta di molto da quello tracciato nei giorni scorsi, l’unica novità è data dall’indicazione della terza donna che ne farà parte e designata dal Partito democratico. Piera De Magistris, indicata inizialmente è stata sostituita dalla professoressa Barbara Alifuoco a cui spetteranno le deleghe degli affari generali (anagrafe, stato civile, elettorale) al personale e polizia locale. Le altre due donne Chiara Delli Colli (sempre in quota PD) gestirà commercio e attività produttive e Mariaconcetta Tamburrini (della lista Salera sindaco) titolare di pubblica istruzione, sport, turismo e pari opportunità.

Quattro, invece, gli uomini: Francesco Carlino avrà la delega ai lavori pubblici e patrimonio, inoltre sarà anche vice sindaco, Luigi Maccaro di DEMOS, che avrà l’onore e l’onere di gestire l’apposito assessorato ai servizi sociali.

In giunta anche due ex assessori già dell’amministrazione di Petrarcone tra il 2011 e il 2016 e che fanno riferimento al sindaco Salera e alla sua lista:.

Si tratta di Emiliano Venturi che avrà le deleghe ad ambiente, manutenzione  ed all’urbanistica e Danilo Grossi titolare della cultura. I settori ‘economici’, Bilancio e tributi, resteranno nelle mani del sindaco.

Un weekend di lavoro, quello passato, per il sindaco nel ricomporre il puzzle incastrando le caselle giuste. Ora si attende il Consiglio comunale di mercoledì per le altre deleghe ad altri consiglieri.

F. Pensabene

 

23 Giugno 2019 0

Cassino, si è spento Domenico Gargano, l’ultimo sindaco della ricostruzione

Di redazionecassino1

CASSINO –  Si è spento nel pomeriggio di ieri l’ex sindaco Domenico Gargano. Se ne va un pezzo di storia della città di Cassino, una colonna portante della sua storia politica, culturale e sociale di questa Città. Ultimo sindaco della ricostruzione post-bellica, aveva 96 anni e lascia dietro di sé un patrimonio culturale e politico di enorme spessore. Una vita dedicata alla politica, per cui si è sempre speso senza riserve. Ultimo degli andreottiani di ferro, dagli inossidabili rapporti con l’Abbazia, il sindaco che ha accolto per ben due volte un papa in città, Paolo VI nel 1964 e Giovanni Paolo II nel 1979, come si legge nella sua biografia. Un sindaco che ha indossato sempre e solo una casacca politica, quella della Democrazia Cristiana, vivendone direttamente il travaglio politico. Quella Democrazia Cristiana che lo ha portato a ricoprire importanti e fondamentali ruoli politici ed amministrativi cittadini, provinciali e regionali. Nelle elezioni amministrative del 23 maggio 1954 entrò per la prima volta in Consiglio comunale, dove rimase per oltre 35 anni, ricoprendo più volte la carica di assessore e quella di sindaco e vantando record di preferenze e consensi elettorali alle elezioni comunali. Dal 1970 al 1975 è stato presidente dell’Amministrazione provinciale di Frosinone, e nella terza legislatura è entrato in Consiglio regionale, subentrando, come primo dei non eletti, a Gerardo Gaibisso, divenuto parlamentare europeo. Domenico Gargano è stato uno dei sindaci della ricostruzione. A lui si deve il rilancio economico, sociale e culturale della Città, le sue politiche furono determinanti per l’insediamento della Fiat e della Skf, l’Università e gli impianti sportivi di via Appia. L’ Ateneo di Cassino, nello scorso maggio, gli ha conferito la medaglia dell’Università insieme ad un attestato solenne del rettore Giovanni Betta per “il ruolo svolto nella sua lunga attività amministrativa e politica”.

Alla famiglia le condoglianze della redazione de ilpuntoamezzogiorno.it.

F. Pensabene

 

21 Giugno 2019 0

Il Basket Cassino chiude con risultati eccellenti e getta le basi per la seconda stagione in “C Silver”

Di redazionecassino1

Conclusasi con dei risultati eccellenti la stagione sportiva 2018-2019, il Basket Cassino getta le basi per la seconda apparizione nella serie C Silver. La dirigenza cara ai presidenti Longo & Pagano ha subito impostato in accordo con il coach Luigi Pagano le prime mosse per affrontare alla meglio il prossimo campionato di basket. Si riparte con la conferma di Giovanni Ausiello che alla sua prima stagione in casacca bianco azzurra ha lottato fino alla fine agguantando la terza posizione tra i migliori realizzatori del girone. Giovanni sarà il perno su cui far girare un roster  che potrà contare anche sul pieno recupero fisico di Matteo Pagano che potrà esprimersi al meglio avendo superato alla grande i postumi di un importante problema fisico. Pesante la sua assenza a metà campionato che ha privato il coach di un importante rotazione.  Conferme in blocco dei giovani under che hanno portato tra le altre cose a giocarsi le fasi finali del campionato Under 18 perso poi per stanchezza e altri fattori . Gli under sono stati eccezionali garantendo per tutta la stagione linfa vitale alla prima squadra sopperendo in maniera importante agli infortuni dei vari giocatori. Ma questa nuova stagione comincia subito con i primi innesti che sono molto importanti in fase di impostazione del roster, prima ciliegina Angelo Odone classe 1983 ala grande/pivot. Già giocatore della società cassinate, ha giocato poi nella Fabiani Formia, Basket Scauri, Meta Formia, Basket Barra Napoli; queste le sue prime parole dopo aver firmato il contratto per la prossima stagione con la nostra società:  “ Ho avuto la fortuna di vincere campionati importanti e una coppa Italia, ho deciso con entusiasmo di sposare il progetto Cassino per la serietà dei presidenti Longo & Pagano che mi hanno convinto con poche parole e  perché ho visto un progetto importante che mi coinvolge e soprattutto mi rende partecipe in maniera completa. Questa è una famiglia, il mio impegno sarà totale per il raggiungimento di traguardi importanti.” Angelo anche nel Basket Cassino giocherà con il fedele numero 20. Altra perla e altro ritorno quello di Luca Granata classe 1994 ruolo guardia; ha iniziato nelle giovanili di Scauri e Latina, torna a Scauri per disputare la serie B, sceglie Cassino e gioca in serie C, per poi tornare in riva al Tirreno dove gioca tra c1 e c2 vincendo anche lui la coppa Italia sempre con Scauri, gioca due stagioni in serie D per motivi di studio prima del ritorno nei campionati prestigiosi come la serie B. Anche lui ci racconta brevemente le motivazioni che lo hanno fatto decidere a scegliere la nostra società: “ Non si può rimanere impassibili quando hai a che fare con una società seria composta da belle persone che ti mettono a tuo agio da subito, persone competenti con cui è facile parlare di basket perché lo vivono da oltre 40 anni. Questo  mi ha fatto appassionare e credere nel loro progetto che oggi è diventato il mio progetto. Voglio impegnarmi al massimo per fare il miglior campionato possibile, rispettando tutte le altre squadre ma  giocando con tutte senza nessuna paura.” Luca a Cassino giocherà con il numero 1. In bocca al lupo entrambi e buon basket a tutti….e buone vacanze.

20 Giugno 2019 0

Momenti di panico a Cassino, 44enne tenta di entrare in stazione con l’auto e poi lancia oggetti contro i carabinieri

Di admin

CASSINO –  Pomeriggio ad alta tensione ieri a Cassino in un’area compresa tra la stazione ferroviaria e il vicino appartamento di un 44enne noto per ricettazione, detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti e guida sotto l’influenza dell’alcool.  I carabinieri sono dovuti intervenire per arrestarlo contestandogli i reati di resistenza a P.U., danneggiamento aggravato, percosse e minaccia aggravata.

Nel corso del pomeriggio l’uomo ha sfondato la vetrata d’ingresso della stazione ferroviaria, dove tentava di penetrare all’interno con la propria autovettura, fuggendo subito dopo presso la propria abitazione sita nei pressi dello scalo ferroviario.

Una volta raggiunto il proprio appartamento, percuoteva la madre 85enne e la sorella 55enne, entrambe con lui conviventi e successivamente, in evidente stato di agitazione, si affacciava al balcone dell’abitazione con intenti suicidi.

Le urla dell’uomo attiravano l’attenzione dei passanti che contattando l’utenza “112”, chiedevano l’intervento  di una pattuglia, immediatamente giunta sul posto.

Alla vista dei militari l’esagitato inveiva frasi minacciose contro gli operanti e i suoi familiari, lanciando numerosi oggetti in vetro e barattoli di vernici in direzione della pattuglia della Sezione Radiomobile intervenuta, che causavano il danneggiamento di alcuni veicoli parcheggiati sotto l’abitazione dell’uomo.

Dopo non poche difficoltà, il 44enne è stato convinto dai militari a desistere dall’insano gesto e pertanto prontamente bloccato. Successivamente l’uomo veniva affidato alle cure del personale del “118” giunto sul posto, che lo trasferiva all’Ospedale “Santa Scolastica” di Cassino, ove veniva ricoverato presso il reparto psichiatria.

Da una perquisizione domiciliare eseguita, è stata rinvenuta una carabina a gas tipo Winchester marca Walther, calibro 4,5, munita di carica e colpi, la cui potenzialità è in corso di accertamento, che veniva sequestrata unitamente ad un grosso coltello utilizzato per minacciare il vicino di casa.

L’uomo stante i presupposti di legge, è stato arrestato e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, piantonato presso il reparto di psichiatria in attesa del rito direttissimo, che verrà celebrato nelle prossime 48 ore.

18 Giugno 2019 0

Cassino, ubriaco si sdraia al centro di via Di Biasio rischiando di essere travolto dalle auto

Di redazionecassino1

CASSINO – Poteva avere conseguenze ben diverse e molto più serie quanto è successo ieri pomeriggio in via Di Biasio, nella zona del rione Colosseo, a Cassino.

Un giovane straniero sotto l’effetto di alcool si è sdraiato in mezzo alla carreggiata, rischiando di essere investito dalle auto di passaggio. L’uomo intorno alle 16.30 è stato notato dai passati che hanno lanciato l’allarme. Via Di Biasio è una strada ad elevato volume di traffico, non soltanto durante le ore di punta, ma tutto il giorno, le conseguenze sarebbero state molto più tragiche senza il tempestivo intervento dei cittadini che hanno allertato le forze dell’ordine.

Immediato l’intervento, sul posto, degli agenti del Commissariato di Cassino, guidato dal vice questore Mascia e del 118. I soccorritori hanno trasferito lo straniero al Pronto soccorso.

17 Giugno 2019 0

Cassino, primo Consiglio comunale sabato intanto Salera prepara la squadra, circolano i primi nomi

Di redazionecassino1

CASSINO – Il primo Consiglio comunale dell’era Salera, convocato per sabato 22 giugno alle ore 10,30 e la probabile designazione di Barbara Di Rollo alla presidenza dell’Assise cittadina sembrerebbero le uniche certezze, al momento. Per quest’ultima decisone il condizionale è ancora d’obbligo, visto che l’elezione avverrà nel corso, proprio, della prima seduta. Ancora qualche giorno ci vorrà per conoscere  tutti e, ufficialmente, i nomi dei componenti la squadra di amministratori della Giunta Salera. Qualche nome, tuttavia, comincia a circolare, anche se è tutto da decidere. Pare che la poltrona dei servizi sociali debba essere attribuita a Luigi Maccaro o ad un esponente di Demos. Circolerebbero anche i nomi di Gennaro Fiorentino e Francesco Carlino nei settori importanti dei lavori pubblici per quest’ultimo, mentre all’urbanistica si pensa vada a Fiorentino, ma i ruoli potrebbero anche essere invertiti. Fra i destinati a far parte della compagine degli assessori circola anche il nome di Consales per il settore ambiente, da questo già ricoperto nell’amministrazione Petrarcone. Per la cultura sembra farsi largo la candidature di un esponente della lista “Salera sindaco”ed il nome al momento ‘papabile’ dovrebbe essere quello di Maria Concetta Tamburrini. Mancano, tuttavia, ancora i nomi di chi dovrà essere vice sindaco e chi avrà lo spinoso compito di guidare il settore della polizia municipale con i problemi di organico in cui versa. Una scelta che forse metterà a dura prova il titolare di quell’incarico, sicuramente difficile o se vogliamo meno facile. I punti che Salera ha posto all’ordine del giorno del primo Consiglio comunale saranno sette e avranno molti temi importanti come l’indicazione dei due vice presidenti del Consiglio comunale e la nomina dei presidenti delle commissioni. Indicazioni precise è possibile che vengano nei prossimi giorni, intanto il Primo cittadino continua a lavorare e a tessere la tela della sua nuova amministrazione.

F. Pensabene

 

17 Giugno 2019 0

Cassino, un black-out elettrico paralizza la città per diverse ore

Di redazionecassino1

CASSINO – Disagi quest’oggi in molte parti della Città a causa di un black-out di energia elettrica. L’inconveniente si è verificato questa mattina intorno alle ore 10.30 e ha riguardato molte zone del centro. Disagi agli utenti e alle attività commerciali di ristorazione, bar, ma anche a molti edifici con blocco di ascensori.ed a molti uffici  Il black-out è stato annunciato dal suono di molti allarmi e dalla mancanza della connessione ad internet.

Sembra si sia trattato di un guasto ad una centralina che fornisce energia elettrica a zone come viale Dante, via Arigni, via Verdi. Preoccupazione è stata manifestata dai residenti delle zone interessate per il protrarsi dei lavori di ripristino dell’energia elettrica. I lavori di riparazione sono iniziati subito dopo il black-out e si sono  conclusi solo pochi minuti fa.

Il danno che ha riguardato la centralina è risultato più serio del previsto ed ha tenuto impegnati gli uomini ed i tecnici Enel per diverse ore, fino alle ore 16.30 circa, quando l’energia elettrica è tornata nelle abitazioni e negli esercizi commerciali delle zone interssate.

F. Pensabene

14 Giugno 2019 0

Cassino, in meno di 72 ore Salera convoca il primo Consiglio comunale

Di redazionecassino1

CASSINO – È stato fissato per sabato 22 giugno alle ore 10.30 il primo Consiglio comunale che darà ufficialmente il via all’era Salera chiudendo definitivamente il periodo di commissariamento del Comune di Cassino. Il neo sindaco aveva dieci giorni di tempo per convocarlo dal giorno della sua proclamazione, ma sono bastate 72 ore per fare il quadro della situazione e convocare l’assise. Sette i punti all’ordine del giorno: convalida degli eletti, giuramento del sindaco, elezione del presidente del Consiglio comunale, elezione dei due vice presidenti del Consiglio comunale, comunicazioni del sindaco: nomina giunta comunale, nomina dei componenti della commissione elettorale, presa d’atto designazione capigruppo.

L’unica certezza appare essere quella di Barbara Di Rollo che andrà a ricoprire, quasi certamente, la Presidenza dell’Assise. Sulla giunta si deciderà nei prossimi giorni. Questa sera il sindaco farà il punto con la lista del Pd, poi vedrà nuovamente tutta la squadra e già nei primi giorni della prossima settimana l’Esecutivo potrebbe essere presentato. Per quanto attiene ai capigruppo, appare certo che Ranaldi guiderà quello del Pd ed Evangelista quello della Lega, per gli altri si sta discutendo. Sul fronte delle opposizioni, resta l’incognita Mario Abbruzzese sarà in Aula oppure presenterà le dimissioni per lasciare spazio a Carmine Di Mambro. Sul fronte della compagine che fa capo a Petrarcone sembrano ormai tramontate le possibilità per Armando Russo di subentrare a Petrarcone, l’ex sindaco è determinato a restare in carica.

 F. Pensabene

 

12 Giugno 2019 0

Cassino, timbrava il cartellino e andava a fare la spesa: condannata dipendente della Asl

Di admin

CASSINO – Processo concluso a Cassino per una dipendente della Azienda ASL di Frosinone che era stata “beccata” a fare la spesa durante l’orario di lavoro. Tale condotta si era più volte reiterata ed i Carabinieri di Cassino avevano filmato la dipendente che era uscita senza autorizzazione. Più volte la dipendente ASL si era inoltre recata presso la propria abitazione durante l’orario di lavoro. L’Azienda ASL si è costituita parte civile con l’Avv. Sandro Salera che ha chiesto, oltre alla condanna della dipendente, il risarcimento dei danni per l’Azienda Sanitaria di Frosinone. Il Tribunale di Cassino, Giudice Olga Manuel, accogliendo le richieste della Procura e dell’Avvocato Salera, ha condannato la dipendente alla pena di anni uno e mesi otto di reclusione e 600 euro di multa, oltre al risarcimento dei danni in favore della parte civile costituita ASL di Frosinone, danni da liquidarsi in separato giudizio, nonché alla rifusione delle spese di costituzione e giudizio sostenute dalla stessa, liquidate in 3.420 euro.