Tag: cassino

13 dicembre 2018 0

Incidente stradale il largo Dante a Cassino, cinque auto coinvolte

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Carambola di auto, nel tardo pomeriggio di oggi, in largo Dante a Cassino. Sarebbero almeno cinque le vetture coinvolte e a causarla sarebbe stato il conducente di uno dei mezzi che, giunto alla rotatoria, avrebbe perso il controllo dell’auto schiantandosi contro le altre, alcune in transito ed altre parcheggiate fermando la corso sul marciapiedi di fronte al Risto pub Risciò.

Tra gli automobilisti ci sarebbe qualche ferito lieve e sul posto, oltre ad una ambulanza, sono arrivati i carabinieri di Cassino per effettuare i rilievi e risalire alle cause e alle responsabilità dell’accaduto.

Ermanno Amedei

13 dicembre 2018 0

Rubano soldi ai visitatori in ospedale a Cassino, arrestate tre donne

Di admin

CASSINO – Tre donne sono state dai Carabinieri di Cassino per furto aggravato in concorso. Si tratta di  F.C. 55enne, F.R. 56enne e D.C. 41enne tutte campane, l’ultima già censita per reati finanziari.

Le tre sono state bloccate dai militari nel piazzale antistante l’ospedale Santa Scolastica di Cassino dopo aver asportato la somma di 60 euro dal portafoglio contenuto all’interno di una borsa che una 33enne di Pontecorvo aveva poggiato su un comodino di una stanza dell’ospedale, per accompagnare in bagno la nonna gravemente malata. Nel rientrare nella stanza la 33enne notava le tre donne allontanarsi celermente, accorgendosi che dalla propria borsa rovistata mancava il denaro sottratto dal portafoglio.

Prontamente la malcapitata chiedeva aiuto ai presenti rincorrendo le tre donne autrici del furto che nel frattempo procedevano speditamente in direzione dell’uscita dell’ospedale ma venivamo bloccate dai Carabinieri ivi giunti con sollecitamente. Accompagnate presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Cassino, le tre campane venivano sottoposte a perquisizione personale e trovate in possesso della somma asportata alla 33enne denunciante. Stante la flagranza del reato le indagate sono state tratte in arresto e dopo le formalità di rito trattenute presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri della città martire, in attesa del rito direttissimo. Sono in corso indagini per addivenire all’identificazione di eventuali altre vittime.

11 dicembre 2018 0

Usura tra Cassino e Pontecorvo, condannati i Monatti

Di admin

CASSINO – Tre anni di reclusione oltre a 6mila euro di multa per Maurizio Sardelli 58enne di Pontecorvo; cinque anni e sei mesi con multa da mille e 500 euro per il figlio Giuseppe di 28 anni; sei anni di reclusione e mille e 800 euro di multa per Massimo Morra 60enne di Cassino; due anni di reclusione e 4 mila euro di multa ciascuno per Gerardo Bottiglieri 40 anni e Gianluca Russo 43 anni entrambi di Cassino. Questa la sentenza di condanna in primo grado emessa stamattina a Cassino per gli imputati del processo seguito all’inchiesta denominata I Monatti che ha portato alla luce un giro di usura tra Cassino e Pontecorvo che aveva come vittime alcuni commercianti costretti a pagare interessi fino al 400% annuo. L’accusa per loro aveva chiesto il doppio delle pene poi sentenziate. Assolta la 45enne Silvana Spada.

Ermanno Amedei

11 dicembre 2018 0

Ai domiciliari a Cassino, 45enne si chiude in casa e minaccia di farla esplodere con il gas

Di admin

CASSINO – Ha minacciato di togliersi la vita con un gesto estremo che, se attuato, sarebbe stato causa di un disastro. A Cassino, nella tarda mattinata di oggi, un 45enne residente in via Garigliano e agli arresti domiciliari, si è chiuso in casa aprendo la valvola del gas con l’intenzione, o almeno così minacciava, di voler togliersi la vita con una esplosione che avrebbe arrecato danni all’intero palazzo. Immediatamente sul posto sono accorsi vigili del fuoco, operatori del 118 e i carabinieri della Compagnia di Cassino che hanno aperto con l’uomo una trattativa in seguito alla quale è stata scongiurata la tragedia. Il 45enne, quindi, è stato affidato agli operatori del 118 e la casa è stata messa in sicurezza.

Ermanno Amedei

8 dicembre 2018 0

Vendeva stelle di Natale per solidarietà, denunciata a Cassino ex suora 85enne

Di admin

CASSINO – Vendeva stelle di Natale con la tunica da suora garantendo che il ricavato sarebbe andato in beneficenza. Per questo, stamattina, i carabinieri del NORM della locale Compagnia di Cassino hanno denunciato per false attestazioni sull’identità o qualità personali proprie e di altri una 83enne domiciliata in Cassino.

La donna, controllata mentre vestita da suora era intenta a vendere per beneficenza  “stelle natalizie” all’esterno della Chiesa S.Antonio del luogo, dichiarava ai militari operanti di far parte dell’Istituto Carmelitane Teresiane con sede in Roma.

I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che la sedicente religiosa con decreto canonico datato 17.12.2017 emesso dalla “Sacra Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica”  era stata separata definitivamente dal suddetto Istituto religioso con contestuale deposito dell’abito religioso. Pertanto la donna veniva deferita in stato di libertà  con contestuale sequestro dei documenti di riconoscimento a lei intestati (C.I. e Passaporto Ordinario), in cui si mostrava in abiti da suora con capo ed orecchi scoperti e con indicazione alla voce professione di “religiosa”.

8 dicembre 2018 0

Cassino, parcheggi a pagamento si riparte lunedì (forse!)

Di redazionecassino1

CASSINO – Ennesimo scivolone del Comune sul fronte dei parcheggi a pagamento. I grattini ordinati nelle scorse settimane non sono arrivati in tempo per ripristinare il servizio. Forse, nell’ipotesi che la nuova fornitura arrivi in tempo durante il weekend dell’Immacolata, il pagamento delle strisce blu dovrebbe riprendere da lunedì. Lo stock dovrebbe essere arrivato, infatti, nel pomeriggio di ieri. Questo impedirebbe all’Ente di piazza De Gasperi di distribuire i tagliandi, che presumibilmente verranno consegnati agli esercenti abilitati solamente sabato. Per evitare, quindi, un altro pasticcio, la riattivazione delle strisce blu è stata rinviata alla giornata di lunedì. Sono rimaste in vigore i controlli per le strisce gialle utilizzate per gli abbonamenti. A nulla sono valse le proteste, soprattutto via web, degli automobilisti che si erano muniti degli abbonamenti. Rimane la preoccupazione dei trentacinque ausiliari che anche queste feste le passeranno senza prospettiva di riassunzione, visto che il bando non registrato alcuna offerta. Si profilano, quindi, per gli ex Tmp ancora tempi lunghi prima di tornare in servizio. Il Comune intanto fa cassa con il nuovo metodo di gestione dei parcheggi a pagamento, al netto della provvigione per i commercianti, con abbonamenti e sanzioni, sembra garantire circa 10 mila euro.

F. Pensabene

7 dicembre 2018 0

Otto auto dello stesso proprietario di Cassino senza assicurazione e immatricolate all’estero, denunciato 62enne

Di admin

CASTROCIELO – Gli agenti del Distaccamento della Polizia Stradale di Sora, durante un servizio di controlli preventivi nel territorio di Castrocielo sulla Via Leuciana hanno notato la presenza di veicoli in sosta, la maggior parte dei quali privi di targhe. Tale circostanza ha richiamato la loro attenzione degli agenti che hanno proceduto ad una più attenta e specifica verifica: otto autovetture, prive di assicurazione, non erano state immatricolate in Italia. Si accertava inoltre che tali veicoli erano nella disponibilità di un 62enne, nato a Pontecorvo e residente a Cassino, socio di una società di servizi di Castrocielo. Le autovetture sono state tutte sequestrate ed affidate in giudiziale custodia al trasgressore che è stato contravvenzionato ed invitato presso gli uffici del Distaccamento Polstrada di Sora per i successivi accertamenti.

6 dicembre 2018 0

Cassino, sgominato un mini market della droga a ‘gestione familiare’

Di redazionecassino1

CASSINO –  Nella serata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Cassino, Dott. Gabriele Montefusco, a richiesta del Pubblico Ministero, Dott. Emanuele De Franco, nei confronti di tre soggetti, di cui due in carcere ed uno con sottoposizione agli arresti domiciliari, poiché ritenuti responsabili del reato di “spaccio continuato ed aggravato di sostanze stupefacenti”, prevalentemente del tipo “eroina, eroina-Kobret e cocaina”.

In provvedimento trae origine dall’attività info-investigativa posta in essere dall’Arma della “Città Martire”, i cui  inconfutabili elementi investigativi raccolti permettevano di accertare, in sintesi, che  i tre, appartenenti allo stesso nucleo familiare (madre, figlio e “nuora”), avevano adibito l’appartamento ATER in  loro in uso ad un vero e proprio “minimarket” della droga, dove i clienti si recavano a qualsiasi ora del giorno e – quasi sempre – senza alcun preventivo accordo, sicuri di ricevere lo stupefacente per il proprio fabbisogno personale.

Le persone sottoposte alla custodia cautelare in carcere sono Morelli Iolanda 54enne,  Spada Alessandro 31enne (gravati entrambi  da analoghe vicende penali) mentre Guerriero Daniela 32 enne (incensurata), è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari evitando il carcere perché madre di un bambino di pochissimi mesi.

Inoltre ai tre prevenuti veniva applicata anche l’aggravante dell’art. 80 dpr. 309/1990 poiché impiegavano, nell’attività di spaccio, anche il figlio minore di anni 11 e Guerriero Daniela

Nello specifico il Giudice, condividendo le risultanze investigative emerse dalle indagini svolte dai militari, avallate dal Pubblico Ministero, ha interrotto il fiorente traffico di sostanze stupefacenti che i componenti della famiglia avevano organizzato e abilmente condotto.

Nel corso dei vari servizi effettuati, i Carabinieri hanno proceduto al controllo di numerosissimi giovani ed a volte anche persone adulte, che si recavano all’interno dell’abitazione degli arrestati, senza preavviso o chiamando semplicemente per verificare la presenza di qualcuno,  per acquistare lo stupefacente dietro il pagamento di un corrispettivo di una somma di Euro 20 – 40 per ogni singola cessione.

Le persone individuate dai carabinieri venivano sottoposte a perquisizioni personali appena si allontanavano dall’abitazione degli spacciatori, attività che permetteva di rinvenire sempre dosi di droga, talvolta anche quantitativi sostanziosi, di oltre 5 grammi,  che servivano per i il loro fabbisogno personale.

Nel corso delle indagini sono state segnalate alla Prefettura di Frosinone,  quali assuntori di sostanza stupefacente (ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/1990), complessivamente 11 tossicodipendenti/consumatori  nonché sottoposti a sequestro grammi 5,317 di “cocaina”, grammi 0,660 di “eroina-kobret” e grammi0,660 di “eroina”.

Morelli Iolanda e Spada Alessandro, al termine delle formalità di rito, venivano tradotti rispettivamente presso il carcere di Roma-Rebibbia Sezione Femminile e Cassino, mentre Guerriero Daniela presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

6 dicembre 2018 0

Basket Cassino, non ci resta che vincere in casa della capolista Vigna Pia

Di redazionecassino1
Dopo la cocente sconfitta rimediata a Roma in casa della capolista Vigna Pia, i ragazzi del coach Luigi Pagano riceveranno la visita di un’altra romana il St Cahrles, formazione che occupa l’ultima posizione in classifica del raggruppamento A della serie C Silver. I romani, allenati da coach Abbate , che non hanno ancora ottenuto punti nelle 6 gare fin qui disputate , 6 sconfitte distribuite equamente tra  casalinghe e in trasferta, dispongono di un gruppo di ragazzi molto ben assortito su cui spiccano le giocate dei vari Ciancaglini e Zacchia capaci di andare a referto spesso anche sopra i 20 punti;  inoltre possono contare sulle prestazioni sopra le righe di Bauer e Giombini. I romani comunque nonostante il lungo digiuno sono una formazione da prendere con le molle, sono tutti giovani ancora troppo acerbi ma che invertendo la marcia potrebbero diventare la mina vagante di questo campionato. Cassino dovrà essere compatto e chirurgico quando serve, concentrazione e applicazione maniacale dei fondamentali visto quanto successo nella gara contro il Vigna Pia. Nella settimana appena trascorsa coach Pagano ha lavorato sodo proprio per eliminare le problematiche relative soprattutto alla concentrazione, che ogni tanto lascia purtroppo a desiderare. Questa gara deve essere vinta a tutti i costi per proseguire in questo campionato nella maniera giusta. Tutti i ragazzi eccetto Shaykarov fermo per un piccolo problema muscolare hanno lavorato intensamente, sono consapevoli che la brutta sconfitta nell’ultimo turno va immediatamente cancellata e una corroborante vittoria darebbe maggiore tranquillità e fiducia a tutto il gruppo. Ci si attende una reazione d’orgoglio da parte dei cosiddetti senatori, De Santis, Ausiello, Pagano e De Pippo, a loro toccherà rimboccarsi le maniche e guidare i tanti giovani presenti nel roster a giocare sempre ad alto livello per puntare alla vittoria. Durante la gara di domenica, palla a due alle ore 18,30 verrà scelta la nuova mascotte ufficiale del Basket Cassino, e salutato con affetto Benny della Pallacanestro Cassino verrà svelata la nuova figura scelta a rappresentare il gruppo del basket. Le premiazioni dei tre disegni vincitori sugli oltre trenta elaborati arrivati sarà effettuata dal Presidente della Banca Popolare del Frusinate, main sponsor del Basket Cassino,  dottor Domenico Polselli che ai tre vincitori elargirà buoni spesa da 100 euro cadauno. Insieme al presidente Polselli anche il Ragionier Enzo Pagano editore di Radio Cassino Stereo partner in questa iniziativa. Vi aspettiamo numerosi presso la casa del basket Longo e Pagano domenica 9 dicembre ore 18.30.
6 dicembre 2018 0

Cassino, i ladri di ruote delle auto colpiscono ancora

Di redazionecassino1

CASSINO – Tornano in azione i ladri di ruote delle auto in sosta. Già più volte, in passato, questi ‘specialisti mariuoli’ si sono accaniti sulle auto parcheggiate lungo le vie cittadine dai rispettivi proprietari. Approfittando delle ore notturne i ladri smontavano le ruote lasciando le autovetture con mozzi e dischi dei freni a terra.

La notte scorsa a farne le spese un’utilitaria parcheggiata in via Tommaso Campanella, in pieno centro a Cassino. Il proprietario dell’autovettura ha fatto la scoperta di non trovare più le quattro ruote della sua auto, una Fiat 500. il crescente fenomeno dei furti di autovetture o di parti delle stesse (come ruote o altri componenti), che ha interessato di recente il centro di Cassino e non solo, non è nuovo alle cronache ed ha, probabilmente, un mercato fiorente.

Del resto i malviventi approfittano delle ore notturne per mettere a segno indisturbati i loro colpi nonostante i serrati controlli delle forze dell”ordine.

Felice Pensabene