Tag: Cisterna di Latina

28 febbraio 2018 0

Cisterna di Latina: Mediazioni in corso per convincere il carabiniere a liberare le figlie

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La scuola elementare Bernardini di fronte al palazzo in cui l’uomo si é barricato in casa con le figlie é rimasta chiusa. Le forze dell’ordine hanno fatto andare via i genitori con i figli e le maestre che, alle 8, volevano entrare nel plesso. Poco fa é stata tolta la fornitura del gas all’intera palazzina. Le forze dell’ordine, inoltre hanno invitato i residenti dei palazzi circostanti a mantenere le finestre chiuse. Si chiama Luigi Capasso ed é un appuntato scelto dei carabinieri in servizio alla compagnia di Velletri l’uomo che questa mattina ha sparato al volto della moglie Antonietta G. ricoverata in un ospedale di Roma. Il matrimonio pare si fosse incrinato e i due si erano lasciati da alcuni mesi. Lei viveva nell’appartameto di parenti, dove adesso é barricato l’uomo con le due figlie. Le trattative sono in corso con un mediatore per tentare di convincerlo a desistere e liberare le bambine. Smentita l’indiscrezione che parlava dell’arrivo della madre in casa per farlo desistere. [28/02, 11:40] Ermanno Amedei: “Temiamo per il peggio. Lui non eperfettamente limpido nel suo ragionare. Stanno crrcando di convincerlo ad un epilogo della vicenda”. Lo ha detto il colonnello Vitagliano comandante provinciale di latina. “In casa sua non é entrato nessuno. Sono arrivate persone che hanno dato elementi ai nostri professionisti per aiutarci a parlare con lui.” Lo ha appena detto il colonnello Vitaliano. Ha affermato inoltre “Temiamo per il peggio. Lui non è perfettamente limpido nel suo ragionare. Stanno cercando di convincerlo ad un epilogo della vicenda”. “Non ha altre armi oltre alla pistola di ordinanza”. Alla domanda se interverranno il colonnello Vitaliano ha detto: “valuteremo in base agli esiti del colloquio”. Seguiranno aggiornamenti.

28 febbraio 2018 0

Aggiornamenti Cisterna di Latina: La mamma del carabiniere, chiuso in casa con le figlie, tenta di convincerlo ad uscire

Di redazione

Sono momenti di grande apprensione a Cisterna di Latina dove un carabiniere di 45anni, dopo aver ferito la moglie questa mattina con alcuni colpi di pistola, si è barricato in casa con le due figlie. Attualmente sul posto ci sono le forze dell’ordine. Nella trattativa ancora in corso per tentare di convincerlo a desistere dal folle gesto sono arrivati sul posto la madre e gli amici del carabiniere. Hanno indossato i giubbotti antiproiettile e sarebbero entrati nell’alloggio. Poco fa, scortato dalla polizia , é arrivato un grosso furgone bianco. La moglie intanto è ricoverata in gravi condizioni. Seguiranno aggiornamenti.

6 giugno 2017 0

Incendio di sterpaglie minaccia scuola elementare a Cisterna

Di redazione

Un incendio di sterpaglie ha minacciato, oggi, la scuola elementare in viale Adriatico a Cisterna di Latina. L’allarme è stato lanciato poco dopo le 12.30 per il rogo che si era propagato in un terreno adiacente al plesso scolastico. Al loro arrivo i pompieri hanno scoperto che le fiamme erano già arrivate ad una vicina centralina del gas che alimentava l’impianto di riscaldamento della scuola. Complesso l’intervento di spegnimento delle fiamme da parte dei vigili del fuoco. Le operazioni si sono concluse dopo circa un’ora e, fortunatamente, nessuno è rimasto ferito.