Tag: colle

19 aprile 2018 0

Sant’Angelo in Th: Colle Romano, iniziati i lavori di rifacimento del manto stradale

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Sono iniziati questa mattina i lavori per il rifacimento del manto stradale di via Colle Romano. Il primo di una serie di interventi che riguarderanno le arterie periferiche della città di Cassino.

“Abbiamo iniziato in questi giorni alcuni lavori di manutenzione che riguardano in primis la riqualificazione e il rifacimento del manto stradale in alcune strade della periferia della città. – lo ha dichiarato il Consigliere Comunale con delega alla manutenzione Francesco Evangelista – Stiamo cercando di dare risposte immediate anche a tutte le segnalazione che ci pervengono quotidianamente. Servono tempo e risorse per far riuscire Cassino dallo stato di abbandono in cui è versata fino a due anni fa. Ma il lavoro non ci spaventa, perché abbiamo una missione dal giorno del nostro insediamento: rendere Cassino, finalmente, una città bella e decorosa. Penso anche che alcuni risultati si siano già visti.

L’intervento in Via Colle Romano è il primo di una lunga serie. Ringrazio, quindi, anticipatamente la società Aquamet e gli operai del comune di Cassino che saranno coinvolti in questi giorni nei lavori per il rifacimento del manto stradale.

In concomitanza stiamo intervenendo anche sulla riqualificazione dei marciapiedi della città e la sistemazione del verde.

Avere la possibilità di camminare su un marciapiede adeguato o accomodarsi su una panchina in un parco tenuto bene, magari sotto un albero messo in sicurezza e potato in maniera corretta, è ciò che cerchiamo di garantire quotidianamente ai cittadini della nostra città. Veniamo da cinque lunghissimi anni di abbandono e dobbiamo recuperare il tempo perduto. Continueremo a lavorare incessantemente, per un unico obiettivo: quello di far tornare Cassino la meravigliosa città che era un tempo».

 

 

27 luglio 2017 0

Colle Salario: 22enne aggredisce con la mazza da baseball il fornitore di droga del fratello minore. Poi si costituisce alla

Di redazione

Fratture multiple a gamba, braccio e parte del cranio. Questo il bilancio della violenta aggressione avvenuta a Colle Salario la sera del 23 luglio scorso. Vittima, uno spacciatore della zona. Autore del gesto, un romano di 22 anni che aveva appena scoperto che il fratello, di 15 anni, faceva uso di sostanze stupefacenti. Della vicenda si sono occupati gli agenti del commissariato Fidene-Serpentara, venuti a conoscenza dell’episodio dal pronto soccorso dell’ospedale Pertini, dove l’aggredito è stato portato. Ascoltando varie testimonianze, tra le quali anche quelle dei suoi familiari, gli investigatori hanno, in breve, ricostruito la questione, sfociata nella violentissima aggressione. Il 15enne ha riferito che, da qualche tempo, un suo coetaneo, frequentava l’abitazione di un uomo dal quale prendeva la droga; il tutto naturalmente all’insaputa della sua famiglia. Il fratello maggiore, venutone a conoscenza, ha perso il controllo. Si è fatto prima, indicare l’abitazione del fornitore e, “munito” di mazza da baseball, lo ha aggredito con violenza, colpendolo più volte. Essendosi reso conto di quanto aveva fatto e, sapendo che la Polizia di Stato era sulle sue tracce, il giovane si è presentato negli uffici del commissariato, ammettendo le sue responsabilità. Allo stato attuale, il 22enne è stato denunciato in stato di libertà per il reato di tentato omicidio, in quanto la vittima è ancora in prognosi riservata. Proseguono le verifiche degli investigatori del commissariato per accertare al meglio la vicenda.

22 giugno 2017 0

Ambiente: Comuni ricicloni, Aquino e Colle San Magno tra i premiati

Di redazione

Cerimonia di premiazione oggi a Roma per i comuni ricicloni. Si sono distinti nella classifica per la provincia di Frosinone Aquino, Colle San Magno, poi Villa Santa Lucia, Castelliri, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Castro dei Volsci. Sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Aquino, Libero Mazzaroppi, ha immediatamente pubblicato le foto dell’evento e il commento a caldo “Con il ministro Galletti, l’on. Realacci e Legambiente. Ancora una volta l’Unione Cinquecittà protagonista ai Comuni Ricicloni. Di cuore, Grazie ai cittadini dì Aquino che sono un esempio di civiltà, di attenzione all’ambiente, di educazione. Un plauso ai nostri funzionari, agli uffici e alla soc. De Vizia. Orgoglioso di voi, andiamo avanti insieme”.

18 aprile 2017 0

Colleferro- La Regione rilascia Aia a discarica Colle Fagiolara

Di redazione

“La Regione Lazio rilascia l’AIA per la discarica di Colle Fagiolara a Colleferro in un contesto privo di certezze e carico di rischi”. Lo scrivono in una nota stampa congiunta il Comitato Residenti Colleferro (CRC) e la Rete per la tutela della Valle del Sacco (Retuvasa). “Con Determinazione regionale n. G04202 del 4 aprile 2017, pubblicata sul BURL del 13 aprile – si legge nella nota – Lazio Ambiente S.p.A. ottiene il rinnovo dell’Aia. Prima di questa Autorizzazione, secondo le nostre conoscenze di diritto amministrativo, la discarica era gestita in modo illegittimo e abbiamo fatto valere l’assenza di un titolo autorizzativo valido nei nostri ricorsi contro l’impianto di Trattamento Meccanico Biologico (TMB), la sopraelevazione di 7 metri della discarica, l’impianto di percolato, tutti ricorsi pendenti nei diversi gradi di giudizio al TAR del Lazio e al Consiglio di Stato con richiesta di pregiudiziale alla Corte di Giustizia Europea. Ed ecco che improvvisamente la Regione, riteniamo costretta dai nostri ricorsi, corre ai ripari sana lo stato di presunta illegittimità e concede il rinnovo fino al 2022. Partiamo dalla constatazione che rimangono sempre inascoltate le nostre obiezioni sul presumibile conflitto di interessi tra ente autorizzatore (Regione Lazio) e società autorizzata (Lazio Ambiente SPA), di proprietà dell’Ente Regione e che come sappiamo sono lo stesso soggetto sotto diversa forma giuridico-amministrativa. L’illogicità e l’illegittimità, però, di questi procedimenti autorizzativi si evidenziano nell’Autorizzazione menzionata, in quanto l’iter per il rinnovo dell’AIA inizia addirittura nel 24 ottobre 2011 (in quel periodo la legge vigente determinava in cinque anni il rinnovo), con procedura di riesame e Conferenze di servizi conclusesi nel 2012, ma mai chiusa con l’adozione dell’atto di autorizzazione finale. Se la Conferenza fosse stata chiusa e contestualmente emanata l’AIA, quest’ultima si sarebbe dovuta rinnovare nel 2017, anno in cui invece viene chiuso l’iter di quella precedente. Nel frattempo con le modifiche inserite al Testo Unico Ambientale nel Decreto Legislativo 46/2014 il rinnovo viene raddoppiato e portato a dieci anni, di conseguenza la discarica viene autorizzata obbligatoriamente all’esercizio fino al 2022. Dal 2012 ad oggi non sono state convocate ulteriori Conferenze di servizi e ce ne domandiamo il motivo, quindi come è possibile autorizzare un sito in contenzioso come quello di Colleferro senza aver preventivamente valutato l’insorgere di ulteriori possibili danni alla salute e all’ambiente o avere ascoltato, oggi, i pareri dell’amministrazione proprietaria del sito e di quelle confinanti?”. Immagine d’archivio

29 marzo 2017 0

A 65 anni dalla tragedia di Colle Caldara a Velletri, saranno ricordati i dieci bambini

Di admin

Velletri – Bagaglini Orlando, Petrella Marcello, Borro Alfredo, Petrella Mauro, Fabrizi Walter, Petrella Moreno, Petrella Italo, Zaccagnini Beniamino, Petrella Leandro, Zaccagnini Pierino erano tutti bambini quando il 30 marzo 1952 in località Colle Caldara a Velletri, persero la vita a causa dell’esplosione di un ordigno bellico. Una tragedia che viene rievocata anche quest’anno a 65 anni dall’accaduto.

L’Amministrazione Comunale di Velletri commemorerà i defunti secondo il seguente programma:

GIOVEDI 30 MARZO ORE 10.30 Presso la stele commemorativa di Colle Caldara avranno luogo – la Santa messa – gli interventi istituzionali – letture a cura del Centro anziani Tosti e della Scuola Andrea Velletrano – intervento musicale a cura della Scuola Andrea Velletrano – consegna di una targa da parte della della Scuola Andrea Velletrano

ORE 17.00 Presso la Chiesa Madonna del Rosario, Via Acqua Lucia n. 33, si svolgeranno – una mostra a cura della Scuola Andrea Velletrano – letture di racconti e memorie a cura del Centro anziani Tosti e della Scuola Andrea Velletrano

15 gennaio 2017 0

Colle San Magno – Ghiaccio in montagna, cacciatore di Aquino ferito salvato dal Soccorso Alpino

Di Antonio Nardelli

Colle San Magno – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto nella serata di ieri nei pressi di Colle San Magno (Frosinone) per recuperare un cacciatore che si era infortunato scivolando su un terreno ghiacciato.

L’uomo, B.V. di 63 anni e residente ad Aquino, si è infortunato mentre era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale sul sentiero che porta al monte Cairo. I suoi compagni di caccia, dopo essersi resi conto che l’uomo non era più in grado di proseguire autonomamente hanno lanciato l’allarme contattando il 118 che ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino.

I nostri tecnici, tra i quali un medico del CNSAS, hanno raggiunto l’infortunato intorno alle ore 19 e dopo aver riscontrato una presunta frattura della tibia e prestato le prime cure lo hanno recuperato a mezzo di una barella portantina. Il cacciatore, dopo circa 40 minuti di sentiero, è stato affidato all’ambulanza del 118 che era giunta nel punto carrabile più vicino al luogo dell’incidente. Sul posto oltre ai tecnici del Soccorso Alpino ed i sanitari del 118 anche gli uomini dei Carabinieri e dei Carabinieri Forestali.