Tag: colpirlo

16 ottobre 2017 0

Uccide il ladro in casa a Latina, avvocato indagato: non volevo colpirlo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LATINA – Si chiamava Domenico Bardi e aveva 41 anni l’uomo di Napoli che ieri ha perso la vita mentre, a quanto sembra, stava rubando con due complici, in una casa in via Palermo a Latina. Per la sua morte è indagato per eccesso colposo di legittima difesa, l’avvocato 47enne, figlio del padrone della casa derubata, che ha esploso i colpi mortali da una pistola. Il professionista ha raccontato al magistrato che lo ha ascoltato fino alle tre di notte, che poco prima delle 17, ha ricevuto il messaggio di allarme dalla casa del padre. Il “volumetrico” indicava la presenza di qualcuno sul balcone della camera da letto. E’ quindi andato ad accertarsi di quanto stava accadendo portando con se una pistola regolarmente detenuta. Avrebbe fatto un giro esterno della casa arrivando sotto al balcone e sorprendendo uno dei malviventi con funzione di “palo” il quale, insieme ad un altro complice si sarebbero fatti minacciosi. Sempre secondo la versione fornita agli inquirenti, l’avvocato avrebbe esploso alcuni colpi di pistola con l’intenzione intimidatoria per spaventare i due colpendo e uccidendo, però, a suo dire involontariamente, il terzo malvivente che scendeva da una scala. Una ricostruzione per verificare la quale gli agenti della squadra mobile di Latina stanno indagando con l’ausilio della polizia scientifica. Ermanno Amedei

16 agosto 2017 0

Investe un 43enne e tenta di colpirlo anche in retromarcia, denunciato 29enne

Di admin

FROSINONE –  Sono le 17.30 circa del 14 agosto quando giunge su linea di emergenza 113 la segnalazione dell’ investimento di un uomo nella zona della stazione ferroviaria del capoluogo.

All’arrivo degli uomini delle Volanti, coordinati dal Commissario Capo Flavio Genovesi, l’uomo investito – un siriano di 43 anni, titolare di un esercizio commerciale poco distante – è appena stato trasportato in ospedale

Vengono acquisite le testimonianze delle persone presenti: poco prima, mentre l’uomo è intento a riporre alcune borse in macchina, viene colpito violentemente da un’autovettura all’altezza delle gambe; subito dopo, il conducente dell’auto, cerca di colpire nuovamente  il suo “bersaglio” ingranando la  retromarcia a forte velocità, ma stavolta la vittima riesce ad evitare l’impatto trovando riparo tra le auto in sosta.

La pista investigativa seguita dai poliziotti della Squadra Volante e della Squadra Mobile, con l’ausilio della Polizia Stradale, in seguito alle risultanze testimoniali, oltre che all’acquisizione delle immagini dell’impianto di videosorveglianza cittadino,  porta ad identificare il colpevole nel giro di poche ore.

L’autore del “folle” gesto è un albanese di 29 anni, già noto alle forze dell’ordine, che dovrà rispondere del reato di lesioni personali.

La vittima ha riportato lesioni giudicate guaribili in 30 giorni.

Il “movente” è attualmente al vaglio degli inquirenti.