Tag: colta

31 ottobre 2017 Non attivi

Elicottero Militare in volo a Ponza per salvare donna colta da malore

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONZA – Una donna di 73 anni, in imminente pericolo di vita, è stata trasportata urgentemente a bordo di un elicottero HH-139 dell’85° Centro SAR di Pratica di Mare dall’Isola di Ponza a Latina ​​Nel cuore della notte, su richiesta della Prefettura di Latina, è decollato dall’aeroporto di Pratica di Mare un elicottero HH-139 dell’85° Centro SAR per prelevare sull’isola di Ponza una donna di 73 anni affetta da una grave patologia e bisognosa di urgenti cure specialistiche. L’elicottero militare ha prima effettuato uno scalo presso l’aeroporto di Latina, dove ha caricato una equipe medica per assistere la paziente. L’equipaggio, giunto sull’isola di Ponza, ha caricato la donna a bordo per far poi ritorno presso lo scalo di Latina, dove la paziente e l’equipe medica sono stati scaricate e successivamente trasferite immediatamente con un’ambulanza presso l’ospedale del capoluogo pontino. L’85° Centro CSAR di Pratica di Mare è uno dei Centri del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà e che concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.

26 settembre 2016 0

Maratoneta di Ferentino colta da malore sui monti della Meta, recuperata dal Soccorso Alpino

Di Antonio Nardelli

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto nella giornata di ieri per recuperare una partecipante alla gara “Monti della Meta SkyMarathon” in provincia di Frosinone. La donna di 47 anni, originaria di Ferentino, era partita alle ore 8:30 per percorrere i 34 chilometri del tracciato; intorno alle ore 14:30, a circa metà percorso, la donna ha accusato un malore richiedendo i soccorsi. Ad intervenire per il recupero i tecnici del CNSAS presenti nei due presidi allestiti dallo stesso Soccorso Alpino lungo il tracciato della maratona. La squadra di terra del CNSAS, dopo aver prestato le prime cure sanitarie, ha trasportato in barella la maratoneta al punto di arrivo, dove sono sopraggiunti intorno alle ore 17:30. Per la donna non è stato necessario il ricovero.

Questo intervento conferma l’importanza di predisporre presidi del Soccorso Alpino in eventi sportivi o manifestazioni che si sviluppano in ambiente impervio, presidi che garantiscono soccorsi tempestivi in caso di necessità.

foto di repertorio