Tag: condizioni

11 Aprile 2019 0

Cassino al voto; salta la candidatura a sindaco di Lena. Palombo (Lega): “Non ci sono le condizioni”

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Nuovo colpo di scena nella scelta del candidato a sindaco per il centrodestra. Sembrerebbe saltata la candidatura di Claudio Lena. Data per certa qualche giorno fa e, pronta per la designazione ufficiale, ieri sera è stata messa in discussione dalla Lega che inizialmente l’aveva appoggiata. Al tavolo del centrodestra, ieri notte, il coordinatore provinciale Palombo ha sancito la rottura definitiva con gli alleati o presunti tali. L’addio definitivo è avvento nel corso della riunione nella quale si doveva condividere la candidatura di Claudio Lena come candidato unico per unire le forze di centrodestra. Il comunicato emesso dal coordinatore provinciale, del resto, non lascia spazio a dubbi sulla volontà del Carroccio di voler affossare la candidatura di Lena.

“Nel corso della riunione del 8 aprile nella quale si doveva condividere la candidatura di Claudio Lena come candidato unico per unire le forze di cdx  – scrive Palombo – si è registrata invece nella stessa riunione la non condivisione della candidatura proposta da parte della portavoce di FdI Angela Abbatecola la quale si era impegnata a comunicare il giorno successivo l’adesione al progetto del cdx unito. Non solo non è pervenuta alcuna decisione in merito, ma dai quotidiani di questa mattina si è appreso invece che la stessa ha partecipato ad una riunione con altre forze civiche e politiche sostenendo di creare un cartello anti Lena. A questo si aggiunge il logorio da parte di alcune forze politiche che hanno lavorato per non determinare un cdx unito. La Lega che non ha voluto esprimere un proprio candidato ma ha individuato in Lena la persona che poteva rappresentare la garanzia per la tenuta del progetto politico prende atto con rammarico e profonda amarezza che non ci sono le condizioni per poter continuare”.

Torna tutto in alto mare, quindi, il progetto di unità del centrodestra e la candidatura di Lena a pochi giorni dalla scadenza del termine, del 27 aprile, per la presentazione delle liste alle prossime elezioni del 26 maggio. Quel che è certo che vi saranno ulteriori sviluppi nel corso dei prossimi giorni visti anche i tempi ristretti. Resta, tuttavia, il ‘teatrino’ indecoroso’ della politica locale sulla scelta di persone in grado di ridare fiducia ai cittadini e, soprattutto, digintà a questa Città.

F. Pensabene

12 Marzo 2019 0

Condizioni strutturali precarie delle carceri, Costantino (Cisl): evacuato padiglione carcere Cassino

Di admin

CASSINO – “Apprendiamo che ieri  il vecchio padiglione del carcere di Cassino è stato dichiarato inagibile a seguito controllo dei Vigili del Fuoco, pare per  alcune crepe nei muri, con conseguente trasferimento dei rispettivi detenuti in altri carceri della Regione”.

Lo si legge in una nota di Massimo Costantino, segretario aggiunto Cisl Fns.

“Solo alcuni giorni fa tutte le OOSS della Polizia Penitenziaria avevano segnalato “le condizioni di precarietà e inadeguatezza in numerosi settori, passando dalla Portineria centrale che è un baluardo a tutela della sicurezza interna, al Settore colloqui, alla Rotonda, alla Sala polivalente, per finire alla Terza e Quarta Sezione detentiva. Queste ultime sono nel totale degrado, presentano ambienti malsani, insalubri con evidenti segni di muffa e umidità causate dalla vecchiaia e dalla mancanza di manutenzione. Urge pertanto una ristrutturazione completa con adeguamento ..” La Fns Cisl Lazio in più occasioni ha segnalato alle vari articolazioni del DAP l’ inadeguatezza edilizia di alcune strutture penitenziarie  e la necessità di più risorse economiche. Senza comunque fare allarmismi. Occorre però   mettere in sicurezza i luoghi di lavoro , poichè in dette sedi ci lavora sia il personale di Polizia Penitenziaria e non solo,  ma allo stesso  tempo salvaguardare, anche, l’incolumità dei ristretti. Per la Fns Cisl Lazio occorre un piano straordinario da parte degli enti preposti perchè è impensabile anche ad oggi strutture presentano carenze strutturali.

La Fns Cisl Lazio, infine, ringrazia il personale tutto che è intervenuto in questa fase dimostrando come sempre professionalità e senso del dovere”.

15 Febbraio 2019 0

Bimba di 22 mesi picchiata a Genzano, migliorano le condizioni

Di admin

GENZANO – “La situazione clinica è in lento miglioramento. I parametri cardio-respiratori sono stabili. La bambina è stata estubata, è cosciente e ha ripreso l’attività respiratoria spontanea”.

E’ con un sospiro di sollievo viene accolto il bollettino medico del Bambin Gesù di Roma dove, da mercoledì sera, è ricoverata la bambina di 22 mesi di Genzano picchiata e gravemente ferita dal nuovo compagno della madre.

“La paziente di 22 mesi giunta nella notte di mercoledì al Pronto Soccorso dell’Ospedale Bambino Gesù è ancora ricoverata nel reparto di rianimazione. La prognosi rimane riservata”.

Intanto l’uomo, un 25enne che da due mesi viveva con la madre della piccola, è stato arrestato per tentato omicidio.

Ermanno Amedei   

30 Ottobre 2018 0

Maltempo, migliorano le condizioni meteo ma restano i danni e le indagini delle Procure per le vittime

Di admin

LAZIO – Le previsioni meteo ipotizzano un miglioramento a cominciare dal pomeriggio di oggi sulla parte sud della Regione Lazio.

Effetti che, invece, sono anticipati di alcune ore a Roma dove le scuole sono rimaste chiuse anche oggi così come in altri comuni della provincia di Roma, ma anche nel frusinate e nel pontino. I problemi restano nei danni causati da nubifragi e trombe d’aria di ieri con la caduta di alberi che ancora stamattina ostruiscono importanti vie di comunicazione.

Sull’Appia tra il sud Pontino e Roma, i vigili del fuoco hanno lavorato quasi tutta la notte così come tutti i coc attivati dai Comuni. Al lavoro anche le Procure di Latina e Cassino dove ieri sono stati contati anche tre vittime e diversi feriti a causa di cadute di alberi sulla sede stradale: due morti a Castrocielo, uno a Terracina.

Ermanno Amedei

17 Ottobre 2018 1

Cani avvelenati a Cassino, due meticci in gravi condizioni

Di admin

CASSINO – Un sospetto caso di avvelenamento di cani si è verificato ieri in via Carponeto a Cassino.

In fin di vita ci sono due randagi che la volontaria Anpana Rocca Antonelli ha trovato agonizzanti sulla strada. Dalle feci di colore blu la donna ha capito che si trattava di un avvelenamento, per questo, dopo aver segnalato e chiesto inutilmente aiuto alle autorità e alle forze dell’ordine, ha prelevato i cani e li ha trasportati in una clinica veterinaria dove sono ancora ricoverati in condizioni gravi.

Questa mattina è intervenuta la Asl per prelevare dei campioni sulle feci e stabilire la natura di quello che sembra essere un veleno.

“Ipotizziamo che i due cagnolini abbiano mangiato cibo avvelenato, lasciato appositamente sulla strada per ucciderli – dichiara Francesco Altieri presidente di Anpana Frosinone – stiamo presentando una dettaglia denuncia alla Procura della Repubblica e abbiamo informato. Avvelenare un cane è un reato penale e chi lo ha fatto è un criminale”.

Responsabilità che, probabilmente vanno ricercate il loco. “Probabilmente è stato qualcuno della zona che ha pensato di risolvere in questa maniera il problema del randagismo proprio in un periodo in cui c’è una amministrazione sensibile al problema. Bastava segnalare i randagi perché venissero accalappiati per portarli in strutture idonee”.

Ermanno Amedei

5 Ottobre 2018 0

Accoltellamento in centro a Velletri, 26enne in gravi condizioni

Di admin

VELLETRI – E’ mistero a Velletri per l’accoltellamento che ieri notte ha visto vittima un 26enne straniero ricoverato in prognosi riservata in ospedale a Velletri. Il fendente gli sarebbe stato inferto alla schiena all’altezza dei reni e la lama si sarebbe fermata a pochi millimetri dall’intestino.

Il giovane è stato trasportato in ospedale poco dopo le tre di notte dopo aver ricevuto la coltellata in strada nei pressi del palazzo comunale.

Una circostanza su cui stanno ancora indagando i carabinieri della compagnia veliterna. Pochi i dettagli trapelati su quanto accaduto e su chi sia stato ad impugnare la lama che ha trafitto il giovane, ma anche il perché lo stesso si trovasse a quell’ora in centro.

Ermanno Amedei

10 Maggio 2018 0

Folgorato a Pontecorvo, l’operaio 58enne non è in gravi condizioni

Di admin

PONTECORVO – Sarebbe stato trasportato in ospedale a Cassino l’operaio dell’Enel folgorato oggi pomeriggio da una scarica elettrica a Pontecorvo mentre lavorava all’impianto elettrico delle luminarie vicino la chiesa di San Nicola.

Per il 58enne non è stato necessario il trasporto a Roma con l’elicottero del 118 che comunque è atterrato in zona.

Vigile ma con problemi a muovere un braccio, di lui se ne occuperanno i sanitari del Santa Scolastica. Intanto i carabinieri della compagnia di Pontecorvo indagano per scoprire le cause di quanto è accaduto.

20 Aprile 2018 0

Incidente stradale a Cassino, si aggravano condizioni del 29enne: interviene eliambulanza

Di admin

CASSINO – Si è aggravato il quadro clinico del 29enne che, questa sera in località Panaccioni a Cassino, alla guida di una Fiat Punto, si è scontrato frontalmente con una Mercedes guidata da un uomo di 42 anni che viaggiava in compagnia del padre.

Tutti feriti, sono stati trasportati in ospedale a Cassino ma le condizioni del più giovane sono apparse gravi e, per questo, in ospedale è atterrato un elicottero per trasportarlo a Roma. Il 29enne era da poco uscito dallo stabilimento Fca di Piedimonte e stava tornado a casa.

I carabinieri hanno richiesto, come da prassi, l’alcool test ai conducenti.

17 Aprile 2018 0

La puntura di Ultimo… alle condizioni favorevoli per i flussi migratori

Di admin

LA PUNTURA ULTIMA – “Alla vigilia dell’estate siamo in questa situazione: il generale libico che garantiva gli accordi con l’Europa, Haftar, è morto. La magistratura ha dissequestrato la nave della ONG Open Arms, ed ora la stessa è libera di contendere alla guardia costiera libica il salvataggio dei migranti in mare. Non abbiamo ancora un governo in carica che possa legiferare in materia immigrazione. Praticamente un disastro annunciato”.

Ultimo

2 Marzo 2018 0

Cisterna Latina, stabili condizioni di Antonietta Gargiulo: coordinamento con famiglia per darle notizia  

Di admin

CISTERNA DI LATINA – Le condizioni di Antonietta Gargiulo sono considerate stabili. La 39enne, colpita mercoledì mattina da tre proiettili esplosi dalla pistola di ordinanza del marito Luigi Capasso, è ancora in prognosi riservata e sedata nel reparto di terapia intensiva del San Camillo di Roma.

Non sa che le sue due figlia sono morte uccise dal marito che poi si è suicidato.

Questa mattina i medici hanno verificato le condizioni della mandibola operata ieri confermandone la riuscita dell’intervento.Resta una vertebra scheggiata.

Intanto i medici si stanno coordinando con i familiari per trovare la giusta maniera per raccontarle la tragedia dato che le sue condizioni permetterebbero una graduale riduzione.