Tag: confermata

2 febbraio 2018 0

Confermata in Appello la condanna del 61enne di Cassino per molestie su una bambina di 9 anni

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Roma – L’operaio di 61 anni di Cassino che nel 2011 aveva approfittato di una bambina di nove anni è stato condannato anche dalla Corte d’Appello di Roma. La sentenza dei giudici romani, accogliendo le richieste delle parti civili rappresentate dagli avvocati Santino Fella e Alessandra Salera, ha integralmente confermato la decisione di primo grado emessa dalla Presidente della Sezione Penale di Cassino la dott.ssa Donatella Perna. I fatti, risalenti al 2011, si riferiscono a quando la madre della bambina intenta nelle pulizie di casa del 61enne presso cui lavorava come collaboratrice domestica, aveva affidato all’uomo la custodia della minore. Gli atteggiamenti anomali manifestati successivamente dalla bambina avevano messo in allarme la madre e gli accertamenti successivi avevano portato alla scoperta della orribile e morbosa vicenda. I genitori si rivolsero agli avvocati Fella e Salera che si costituirono parte civile nel processo di I° grado ottenendo una dura condanna. L’uomo ricorse in Appello contro la sentenza, ma lo scorso 31 gennaio la Corte d’Appello di Roma, accogliendo le richieste degli avvocati di parte civile, Santino Fella e Alessandra Salera, confermava la condanna a quattro anni inflitta in I° grado all’operaio.

31 gennaio 2018 0

Confermata la Bandiera Arancione del Touring Club italiano per Sermoneta fino al 2020

Di redazione

Anche Sermoneta tra le 227 Bandiere arancioni del Touring club italiano, cioè i borghi d’Italia premiati per il loro impegno nel preservare bellezza, caratteristiche peculiari e tradizioni. È dal 1998, infatti, che il Touring Club Italiano attraverso il progetto delle Bandiere Arancioni seleziona e certifica l’eccellenza a misura d’uomo in località con meno di 15.000 abitanti e tendenzialmente prive di tratti costieri marini. Un’iniziativa, nata dalla collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Liguria, che è anche “programma territoriale di sviluppo e valorizzazione turistica dei borghi dell’entroterra italiano” e che, proprio quest’anno, tocca la soglia delle prime venti primavere. Per Sermoneta si tratta di una conferma, visto che da 12 anni, fin dal 2006 il Comune lepino può fregiarsi dell’ambito riconoscimento, frutto di un lavoro costante e continuo delle Amministrazioni che si sono succedute nel preservare e tramandare il patrimonio storico, culturale e architettonico. Il Touring Club ha confermato a Sermoneta la bandiera arancione fino al 2020 dopo le verifiche effettuate negli scorsi mesi in collaborazione con gli uffici comunali. Quest’anno, sono stati 2.838 i Comuni candidati, ma solo l’8% di questi è stato promosso rispondendo ai requisiti di qualità turistico-ambientale richiesti e sintetizzati in quel vessillo di accoglienza che ora sventola su 227 municipi. La cerimonia di consegna si è svolta nei giorni scorsi a Genova. Soddisfazione per tale riconoscimento è espressa dal Sindaco Claudio Damiano e dal vicesindaco e assessore al turismo Luigi Torelli.

28 settembre 2016 0

Brogli elettorali a Cassino, Fonte: “Se confermata ipotesi procura, il Comune si dovrà costituire parte civile”

Di admin

Cassino – “Il mio auspicio è che  la Procura faccia chiarezza su qusta situazione”. Lo dichiara Igor Fonte, ex assessore alla polizia municipale del comune di Cassino – “Il cittadino deve sapere se è stata rispettata o meno la volontà elettorale. Si faccia quindi giustizia nel senso che se le elezioni sono state regolari, che vengano convalidate, nel caso in cui si riscontrassero il compimento di un reato, oltre a punire chi lo  ha commesso, qualsiasi ammistrazione vi fosse, si dovrà costituire anche parte civile. Purtroppo Cassino, con questa vicenda non sta facendo una bella figura a livello nazionale. Tutto questo in attesa che il Tar del Lazio si esprima proprio sulla legittimità delle elezioni”. Ermanno Amedei