Tag: delle

22 Febbraio 2019 0

Incertezza sulla data delle elezioni per il nuovo consiglio comunale di Cassino

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – L’insediamento del Commissario Benedetto Basile e dei due sub commissari, sancisce definitivamente l’uscita di scena del sindaco D’Alessandro alla guida della Città. Quali le date possibili per tornare alle urne a Cassino? La consultazione elettorale si potrebbe tenere dopo l’adempimento di alcune formalità di legge, in particolare, con il trasferimento degli atti al presidente della Repubblica, il decreto di scioglimento dell’assise, la nomina e l’insediamento del Commissario, avvenuto questa mattina.

Le elezioni amministrative del 2019 si dovrebbero tenere, quindi, in un periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 giugno. Non c’è ancora l’ufficialità, ma molto probabilmente le elezioni europee si terranno domenica 26 maggio e sempre in quella data ci potrebbe essere l’election day con l’accorpamento delle amministrative. Questo significa che entro domenica 24 febbraio dovrà esserci il decreto ufficiale di scioglimento del Consiglio comunale di Cassino, da quel momento serviranno almeno 90 giorni tra lo scioglimento ufficiale e le nuove elezioni.

Non mancano, tuttavia alcune difficoltà che potrebbero far slittare le elezioni amministrative da maggio a giugno prossimo. L’amministrazione comunale aveva già preventivato difatti una serie di eventi non rinviabili e che andranno onorati anche senza il sindaco: il 75° anniversario della distruzione e la partenza del Giro d’Italia il 16 maggio. In concomitanza con grandi eventi si tende, difatti, a evitare la sovrapposizione con i comizi. Ma bisognerà fare molta attenzione alla comunicazione istituzionale durante i 30 giorni prima del voto, in quanto le normative in materia sono abbastanza stringenti.

 

 

20 Febbraio 2019 0

Proteste per l’aumento delle tariffe retroattive della Saf di Colfelice

Di redazionecassino1

FROSINONE – La giunta Ottaviani ha approvato la proposizione del ricorso per secondi motivi aggiunti contro gli aumenti tariffari retroattivi decisi da Regione Lazio e Saf per l’utilizzo dell’impianto di Colfelice relativi all’anno 2015.

Il Comune di Frosinone, mediante deliberazione di giunta comunale del 27/06/2018, aveva già autorizzato la proposizione di ricorso innanzi al TAR del Lazio, contro il provvedimento del Direttore Regionale Direzione Politiche Ambientali e ciclo dei rifiuti della Regione Lazio avente ad oggetto “Impianto SAF di Colfelice – Determinazione tariffa di accesso all’impianto”.

Con successiva Deliberazione di giunta comunale è stata autorizzata la proposizione di ricorso per motivi aggiunti in opposizione alla determinazione con la quale la Direzione Regionale Politiche Ambientali e ciclo dei rifiuti ha confermato i criteri di calcolo (basati sui cosiddetti costi effettivi) ai fini della determinazione della tariffa per l’accesso all’impianto di Colfelice per lo smaltimento e trattamento dei rifiuti.

Con determinazione dirigenziale, la stessa Direzione Regionale Politiche Ambientali ha approvato gli aumenti retroattivi della tariffa per l’utilizzo dell’impianto di Colfelice per l’anno 2015: Il Comune di Frosinone, quindi, ha ritenuto opportuno proporre secondi motivi aggiunti nel ricorso.

 

20 Febbraio 2019 0

Al via il girone di ritorno delle Prime Divisioni, ok la maschile, ko le ragazze e i piccoli dell’Under 12 misto

Di redazionecassino1

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Weekend ricchissimo di appuntamenti per il Real Piedimonte Volley Club. Fine settimana positivo per il team maschile, risultati negativi invece per la femminile e le giovanili.

Ad aprire le ostilità ci pensano i piccoli atleti dell’Under 12 mista targata Real Piedimonte Volley Club, che scendono in campo nella sfida a tre squadre contro Olimpia Sora e GLM Boville. I rossoblu faticano contro la più attrezzata formazione sorana, perdendo la gara con un 3-0 abbastanza autorevole. I sorani si ripetono contro la formazione del Boville, battuta seccamente per 3-0.

Infine tocca ai padroni di casa pedemontani giocare contro la formazione ernica, che stavolta capovolge il risultato della giornata precedente e riesce a passare contro il Real Piedimonte, ma i piccoli rossoblu riescono comunque a guadagnare un punto: 2-1 il risultato finale del match.

Nel primo pomeriggio di sabato, per la prima giornata del ritorno del campionato di Prima Divisione femminile, le ragazze del Real Piedimonte Volley Club terze in graduatoria si recano in quel di Tivoli a far visita all’Andrea Doria capolista, per quello che sicuramente è il big match della giornata.

Le ragazze agli ordini di Alfredo Izzo partono contratte, come anche le romane. La partita non è bellissima, ma il risultato sempre in bilico ne fa comunque una gara esaltante e tesa. I due team si marcano stretti, non concedono fughe o allunghi, e ne viene fuori un match dall’esito incerto dal primo all’ultimo punto. Il tabellino della partita è lo specchio perfetto di questa incertezza, tanto che ognuno dei parziali si conclude ai vantaggi. A prevalere sono le ragazze locali, che riescono ad avere la meglio sulle rossoblu con lo score di 3-0 e i parziali di 30-28, 25-23 e 25-23. Nessun punto quindi per la formazione ospite, che ha comunque giocato una gara di spessore, dimostrando anche una ottima tenuta a livello mentale.

Nel pomeriggio di domenica invece, la formazione maschile del Real Piedimonte Volley Club aspetta in casa la visita della Nuova Golfo Gaeta.

I pontini sono formazione ostica e fastidiosa, e, seppur non impegnata nelle zone alte della classifica, rappresenta un banco di prova decisamente non semplice per i ragazzi allenati da coach Alfredo Izzo. Per questo motivo la concentrazione dei locali è altissima, tanto che i pontini pagano subito lo scotto di una partenza al rallentatore e incassano un pesantissimo 25-7 nel primo game.

Nel secondo set sono ancora i rossoblu a dettare legge, mentre il Gaeta non riesce a opporre adeguata resistenza e soccombe ancora con lo score di 25-17. Nel terzo parziale il copione sembra essere identico a quello del game appena terminato, con i pedemontani avanti di 4/5 lunghezze e la vittoria ad un passo. I padroni di casa commettono però l’errore di tirare i remi in barca troppo prematuramente, gli ospiti ne approfittano e, tenendo fede alla loro fama di squadra spigolosa, sopravanzano il Real Piedimonte e, inaspettatamente, fanno loro il set e accorciano le distanze grazie ad un parziale di 25-19.

Nella quarta frazione di gioco i locali raccolgono di nuovo tutta la concentrazione necessaria, partono con le marce alte inserite e spianano immediatamente la strada alla vittoria con un parziale di 14-4. Da li in poi è solo accademia, e il Real Piedimonte, sotto lo sguardo vigile del suo dirigente Daniele Giordano, sprinta fino al traguardo, vincendo la gara per 3-1 e fermando il tabellone del quarto game sul 25-18.

I rossoblu sono a due punti dalla vetta del girone, guidato ora dal Victoria Volley Frosinone dopo la sconfitta subita a Genzano dall’Olevano Romano.

11 Febbraio 2019 0

Pistilli al sindaco: “Giusto ricordare i martiri delle foibe, ma quel piazzale andrebbe intitolato a Ummidia Quadratilla”

Di redazionecassino1

CASSINO –  Il prof. Emilio Pistilli scrive al sindaco D’Alessandro sull’intitolazione del piazzale del teatro Romano.

“Caro Sindaco, ho appena saputo dell’intento di intitolare ai Martiri delle foibe il piazzale antistante il teatro romano. Ben venga una intitolazione ai nostri martiri, però resto ancora una volta stupefatto per la mancanza di considerazione per iniziative e richieste che vengono dalla città. Nel marzo del 2009 il Centro Documentazione e Studi Cassinati (CDSC onlus) avanzò all’amministrazione dell’epoca un appello per intitolare quel piazzale alla benemerita matrona dell’antica Casinum Ummidia Quadratilla, che aveva donato alla città un anfiteatro e un teatro, proprio quello antistante il piazzale, di cui tutti oggi andiamo orgogliosi. Alla matrona nel 1961 era stato intitolata la strada che va da via Roma a via Crocifisso-Campo di Porro; successivamente, nell’ottobre 2007, inspiegabilmente fu revocata quella intitolazione a favore del monaco benedettino Angelo Pantoni, un pilastro della storia del nostro territorio. Da allora si è operata una sorta di damnatio memoriae di Ummidia Quadratilla.

Per sanare questa ingiustizia il CDSC avanzò una richiesta scritta di intitolarle il piazzale parcheggio del teatro romano, richiesta che aveva anche il benestare della Soprintendenza Archeologica; fu protocollata nell’ufficio comunale e lì è rimasta. Tutte le amministrazioni che si sono susseguite furono dal CDSC sollecitate a darle corso, ma inutilmente; anche Lei ha ricevuto più volte la nostra sollecitazione sia pure verbalmente.

Siamo alle solite: il primo che si sveglia tra gli amministratori presenta la sua idea e … detto fatto.

Ripeto, è cosa giusta e lodevole dedicare uno spazio della Città ai martiri delle foibe, ma non mancano certo altri luoghi, forse più confacenti e più centrali per onorare quei nostri martiri. Il primo che mi viene in mente – ma è solo un esempio – potrebbe essere il largo cosiddetto dell’Excelsior, innesto Via Roma e Via Corso della Repubblica, dove starebbe bene anche una stele a memoria.

Ma non sta a me decidere tali cose.

Fare memoria è sempre una cosa importante per una popolazione, in particolar modo per la Città di Cassino che è stata defraudata di tutto dalla guerra e che vorrebbe recuperare almeno il suo patrimonio memorialistico. Ma non lo si faccia sovrapponendo ancora una volta una memoria ad altra ugualmente importante”.

Emilio Pistilli

Presidente onorario CDSC onlus

30 Gennaio 2019 0

Si riducono i vantaggi delle capolista e la prossima giornata vedrà due “scontri al vertice”

Di redazionecassino1

Restano in testa al girone di Eccellenza la Longobarda e Tordoni le due formazioni di Pontecorvo, con quattro lunghezze di vantaggio sul Borussia, che deve cedere in casa i tre punti a Collecedro, vittorioso per 2 a 1. Sono, invece, cinque i punti che separano le capolista da Caira che, fra le mura domestiche batte 2 a 1, proprio, la Longobarda. Tordoni supera agevolmente Tibia e Peroni, 4 a 1, mentre Isotopi affonda i padroni di casa Canceglie con un 3 a 5. Il prossimo turno vedrà lo scontro diretto fra Longobarda e Borussia, mentre Tordoni sarà impegnato nel derby con Isotopi, gare che potranno vedere qualhe modifica alla classifica, soprattutto nei piani alti.

Nel girone “B” di Promozione, la capolista Janula deve accontentarsi sul terreno di Villa S. Lucia e vede assottigliarsi il vantaggio su Amatori Aquino di una sola lunghezza e di tre su Friend for Football. Proprio Amatori Aquino conquista i tre punti in casa contro Niemoslive, mentre Friends for Football supera di misura Felcese Pignataro. Anche in questo girone il prossimo turno potrebbe determinare dei cambiamenti al vertice della classifica, la 16a giornata vedrà, infatti, lo scontro diretto fra Janula e Aquino.

Nel girone “B” esiguo il margine di vantaggio che separa la capolista AM Piedimonte, a quota trentaquattro, anche dopo la vittoria 1 a 10 ottenuta sui padroni di casa di Terelle. Due le formazioni che potrebbero insidiare la capolista, entrambe a quota trentatré, Colfelice che supera in trasferta, 2 a 0, S. Ambrogio City e Belmonte dopo la vittoria esterna ai danni di AM Castelnuovo per 1 a 2. Da segnalare il ritorno alla vittoria, peraltro esterna, per Drink Team Duff, 3 a 4, su Caffè Reale (nella foto) e quella di Monticelli, 3 a 2, contro Real Castelnuovo.

F. Pensabene

 

24 Gennaio 2019 0

Basket Cassino, arriva una delle capoliste Stelle Marine

Di redazionecassino1
Non sarà una domenica pomeriggio “ normale” quella del 27 gennaio quando nella casa del basket Longo & Pagano con palla a due alle ore 18.30, sul parquet amico scenderà in campo una delle due capoclassifica del raggruppamento A della serie C Silver, Stelle Marine Ostia, autentica corazzata del campionato, numeri impressionanti che mettono paura solo a scriverli, 9 vittorie su 10 gare disputate, 1 sola sconfitta subita in casa contro l’altra formazione capolista, Vigna Pia, 71-77, 865 punti realizzati con una media gara di 86.5, 773 subiti con una differenza positiva di 92 punti, prime due posizioni nella classifica dei realizzatori, Andrea Tebaldi, 284 punti media 28.4  a gara, secondo miglior realizzatore Matteo Grande 260 punti per lui con una media gara di 26 a partita. Numeri impressionanti che dimostrano una spiccata attitudine a comandare le partite. Coach Donato dispone di un roster di assoluto rispetto anche se una pecca si può trovare nella zona difensiva; qui il discorso cambia: infatti i 77 punti di media gara subiti, ottava posizione nello specifico sono un po’ troppi per una squadra concepita per vincere ovunque. La prima giornata di ritorno per Cassino sarà un punto di partenza per gestire la seconda parte della stagione, proprio nella prima giornata di questo campionato al debutto nella serie C il Basket Cassino sfoderò una grande prestazione sfiorando l’impresa dopo 40 minuti entusiasmanti(De Santis e compagni persero di un solo punto tornando a casa con tanto amaro in bocca). Sono passati diversi mesi e ora Cassino nonostante alcune prestazioni altalenanti ha migliorato sensibilmente la propria stagione, è in piena corsa per i playoff (obiettivo minimo stagionale), ha inserito nuovi giocatori e sta traendo giovamento dalla crescita costante dei suoi under capaci di ottime prestazioni sia in fase difensiva che in quello realizzativa. Purtroppo anche se non deve essere una scusante in questa gara ci saranno assenze importanti, ​Matteo Pagano fermo ai box, De Pippo in fase di recupero per un problema muscolare, Fionda out per infortunio, insomma roster ridotto ma sicuramente ancora valido e pronto ad affrontare questa battaglia nella giusta maniera. Coach Pagano farà leva sull’orgoglio dei suoi ragazzi potendo contare sulle personalità forti dei vari De Santis, Shaykarov  e del trascinatore di questo gruppo Giovanni Ausiello vero bomber di razza, nella classifica realizzatori dopo i due giocatori delle Stelle Marine c’è proprio lui con 21 punti gara e reduce da due grandi emozioni nelle scorse settimane, la nascita della piccola Giorgia e i suoi 39 punti nella gara contro Frosinone. Lo scoglio da superare è grande ma queste sono le partite che si giocano senza problemi mentali, ci sono 10 giocatori , un pallone, due canestri e tutto il resto non conta, noi ci crediamo. Ma sarà anche una domenica da ricordare per un altro grande evento messo in cantiere dalla grande famiglia del Basket Cassino: infatti nell’intervallo della partita la società cara ai presidenti Longo e Pagano avranno il piacere di presentare ai propri tifosi i volti della formazione del basket femminile. Grazie al gran lavoro dell’istruttrice Grazia De Rosa e da Lorenza Terenzi coadiuvata dagli sponsor  il basket femminile prenderà forma con la presentazione delle ragazze che indosseranno la nuova divisa ufficiale. Un grande passo in avanti per fornire sempre di più alla città di Cassino un bagaglio di offerte sportive di assoluto prestigio non solo riservato ai maschi ma anche alle donne. Vi aspettiamo come sempre numerosi per  sostenere ed applaudire i vostri beniamini e per coltivare il sogno di una vittoria. La gara potrà essere seguita on line tramite il sito www.italywebradio.it.
27 Dicembre 2018 0

Circoncisioni, progetto informativo delle associazioni islamiche contro gli interventi illegali

Di admin

LAZIO – “In Italia le circoncisioni clandestine sono più del 35%. Per motivi culturali, religiosi o igienici tra i 4.000 e i 5.000 bambini ogni anno vengono sottoposti alla escissione chirurgica, totale o parziale del prepuzio (fonte RAI TELEVIDEO)”.

Lo si legge in una nota del CAIL.

“Il CAIL (Coordinamento delle Associazioni Islamiche del Lazio) annuncia una serie di azioni che avranno l’obiettivo di sensibilizzare ed informare tutti coloro che sono interessati alla circoncisione maschile.

Il progetto informativo del CAIL partirà sin da subito e avrà come destinatari in prima istanza i cittadini residenti nel Lazio, ma verrà esteso in seguito al territorio nazionale. Il progetto prevede la creazione di materiale informativo cartaceo e multimediale, verrà diffuso sui social e nei luoghi di aggregazione e verrà tradotto in più lingue; verranno anche organizzati incontri formativi per i responsabili dei centri di aggregazione.

Il CAIL è in grado di indirizzare i cittadini interessati alla circoncisione maschile in centri autorizzati dove l’intervento viene eseguito da medici specialisti; l’obiettivo di questo progetto sarà anche quello di estendere questa rete censendo le informazioni relative ad altri centri / strutture ospedaliere presenti sul territorio nazionale dove questo tipo di intervento viene eseguito in completa sicurezza”.

18 Dicembre 2018 0

Sull’A1 a Cassino senza assicurazione con coltello e timbro delle Dogane: denunciato 59enne

Di admin

CASSINO –  Operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino,  nel corso di  servizi  finalizzati alla prevenzione dei reati e alla vigilanza stradale nel tratto di competenza sull’Autostrada del Sole, nei pressi del casello di Cassino ,  procedevano al controllo  di una vettura Audi A3 con a bordo il solo proprietario, un 59enne nato e residente a Molfetta (BA).

Il veicolo risultava sprovvisto di copertura assicurativa e l’uomo  immediatamente mostrava, con atteggiamento nervoso, la necessità di voler accelerare le procedure di recupero del veicolo con carro attrezzi per andare via.

Tale comportamento insospettiva i poliziotti che decidevano di eseguire una perquisizione personale e veicolare: nel portaoggetti della portiera anteriore, lato guida, veniva rinvenuto un coltello a serramanico lungo 20 cm con lama di 9 cm.

Nel bagagliaio, invece, ben occultato si rinveniva un Timbro a secco portatile con stemma della Repubblica Italiana e dicitura “Dipartimento delle  Dogane  nr. 35”, del genere di quelli utilizzati per bollette doganali e altri documenti di trasporto relativi a prodotti sottoposti ad accise in uso in zone dogana; il fermato non ha dato una spiegazione plausibile.

L’arma rinvenuta ed il Timbro venivano sequestrati, mentre il 59enne veniva  deferito all’A.G. per porto abusivo di arma bianca e possesso ingiustificato di Pubblico Sigillo/Impronta della Repubblica Italiana.

Durante la stessa notte l’attività di controllo – con personale medico della Questura di Frosinone – sulle arterie stradali della provincia ha permesso la contestazione, a tre utenti, per guida sotto l’effetto di sostanze alcooliche e, ad una persona, per guida dopo aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

 

 

17 Dicembre 2018 0

Parco degli Aurunci, approvato il Bilancio e la gestione Delle Cese De Marchis

Di admin
CAMPODIMELE – “Il Consiglio comunitario del Parco dei Monti Aurunci ha dato l’ok, all’unanimità, al bilancio di previsione 2019. Ok anche pluriennale 2019-2021”. Lo si legge in una nota del Parco Nazionale degli Aurunci. “Un bilancio perfettamente equilibrato e perfettamente in regola che volge lo sguardo agli investimenti utili e necessari allo sviluppo del Parco dei Monti Aurunci. Attenzione a quella che sarà l’attività a tutela delle aree naturalistiche e lo sviluppo delle risorse scientifiche e di ricerca all’interno delle aree di interesse. Ma anche un’attenta valutazione e azione di promozione delle peculiarità turistiche, delle tradizionali locali, ambientali e culturali che lo splendido Parco del mondo dei Monti Aurunci offre. Area naturale che abbraccia due province Latina e Frosinone, che dall’entroterra ciociaro e pontino si allunga fino alla costa marittima del sud pontino. Al consiglio della comunità del Parco hanno preso parte i rappresentanti dei comuni di Fondi, Itri, Formia, Lenola, Esperia, Pico e Campodimele. Piena coesione dei Comuni che, nonostante le diverse appartenenze politiche, hanno approvato e dato piena fiducia alla gestione Delle Cese – De Marchis. “Quello approvato per il 2019 è un bilancio equilibrato, con il pieno parere favorevole del revisore contabile. Un bilancio realistico che pone al centro dell’attività amministrativa la mission del Parco: tutelare i luoghi e promuovere la cultura ambientale, con un occhio sempre vigile al funzionamento della macchina amministrativa. Ringrazio i Comuni che hanno preso parte alla votazione che è stata unanimamente favorevole, nonostante le singole e diverse realtà politiche. Un grazie particolare al direttore del Parco, il dottor Giorgio De Marchis, sempre attento a quelle che sono le reali esigenze per la corretta gestione della macchina organizzativa e amministrativa dell’ente Parco. Dopo l’approvazione del bilancio 2019 la comunità del Parco si è data appuntamento a gennaio per il piano di assetto”. Lo ha dichiarato il presidente del parco Marco Delle Cese.
12 Dicembre 2018 0

Festa della Montagna ad Esperia, Delle Cese (Parco Aurunci): all’insegna di ambiente e tradizioni

Di admin

ESPERIA – “Tutto pronto: sabato 15 dicembre la sezione C.A.I di Esperia in collaborazione con il Parco dei Monti Aurunci e il comune di Esperia, in occasione della Festa nazionale della Montagna, ha organizzato un’intera giornata dedicata alla cultura della montagna Aurunca ed in particolar modo di quella esperiana”.

E’ quanto si legge in una nota del Parco dei Monti Aurunci.

“Un programma ricco di eventi. In particolare ci sarà una visita guidata con la professoressa Valeria Zamparelli al Museo del Carsismo a cui seguirà, nella Cappella Lauretana, una dimostrazione dei prodotti locali, una mostra fotografica delle attività montane della sezione C. A. I., infine un momento conviviale animato dalla musica del territorio Aurunco.  Appuntamento alle ore 16 nella sezione CAI di Esperia superiore in via Guglielmo”. “Quello di sabato prossimo è un appuntamento molto importante perché oltre alla promozione delle cultura delle nostre montagne e il rispetto dell’ambiente ci sarà un ricco programma riservato alle tradizioni. L’artigianato locale, la musica popolare e l’arte culinaria. Una collaborazione con la sezione CAI e con il comune di Esperia sempre proficua e rivolta alla promozione del territorio Aurunco e alla cultura ambientale”. Lo dichiara nella nota il presidente del parco dei monti Aurunci Marco Delle Cese.