Tag: denunciata

18 agosto 2018 0

Cassino, Si spoglia davanti la stazione ferroviaria. Denunciata una 40enne

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cassino hanno denunciato in stato di libertà per “atti osceni in luogo pubblico” una 40enne residente nel casertano, già censita per analoghi reati, nonché per reati contro la persona e il patrimonio e allontanamento da varie città con F.V.O.. La signora è stata bloccata dai militari operanti proprio nei pressi della stazione ferroviaria, mentre si denudava, mostrando le parti intime e i genitali davanti ai numerosi passanti, tra cui vi erano bambini. Foto d’archivio

14 giugno 2018 0

Pontecorvo, tenta la truffa alla società noleggio auto ma non fa i conti con il Gps: denunciata 35enne

Di admin

PONTECORVO – I carabinieri della Stazione di Pontecorvo, hanno denunciato una 35enne del luogo, incensurata, in quanto ritenuta responsabile del reato di simulazione di reato e tentata truffa.

L’indagata, ieri mattina, aveva sporto, presso il predetto Comando Arma, formale denuncia di furto relativamente ad  un’autovettura intestata a una società di noleggio con sede a Trento (TN), dichiarando che nella serata del 12 giugno l’aveva regolarmente parcheggiata nei pressi della propria abitazione e, durante la nottata, era stata asportata da ignoti malfattori. Il suddetto veicolo poi, è stato rinvenuto nella stessa mattinata in Sant’Antimo (NA), dai militari della locale Stazione Carabinieri.

Le mirate attività investigative svolte nell’immediatezza dai militari consistenti nell’attenta analisi del rilevatore di posizione GPS, installato sul veicolo dalla società “Alfa Evolution Technology”, ha consentito di accertare che l’autovettura, diversamente da quanto denunciato dall’indagata, dall’8 al 13 giugno, aveva circolato nelle sole Province di Caserta e Napoli.

14 giugno 2018 0

Ruba intimo in un negozio ma non passa inosservata, ragazza denunciata a Cassino

Di admin

CASSINO – Gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Cassino hanno denunciato una giovane donna, che aveva tentato di guadagnare l’uscita senza passare per le casse, dopo aver nascosto capi di abbigliamento intimo nello zaino.

La ragazza aveva finto di non essere interessata a nessuno dei capi esposti ma, in realtà, la scelta l’aveva fatta ma non intendeva pagare.

Abilmente aveva  rimosso etichette e applicazioni adesive dell’antitaccheggio; tutte tranne una. Scatta l’allarme.

Dopo gli accertamenti di rito, la merce è stata riconsegnata all’avente diritto.

11 maggio 2018 0

Mamma indigente di Cassino ruba pantaloncini per il figlio, denunciata per furto

Di admin

CASSINO – Spinta dallo stato di indigenza, una giovane mamma ha tentato ieri di rubare pantaloncini e vestitini per i suoi bambini dal negozio di un centro commerciale di Cassino. Purtroppo la legge non ammette il furto neanche in caso di bisogno reale, ecco, quindi che la donna, 24enne italiana residente a Cassino, si è ritrovata anche una denuncia per furto aggravato.

In effetti, seppure non è riuscita ad uscire dal negozio, il furto tecnicamente si sarebbe configurato nel momento in cui ha staccato il sistema antitaccheggio a 5 pantaloncini da bambini, un abito da bambino e 3 costumi. A tradirla è stato uno dei capi a cui non aveva staccato il sensore. all’uscita, infatti, è scattato l’allarme ed è dovuta tornare indietro.

I commessi le hanno trovato la refurtiva del valore di 70euro nella borsa ed hanno chiamato i carabinieri. Al loro arrivo, i militari, hanno raccolto la confessione della donna e non hanno potuto far altro che denunciarla restituendo gli indumenti al proprietario. «La legge è dura, ma è legge».

10 maggio 2018 0

Fienile e capannone abusivi a San Biagio, denunciata 64enne

Di admin

SAN BIAGIO SARACINISCO – Questa mattina a San Biagio Saracinisco, i carabinieri della Stazione di Picinisco, coadiuvati da quelli della Stazione di Atina, a seguito di verifiche tecniche eseguite presso il locale, hanno denunciato in stato di libertà una 64enne del luogo, per aver realizzato le sottonotate opere in area ricoperta da vincolo idrogeologico e paesaggistico un capannone in ferro di complessivi mq 131 circa posto su cordolo in cemento armato dell’altezza di 3,40 metri, poiché costruito in totale difformità al progetto approvato dal Genio Civile ed al permesso a costruire rilasciato dall’ Ufficio Tecnico comunale; realizzato anche un fienile in blocchi di cemento, di complessivi mq 51 circa ed un’altezza di mt. 2,30, senza alcuna autorizzazione o permesso a costruire.

I manufatti del valore complessivo quantificabile in euro 40.000 circa, sono stati sottoposti a sequestro preventivo.

21 aprile 2018 0

Cassino, bimba rischia di cadere dal secondo piano: denunciata la madre

Di admin

CASSINO – I bambini sono imprevedibili. Ben lo sa chi ne ha almeno uno e, lo sa anche la madre di una bambina di circa 2 anni e mezzo che, qualche giorno fa, è rimasta aggrappata al davanzale del secondo piano.

articolo precedente

Durante un momento di distrazione della mamma, la bambina è salita su un tavolo, di lì sul davanzale e poi, giù dalla finestra se non si fosse retta al marmo. Sotto i testimoni, ed in particolare un vigile del fuoco fuori servizio, si organizzavano per i soccorsi, la donna si è accorta di quanto stava accadendo e ha mesos in salvo la piccola. Un sospiro di sollievo per aver salvato la figlia ma, purtroppo, la disattenzione le è costata una denuncia per abbandono di minori,di anni 3.

Ermanno Amedei

21 aprile 2018 0

Ventenne cinese sottratta a giro di prostituzione a Cassino, denunciata connazionale 52enne

Di admin

CASSINO – Una ragazza di 20 anni, di nazionalità cinese, clandestina in Italia, è stata sottratta dagli agenti del commissariato di Cassino ad un giro di prostituzione.

Gli uomini del dirigente Alessandro Tocco hanno individuato l’appartamento in cui la ragazza si prostituiva in via Arigni denunciando una sua connazionale 52 enne per favoreggiamento alla prostituzione.

Nella perquisizione dell’appartamento gli agenti hanno trovato e sequestrato oltre 1000 euro in contanti e scatole di preservativi. I clienti arrivavano all’appartamento di via Arigni rispondendo agli annunci pubblicati sui giornali locali e su siti web.

19 marzo 2018 0

Casa del sesso a Ferentino, sorpresi trans, clienti e denunciata la locataria (unica donna)

Di admin

FERENTINO -Dai sexy annunci sui giornali, fino agli appartamenti in cui avviene la prostituzione e, soprattutto, chi la favorisce.

Questa mattina a Ferentino, i carabinieri hanno feferito un 40enne, brasiliano residente a Roma ed una 54enne residente a Frosinone, poiché ritenuti responsabili di favoreggiamento della prostituzione.

Le indagini condotte dai militari operanti, svolte mediante specifici servizi di osservazione e censimento dei clienti, hanno permesso di acquisire univoci e coincidenti elementi di colpevolezza nei confronti degli indagati ed a seguito di un controllo presso l’abitazione di Ferentino dalla 54enne, hanno accertato che quest’ultima aveva concesso in locazione un immobile con un canone sproporzionato rispetto a quello di mercato senza peraltro effettuare le volture delle relative utenze.

Contestualmente i militari hanno rilevato la presenza nell’appartamento di un avventore di anni 29 residente a Fiuggi, nonché la presenza di altri quattro connazionali del suddetto indagato 40enne, che esercitavano abitualmente la prostituzione con avventori occasionali che aderivano agli annunci pubblicati.

Nel medesimo contesto veniva sottoposto a sequestro materiale contraccettivo ed oli  erotici.

17 marzo 2018 0

False dichiarazioni di ospitalità, denunciata 49enne di Aquino

Di admin

 

AQUINO – False dichiarazioni di ospitalità per permettere a cittadini stranieri extracomunitari di avere un domicilio per poter ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno.

Gli agenti del Commissariato di Cassino diretti dal vice questore Alessandro Tocco, indagando su alcuni casi sospetti, hanno denunciato una donna 49enne di Aquino.

Troppe le dichiarazioni di residenza; gli agenti di polizia hanno verificato che i beneficiari “dichiarati” dalla 49enne all’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza e ernao falsamente alloggiati presso il suo domicilio.

8 marzo 2018 0

Due cuori e una capanna dello spaccio a Piedimonte, arrestato lui e denunciata lei

Di admin

PIEDIMONTE SAN GERMANO – Questa mattina i carabinieri di Piedimonte San Germano comandati dal maresciallo Santino Messore e i colleghi del NORM della Compagnia di cassino, comandati dal capitano Ivan Masatromanno, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cassino hanno arrestato un 42enne del luogo, già censito per estorsione, truffa, furto, usura e stupefacenti, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.  Per gli stessi reati veniva deferita in stato di libertà anche la moglie dell’arrestato, 38enne, già censita per stupefacenti, furto, e ricettazione.

L’indagine trae origine da un’attività info-investigativa che permetteva di individuare, in maniera sempre più consistente, un movimento di persone attorno alla casa della coppia

I militari, quindi hanno cominciato a controllare il via vai di persone constatando che si trattava in larga parte di consumatori di droga della zona e, nel corso delle indagini, è stato verificato anche la cessione di dosi di eroina e cocaina. Nella circostanza, sono stati segnalati, alla competente Prefettura, altri 4 soggetti quali assuntori di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato associato alla Casa Circondariale di Cassino.