Tag: diverso

4 dicembre 2017 0

Studiare in Europa, cresce la scelta per una laurea in un Paese diverso dall’Italia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

REDAZIONALE – Quando si tratta di investire sul proprio futuro professionale, il peso di una scelta non è mai lieve e il timore di affrontare un percorso che poi non possa rivelarsi come le attese e le speranze inizialmente maturate, inducono gli studenti ad attente riflessioni. Si cercano e si ascoltano esperienze di altri amici o colleghi, si naviga con attenzione nel mare di proposte, accompagnati da un grande desiderio di affermazione, che non sia precaria ma solida. È il caso di chi si accinge a scegliere un percorso di formazione universitaria. Studenti giovanissimi, ma non solo, pronti ad investire su se stessi anche con la valigia in mano. In Italia, nonostante il panorama delle Università sia vastissimo, è in crescita il numero di coloro che si spostano in altri Paesi europei per conseguire una laurea. A muovere questa decisione molteplici motivazioni. Nei paesi dell’Est, con forte riferimento alle università della Romania, vengono offerte delle condizioni estremamente favorevoli ed il costo della vita è sensibilmente più basso rispetto ad altri contesti. I poli universitari rumeni sono davvero moltissimi e gli spazi per studenti italiani non sono assolutamente limitati, ma anche in forte crescita e diffusione. A spingere coloro che intendano conseguire una laurea o anche specializzazioni post universitarie verso i centri della Romania anche un ulteriore elemento, non da poco: la possibilità di studiare in un contesto internazionale. L’esperienza in un Paese estero è già di per sé formativa e si tratta di un’ occasione di crescita comunque da non sottovalutare. I vantaggi partono dalla possibilità di apprendere una nuova lingua, usi e costumi, tradizioni di un paese differente dal proprio, ma anche mettersi alla prova di fronte a sfide del tutto nuove. E non ultimo confrontarsi con realtà lontane da casa. L’equipollenza dei titoli e delle professioni tra gli dell’Unione Europea come stabilito dalla “Convenzione sul riconoscimento dei titoli di studio relativi all’insegnamento superiore nella Regione europea”, nota come Convenzione di Lisbona, con ratifica italiana,  offre gli strumenti ulteriori per tornare poi in Italia ad esercitare la professione o a cercare semplicemente un’omologazione grazie ad un sistema normativo all’avanguardia ormai.

Fra i corsi di laurea più gettonati figurano quelli di Odontoiatria, Medicina, Farmacia, Scienze infermieristiche, Ostetricia, Fisioterapia e Radiologia. Ricordiamo si tratta di studi che formano figure professionali altamente richieste dal mondo del lavoro. Ma il paniere di offerta formativa è decisamente ampio con possibilità di conseguire anche altre lauree.

Cliccando ad esempio sul sito universitaromania.eu saranno visibili numerose informazioni per capirne di più sul mondo della formazione universitaria in Romania anche in considerazione del rapporto di partnership con le università del posto.

Oltre ai corsi di laurea vengono spiegate  dal team di esperti e consulenti la durata dei corsi e le modalità per accedere alle Specializzazioni in Medicina per esempio, con la programmazione di date entro le quali presentare richiesta di iscrizione.

Uno degli appuntamenti per il nuovo anno accademico è ad esempio  la tappa di iscrizione per i corsi di odontoiatria, della durata di 6 anni o fisioterapia della durata di 3 anni; il termine ultimo è il 30 marzo; si tratta di corsi creati appositamente per studenti italiani.

Molto richiesta, tra l’altro, anche la formazione per ottenere l’abilitazione all’insegnamento, unica via per avvicinarsi al posto di ruolo in ambito scolastico e quindi stabilizzazione.

Chi sceglie di studiare all’estero è sempre alla richiesta di un servizio di orientamento non solo per la scelta dell’università, ma anche per gli aspetti burocratici. Su universitaromania.eu è possibile trovare anche note di chiarimento su questo fronte.

A questo punto non resta che decidere cosa fare del proprio futuro e soprattutto, fatto più importante, con piena consapevolezza del ventaglio di scelte; sul sito universitaromania.eu si possono chiedere tutte le informazioni mediante il form dei contatti presente su questa pagina: http://www.universitaromania.eu/contattaci/

30 aprile 2010 0

Oggi c’è un clima diverso

Di redazione

Oggi c’è un clima diverso. L’avete sentito anche voi? Io sì, qui a Bologna il sole irradia una luce nuova, più calda, più densa…è estate ormai. L’inverno, è spalle e il freddo che quest’anno ha faticato ad andar via sta lentamente scivolando via dai nostri ricordi. Si sente aria di mare, tra poco è il primo maggio, grande festa, week end di partenze, ponte di vacanza, chi verso le coste, chi nell’entroterra, l’Italia si muove. Ci sono più bambini per le strade, i giardini si animano di gioia, grida e allegri schiamazzi. I gatti escono timidamente da sotto le auto, qualche cane tenta di tirare un po’ il guinzaglio per poter correre verso una fontana, le persone anziane sorridono supervisionando lo scenario e i giovani pensano chi in un modo chi nell’altro “questa è la mia vita, la devo vivere” Elsa

Che bella giornata. E’ primavera, siamo in aprile, il sole splende, gli uccelli cantano, ed è il mio compleanno. Ci siamo ritrovati con i miei famigliari a pranzo; oggi è raro con i tempi frenetici che il mondo moderno impone, eppure l’affetto, il calore e la presenza delle persone amate sono i doni più preziosi che vorremmo continuare a ricevere per tutta la vita. Non importa quanti anni abbia, perché questo sentimento non è proprio di una età ma dell’essere umano. La felicità a volte è fatta di piccole cose, gesti semplici, una carezza, un bacio, una lettera, un pranzo cucinato in modo diverso dagli altri giorni, se si può il piatto preferito con un contorno saporito, un dolcetto per finire e le candeline: poche o molte che siano soffiarci sopra è sempre una gioia. Elsa Emilienne Anne Niola